Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Perugia: mappatura zone colpite da cinghiali

| 30 marzo 2012 | 2 Comments

Perugia/Caccia: Provincia, mappatura zone colpite da cinghiali

(ASCA) – Perugia, 29 mar – La Provincia di Perugia, in tema di caccia al cinghiale, insieme con le associazioni agricole, le aziende faunistico-venatorie e gli ATC sta mettendo in campo azioni volte alla tutela delle colture, dell’ambiente e delle altre popolazioni selvatiche.
Azioni consistenti in una mappatura dettagliata delle zone colpite dai danni causati dai cinghiali e nella elaborazione di un piano di gestione e contenimento della specie.
Il presidente dell’ente, Marco Vinicio Guasticchi e il consigliere delegato alla caccia Franco Granocchia hanno convocato per il 2 aprile i responsabili delle associazioni agricole del perugino.

L’incontro, a cui parteciperanno i tecnici dell’ufficio gestione faunistica dell’Ente, servira’ per fare una mappatura dettagliata delle zone che sono state colpite dai danni causati dal cinghiale.
Subito dopo, il 5 aprile, sara’ convocato un secondo incontro con le stesse associazioni agricole, le aziende faunistico-venatorie e i due Atc per varare un piano di gestione e contenimento della specie cinghiale.
Il piano sara’ utile per risolvere l’annoso problema dei danni causati alle colture, danni che stanno mettendo in gravi difficolta’ le aziende agricole, gia’ peraltro seriamente provate dalla grave crisi economica in atto e dalla stato di siccita’. Intanto, nella zona del lago Trasimeno, si sta predisponendo un progetto di installazione di una rete termosaldata per evitare che i cinghiali della zona collinare e boschiva scendano a valle dove sono ubicate le aziende agricole. ”C’e’ la necessita’ – hanno affermato Guasticchi e Granocchia – di una corretta gestione delle popolazioni di cinghiale sul territorio. Per questo, la Provincia vuole mettere in atto, con tutti i soggetti interessati, un piano strategico, con i contenimenti consentiti dalla legge, finalizzato al raggiungimento e mantenimento di una presenza delle popolazioni compatibile con le esigenze di salvaguardia delle colture agricole”.

pg/mpd

http://www.asca.it

Category: Cinghiale, Umbria

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. fedeli massimo scrive:

    Rete elettrosaldata? non bastano già tutti gli steccati e recinzioni esistenti?Siete fuori di melone, tutto il lago è parco, prima questi problemi non c’èrano, chiedete a chi volle il parco oww (dw)

  2. dardo scrive:

    caro Fedeli Massimo, il parco è guadagno è per l’ambiente inganno!!! le sedie lì son per scaldare non per danni a rimediare!!! dove prima vi era il sentiero vi son more o gineprai, se prende fuoco sai che guai!!!! ma il parco è ben protetto, tutti quanti a vigilare che il bracconier non possa entrare, ma il cinghial ci scorazza e ne fa la sua fortezza, di giorno egli è al sicuro dall’ometto oscuro…….mentre di notte esce per danzare, fuori dal parco vuol festeggiare….la matina il contadino esce fuori sai nel prato……mamma mia come si è addirato…..il raccolto è danneggiato!!! allora fogli alla provincia a comune ed al parco …ma quelli non ti consideran manco!!!! son seduti con un caffè e si chiedono ma lui chi è……lo stipendio han assicurato senza usar manco l’aratro pelle liscia come una biscia……e tu lavora contadino il tuo viso come un giardino…. con solchi e buche duramente guadagnate sai cosè la fatica ma quella gente non ci crede mica!!!! non vi è peggior malattia che l’indifferenza di persone agiate che di chi lavora sempre se ne son fregate!!!!! :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry:

Leave a Reply


+ 3 = 8

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.