Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Alessandria: spara ai piccioni da casa, centra i vasi del vicino

| 29 febbraio 2012 | 14 Comments

Spara ai piccioni da casa e abbatte i vasi del vicino

Valenza, denunciato un 36enne che abita nella centrale via Santuario E’ accusato di porto abusivo d’armi, danneggiamento e molestia alle persone

VALENZA – Armato di fucile ad aria compressa spara ai piccioni appollaiatati sull’albero di fronte alla propria casa, ma i pallini di piombo invece che raggiungere i volatili vanno a finire contro la casa della vicina, si conficcano sul muro, rompono oggetti presenti sul balcone della donna e spaventano persino la donna che ha timore ad uscire dalla propria abitazione. Uno due, tre, volte e anche di più e alla fine la donna, esasperata dagli avvenimenti, decidente di cogliere in flagrante l’uomo e lo fotografa mentre abbraccia la carabina e spara agli uccelli. Quindi grazie alla prova fotografica si reca dai carabinieri di Valenza e racconta l’accaduto. E’ successo nel centro cittadino, in viale Santuario, la stessa strada in cui si trova l’ospedale Mauriziano.

Autore dell’episodio un uomo di trentasei anni, residente appunto in viale Santuario.

I Carabinieri non possono far altro che intervenire e si recano a casa del protagonista della vicenda che di fronte all’evidenza allarga le braccia ed ammette l’accaduto. Racconta di essere infastidito dai piccioni: «Speravo di allontanarli una volta per tutte», ha dichiarato cercando una giustificazione per un gesto che avrebbe potuto essere molto pericoloso.

I Carabinieri di Valenza, al comando del maresciallo Cosimo Lo Cicero lo hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Alessandria per porto d’armi ed oggetti atti offendere, danneggiamento e molestia alle persone.

I militari hanno provveduto al sequestro della carabina ad aria compressa calibro 45 depotenziata e di una pistola anch’essa ad aria compressa rinvenuta all’interno dell’appartamento che è stato sottoposto ad accurata perquisizione. Le armi erano in libera vendita, ma l’uomo le utilizzava in modo improprio. Per questo motivo i carabinieri hanno provveduto al loro sequestro.

Angelo Bottiroli

http://laprovinciapavese.gelocal.it

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

Category: Curiosità

Comments (14)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. marcomac scrive:

    Questo “GIORNALAIO” ne ha scritte parecchie di fesserie  -o- -o- -o-

  2. Springer scrive:

    Soprattutto che Valenza e’ in provincia di Pavia…. :wink:
    Resta comunque il fatto che solo uno sconsiderato puo’ commettere simili gesti….  :wink:

  3. Ezio scrive:

    Quoto Marcomac!! La disinformazione italica colpisce ancora!! oww
    Comunque l’imprudente esasperato è stato trattato, tutto sommato, con i guanti di velluto in questo articolo.
    Forse perchè NON cacciatore?? :roll: :twisted:
     

  4. bighunter59 scrive:

    In pratica hanno sequestrato 2 giocattoli…andiamo bene. :cry:

  5. Ezio scrive:

    Al di la delle amenità giornalistiche italiche, sarei veramente curioso di sapere quale o quali reati configurerà il Pubblico Ministero. :roll:

  6. Giannirm scrive:

    Mi fà ricordare quando da ragazzino col Diana 25 “qualcuno” sparava qualche colpo di nascosto alla campanella della chiesa, che faceva “din” ed il parroco usciva tutto incazzato e girava intorno per vedere come potesse succedere :mrgreen: tutto finì quando si lamentò della cosa alla messa :lol: e qualcuno immaginò chi fosse il cecchino :oops: .

  7. alessio bitossi scrive:

    Ma che fate???? giustificate questo cretino????  poco male se avesse sparato verso casa sua….ma sparava verso case dei vicini… col vento i pallini vanno dove vogliono…e se prende qualcuno in un occhio :mrgreen: e se sul balcone ci fosse un bambino, se danneggia l’impianto elettrico, se colpisce le grondaie. Se vuole rischiare sparasse sulla propria abitazione!!!   
    Intanto, sono state sequestrate due armi!  I Carabinieri non possono sapere al momento se sono depotenziate libera vendita o no.
    Quando arrivano le carte al giudice..può anche decidere per una “lavata di testa” e non andare oltre! 

    • Ezio scrive:

      Non credo che si debba giustificare alcunchè. Piuttosto, come sempre, cercare di rappresentare il più possibile la realtà delle “cose”  secondo buon senso e non “altro”, tipo la voglia infinita di sensazionalismo del sistema disinformativo italico.
      Anche se, ribadisco, al di la delle inesattezze riportate nell’articolo, pare che sta volta ci siano andati comunque piano.
      E mi chiedo ancora:” Forse perchè non trattavasi di cacciatore???” :roll:
       
       

    • iterum scrive:

      Le armi ad aria compressa di potenza inferiore a 7,5 joule,vale a dire depotenziate ed in libera vendita, devono (e ripeto devono) recare  impressa sull’arma stessa  la sigla del banco di prova che attesta il depotenziamento. Pertanto chiunque,carabinieri compresi, può, immediatamente, prendere atto che trattasi  non di armi ma di oggetti atti ad offendere.

  8. renzo scrive:

    Mi domando : con tutto il posto nei boschi ( anche se vietato lo stesso )  per divertirsi a sparare ai centri di cartone .. questo va a fare casino per allontanare i piccioni ; cosa impossibile . 

  9. dardo scrive:

    ora che non vengano fuori che è un cacciatore !!!!! la caccia è chiusa e sparava in centro abitato con arma silenziosa, che tondino gli fanno….. (:n) (:n) (:n) (:n) (:n) è andata bene che non ha ferito nessuno!

Leave a Reply


6 + 4 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.