Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Fidc Caserta sulla sospensione della preapertura

| 29 agosto 2012 | 47 Comments

Il TAR Campania sospende la preapertura della caccia in Regione: un’ennesima beffa per il mondo venatorio campano. Con atto monocratico del giudice Alfonso Graziano il TAR, accogliendo il ricorso del WWF, sospende in via cautelare l’efficacia del calendario venatorio regionale e fissa l’udienza per la discussione al 12 settembre p.v..
E’ UNA TELENOVELA CHE ORMAI SI RIPETE CON PUNTUALITA’ ANNUALE.
I cacciatori sono stanchi di essere presi in giro, vilipesi da una struttura regionale inadempiente, incapace di motivare le proprie scelte e di difendere i propri deliberati.
I PARERI DELL’ISPRA non rappresenteno il vangelo e possono essere sicuramente disattesi,ma la Regione ha l’obbligo di supportare le proprie decisioni con dati e studi riconosciuti. E’ ovvio che in assenza di riferimenti tali da giustificare il perchè ci si è discostati dai suggerimenti dell’ISPRA, ovvero in mancanza di atti previsti per la valutazione ambientale, si espone il fianco a ricorsi giurisdizionali comequello messo in campo dal WWF, con esiti ormai noti.
Il mondo venatorio è esasperato, deluso, e non tanto perchè gli vengono sottratte alcune giornate di caccia, per altro di appostamento e ridotte negli orari, ma perchè non riesce ad avere più certezze sui tempi, sui luoghi e sulle specie ove poter svolgere la propria passione. Adempimenti burocratici sempre più certosini, limitazioni, barriere, una politica incapace di leggere gli indotti che genera il mondo venatorio e comprende le potenzialità e la progettualità (collaborazione nella prevenzione incendi, ricostituzione degli abitat e delle presenze faunistiche, programmi per la messa di colture a perdere, corsi di formazione per cacciatori e censori faunistici, etcc…) stanno mettendo a dura prova una realtà che ha, forse, il torto di avere la passione innata per la caccia, passione che paga profumatamente allo Stato, alla Regione, alle Province, agli ATC.

I CACCIATORI VERSANO ANNUALMENTE CIRCA 114 MILIONI DI EURO ALLO STATO, OLTRE 4 MILIONI DI EURO ALLA REGIONE, CIRCA 1 MILIONE E MEZZO DI EURO AGLI ATC, E DI QUESTI SOLO UNA UNA PICCOLA PARTE E’ IMPEGNATA, PER ALTRO MALAMENTE, PER FINALITA’ PREVISTE DALLA LEGGE, E CREANO UN INDOTTO ECONOMICO IN ITALIA DI CIRCA CIRCA 3 MILIARDI E MEZZO DI EURO.

Molti sono gli Enti e le Associazioni che ricevono benefici con la presenza dei propri rappresentanti nelle Commissioni, negli organismi, ivi compreso il mondo ambientalista pronto a “sparare” contro i cacciatori, ma assolutamente sordo a comprendere la legittima passione.
Alla Regione si chiede un intervento immediato a difesa ed a conferma delle proprie scelte, per altro in linea con il documento ORNIS ed i dati del KEY CONCEPTS, riconosciuti a livello europeo, per riprendersi quelle prerogative decisionali troppo spesso negli ultimi tempi messe in discussione in sede giudiziale.

FEDERCACCIA CASERTA

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

Tags: , ,

Category: Campania, Federcaccia

Comments (47)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Dino scrive:

    ma che devo dire….
    solo comunicati, mi sono pure stufato. 

  2. PASK scrive:

    …….bene FEDERCACCIA CASERTA …. è passata più di una settimana da quando siamo al corrente della sospensione ……DA ALLORA COSA AVETE FATTO..???
    Oggi mi scrivete un’esternazione che non ha alcun senso ……LO SAPPIAMO TUTTI QUELLO CHE E’ SUCCESSO E CHE SUCCEDE DA MOLTI ANNI…..
    CI SERVONO SOLUZIONI.., AZIONI..,INTERVENTI CONCRETI.., NON COMUNICATI O LETTERINE CHE LASCIANO IL TEMPO CHE TROVANO …..SCRITTE SOLO PER SALVARE LA FACCIA DAVANTI AI CACCIATORI CHE DOVRESTE TUTELARE.
    LA SETTIMANA SCORSA C’ERANO I PRESUPPOSTI, VISTA L’IMMINENTE RIUNIONE DI GIUNTA REGIONALE, PER SALVARE ALMENO GRAN PARTE SE NON TUTTA LA PREAPERTURA ……..COSA AVETE FATTO ???……
    ….. IL COMUNICATO DI OGGI!!!
    SALUTI 

  3. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    Allora cominciate a fare qualcosa dato che siete la prima associazione venatoria italiana o forse vi interessa solo qualche poltrona nei posti che contano. Federcaccia = Il male della caccia

  4. Dino scrive:

    diciamo che essendo la prima, si assume le responsabilità maggiori, una cosa è certa però… le altre associazioni non sono di meno.

  5. Radere igor scrive:

    Salutiamo e ringraziamo il presidentissimo Nazionale. :mrgreen: :mrgreen:

  6. Giacomo scrive:

    A TUTTI I CACCIATORI DELLA REGIONE CAMPANIA E PROVINCIA DI SALERNO  AGRO NOCERINO SARNESE. Se ne parlerà questa sera :
    ————————————————————————————-
    MERCOLEDI 29 AGOSTO c.m. ore 20,00 presso la sede PDL di Nocera Inferiore ubicata in Piazza Diaz palazzo ex Upim, si terrà un incontro con tutti i cacciatori per discutere dei provvedimenti presi dall’ATC 2 aree contigue nei confronti dei cacciatori residenti nell’ATC 1. Parteciperanno l’assessore regionale caccia, alcuni assessori provinciali e regionali il presidente caccia e pesca della provincia di Salerno.
    FACCIO APPELLO ai cacciatori Campani e della provincia di Salerno  e di questo sito di non mancare a questa importantissima riunione politica dove si potrà discutere finalmente in modo diretto con i nostri politici. :twisted:  :wink:  Salutiamo  
    FACCIO PRESENTE CHE RISPETTO AGLI AVVISI PRECEDENTI CHE HO POSTATO LA DATA E’ STATA SPOSTATA A MERCOLEDI 29 AGOSTO ore 20. Risalutiamo   

  7. Giacomo scrive:

    8-O  Meno male che ci siete voi della Fidc di Caserta ! Noi di questo sito queste cose non le sapevamo, mille grazie. :mrgreen:  Vediamo se andate a dirle questa sera alla riunione che ho postato sopra e mi rivolgo ai presidenti Fidc Caserta in special modo. :wink:  Salutiamo

  8. un cacciatore scrive:

    FEDERCACCIA SCRIVE: I PARERI DELL’ISPRA non rappresenteno il vangelo e possono essere sicuramente disattesi,ma la Regione ha l’obbligo di supportare le proprie decisioni con dati e studi riconosciuti. Ad onor di trasparenza per il rispetto di tutti i cacciatori, FEDERCACCIA siede al tavolo tecnico della regione (C.T.V.F.R.) come tante associazioni (EPS; ARCICACCIA: ITALCACCIA; LIBERACACCIA) , volete spiegare perché avete approvato in comitato n. 5 giornate alla tortora nell’ultima seduta del 15.06.2012 pur essendoci il parere dell’ISPRA negativo la quale consigliava solo 3 giornate? Quindi, in netto contrasto con il parere negativo dell’ISPRA a non oltre  le 5 giornate del calendario sospeso, svelato il mistero. Allora cosa andate a fare in C.T.F.V.R. a prendere solo la presenza e basta. (:-p) (:-p) (:-p)  

  9. Dino scrive:

    un cacciatore, parole sante…

  10. Eps scrive:

    Cari Ccciatori Campani
    qua, il problema non e’ fare i primi o gli ultimi, perche’ se fosse cosi’ facile, pure io vi direi, che ieri, non oggi, la giunta regionale, ha approvato un nuovo calendario venatorio, 3 giornate di preapertura a tortora,2/5/9 e due giornate a quaglia poi apertura generale la terza domenica di settembre.
    Ma il problema, se mi consentite, e’ piu’ di carattere generale, ma come pensiamo di gestire la pianificazione e la programmazione faunistico venatoria per 40.000 mila cacciatori campania, con questi soggetti…….. che avete ben conosciuto: chi si vende per quattro fagiani pronta caccia, chi si improssisa consulente non so di cosa, chi si improvisa deus ex machina del foro …..imperiale forse….. ma dove vogliamo arrica’…. ridiamo la caccia ai cacciatori, ed impariamo a fare poche polemiche e piu’ i fatit….e’ molto facile leggere un verbale, per poi pontificare, ma a quei pseudo giudici che costantemente sono parcheggiati davanti ad un bar od altra attivita’ ricreativa, vorrei dire, ma voi, cosa avete fatto per realmente cambiare le sorti di una gestione che come dite voi, e’ corrotta e vecchia ed obsoleta…..
    Se me lo spigate, farete cosa gradita ed atto dovuto a tutti….
    Salutiamo Cordialmente
     
     
     

    • un cacciatore scrive:

      Egr. EPS, voglio precisare che nella seduta del 15.06.2012 risulta che Lei ha abbandonato il C.T.F.V.R.. Avete un bel coraggio ad elevarvi a presidente regionale di questa associazione che dovrebbe COME TUTTE fare gli interessi della caccia. Aggiungo inoltre, che è possibile uno stop alla caccia in Campania anche oltre l’apertura generale, e questo grazie all’assenza di politica venatoria che dovrebbe essere a servizio di tutti i cacciatori e che non vuole entrare nelle vostre teste proprio per quella politica della così detta “pronta caccia” cui Lei fa riferimento e cioè alle cassette di polli che non avete mai voluto combattere poiché correi TUTTI. Chi è senza peccato scagli la prima pietra. Grazie per la fine della caccia in Campania.  

      • Eps scrive:

        Cari Cacciatori Campani
        qua, il problema non e’ fare i primi o gli ultimi, perche’ se fosse cosi’ facile, pure io vi direi, che ieri, non oggi, la giunta regionale, ha approvato un nuovo calendario venatorio, 3 giornate di preapertura a tortora, 2/5/9 e due giornate a quaglia, poi apertura generale la terza domenica di settembre.
        Ma il problema, se mi consentite, e’ piu’ di carattere generale, ma come pensiamo di gestire la pianificazione e la programmazione faunistico venatoria per 40.000 mila cacciatori campania, con questi soggetti…….. che avete ben conosciuto: chi si vende per quattro fagiani pronta caccia, chi si improvvisa consulente non so di cosa, chi si improvvisa deus ex machina del foro …..imperiale forse….. ma dove vogliamo arriva’…. ridiamo la caccia ai cacciatori, ed impariamo a fare poche polemiche e piu’ i fatti….e’ molto facile leggere un verbale, per poi pontificare, ma a quei pseudo giudici che costantemente sono parcheggiati davanti ad un bar od altra attivita’ ricreativa, vorrei dire, ma voi, cosa avete fatto per realmente cambiare le sorti di una gestione che come dite voi, e’ corrotta e’ vecchia ed obsoleta…..
        Se me lo spigate, farete cosa gradita ed atto dovuto a tutti….
        Ricordo ancora, che nel calendario venatorio sono state inserite 3 mezze giornate a tortora e 2 a quaglia, che quando uno abbandona un consesso, puo’ sortire piu’ effetto questo che rimanere in una discussione che non porta a niente, che il CTFVR esprime parere solo e semplicemente consultivo e non legifera in maniera di calendario venatorio, ma queste sono solo delle considerazioni per chi vuole cercare di capirci qualcosa, non per chi cerca solo la polemica tanto per……… Vi anticipo che la settimana prossima ne vedrete e ne vedremo delle belle, sia in regione campania, che in tutte le regioni di Italia. (fnisce l’era della pre apertura, rassegnamoci)
        Salutiamo Cordialmente

        • un cacciatore scrive:

          Egr. EPS, ma credi davvero che siamo ignoranti e vuoi far credere quello che non’è!!!! Le giornate alla tortora APPROVATE dal C.T.F.V.R. sono esattamente 5 e non 3. Ad ogni chiarimento si riporta quello che rimane del calendario sospeso appunto nel merito delle giornate oltre quelle consigliate dall’ISPRA. Magari, se invece di abbandonare la seduta avrebbe Lei fatto rilevare il parere dell’ISPRA a 3 giornate anche con il voto contrario dei suoi colleghi, avrebbe però oggi guadagnato non pochi riconoscimenti avere fatto il proprio dovere verso i cacciatori TUTTI  seno al C.T.F.V.R. del 15.06.2012.
          Per ogni chiarimento anche per Lei:

          PREAPERTURA
          Nei giorni 1, 2, 5, 12 e 13 settembre 2012 è consentito l’esercizio venatorio alla specie tortora
          (Streptopelia turtur), soltanto da appostamento temporaneo e fino alle ore 13:00; soltanto nei
          giorni 12 e 13 settembre 2012 è consentito l’esercizio venatorio anche su quaglia (Coturnix
          coturnix) fino alle ore 13:00. (:-p) (:-p) (:-p)

        • Eps scrive:

          Ma tu pensi, che sommando 5 mezze giornate, che equivalgono a 2 giornate e mezzo, che sono inferiori a 3 giornate, sarebbe servito a risolvere il problema della pre apertura. Ma hai dimenticato, che quando e’ uscito il calendario venatorio, sono piombate migliaia di critiche sulla scelta delle mezze giornate, e credi che se fossero state previste solo 3 giornate di preapertura le cose fossero andate diversamente. E con la Valutazione di Incidenza come la mettiamo, o pensi che quella non serviva……… ti ricordo, che la proposta di calendario e’ discesa dagli uffici che hanno tenuto conto di tutti gli aspetti legali, poi il parere V.I. ha tardato, e quello che conosciamo e’ dei giorni nostri……. ma fattene una ragione……… la polemica e’ solo pretestuosa e tu lo sai bene…salutami Tonino!!!

        • un cacciatore scrive:

          Peccato che il Giudice non ha saputo interpretare il vostro pensiero. La V.I. (Valutazione di Incidenza) non c’entra assolutamente nulla rispetto alla sospensiva. Abbiate il coraggio di ammettere l’errore, poiché i veri rappresentanti in nome di molti altri, sono quelli che ammettono l’errore.
          Gli uffici, da cui discende la proposta di calendario venatorio come Lei dice, e nel caso specifico il Sig. Vigilante Segretario della Regione Campania, a più volte messo in guardia il C.T.F.V.R. su ciò che l’ISPRA osservava e indicava la strada maestra, ma senza nessun ascolto sui rischi di attacchi avverso il calendario venatorio così voluto dal C.T.F.V.R. e votato a colpi di maggioranza, dando spunti eccellenti agli anti-caccia per vincere il ricorso al TAR, ed ecco il risultato. Ma poi Lei non c’era e cosa ne sa per opinare su questo argomento?. Ma crede che l’elevarsi alla presidenza di una associazione è cosa per tutti? Per prima cosa bisogna essere un vero cacciatore armato di tanta passione e tanto sacrificio per poter rappresentare gli altri con una politica vera, onesta, legale, superpartes, rappresentativa di tutti i cacciatori a qualsiasi associazione essi appartengono. Questa è la vera svolta per la caccia. Se non avete più passione abbandonate ad altri che magari hanno la possibilità di fare qualcosa in più, o volete rimanere per eterni attaccati alla vostra poltrona?. Saluti a Lei. e anche a Tonino. :) :) :) :)

        • Eps scrive:

          Debbo contraddirti, 1 il calendario non e’ stato votato a colpi di maggioranza ma condiviso da tutti i presenti quel 15 giugno 2012 eccezion fatta da quelli che tu giustamente evidenzi…….hanno abbandonato il campo e col voto contrario del gruppo ambientalista.
          2 la Valutazione di Incidenza per le aree sic e zps si che centra e centra assai….. Centra pure un altra cosa, che se si fosse fatto un calendario senza pre apertura, ci sarebbe stata la peggiore agogna mediatica, mentre, si e’ cercato cmq di avere un calendario equilibrato…… ma questo ovviamente non e’ stato sufficiente.
          Per quanto riguarda le elevazioni e cose simili, credi che debba risponderti???? penso proprio di no…….i fatti ti danno torto. Saper far di meglio……magari non fosse cosi’, ma nel caso specifico, non credo che uno possa definirsi piu’ bravo e piu’ appassionato solo perche’ si intitola UN CACCIATORE, ti ricordo simpaticamente, che la classe non e’ acqua e l’aceto e’ ex vino….. 
           

        • un cacciatore scrive:

          Va bene, i cacciatori del forum hanno ben capito chi fa politica venatoria veramente, non sforzarti più di tanto a giustificarti. Si dice che quando il gatto non arriva al lardo dice che è di rancido. Chiudo questa discussione molto costruttiva e chiarificatrice per chi non conosceva alcuni fatti che accadono nel palazzo dove si decide la caccia per tutti i cacciatori che hanno capito che le associazioni non servono a nulla ma solo a fare tessere per le provvigioni e dare qualche cassetta di polli a pochi eletti. La caccia è ben altro ed è di difficile comprensione se non’è innata dentro e poter combattere per i diritti da raggiungere per i cacciatori, condizione possibile grazie a rappresentanti “tali innati”. Chiudo e al prossimo dibattito. :-D :-D :-D

  11. Dino scrive:

    questo è un vero casino, ma d’altronde io ormai so dove sono… in Italia certamente,
    e non  posso dimenticare che in India da sei mesi si trovano prigionieri due militari italiani, due marò del nostro esercito, e a tutt’oggi è calato solo il silenzio su questa tragedia.., e principalmente per le famiglie che attendono i loro cari.
    con questo che cosa voglio dire, voglio dire che se in italia, un governo prima consegna i nostri militari agli indiani e poi li vuole portare via, figuriamoci chi ci governa in regione ed in provincia, chi gestisce le nostre passioni… vi devo essere sincero…in questo caso farei volentieri il piromane. 

  12. ilgermano56 scrive:

    Quando si discusse della modifica della legge regionale,la cosa più importante da fare era quella di costituire l’osservatorio faunistico regionale,unico organo in grado di contrastare le farneticazioni dell’ispra.Invece pensarono solo di azzannarsi per chi doveva o no fare parte degli atc,e del fazzoletto spettante ad ognuna di queste per poter avviare la propria afv. :cry: (y)

  13. BELGIO scrive:

    Carissimi amici cacciatori, anche se non è il momento di dare colpe o di lanciare accuse senza alcuna cognizione di causa, qualcosa va comunque detto.
    La Federcaccia, anche se rappresenta più del 50% dei cacciatori in Campania, siede nei Comitati tecnici assieme a tutte le altre Associazioni. Con la nuova legge, conta quanto quelle che hanno come iscritti solo i loro dirigenti e le guardie venatorie che, come si sente dire, rubano qualche assicurazione nei luoghi adibiti alla caccia.
    Forse non tutti capiranno cosa voglio intendere, ma conviene abbandonare quest’argomento.    La sola Federcaccia spende soldi per gli avvocati e per le ricerche e  proprio in questo momento, dovrebbero servire per contrastare i pareri infondati dell’ISPRA che per quanto riguarda i calendari venatori regionali non sono affatto vincolanti, se mai, obbligatori, che vuol dire tutt’altro.
    In questa vicenda ormai tanto discussa anche da gente che non capisce un  “tubo”, l’ente Regione non ha saputo contrastare, come si doveva, il rilievo dell’ISPRA che ha determinato la decisione del TAR.
    Certo che i cacciatori sono autolesionisti al punto tale, che pur di fare polemiche inconsistenti ed assurde, amano usare la frusta su loro stessi.
    Viva l’Italia fatta di gente, come diceva Garibaldi nel lontano 1861, che deve ancora crescere.

    • libero da vincoli associativi scrive:

      Sig. BELGIO, vincolante e/o obbligatorio il fine è lo stesso. Il C.T.F.V.R., nella seduta del 16.06.2012 ha messa a votazione la stesura definitiva del calendario oggetto ora di sospensiva. Bastava applicare il vincolo o come dice Lei l’obbligo del parere dell’ISPRA per evitare la sospensione del calendario in pre-apertura a non oltre 3 giornate per la tortora, e chiaro?. Quindi il C.T.V.V.R. ha responsabilità. Si informi meglio. :lol: :lol:

  14. Gennaro scrive:

    Ragazzi, noi campani, questo ci meritiamo. Una sola voce santus: RIMBORSI…
    ATC , Governativa, Regionale e tessere assicurative. Quann e pe’ tutti è meza festa. Le associazioni che ci rappresentano sono  non condannabili, perche’ incapaci di intendere e di volere……….. mi correggo solo di intendere a volere, aazz.. se vogliono. Saluti

  15. rafy scrive:

    Buona sera, se le associazioni campane hanno le palle, questi giorni :evil: c’è li faranno recuperare a febbraio.

  16. giuseppe costa scrive:

    Cari amici , ci lamentiamo e non abbiamo gli a……i  per iniziare nuove strategie. Un’inversione di rotta . Troppe volte i cacciatori hanno ricevuto offese .
    Sicuramente esistono dei punti dolenti ,sia al livello politico che a quello associativo .Unitevi a me .I cacciatori  devono entrare in politica , solo cosi potremo difendere l’ambiente e la nostra meravigliosa passione .
    “Nessun Dorma”

    • dardo scrive:

      caro Costa lotterò fino all’ultimo per la mia passione, per uno scopo da raggiungere, spero che altri si uniranno, per far forte la nostra voce, è molto più di un obbiettivo, oramai è per la nostra soppravvivenza, spero che i cacciatori sappiano che se si continua così la causa del male saremo noi stessi!!!!

  17. Dino scrive:

    rafy, per sparare cosa…cornacchie… ihihihihhi

  18. dardo scrive:

    federcaccia federcaccia……..non sei degna di questo nome, hai oziato e snobbato chi ti da l’ossigeno, hai presidenti che se ne sbattono del cacciatore ….tanto sono pollaioli di riserva, hai cancellato passione rillegando il cacciatore al territorio 157/92 tanto voluta, appoggi certe cacce e disdegni altre, anche se tutte devono avere pari dignità, ben presto se nulla cambierà cadrà i filistei, ma precipiterà sansone……..hai mezzi ed avvocati, ma il pd non vuole che tocchi gli (amici) di legambiente, lac , wwf, quando si avvicina il tesseramento fai manifesti da murales, eppoi? la politica ti ha mangiato poco a poco facendoti scordare perchè e per quale motivo sei nata, provo solo commiserazione e tristezza sei un vecchietto ricurvo che si è innoltrato verso la fine!!!!!!!

  19. majesty scrive:

    cari colleghi cacciatori non vi accanite sulla pre-apertura a me sembra il classico fumo negl’occhi secondo me l’argomento serio da risolvere per noi campani è l’a.t.c. 2 salerno che questi scellerati hanno fatto rimanere solo per i residenti chiudendoci tutti nel 1 a questo punto può partire un nuovo ricorso alla chiusura perchè non ci siamo con la densità

    ciao

  20. gianbottaccio scrive:

    Cari colleghi so di toccare la suscettibilità di qualcuno, ma il vero male della caccia siamo noi stessi con il nostro ” a me va bene così e pago”, se stiamo a questo punto per la sospensione della preapertura, il tutto nasce dal fatto che il calendario non viene emanato entro i tempi massimi imposti dalla L.157 tempo che sarebbe entro il 15/6 di ogni anno, per cui (non credo di sbagliarmi se così fosse corregetemi, grazie) essendoci 30 gg. di tempo per opporsi, quindi da fare entro il 15/7 a questo punto, anche se il calendario dovesse essere sospeso, ci sarebbe tempo e modo e con tanta BUONA VOLONTA’ per porvi rimedio.   DOBBIAMO CHIEDERE A GRAN VOCE QUESTO DIRITTO ALL’EMANAZIONE NEI TEMPI DEL CALENDARIO ED EVITARE TUTTI  E RIPETO TUTTI A NON PAGARE UN CENT SE IL CALENDARIO NON VIENE FUORI NEL TERMINE MASSIMO E PERENTORIO DEL 15/6/ DI OGNI ANNO. Un’ultima cosa dal 31/1 che si chiude la stagione venatoria questi alla regione cosa diamine fanno? CONTANO I NOSTRI SOLDI? BENE NON DIAMONE PIU’ SE NON RISPETTANO I TEMPI, perchè  non rispettandoCI con i tempi, offrono il fianco ad eventuali ricorsi e se non CI RISPETTANO non meritano i nostri soldi, RIFLETTIAMO TUTTI. Saluti e in bocca al lupo.

  21. giuseppe costa scrive:

    La divisione del mondo venatorio deve portare riflessione nei cacciatori. E’ arrivato il momento di unirci tutti sotto la solita bandiera .Per il bene della nostra passione, unitevi a me . ” Nessun Dorma”

  22. PAS scrive:

    EPS CHE VUOI DIRE DELLE BELLE?? A NOI HANNO GIA SOSPESO LA PREAPERTURA COSA ALTRO CI ASPETTA?? E POI IERI IL CALENDARIO CHE E STATO FATTO A FARE…QUANDO NON E STATA TOLTA LA SOSPENSIVA…..

    • Eps scrive:

      Il giorno 5 settembre, tutti gli Assessori Regionali al ramo, sono stati convocati dal Ministro a Roma, per prendere una posizione unitaria in Italia, sul prosieguo della stagione venatoria.
      Il fatto di aver tentato di rifare una nuova delibera, mai approvata per mancanza del numero legale, significherebbe aver fatto un nuovo calendario, con nuove date, che non c’entravano niente con l’ordinanza di sospensiva, che era stata data su un’altra delibera e su un altro calendario.
      Ti sintetizzo, se fosse stata fatta una nuova delibera, bisognava fare un nuovo ricorso. Personalmente, pero’ e con molta onesta’, credo, che il tentativo di fare una nuova delibera, cosi’ come sono e stanno andando le cose, poteva non essere peronato piu’ di tanto…….
      Salutiamo

  23. pas scrive:

    OK EPS…HO CAPITO MA IL 5 E TARDI….MOLTE REGIONI PRIMA FARANNO GIA LA PREAPERTURA…ORA LA CAMPANIA INIZIERA IL 16?….MENO MALE VA CHE VIENE A PIOVERE…PER QUANTO RIGUARDA LA SICCITA…MA IL CALENDARIO NN E STATO ANCORA MODIFICATO NEL FATTO DI TOGLIERE LA PRENOTAZIONE CON LA NUOVA LEGGE APPROVATA?

    • Eps scrive:

      Difatti la legge vigente prevede la caccia alla selvaggina migratoria su tutto il territorio regionale, sul sito campaniacaccia e’ stata annotata la nuova disposizione, ma la delibera di modifica del calendario venatorio, e se vuoi di adeguamento, allo stato e’ ancora #latitante#…….speriamo bene!!!!

  24. pas scrive:

    si ma si va con la legge nuova….se fanno ricorso contro la legge quanto tempo ci vorra al consiglio di stato??

  25. PASK scrive:

    ..caro EPS come ho gia scritto in un recente post a cui non avete mai risposto …
    penso sempre di più che non avete le idee chiare in merito a delibere, sospensive, ricorsi……………… DITE COME REALMENTE STANNO LE COSE ….
    C’E’ UNA EVENTUALE DELIBERA DI GIUNTA PER ANNULLARE LA SOSPENSIVE DEL TAR CHE PER IL NUMERO LEGALE O QUANT’ALTRO NON E’ STATA MAI RATIFICATA.
    CIOE’ NON CI SONO STATE LE PRESSIONI DOVUTE DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI VENATORIE PER FAR RIUNIRE LA GIUNTA E FAR DELIBERARE 
    CIO’ CHE AVREBBE PERMESSO DI FARE ALMENO PARTE DELLA PREAPERTURA.
    PRATICAMENTE DETTO ALLA NOSTRA MANIERA “NISCUN I VUI SE NE FUTTUT” 
    ….. qualcuno di voi ha persino detto che comunque sarebbe stato cattivo tempo………… poveri Cacciatori Campani!!!

    SALUTI 

    • Eps scrive:

      Oggi 31 agosto 2012 a Bari si e’ riunito il CTFVR, la Regione Puglia, visto che non ci sono i tempi utili pe sospendere l’attivita’ venatoria, sentito il CTFVR, ha deciso di confermare le giornate di pre apertura fino al 5 settembre. Poi, dall’esito dell’incontro presso il Ministro si vedra’.
      In Regione Campania, non e’ stato convocato il CRFVR, non e’ stata approvata nessuna delibera, e cmq per il momento non mi pare che si sia arrivati in giudizio al Consiglio di Stato per la nuova legge…………forse questo dispiacera’ a qualcuno…….non lo so!!!!! resta il fatto, che non serve prendere di esempio la Regione Veneto che ha avuta la revoca della ordinanza di sospensiva, se c’era la volonta’ politica si poteva adottare una nuova delibera con una nuova pre apertura. Certamente il wwf avrebbe potuto fare un altro ricorso………ma oggi, noi, questo non lo sappiamo e non lo sapremmo mai!!!
       
       

  26. Dino scrive:

    per essere cacciatore pago parecchi soldi…
    per essere berdi è gratis…  anzi ci fregano parecchi soldi con la scusa dell’ambiente….
    fateli pagare pure a loro.. 

  27. Dino scrive:

    verdi… ovviamente..

  28. Giacomo scrive:

    E’ mai possibile che per andare a caccia che è considerata tra parentesi non solo prelievo di selvaggina ma anche un’attività di svago dove principalmente degli onesti lavoratori dopo una giornata di duro lavoro cercano di rilassarsi immergendosi nella natura, bisognerebbe prima laurearsi in legge, per cui al posto di svagarsi ci si deve immergere sulle carte per consultare una legge per la caccia, sia nazionale che Europea, una per le aree protette parchi ecc, una per le leggi sanzionatorie per non sbagliare e passare in un secondo da persona onesta in pregiudicato, uno per lo studio delle specie protette ecc. ecc . Una soprattutto che bisogna conoscere alla perfezione per quelli che ce lo vogliono….!! Non ostante si sta con i soldi in mano per pagare le dovute tasse per praticare questa passione e per tutte quelle cose che ci vogliono come contorno, in una regione come la Campania, con disoccupazione da record nazionale, vengono fuori persone che al posto di pagare tasse e quello che ci vuole per contraddire la caccia, come la “passione” presa a fare ricorsi a gratis per cui si divertono come bambini, ( il vecchio saggio direbbe : è andate a finire la F..a in mano ai ragazzini) che non vogliono che questi soldi vengano spesi, non ostante andranno a finire  nelle tasche  di chi cerca di guadagnarseli per tirare a campare la famiglia lavorando per la caccia e i cacciatori. Io credo che facendo un diagramma a torta come sogliono fare adesso i grandi statisti economici per sfoggiare tutta la loro cultura, secondo me sta disoccupazione se magna tutta la torta. Se potessero rivivere quelli che ora stanno nelle grazie del Signore perché hanno dato la libertà al nostro popolo quindi tutti i nostri nonni, secondo me fonderebbero il bastone. D’altra parte ancora non è successo niente ringraziando il Signore per cui si può continuare, questa è la filosofia attuale. :roll:  Salutiamo       

  29. Giacomo scrive:

    Volevo dire dopo una settimana di suro lavoro.. Chiedo venia ! Risalutiamo

  30. RAFFAELE scrive:

    ARRIVATO AD UN PUNTO DI TOTALE SFIDUCIA PER LE ALTERNE VICENDE CHE STANNO COSTELLANDO IL NOSTRO PAESE ( E LA MIA REGIONE E’ TRA QUELLE PIU’ COLPITA DA OGNUNA DI QUESTE), MI VEDO COSTRETTO A SCRIVERLE DUE RIGHE SU QUELLO CHE DA GIORNI ORAMAI SENTO E VEDO SCRITTO IN OGNI DOVE SU NOI CACCIATORI. MI PRESENTO: SONO RAFFAELE GOLIA,UN RAGAZZO DI 27 ANNI CHE SUDA, CERCA DI PORTARE AVANTI I SUOI SOGNI E SOPRATUTTO SPERA E COMBATTE OGNI GIORNO, CHE HA UNA E DICO UN’UNICA SMISURATA PASSIONE ” LA CACCIA ” CHE MI PERMETTE NELLE ORE CONCESSE E NEI GIORNI IN CUI LA POSSO PRATICARE DI ESSERE LIBERO DA OGNI NOIA E DA OGNI INQUIETUDINE CHE, PURTROPPO E MALINCUORE, IL NOSTRO PAESE E LA MIA REGIONE DEVE SOPPORTARE IN QUESTO MOMENTO COSI BUIO DELLA NOSTRA STORIA .QUANDO PER UN MOTIVO O L’ALTRO PER UN QUALSIASI ACCADIMENTO O CAVILLO MI VIENE VIETATO DI ESPLETARE LA MIA PASSIONE. OGGI LA SIGN. BRAMBILLA IN PRIMIS CON TUTTI I SUOI COLLEGHI NON FANNO ALTRO CHE PROCLAMARE IL DISASTRO AMBIETALE CHE LA FAUNA E LA FLORA HANNO SUBITO PER QUESTO CALDO INSOSTENIBILE RICORRENDO A TRIBUNALI, TAR ETC PER FAR SI CHE LE NOSTRE GIORNATE SPENSIERATE SI TRASFORMANO IN GG INTERI PASSATI AL PC AD ASPETTARE IL VIA LIBERO PER CORRERE TRA QUELLA NATURA ( CHE CI APPARTIENE PER DIRITTO) E CHE DICONO DI DIFENDERE, MA DA DOVE ?DA PIAZZE PIENE DI CEMENTO CHE L’HANNO DISTRUTTA ( LA VERA NATURA) SENZA SAPERE QUALI E QUANTI INTERVENTI I CACCIATORI TUTTO L’ANNO FANNO PER SALVAGUARDARE QUELLE UNICHE OASI RIMASTE CHE SONO LE ZONE DI CACCIA, SI PERCHE’ SONO LE UNICHE AREE VERDI ANCORA CON ARBUSTI E CORSI D’ACQUA CURATI SONO PROPRIO QUESTE.NELLA MIA REGIONE E SOPRATUTTO IN PROVINCIA DI CASERTA NULLA PIU’ E’ NATURA, COLTURE INTENSIVE, CEMENTIFICAZIONE ASSURDA, COSTRUZIONI ETC ETC, LA FANNO DA PADRONA E SOLO NOI CACCIATORI NE ABBIAMO RISPETTO. BENE LA CACCIA PER NOI NON E’ UNA FUCILATA CHE LANCIAMO CONTRO QUELLA FAUNA CHE ANDIAMO A CACCIARE COMPLIMENTANDOCI QUANDO( SPESSO ) CI PRENDE IN GIRO E VA VIA INSEGNANDOCI AD OGNI INVOLATA CHE NOI PUR CACCIANDOLI SONO ESSERI SUPERIORI.DICEVA MIO NONNO:” IO SONO UN CACCIATORE E SONO FIERO DI ESSERLO” BHE IO SONO COME LUI E ”SONO UN CACCIATORE FIERO DI ESSERLO”. SPERIAMO DI ANDA A CACCIA PRESTO. SALUTI

Leave a Reply


+ 7 = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.