Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Associazioni Contro il DL Semplificazione – Validita p.Armi

| 14 febbraio 2012 | 20 Comments

I Presidenti delle sottoscritte Associazioni e Federazioni del settore sportivo e venatorio: ARCICACCIA, EPS, CNCN, FACE ITALIA (FIDC, ANLC, ENALCACCIA, ANUU Migratoristi), FIDASC, FITAV, ITALCACCIA, UITS

i quali, constatato che:
- in data 9 febbraio 2012 e stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 33 il Decreto Legge n.5 ¡§Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo¡¨.
- all’art. 13 del citato Decreto Legge si prevedono delle modifiche alla normativa del TULPS.

Con la modifica dell’articolo 42 TULPS si stabilisce che “la licenza ha validita annuale”.
Tale norma ha l’evidente finalita di sottrarre il porto d¡¦armi da difesa dall’applicazione del rinnovato articolo 13 TULPS e mantenere per esso la durata di un anno. Tuttavia la disposizione rischia di avere l’effetto di determinare la riduzione generalizzata a un anno della durata di tutte le licenze di porto d’ armi. Peraltro, tale disposizione potrebbe essere considerata come modificativa delle norme che definiscono la durata delle licenze uso caccia e tiro a volo, con il medesimo risultato.
Tale effetto sarebbe del tutto contrario alla ratio della norma, specificamente indirizzata alla semplificazione amministrativa, e deleteria per il futuro del comparto sportivo venatorio.

Ritengono quindi:

che sia essenziale specificare con maggiore chiarezza la novella di cui alla lettera b) del primo comma dell’ articolo 13 del decreto legge 9 febbraio 2012, n. 5, specificando che essa si applica alle licenze “la cui durata non e diversamente stabilita dalla legge”.

Considerata l’importanza della questione, le Federazioni ed Associazioni convenute, per mezzo dei loro Rappresentanti, chiedono un urgente approfondimento della situazione e che venga presentato in sede parlamentare un emendamento correttivo al Decreto Legge che sani eventuali erronee interpretazioni rispetto alla volontà espressa da Codesto Dicastero.

Distinti Saluti.

ANLC Dott. Paolo Sparvoli
ANUU Dott. Marco Castellani
ARCICACCIA Dott. Osvaldo Veneziano
CNCN Avv. Giovanni B. Ghini
ENALCACCIA Dott. Lamberto Cardia
EPS Dott. Matteo Viglietta
FIDASC – CONI Cav. Felice Buglione
FEDERCACCIA Dott. Gianluca Dall’Olio
FITAV – CONI On.le Luciano Rossi
ITALCACCIA Dott. Mario Gargano
UITS – CONI Dott. Ernfried Obrist

Alelgato: DL-Semplificazione_Lettera-congiunta-Associazioni-Venatorie-e-Federazioni-Coni-al-Mininterno

 

Tratto da http://www.anlc.it

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

Category: .In Evidenza, AAVV

Comments (20)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. renzo scrive:

    Volevo almeno leggere questo . Speriamo ora che l’intelligenza abbia la meglio sull’imbecillità (n)

  2. francesco cattani scrive:

    Alla buon’ora!!!!!!!Pubblicato sulla G.U. il 9 febbraio significa che era in discussione già da tempo e quindi nessuno dei deputati e senatori facenti capo al gruppo parlamentare degli “amici dellcaccia” ha ritenuto opportuno segalare alle spettabili AAVV firmatarie di questo documento quanto stava accadendo nel governo.Siete proprio tutti bravi.Continuate a fare tessere amici cacciatori che vi tutelano totalmente questi signori!!!!!!!!!

  3. peppola scrive:

    Direi un GRAZIE al Giudice Mori per aver sollevato la questione (:i)

  4. gianluigi marconi scrive:

    Con tutto il rispetto mi sa che questa volta il dott.Mori ha preso un abbaglio!

  5. Alessandro Cannas scrive:

    Grande il Pres.Mori. (n)

  6. Zar scrive:

    andate sul sito armietiro cosi’ vi chiarite le idee alla fine avevo ragione io per fortuna

  7. Zar scrive:

    io ho sempre detto di vedere bene come stanno le cose, se no succedono allarmismi come sempre mettere le mani avanti, e avere chiarimenti mai aspettare agire sempre in anticipo

  8. fabrizio scrive:

    amici cacciatori, inizialmente ero in allarme anch’io POI se no altro per deformazione professionale, mi sono andato a leggere la legge 157/92.

    ebbene L’ ART. 22 COMMA 9 parla chiaro : IL PORTO D’ ARMI USO CACCIA HA DURATA DI 6 ANNI !!

    Quindi l’ allarme puo’ rientrare.LA DURATA DEL NOSTRO PORTO D’ARMI RIMANE 6 ANNI.

    a mio modestissimo parere

    UN SALUTO AL POPOLO CACCIATORE

    Fabrizio

    • Alessandro Cannas scrive:

      FABRI IL IL TESTO UNICO SULLE ARMI E’ SUPERIORE ALLA 157….

      • gianluigi marconi scrive:

        Ma anche senza voler perdersi con le fonti del diritto,mi pare sufficiente attenersi a
        quanto scritto sul sito di “Armi e TIRO” di oggi il cui autore, per l’esatta interpretazione del significato della frase apparsa sul decreto sulle semplificazioni si è limitato ad applicare correttamente la linqua italiana.

  9. Ezio scrive:

    Di come possiamo star tranquilli, si vede già da questi commenti. Non ce n’è uno che vada nella stessa direzione.

    Pertanto è assolutamente chiaro che la norma NON E’ CHIARA!!!

    E visto che sappiamo già benissimo come va a finire in questo Paese per le cose certe, immaginiamo come potrà essere per quelle ad interpretazione… oww

  10. Bekea scrive:

    Come sempre siamo i soliti casinisti e chiaccheroni ( senza voler offendere nessuno ) La 157 dice art. 22 parag. 9 dice tstualmente :La licenza di porto di fucile uso caccia ha la durata di 6 anni….ecc ecc. Dunque essendo tale legge ancora in vigore tutto questo proliferare di commenti ha solo il valore di quattro chiacchere fra amici al bar.Quindi nessuna paura finchè questo articlo della 157 non verrà modificato, non per decreto ma per legge, possiamo staretranquilli.

  11. Bekea scrive:

    Certo che a vedere le firme di tutti questi presidenti sotto questo comunicato, sorge spontanea una domanda. MA QUESTI PRESIDENTI NON SI SONO MAI LETTI IL TESTO DELLA 157, dopo questo comunicato ho seri dubbi sulla loro competenza in materia di caccia. oww oww oww (:n) (:n) (:n)

  12. Giusti Giacomo scrive:

    Io conoscendo le “storie”italiote,prima di essere tranquillo aspetterei un attimo.
    Certo leggendo il decreto si capisce poco se riguarda anche il pda uso caccia,mi pare che lo dica anche il giudic E.Mori.

  13. fabrizio scrive:

    caro Alessandro, e cari amici cacciatori,

    il TU delle leggi di PS e’ legge ordinaria esattamente come la legge 157/92…sono fonti normative esattamente equipollenti…che io sappia…….

    certo e’ che il recente provvedimento crea una bella confusione, che probabilmente qualche burocrate (sfortunatamente sottratto alla cura dei campi ) ne approfittera’ per regalarci circolari piu’ o meno allucinanti.

    Probabilmente una formulazione piu’ sintetica e piu’ chiara sarebbe opportuna, proprio per evitare possibili “alzate di ingegno” di qualche funzionario molto piu’ zelante che competente……..

    un cordiale saluto

    Fabrizio

    • Alessandro Cannas scrive:

      Non sono proprio uguali il Testo unico di pubblica sicurezza ha un valore giuidico superiore alla 157,se cambia una norma nel testo unico es sulla durata dei porti di fucile anche se la 157 dice l’esatto contrario,ha valore la legge piu’ restrittiva.
      Se il prefetto volesse puo’ di pugno disarmare una intera citta’ per sicurezza pubblica.

  14. francesco cattani scrive:

    DALLA RIVISTA “ARMI E TIRO”

    Porti d’arma: niente paura!

    Con l’emanazione del cosiddetto decreto sulle semplificazioni, che ha modificato anche alcuni articoli del Tulps, si rincorrono le voci più fantasiose e allarmistiche, le quali vorrebbero che tutte le licenze di porto d’armi (caccia e tiro a volo comprese) siano state portate a un anno di validità. Per questo, ci corre l’obbligo di precisare che le cose non stanno affatto così. L’articolo 13 del decreto 9 febbraio 2012, infatti, porta a tre anni la validità delle licenze di ps, ma nello stesso tempo aggiunge all’articolo 42 del Tulps che “la licenza ha validità annuale”. Ma cosa dice, in effetti, l’articolo 42 del Tulps modificato? Semplicemente che “Il questore ha facoltà di dare licenza per porto d’armi lunghe da fuoco e il prefetto ha facoltà di concedere, in caso di dimostrato bisogno, licenza di portare rivoltelle o pistole di qualunque misura o bastoni animati la cui lama non abbia una lunghezza inferiore a centimetri 65. La licenza ha validità annuale”. Dalla semplice lettura del testo è evidente che se il ministro Monti avesse voluto portare tutte le licenze di porto d’armi a un anno di validità, quantomeno l’ultima frase sarebbe dovuta essere espressa al plurale. Infatti, la licenza non è una, ma sono due, la prima rilasciata dal questore, la seconda dal prefetto, e l’ultimo periodo si riferisce solo ed esclusivamente a quest’ultima. Inoltre, la durata delle licenze di porto di fucile per caccia e Tiro a volo non è determinata dal Tulps, ma da altre leggi, cioè la 323/69 (per il Tiro a volo) e la 157/92 (per la caccia), i cui specifici articoli di legge non sono stati né modificati, né abrogati dal decreto e rimangono, pertanto, perfettamente in vigore.

Leave a Reply


+ 5 = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.