Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Umbria: Mobilità venatoria, FIDC scrive a Regione

| 21 aprile 2012 | 0 Comments

Mobilità venatoria, FEDERCACCIA scrive a Regione e Provincie
Cacciatori umbri oltremodo penalizzati. Urge seria discussione con gli enti limitrofi

Mobilità venatoria, troppo svantaggiosi gli accordi attuali per i cacciatori umbri. Lo sostiene Federcaccia Umbra che, con una lettera a firma del presidente Di Marco indirizzata all’assessore regionale Cecchini, al presidente della Provincia di Perugia Guasticchi e all’assessore provinciale di Terni Beco, solleva il problema invitando le istituzioni ad “avviare, parallelamente alla discussione sul calendario venatorio 2012-2013, anche quella sugli accordi regionali e provinciali sulla mobilità venatoria”. Federcaccia Umbra, infatti, ritiene “assolutamente importante e non rinviabile iniziare quanto prima il confronto con le Regioni confinanti e le rispettive Provincie, al fine di arrivare, ben prima dell’inizio dell’attività venatoria, ad accordi impostati su basi diverse da quelle degli ultimi anni in quanto, questi ultimi, sono stati via via sempre più penalizzanti per i cacciatori umbri”.
Come noto, con il passare delle stagioni le condizioni e i costi della mobilità per gli umbri sono andati via via crescendo, al punto da costringere molte doppiette a richiedere secondi ambiti o addirittura a spostare la propria residenza venatoria fuori regione.
Tutto ciò, scrive Federcaccia, “ha comportato, specialmente nell’ultima stagione venatoria, un aumento dei costi assolutamente ingiustificabile e non sostenibile, anche alla luce dell’attuale momento economico, ma soprattutto, se è ammissibile un costo maggiore per l’iscrizione ad Atc di altre regioni, non sono assolutamente giustificate le somme richieste se non dall’intento di scoraggiare proprio una qualsiasi forma di mobilità”.
Il tutto deriva dal fatto che l’Umbria è interessata in maniera marginale dai principali flussi migratori e, pertanto, nei cacciatori della nostra regione è da sempre tradizione lo spostarsi verso aree più favorevoli. Da qui la necessità di ricercare accordi migliori con le Regioni e le Provincie confinanti, visto che, ricorda il presidente di Federcaccia Umbra Di Marco, “il costo della mobilità in entrata sopportato dalla nostra regione è particolarmente pesante, visto che interessa specie stanziali ed il cinghiale”.
In attesa di conoscere le mosse e le decisioni delle istituzioni provinciali e regionale, la Federcaccia Umbra si sta già muovendo con i propri organismi delle regioni confinanti, “al fine di elaborare – conclude la lettera – proposte concrete come contributo alla risoluzione delle attuali problematiche”.

Perugia, 20 aprile 2012
Ufficio Stampa Federcaccia Umbra

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

Category: .In Evidenza, Federcaccia, Umbria

Leave a Reply


+ 3 = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.