Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Gli scacchi, nella vita come a caccia

| 16 marzo 2012 | 21 Comments

E un gran bel gioco, un gioco di strategia assoluta.
Gli scacchi sono nati già molto tempo fa , si dice in India nel VI secolo e poi importati intorno all’anno 1000 grazie ,pare , agli Arabi .
Un gioco dove Pedine ,Cavalli, Alfieri , Fanti e Regnanti si sfidano su una scacchiera rispettando regole ferree di movimenti preordinati ; un gioco non semplice dove l’astuzia la fa da padrone.

E come non paragonare questo passatempo per cervelli brillanti alla metafora della nostra vita ?
Tutta la nostra esistenza se vogliamo è una interminabile partita a scacchi contro il destino, dove a vincere è solo uno dei contendenti, la partita non finirà mai con una – patta – . Sicuramente il vincitore sarà sempre il nostro ultimo avversario, questo lo sappiamo bene . Resta il fatto di – come – giocare questa partita .
Creare una competizione blanda dove tutto è smorto e lasciare che il destino ci metta nella condizione di arrenderci anzi tempo dandoci scacco matto ,oppure cominciare da subito a fare le mosse giuste ? Senza dubbio è questa la via che ognuno di noi segue dall’inizio, solo il tempo saprà giudicare se abbiamo spostato bene i pezzi e nella giusta maniera .

Arrivati a metà della nostra partita ci potremmo rendere conto di come l’abbiamo condotta o la stiamo giocando, regalandoci il tempo per mangiare qualche pedina importante al nostro avversario ; cosicchè non abbia a godere di un bottino abbondante a tempo scaduto.

La vita è costellata di caselle bianche o nere e le metaforiche statuette si muovono quotidianamente dandoci ora gioie ora noie, persino struggenti momenti ; altrettanto gioiosi e indimenticabili episodi.
In questi momenti della nostra difficile partita, pare che tutto il tavolo che ospita la nostra scacchiera stia tremando, scosso da spettatori che pare non vogliano farci giocare la simpatica tenzone .
Il Cavallo muove un poco di lato , come fosse un purosangue ombroso, difficile da domare; potrei paragonarlo per gioco all’animale a cui siamo stati più affezionati ,al nostro miglior ausiliare; e come il cavallo negli scacchi ci aiuta a muovere e sopportare altre pedine, difendendoci a volte dagli attacchi.
L’Alfiere, che corre indaffarato per tutta la strada, pare sbronzo dato che si incammina incerto su una diagonale, incapace di tenere una linea retta ; ma quante volte ci para da ostacoli che sarebbero insuperabili; prendendoci per mano dall’inizio, accompagnandoci fino alla fine .. anche sacrificando la sua esistenza
La Torre, la nostra casa, che ci dà l’ombra per nasconderci dagli attacchi delle pedine ostili
Il RE, in cui ci immedesimiamo, con un alterego forse esagerato ma indispensabile, si muove poco, come d’altronde facciamo nella nostra esistenza , ma come ognuno di noi intoccabile nella sua dignità personale e regale
E poi Lei , la nostra Regina, indimenticabile compagna che ci stà al fianco; molto complicato difenderla dagli attacchi , quasi mai sacrificabile, utilissima, indispensabile ; unica.
Non dimentichiamo però le nostre conoscenze, preziose più che mai, le nostre pedine . Amici indispensabili alla nostra stessa esistenza, senza di essi non potremmo giocare questa partita; ma, purtroppo per loro hanno un difetto: partono per prime cercando di preservarci, sacrificandosi durante la via per la nostra salvezza. Paragonate ad amici e conoscenti che ci hanno saputo far crescere, che ci hanno dovuto abbandonare malgrado noi , che ci hanno aiutato, che per noi si sono sacrificati sulla scacchiera della vita , rendendoci i Re indiscussi di noi stessi .

In questa era il gioco si fa duro, e sempre ,come si suol dire , i duri cominciano a giocare .
Non esistono i “duri “ ma solo gli oppressi qualche volta: manca il lavoro, manca la stabilità, il tavolo traballa, intere generazioni potrebbero rischiare , e tanto . Anziani non rispettati abbastanza, bambini maltrattati perche deboli e indifesi…… Difficile giocare una partita come questa, ci vuole coraggio . Anche se ne giochiamo e vinciamo a milioni per tutto il tempo
Le Pedine che ci aiutano ad avanzare sono sempre più indebolite , le Torri che che dovrebbero accoglierci hanno i fusti crepati, mancano di solidità, rinsecchite fanno fatica a proteggerci .
Gli alfieri sono stati sacrificati da tempo , e la Regina non può fare altro che stare a guardare cercando di aiutare , con una forza che solo Lei può avere, tutta la squadra .
I cavalli, nel loro incedere incerto non possono fare altro che nitrire il loro disappunto ; enoi, i Re della scacchiera, siamo sempre più affranti e indeboliti , abbiamo paura . Eppure vinceremo anche questa partita
Personaggi funesti stanno tagliando poco a poco le gambe di un tavolo già di per se tarlato.
Altri ,che dovrebbero essere spettatori attenti, cercano di entrare prepotentemente nel gioco che non è loro pretendendo che tutti gli scacchi vivano secondo la loro fede insulsa e in nome di una ideologia finta .
Una partita particolarmente difficile, ma che dobbiamo continuare a giocare; continuando a combattere
Il nostro avversario . Il destino , vincerà di sicuro alla fine e sarà l’unico giocatore troppo potente per noi , ma dobbiamo fargli sudare questa partita rendendogliela difficile , ostica e complicata. Sarà solo l’ultimo avversario . Poco o nulla dovrà restare a suo bottino .
Dovremo difendere le nostre Pedine, i nostri Cavalli, le Torri , e gli Alfieri per quanto più possibile, a volte rischiando molto.

Ho provato a trasformare la metafora in qualcosa di reale e palpabile: un poco di pasta da modellare, tempere e pennello… e un tantino di pazienza; ed ecco che il gioco degli scacchi , seppur modestamente, rispecchia le mie passioni da vivere , la mia natura ed i miei ricordi, la nostra passione comune, oltre a tutto il resto.
Cosicchè sia chiaro, ancora una volta, che tutto il nostro gioco non è solo diletto, ma passione vitale per restare a giocare per e con la vita, difendendo l’aspetto dei personaggi che ci circondano, rispettandone il ricordo, sul tavolo colorato come nella vita reale ; anche alla poca ombra dell’albero rinsecchito.
Una partita relamente complicata ma che , spero, mi e Vi darà tante, tantissime altre soddisfazioni .

Renzo Stella

 

 

Category: .In Evidenza, Dite la vostra

Comments (21)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ezio scrive:

    Renzo!! Te lo detto privatamente e te lo ripeto pubblicamente:” SEI UN FENOMENO!!!”

  2. Giusti Giacomo scrive:

    Mi associo Ezio!
    Anche se gliel’ho gia`detto un po`di tempo fa`!

  3. Giovanni Aiello scrive:

    Renzo, come dettoti in privato, voglio dirlo sul nostro blog. Sei un grande e credimi sono molto contento di scoprire in un amico queste potenzialità. Complimenti davvero (up)

  4. fiore scrive:

    Renzo te dici bene! ma la partita che si gioca ogni giorno, oggi non ha più regole che valgono per tutti!! oggi parecchi BARANO! 

    Comunque bel parallelismo anche se io rimango per la regola della legge di causa – effetto!  

  5. Diego scrive:

    Ho conosciuto Renzo e la simpatica consorte in quest’ultimo meeting de Il Cacciatore.
    Che dire? una persona di una squisitezza disarmante.
    Renzo sei veramente una grande persona.  

  6. alessio bitossi scrive:

    Li ho visti e toccati, bellissimi!!!!! (n)

    • Renzo scrive:

      Alessio ti ho inviato foto; a Traica non arrivano perche la mail fallisce.. deve avere piena zeppa la casella  e mi torna indietro . A Igor e Federica … non ho la mail ! Ma sono nelle Tue …..
       C :wink: iao e grazie ancora per tutto  

      • alessio bitossi scrive:

        Grazie Renzo

      • Roberto Traica scrive:

        Ciao Renzo , non so perche non arrivano la mia posta mail non è piena , ora provo a cancellare le 3o4 mail che ci sono poi riprova , altrimenti me le tagghi su fb . Grazie per averci provato e a presto 

  7. Alessandro Federighi scrive:

    Complimenti a Renzo come sempre ci “prende ” con i suoi scritti…………………….raccontate come è andato il meeting????mi picerebbe esserci prima o poi , vorrei conoscere le persone “frequentate ” sul sito………………..spero succederà prima o poi………..Ezio, LDE, Argo, li ho già conosciuti,ma spero di poter partecipare prima o poi ad un meeting……………..saluti :roll:

  8. Renzo scrive:

    Allora,come da richiesta ,  breve descrizione di un Meeting del sito il cacciatore . com .

    Riunione con persone che anche se non le conosci ancora basta guardarle scendere dalle vetture, accarezzare e accudire cani da CACCIA , con l’amore che solo noi possiamo dare, per capire che sei nel posto giusto.
    Immediatamente basta un particolare, che capisci chi è quell’omone grande e grosso che come te è vestito “”da caccia “” in mezzo a tutti gli altri impacchettati come pinguini. E ci guarda e riguarda finchè uno dei due rompe il ghiaccio e:   ma tu sei ? ……PIACERE !

     Ci si siede al tavolo prenotato dall’infaticabile organizzatore, e pare subito di essere sempre stato in compagnia di quelle persone, come si fosse appena scesi dall’auto dopo la cacciata .

    Dopo una serata in allegria e discorsi anche molto utili ed istruttivi ( poco importa esserne d’accordo… ma lo si è quasi sempre )  e con la pancia piena di cibo e di tanto… ottimo vino ….si cerca di dormire quelle pochissime ore che ci separano dal giorno dopo quando una bella cacciarella in compagnia, ci fa svagare dai soliti problemi per tre /quattro orette della mattina  ridendo delle padelle altrui e anche delle proprie e ammirando le gesta dei nostri amici a quattro zampe. Contemplando la bellezza e l’efficenza di uno o dell’altro cane  e toccando a volte veri gioielli dell’arte armiera , di cui il proprietario va fiero a ben donde .

    La compagnia di GENTE seria ! Ecco cosè un MEETING del Cacciatore .com
    :lol: :lol: :lol:  

  9. alessio bitossi scrive:

    Conoscerci fisicamente..non ha prezzo!!  
    (n)  

  10. Alessandro federighi scrive:

    Grazie Renzo ,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,ha ragione Ezio………….sei proprio grande……………….se Dio vuole (e sos carabineris puru)il prox meeting cercherò di viverlo…….così avrò il piacere di conoscervi tutti!!!!!!!!!!!!!adiosu!!!!!!!!!!! :wink: :wink: :wink: :wink: :wink: :wink:

  11. Giovanni59 scrive:

    La metafora più che mai azzeccata sembrerebbe reggere il confronto con la realtà, ma a scacchi si sa è in 2 che si gioca, è una partita fatta di mosse e di strategie, di pause e di attacchi frontali, quel che conta però è sapere se le torri e gli alfieri giocano pulito o se fanno il doppio gioco, purtroppo però la risposta a questa domanda la si conoscerà solo alla fine, quando “di loro” avremo bisogno. :cry: :cry: :cry:

Leave a Reply


6 + 8 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.