Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Fidc Umbria: Calendario migliorabile solo in alcuni punti

| 22 aprile 2012 | 15 Comments

Calendario venatorio, le riflessioni di Federcaccia Umbra
La bozza è in linea con la lettera delle associazioni aderenti a Face Italia
Da migliorare soltanto alcuni aspetti

In merito alla bozza di calendario venatorio per la stagione 2012-13, recentemente resa nota dalla Regione Umbria, Federcaccia rileva che il documento, in linea di massima, è conforme alle linee-guida contenute nella lettera scritta dalle associazioni venatorie aderenti a Face Italia, che sono appunto Federcaccia, Libera Caccia, Anuu ed Enalcaccia. Una lettera, quella delle associazioni venatorie, inviata a tutte le amministrazioni lo scorso 12 aprile, contenente le nostre considerazioni giuridiche alla luce dell’attuale panorama legislativo in materia di attività venatoria.
Ciò premesso, Federcaccia Umbra rileva che sussistono ancora alcune cose da limare rispetto all’attuale bozza di calendario. A tal proposito, in sede di discussione lavoreremo per ottenere la modifica dei tempi di prelievo di alcune specie, con particolare riferimento alla lepre, al colombaccio, ai turdidi e alla beccaccia. Per raggiungere questo scopo, nei prossimi giorni si riuniranno gli organi regionali di Federcaccia Umbra, dopodiché produrremo nei alla Regione tutte le nostre richieste di modifica corredate dai dati tecnici e scientifici attualmente in nostro possesso.

Perugia, 22 aprile 2012
Ufficio Stampa Federcaccia Umbra

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

Category: Federcaccia, Umbria

Comments (15)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giusti Giacomo scrive:

    Cosa vuol dire “limare?”a parola puo`avere varie interpretazioni!!!!!!
    In ogni caso con la lima……si toglie.

  2. luca minciotti scrive:

    No, in questo caso credo che “limare” sia equivalente di “aggiustare”, operazione necessaria e condivisibile per le specie prese in considerazione, in particolare per quanto riguarda la beccaccia.

  3. vasco scrive:

    Togliete il velo dagli occhi,  imparate a confrontarvi con la realtà  della consistenza faunistica, in particolare quella migratoria. Da qualche anno la maggior parte delle fucilate che i cacciatori migratoristi sparano è, in maggior parte e in quasi tutto il territorio Italiano, all’indirizzo dei colombacci.  Chiedere questa specie in preapertura è certamente da considerarsi irresponsabile, intaccando ancora un’altra volta un patrimonio che madre natura ci regala a costo zero. La politica sindacalista va fatta con criterio, qualche volta però bisogna avere il coraggio delle proprie azioni e fregarsene degli altri, gli opportunisti.

  4. Luca Stincardini scrive:

    Perchè hai paura che te ne rimangono pochi per dicembre e gennaio?

  5. vasco scrive:

    No,  mi sono sempre accontentato di pochi e comunque sia saranno sempre pochi per me quelli che ci sono, invece, come pensi te e qualcun’altro, già sarebbero certamente estinti da tanto tempo,  poi certe considerazioni sai bene che con me non attaccano, sfogati con qualcun’altro…. con me non puoi avere una conversazione degna della tua competenza in materia di caccia e  di colombacci,…
    è meglio che mi fermo quì…………. (:i)

  6. Avere paura dei ricorsi equivale alla rinuncia della difesa dei propri sacrosanti diritti ed io invece sono convinto che gli amici della Federcaccia umbra sapranno difendere fino in fondo gli interessi dei propri associati rivendicando puntualmente la chiusura al 31 gennaio di Turdidi e Baccaccia. Sul colombaccio in pre-apertura ci andrei piano, per due ordini di motivi. Primo, perché le linee Ispra ne prevedono l’apertura al 1° di ottobre e quindi sarà estremamente difficile far passare il colombaccio in pre-apertura, semmai battiamoci per averlo nella prima decade di febbraio. Secondo, perché, a mio modesto parere, che poi tanto modesto non è, concentrare 40 mila doppiette sul colombaccio al 1° e 2 settembre equivale veramente ad un autentico delitto e non sta a me dire perché.
    Per ora mi fermo qui, augurando agli amici di Federcaccia Umbra un buon lavoro.
    diego
     

  7. Errata corrige: leggasi Beccaccia. La grande confidenza con il mio cognone mi ha fatto commettere l’errore!!
    Chiedo venia.

  8. leonardo scrive:

    Secondo me la caccia alla migratoria va diversificata da quella
    alla stanziale e al cinghiale, potendo far scegliere all’inizio della
    di ogni stagione di caccia il tipo di caccia che un cacciatore vuole
    fare.In questo modo si eviterebbero inutili pressioni sulla caccia
    alla migratoria.Signori siamo nel 2012 bisogna saper scegliere
    cosa ci piace se vogliamo ancora andare a caccia.

    • Leonardo,
      la scelta della o delle forme di caccia, come tu affermi, potrebbe essere una soluzione e, personalmente, non la vedrei male, purchè non la si confonda con la caccia per specie come quella della pre-apertura che, come è noto, finisce per concentrare su una sola specie (vedi tortora) tutta la pressione venatoria dei cacciatori.
      La scelta della forma di caccia potrebbe anche risolvere, una volta per tutte, l’annoso problema delle varie aperture praticate dai componenti le squadre  di caccia al cinghiale e non sarebbe poco!!!!!
      diego

  9. Giusti Giacomo scrive:

    Personalmente,e Vasco lo sa bene,caccio esclusivamente il colombaccio dal capanno,e solamente durante il passo, inoltre non ho mai fatto e non faro`mai la pre-apertura al colombaccio.
    Poi andro`si e no altre 4-5 volte ai tordi,ma siccome ho un viziaccio,e non mi faccio mai gli affari miei,penso anche agl’altri cacciatori che a forza di limare o aggiustare………….smetteranno.
    Io sono a posto perche`non penso proprio che smetta visto che per Columba Palumbus,almeno per ora,non ha problemi
    PS.Per me lo potrebbero aprire anche al 01/10,ma gli altri cacciatori?

  10. Caro Giusti,
    il tuo altruismo è merce rara e soprattutto fra noi cacciatori e proprio per questo ti fa più che mai onore. Ma tu non credi che, a prescindere dalle date imposte dall’Ispra, aprire la caccia al colombaccio al 1° settembre sia una scelta sbagliata e, soprattutto, contraria agli stessi interessi di coloro che amano praticare questa forma di caccia?
    Ti posso dire che, sulla base della mia personale esperienza, la pre-apertura al colombaccio significa CANCELLARE, in 24 ore, la presenza di questo selvatico dai suoi luoghi di nidificazione. Vuoi un esempio? Un bosco di circa 34 ha di un centro privato di caccia, da me gestito, nei giorni precedenti la pre-apertura era PIENO DI COLOMBACCI, IL GIORNO DOPO E SEGUENTI NON NE VEDEVI PIU’ VOLARE NEANCHE UNO!!! E questa, se me lo consenti, non è nemmeno caccia di selezione…. E’ qualcos’altro!!!
    Saluti.
    diego

  11. Giusti Giacomo scrive:

    Diego
    Io la pre-apertura,e con me imiei figli e tutta la compagnia,non s’e`mai fatta proprio per  i motivi da te scritti.
    Ho fatto 2-3 anni fa `anche un po`di casino all’interno del club proprio perche`avevano proposto di farla togliere,eper questo sui vari forum era nata una “guerra”contro i capannai,e i loro capanni,e la cosa non si e`ancora calmata,furono chiusi anche(mi pare)due sedi del club nel genovese,per questo motivo dagli stessi membri.
    Non potendogli dare torto fino in fondo mi raccomandai come una put**na che almeno non abbandonassero progetto colombaccio,che non c’entrava nulla con il club.
    Sono contro la pre-apertura,ma agli altri cacciatori che vogliono tirare una fucilata al signore del cielo,il primo di Settembre,cosa gli si racconta?

    • Giacomo,
      cosa gli si racconta? Che il colombaccio, al contrario della tortora, se non gli si tira il 1° di settembre, il 16 sarà ancora presente ed anche più numeroso e non avendo subìto alcuna pressione venatoria in pre-apertura, continuerà ad esserlo anche dopo, svolgendo altresì una preziosissima azione di richiamo per quelli che cominceranno ad arrivare ai primi di ottobre.
      Allunghiamo piuttosto il prelievo, nel rispetto dell’arco temporale massimo, alla prima decade di febbraio, come hanno cominciato a fare, con successo, nella vicina Lazio.
      Saluti.
      diego

  12. Giusti Giacomo scrive:

    Diego
    Se poi si guarda bene la cosa il colombaccio in pre-apertura viene cacciato solo due giorni,quindi si potrebbe fare tranquillamente il”sacrificio”,pero` tanti  cacciatori hanno avuto  l’impressione che si sia sempre a togliere,e che la restrizione sia stata proposta dagli stessi cacciatori,non e`andata giu` a nessuno.

  13. claudio scrive:

    sono un cacciatore che effettua la caccia solo da appostamento fisso all’ allodola e non pratico nesun altra forma di  caccia non mi senbra opportuno limitarla a 100 unita conplessive cosi facendo il prossimo anno saranno 80 poi 50 e cosi via. grazie

Leave a Reply


4 + = 11

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.