Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Tassidermia: intervista a Bressan, Presidente A.T.I.

| 9 marzo 2012 | 7 Comments

Tassidermia: la parola a Iginio Bressan, presidente dell’Associazione Tassidermisti Italiani
Le interviste di “Sentieri di Caccia

L’arte della tassidermia è in grave crisi, lo dice il presidente dell’Associazione Tassidermisti Italiani, Iginio Bressan.

Tassidermia è una parola composta (dal greco tassein = ordine e derma = pelle) che indica la tecnica di preparazione a scopo scientifico o amatoriale di pelli animali, in modo da garantire nel tempo la loro conservazione, sostituendo la quasi totalità della massa corporea dell’esemplare con manichini armati e articolati di varia natura (muschio, stoppa, gesso, resine eccetera) e imbottendole, in modo da dare loro l’aspetto di animali vivi.

Proprio con queste sintetiche e precise parole, Iginio Bressan, presidente dell’ATI (Associazione Tassidermisti Italiani) ha definito – in un’afosa giornata di convegno – in cosa consiste l’arte e la professione che lo hanno da sempre appassionato e che appassionano gli aderenti alla sua categoria…. che non vive, purtroppo, un’epoca d’oro.

La professione di tassidermista – come ha spiegato a chiare lettere Bressan – in Italia è profondamente in crisi. E pensare che le opportunità professionali, tanto da liberi professionisti quanto da strutturati negli ambiti scientifici e museali, non mancherebbero. Sul mercato la richiesta di lavoro, cosa del tutto controcorrente in questi tempi di magra, è fortissima, ma pochi sono i tecnici in grado di rispondere. In tutta Italia non ci sono più di una trentina di professionisti, principalmente al Nord. In alcune regioni non ce n’è nemmeno uno. Eppure, sia il mondo scientifico che quello venatorio richiedono costantemente preparazioni, in qualità e quantità.

Ci sono grandi vuoti da colmare, dunque. Ma di giovani interessati a entrare in questo affascinante mondo pare non se ne trovino.

Il problema – come spiega il presidente ATI – sembra essere soprattutto culturale. Talvolta, negli anni passati, la tassidermia è stata semplicisticamente e superficialmente associata al bracconaggio e questo non ha certo contribuito alla sua immagine e al suo appeal. E poi non è stato mai facile imparare il mestiere: i vecchi artigiani stentavano a svelarne i segreti, ponendo in realtà un grande freno alla condivisione delle esperienze, al progresso delle tecniche, alla crescita culturale.

Non a caso, un percorso formativo è proprio la prima cosa a mancare in Italia. E pensare che in contesti geograficamente vicini, quanto culturalmente abbastanza lontani, delle vere e proprie scuole professionali (prestigiose nonché in rete con la categoria professionale e le università) ci sono. È il caso di Darmstadt in Germania o dell’istituto di Vienna. Qui gli studenti affiancano al percorso didattico degli stage in laboratorio presso i più affermati professionisti. E poi… trovano subito lavoro.

Posso dire che in Europa – chiude Bressan – la nostra professione è vista come un bene prezioso, da conservare, salvaguardare e promuovere. Chissà se sarà mai così anche in Italia?

Tratto da http://www.caffeditrice.com

Le interviste di “Sentieri di Caccia

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

Category: Cultura

Comments (7)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. renzo scrive:

    …lo diventerebbe anche in Italia se si inventasse l’imbalsamazione del politico … :oops: :oops:

  2. barbara scrive:

    Salve! sono una neo laureata in medicina veterinaria, ho 30 anni, vivo in sardegna e mi piacerebbe moltissimo poter apprendere qualche tecnica d imbalsamazione, partecipare a qualche corso o semplicemente poter collaborare con qualcuno.. Se poteste fornirmi qualche contatto.. Grazie anticipatamente!! :)

    • Umberto scrive:

      Salve Barbara, se vuoi apprendere le moderne tecniche di tassidermia potrai farlo a Longarone dal 22 al 27 aprile 2014 dove, in occasione del concorso europeo di tassidermia si terranno vari seminari sull’argomento.. (costo 160 euro per 6 seminari)
      alcuni tra i migliori tassidermisti del momento presenteranno la propria esperienza sulla preparazione tassidermica di mammiferi, uccelli, pesci;
      è una grande occasione per conoscere questa particolare arte, promossa dalla federazione europea di tassidermia insieme all’associazione italiana di tassidermia.

    • Umberto scrive:

      Salve Barbara, se vuoi apprendere le moderne tecniche di tassidermia potrai farlo a Longarone dal 22 al 27 aprile 2014 dove, in occasione del concorso europeo di tassidermia si terranno vari seminari sull’argomento.. (costo 160 euro per 6 seminari)
      alcuni tra i migliori tassidermisti del momento presenteranno la propria esperienza sulla preparazione tassidermica di mammiferi, uccelli, pesci;
      è una grande occasione per conoscere questa particolare arte, promossa dalla federazione europea di tassidermia insieme all’associazione italiana di tassidermia.

Leave a Reply


+ 3 = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.