Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Scopre i ladri in casa, spara in aria per farli fuggire: denunciato

| 5 giugno 2012 | 21 Comments

Treviso: Scopre i ladri in garage e spara in aria per farli fuggire: denunciato un pensionato
Farra di Soligo, i banditi sorpresi in piena notte: «Volevano lo scooter, li ho fatti scappare». Guai per il tentativo di autodifesa

TREVISO – Non si limita a sorprendere e far fuggire i ladri urlando, ma G.F., 68 anni, pensionato di Farra di Soligo, prende anche il fucile da caccia regolarmente detenuto e spara in aria.

Sparare in questo caso – è bene saperlo – non è la soluzione ideale anche se viene infranta la propria privacy, e ne sa qualcosa ora un cittadino di Farra di Soligo, nel Trevigiano, che la scorsa notte ha sopreso i ladri nel garage, e ha richiesto l’intervento dei carabinieri. Ma che per aver sparato in aria, a scopo intimidatorio, è stato denunciato a piede libero per violazione dell’articolo 703 del codice penale, e con informazione all’autorità giudiziaria.

Questi i fatti. Verso l’una e trenta della scorsa notte è arrivata al 112 e quindi al comando della stazione di Col San Martino la telefonata dell’uomo: «C’erano due persone nel garage che stavano cercando di portarmi via lo scooter – ha denunciato – ma li ho fatti fuggire». Aveva poco prima sentito dei rumori sospetti provenire dal garage attiguo a casa e si era alzato allarmato, dando una voce, ma non solo. Per rafforzare il suo invito ha preso anche uno dei due fucili da caccia legalmente in suo possesso e denunciati, e ha sparato, evidentemente senza volontà di colpire i ladruncoli, che comunque se la sono data a gambe levate. Sul posto in pochi minuti è arrivata la pattuglia della stazione di Col San Martino che dopo aver constatato e verificato quanto accaduto, una volta avuta la descrizione sommaria dei banditi dalla vittima, ha attivato una battuta alla ricerca dei due, che si erano allontanati a piedi. Le ricerche sono proseguite per tutta la notte senza esito, ma per la vittima del tentato furto, sparare ha comportato una conseguenza pesante. Se il gesto è stato in grado di ottenere l’esito sperato, ai fini della legge italiana è stato un atto illegittimo in quanto non è consentita l’esplosione di colpi d’arma da fuoco poiché considerato pericoloso e quindi vietato. Nei confronti dell’uomo, è stata quindi formalizzata una denuncia a piede libero per la violazione.

Dal comando dei carabinieri è arrivati quindi l’invito, in questi casi, a limitarsi ad avvisare subito al verificarsi di episodi criminosi di cui si può dare conto, ma evitando di assumere atteggiamenti illegittimi.

di Fulvio Fioretti

http://www.gazzettino.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

Category: Curiosità, Veneto

Comments (21)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Diegobs scrive:

    Questa è l’itaglietta….

  2. Giovanni Aiello scrive:

    Dura lex, sed lex!!! Ed è meglio che non aggiungo altro solo……w l’i….taglia!!!

  3. Leonardo - Fi scrive:

    Che tristezza! un onesto cittadino denunciato semplicemente perchè ha cercato di evitare un furto ai propri danni senza per altro causare nessun danno a cose e/o persone (dw) !!
    Che giustizia di …..!!! 

  4. dardo scrive:

    Cari ragazzi se trovate un ladro in casa non dovete farlo fuggire, chiedetegli cosa vuole ed accontetatelo, adoperate le usanze eschimesi, dategli la moglie e chiedete come è andata, chiedete se vuole anche la figlia….. prima di lasciarlo andare ringrazziatelo e garantitevi che torni!!!!!! allora le leggi Italiane saranno con voi perchè avete dimostrato ospitalità, magnanimità, ma sopratutto avete lasciato che un ladruncolo, stupratore, ed infame possa fare ancora del male!!!!! se venisse arrestato, avrebbe una suit tutta sua con pensione pagata e donnetta a carico dello stato, che c’è di male, è un essere umano, poi se ha picchiato a morte un altra persona, od a approffittato di donne rovinandole a vita cosa volete che sia anch’egli è un uomo. Viviamo in uno stato che punisce il mansueto e premia il vile, la colpa di tutto ciò è solo di chi legifera e lo fa per i propri simili ladri, corrotti, ed infami, tutto ciò mi rende nostalgico di un era che fù e chi era prodigo a delinquere veniva impiccato per far sì che non potesse più nuocere nè alla socetà ne a chi come egli avesse voluto seguire quel modello di vita. Un saluto e tutta la mia solidarietà alle vittime vessate da delinquenti

    • Roberto Traica scrive:

      Non quotare le tue parole significa non avere valori ed essere delinquente incallito . Non posso che avvalorare tutto quello che hai scritto . Chiara disamina di cosa è diventato questo paese . Bravo  (n)

      • Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

        Con quel cappello sembri proprio un mafioso. Comunque questo è un paese di merda, o forse non lo sapevi? Io sono in causa con la persona che sai che mi deve dare diverse migliaia di chiope e gli avvocati rimandano sine die.

  5. 308 scrive:

    roba da chiodi (y)

  6. Giovanni59 scrive:

    Sparare in questo caso – è bene saperlo – non è la soluzione ideale anche se viene infranta la propria privacy…..ma davvero??? ma guarda un pò, e allora gentile articolista, ci illumini…qual’ è la soluzione giusta!!!!!….tanto x saperlo eh… (dw) (dw) (dw) :roll:

  7. Peter scrive:

    Certo che sti carabinieri questa volta sono stati eccessivamente “carabinieri”. Se si va a leggere quello che recita l’art. 703 del C.P., anche i ragazzini che sparano di tanto in tanto qualche mortaretto per strada dovrebbero essere tutti denunciati, anzi, se prendiamo in considerazione gli spari di capodanno tutto il popolo italiano dovrebbe essere contravvenzionato. Si cari signori, si tratta infatti di una contravvenzione e, solo nel secondo comma di detto articolo, c’è l’aggravante che al massimo prevede un mese di arresto. In ogni caso si tratta sempre di reato. In questo caso gli spari in aria però hanno interroto un’azione criminosa e non l’hanno portata a conseguenze ulteriori, il tutto senza cagionare danni a persone e cose. Ecco perchè inizialmente ho detto che questi carabinieri sono stati molto “carabinieri”. Spero vivamente che il giudice lo posciolga completamente.

  8. sergio55 scrive:

    Bisognerebbe che l’articolista, provasse sulla propia pelle, cosa vuol dire trovarsi dei sconosciuti in casa è vedere sè fà quello che DARDO ha scritto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. Giovanni scrive:

    Questa è la modifica della legge sulla legittima difesa. Il povero pensionato verrà prosciolto anche da un avvocato d’ufficio:http://www.earmi.it/diritto/leggi/legittima%20difesa.htm.

    • Peter scrive:

      Quando le leggi non sono chiare, veggasi la quasi totalità di quelle italiane, ogni autorità tenuta ad applicarle ci può cavillare sopra secondo principi giurisprudenziali e, com’è noto, nella “vacazio legis” tali principi si applicano alla stessa stregua delle norme. Tuttavia se ciò potrebbe essere tollerabile in campo civilistico, non altrettanto può essere sopportabile e valido in quello penale; ma tant’è……….

  10. Ezio scrive:

    Giovanni, occhio che a “prosciogliere” sono i giudici e non gli avvocati.
    E mi pare che la legge italiana sia  moooolto ad interpretazione… mi pare nè… :roll:
     

  11. fiore scrive:

    anche il RE ( savoia) ha sparato ai ladri ma con una carabina ad aria compressa!! addosso.  mah si sa le leggi in itaglia sono ad interpretazione, secondo come uno si leva la mattina niente di nuovo sotto il sole, forse il pensionato doveva fare apposita richiesta con nulla osta delle forze dell’ordine per poter espoldere un colpo e violare così la privacy del vicinato, sempre bene aver pronta una qualsiasi denuncia da mostrare al momernto opportuno. Vedasi i vip itagliani

  12. dardo scrive:

    MIO NONNO DICEVA SEMPRE: NIPOTE SE QUALCUNO VUOLE LEVARTI DAL MONDO RICORDA: è MEGLIO UN PESSIMO PROCESSO CHE UN BEL FUNERALE!!!!!!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  13. sololasipe scrive:

    E’ questa litaglia..?? (up) (f) (up) (f) (up) (f) (f) (f)

  14. Giacomo scrive:

    Allora ha ragione quel mio amico che quando in estate va in vacanza al mare fuori paese, lascia all’entrata della casa sulla mensoletta del telefono 300 Euro con il messaggio scritto. Per i “signori” ladri ! :mrgreen:  :-P  :-D :-D  :-D  Salutiamo

  15. gianbottaccio scrive:

    Tornerà BAFFONE

    • dardo scrive:

      x Gianbottaccio, in italia ci vorrebbe baffone, baffetto, e pelatone, con l’aiuto di gengiscan, maozetung, e nosferatu, per spazzare via la classe politica attuale, (tutta) partendo da Roma fino ai singoli comuni, poi eliminare fisicamente le persone mafiose, ladri, e quelle che si fanno scudo della legge per fare del male al prossimo, reintegrare la pena di morte, ed i lavori forzati, perchè chi è in carcere non è lì a caso ma perchè a fatto del male, ed il vaticano se è per il perdono che prenda in grembo simili persone e le accorpi a quelle che ha già. é facile predicare perdono ed avere un maggiordomo pagato cinquemilaeuro, ma gesù non andava predicando in sandali e con una umile veste? forse è per questo che cristo è ricordato fino ad oggi ed invece molti papi neppure si sa chi sono………

  16. Faganeo scrive:

    Povero pensionato, dopo quello che ha scritto Dardo, gli restava solo chinarsi a 90 gradi e magari quelli gli avrebbero pure fatto il “servizitto”.Povera Italia, siamo un paese di attori e teatranti a tutti gli effetti, quì tutti ” interpretano” i guidici , i politici, i ladri, le autorità,le forze dell’ordine, ecc,ecc. Facessero bene almeno quello!!!!!!!! Mah!?? A vedere non si direbbe.

  17. agostino scrive:

    In italia si tollera tutto tranne le persone per bene che si trovano sempre tra l’incudine e il martello.LA LEGGE E LA DELINQUENZA E GUAI SE TI RIBELLI AD UNA DELLE DUE!CHE SCHIFO…

Leave a Reply


2 + = 6

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.