Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Aviaria: Zanoni, fermiamio la caccia

| 27 agosto 2013 | 31 Comments

zanoni andrea - IDVAviaria, l’eurodeputato Zanoni: “Fermiamo la caccia per prevenire la diffusione del virus”
Andrea Zanoni ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea dove punta il dito contro la movimentazione di migliaia di volatili vivi utilizzati come richiami

Per difendersi dall’aviaria sospendiamo la caccia in Emilia Romagna. E’ l’eurodeputato Idv, Andrea Zanoni, ad intervenire sul suo sito web dopo i casi d’influenza tra volatili che hanno colpito alcuni allevamenti del bolognese e ferrarese nei giorni scorsi, rendendo pubblica l’interrogazione presentata alla Commissione Europea. “La movimentazione”, scrive, “nell’area colpita dal virus, di migliaia di uccelli vivi utilizzati come richiami nella caccia e di uccelli selvatici morti abbattuti nella caccia”, spiega il deputato eletto nella circoscrizione Friuli-Veneto-Emilia Romagna, “non è compatibile con le misure di prevenzione e salvaguardia previste dalle normative comunitarie. La Commissione faccia sospendere in via cautelativa la caccia”.

L’apertura della stagione venatoria è vicina e Zanoni si dice molto preoccupato per le conseguenze che la circolazione di migliaia di uccelli potrebbe avere sulla diffusione del virus. “Verranno movimentate tra l’Emilia Romagna, il Veneto, il Friuli Venezia Giulia, la Lombardia e la Toscana migliaia di anatre ed altri uccelli utilizzati come richiami vivi nella caccia e centinaia di migliaia di anatre selvatiche verranno abbattute – ha spiegato – La Commissione ritiene la circolazione, nell’area colpita dal virus, di migliaia di uccelli vivi utilizzati come richiami nella caccia, di uccelli selvatici morti abbattuti nella caccia, di uccelli destinati alle fiere ornitologiche compatibile con le misure di prevenzione e salvaguardia previste dalle normative comunitarie? Come misura preventiva e cautelativa, l’Europa chieda la sospensione di ogni attività di caccia agli uccelli migratori e ogni fiera degli uccelli nelle regioni interessate dal virus dell’influenza aviaria”.

La richiesta di Zanoni arriva dopo che la Regione Emilia Romagna, in via precauzionale, ha sospeso tutte le fiere di uccelli in programma nei prossimi mesi sul territorio: “Hanno capito che gente ed espositori che vengono da tutte le parti con uccelli e anatre sarebbero stati il miglior modo per diffondere l’epidemia in ogni dove. A rischio non ci sarebbero solo gli animali selvatici e la biodiversità ma la sorte degli uccelli da allevamento e soprattutto la salute di tutti i cittadini. Ora deve essere sospesa anche la caccia, altro veicolo del virus”.

“Vediamo se i cacciatori metteranno davanti ancora una volta la loro cosiddetta “passione” rispetto alla tutela della salute di tutti: a volte mi chiedo se vogliono veramente bene ai loro figli e nipotini”, ha concluso, “ora hanno l’occasione di dimostrare di avere dei valori che non sono solo quelli di sparare ad animali selvatici sempre più in difficoltà a causa della distruzione ambientale da parte dell’uomo e dei cambiamenti climatici. Invito la Regione a pensare seriamente al blocco della stagione venatoria: non c’è interesse che tenga di fronte alla salute umana. Come al solito, altrimenti, saranno i cittadini a pagare”.

Sono tre gli allevamenti dove a metà agosto sono stati rilevati tra polli e tacchini virus sottotipo H7N7: ad Ostellato (Fe) con 128.000 galline ovaiole, Mordano (Bo) con 586.000 galline ovaiole e Portomaggiore (Fe) con 18.000 tacchini. Tutti questi animali sono stati uccisi su disposizione delle autorità: “Il danno causato da questi abbattimenti verrà indennizzato dallo Stato e, quindi, saremo ancora una volta noi cittadini a pagare – ha incalzato Zanoni – Le autorità italiane e locali, in questi anni non sempre hanno adottato tutte le misure necessarie ed utili ad evitare il diffondersi del contagio di questo potenziale pericoloso virus. Anzi, sono state attuate delle ingiustificate, incomprensibili, quanto pericolose deroghe al regime di prevenzione della propagazione del virus per accontentare i cacciatori che si avvalgono di richiami vivi e per permettere le fiere degli uccelli”.

di Davide Turrini

http://www.ilfattoquotidiano.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: Emilia Romagna, Generale, Toscana, Veneto

Comments (31)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. peppol@ scrive:

    ricordo che l aviaria nel 2005 doveva fare 200.000.000 di morti secondo questi cervelli, invece servi solo a far guadagnare le case farmaceutiche sui vaccini inefficaci…e li paghiamo pure

  2. franc scrive:

    Ma zanoni non ha mai fatto i conti sulla incidenza che possono avere gli uccelli da richiamo in rapporto agli uccelli che nei prossimi mesi inizieranno la migrazione quali veicolo per la possibile trasmissione del virus tenendo conto che nelle zone già circoscritte non è possibile movimentarli?
    Perdipiù gli uccelli da richiamo vivono in uno spazio ristretto per cui hanno molte meno probabilità di incontrare e contrarre il virus rispetto ad un uccello in libertà che vive su territori aperti. Nessuna ordinanza infatti può vietare agi uccelli migratori di transitare sui territori considerati infetti.
    Tenendo conto anche solo di queste semplici considerazioni si capisce facilmente come il buon zanoni, non avendo nulla di meglio da fare, ci proponga anche quest’anno la chiusura della caccia, vendendo fumo nero per focacce fragranti.
     

  3. claudio ge scrive:

    casomai la caccia sarebbe un intervento di controllo e monitoraggio, scienziato dei miei c…..ni     o la vuoi fare arrivare sino in Africa?
    A proposito quando spariranno questi di questa formazione parassita politica? (f) (f)

  4. claudio ge scrive:

    oppure per difendere i ns anziani dalle influenze a volte letali, proponi di fare la guerra alla Cina, Vietnam e India :mrgreen: :mrgreen:

  5. Baghy scrive:

    Secondo me e senza alcuna polemica credo che dare spazio a questo personaggio  alle assurdità che propone sia solo tempo perso e pubblicità gratuita, a lui e alle sue proposte. Baghy

    • Giannirm scrive:

      Bravo Baghy è proprio come dici. Solo sui siti venatori si risponde alle sue assurdità, sul Fatto Quotidiano dove cè questa notizia, sono in 3 ad avere commentato su quest’argomento, questo sta a significare che i lettori sono stufi di questi personaggi allarmisti, se ci saranno sviluppi su questa comune malattia dei polli, sarà il Ministero della Salute a prendere i dovuti provvedimenti.

  6. cele scrive:

    tutti i giorni ne inventa una!!

  7. Peter scrive:

    Bravooooooooooooooooooooooooooooooo……………………………. le vuole 100 lire così si compra il gelato? Ma se già i sanitari si sono affrettati a dire che il virus in questione non è pericoloso per l’uomo e che un contagio è praticamente di là da venire, questo da dove se ne esce? Ha bisogno di visibilità diversamente si sente male.

  8. Renzo scrive:

    Non sono avvezzo a parlare in questo modo, specialmente pubblicamente ma ora devo dire una cosa : L’altro ieri ho cenato un poco pesante con amici e oggi qualche flautolenza è inevitabile PROPORREI DI CHIUDERE LA CACCIA PER NON ESSERE COLPITI DA GAS NERVINO .
    MA E’ POSSIBILE FAR FUNZIONARE QUALCHE MATERIA GRIGIA OPPURE PER CERTA GENTE E’ COSI’ OSTICO ? 
    Se non ci fosse da piangere si potrebbe morire dal ridere . Secondo me è colpa dell’alimentazione mediterranea , altrimenti non vedo altre soluzioni. Ci vorrebbe uno studio approfondito 

  9. Renzo scrive:

    Aggiungo : controllate come vivono le galline , in che stato sono e come sono controllate e con quale grado di pulizia, E STATE ATTENTI CHE LI VICINO NON SI ANNIDANO TROPPI PIPISTRELLI …. PERCHE E’ COLPA LORO ! ANCHE SE NON HANNO COLPE E VANNO PROTETTI CON TUTTI I SISTEMI 

  10. ghibli scrive:

    io sono stato diverse volte in questi allevamenti  e la prevenzione è maniacale, indossare tute , pulizia e disinfettanti prima di entrare non vengono lesinati
    mi sembra quasi impossibile un’infezione di questo genere provocata dagli uccelli migratori e poi contemporaneamente in tre allevamenti distanti 40 /50 km uno dall’altro
    che non siano stati certi uccellacci ad infettarli?

  11. renato scrive:

    Questo si aggrappa a tutto pur di limitare o far chiudere al caccia fa solo il suo gioco , quello che non sono capaci di fare tutte le associazioni venatorie per mandarci a caccia dignitosamente.
     

  12. jagher1 scrive:

    io …. non mi arrabbierei più di tanto con lui…. lui fa il suo… e scusate anche bene…… magari averne di rompicoglioni cosi dalla nostra parte!!!!!! quante associazioni hanno ribatutto??????

  13. Terfiro scrive:

    Zanoni l’aviaria l’ha già presa e gli ha colpito il cervello. Isolatelo.
    Quante cavolate spara e cosa non farebbe per colpire la caccia, è veramente puerile e ridicolo.
    Il brutto è che per stare dove è, noi lo paghiamo.  :evil: :evil:

  14. Carlo scrive:

    Perché non facciamo un bel referendum per mettere uno sbarramento al 10% alle prossime elezioni ? Così un po’ di gente va a lavorare. Anche perché se non rappresenti almeno il 10% degli italiani non puoi decidere niente …..  Un saluto a tutti

  15. Giovanni59 scrive:

    …cosa può o vorrebbe fare una persona messa al posto giusto….impariamo!!! :oops:

  16. Cacciator cortese scrive:

    ..non merita offese..perchè le stesse.. si offenderebbero. :!:

  17. laser scrive:

    Ecco cosa e quanto riesce a fare una persona VERAMENTE MOTIVATA (purtroppo per noi).
    Dobbiamo imparare e deciderci una volta per tutte a mettere nostre persone nei posti che contano, cacciatori come NOI, NON CACCIATORI DI VOTI E BASTA.

  18. matteo scrive:

    te pareva che all ormai porte della caccia esce fuori il solito zanoni in cerca di voti dagli animalisti!!!nn hanno chiuso la caccia nel 2005 che era più eclatante!!!mamma mia quando vanno fuori dai maroni sta gente che fa pena!!

  19. matteo scrive:

    e poi che epidemia e nn hanno trovato selvaggina ammalata ma polli da allevamento!!!e come mettere mille persone in una stanza e logico che si ammala!figurati negli allevamenti che sono accalcate e logico che si ammalano!!

  20. Giacomo scrive:

    Andrea Zanoni, ad intervenire sul suo sito web dopo i casi d’influenza tra volatili che hanno colpito alcuni allevamenti del bolognese e ferrarese
    —————————————————————————————
    E certo che per diendersi la tattica usata è che, la migliore difesa è l’attacco ! :roll:   . Come mai chi di dovere non hanno visto quello che succedeva in questi allevamenti di polli ! E certo che le responsabilità ci sono per un malattia che potrebbe essere dannosa per I CITTADINI TUTTI e sicuramente non può essere addebitata ai cacciatori che non c’entrano niente. Mi stavo chiedendo appunto, chi avrebbe douto difendere i polli andando a sindacare negli allevamenti. :mrgreen:   Salutiaaamo
     

    • laser scrive:

      Giustissimo Giacomo, ora vediamo quante AAVV o sinadacato di cacciatori che dir si voglia, avra’ la volontà di segnalare questo a chi di competenza e di informare i cittadini.

  21. ennio scrive:

    uno dei  primi provvedimenti da adottare per contrastare efficacamente queste epidemie sarebbe  fermare questi personaggi dalle  menti eccelse come Zanoni e altri  ………

  22. Bepi scrive:

    Zanoni dovresti fermare i migratori che si potrebbero infettare non la caccia, ma quello che faceva i miracoli lo hanno messo in croce!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  23. Ladron scrive:

    Deve essere paesano di zaia si sono infettati a vicenda o abusano col prosecco aie!!!!!!!!!!!!!!!

  24. *Antonio scrive:

    Ma ci rendiamo conto che questo “scaldasedia” non perde occasioni per attaccare i cacciatori ? e ancora, come è possibile che nessun nostro rappresentante prenda “iniziativa opportuna” affinchè questo “perditempo” si dedichi a tutt’altre  faccende?
    E’ veramente assurdo che un parlamentare europeo non faccia altro che presentare richiesta avverse all’esercizio venatorio un giorno si e… l’altro pure.
    Che qualcuno si dia da fare, le idiozie di questo tizio, di questo passo, potrebbero farci male davvero. *cacciatore a vita

Leave a Reply


+ 9 = 15

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.