Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Passo: arriva il buran, ma le cesene dove sono

| 6 febbraio 2012 | 11 Comments

Arriva il buran dalla siberia e le cesene dove sono?

Raro negli ultimi trent’anni. Da record, come documentano le temperature eccezionali rimaste nella storia. Questo è il “buran”, vento gelido della steppa, massa d’aria proveniente dalla Siberia accompagnata da neve finissima capace anche di oscurare la vista.
Sospinta dall’altrettanto raro anticiclone russo, è arrivato in Italia, con conseguenze che il passato può già raccontare. Come il grande freddo del 1956. O più recentemente, ma con temperature meno gelide, la nevicata straordinaria del 1985. L’anticiclone russo – siberiano ha già lasciato tracce nella sua corsa verso l’Italia.
In Russia, precisamente in Carelia, il termometro ha toccato i -37°C e anche la città di Arcangelo è scesa per la prima volta sotto i -30 gradi. Da queste zone il grande gelo è arrivato con temperature che hanno registrato picchi negativi in Polonia, Romania e Turchia.
In questo contesto meteorologico le Cesene – si domandano gli uomini dell’Osservatorio ornitologico FEIN che seguono da vicino ogni accadimento di quest’inverno, improvvisamente diventato freddissimo – dove sono andate?
E così non pochi capannisti che, contro ogni speranza, hanno continuato a frequentare il capanno fino a fine gennaio? Al di qua delle Alpi non si sono viste, tanto meno nel sud della Francia. E così nella parte centro-meridionale della nostra penisola. In Grecia altrettanto.
E’ un mistero affascinante che sarebbe bello riuscire a risolvere per meglio conoscere questo mitico “grande turdide”! A proposito di questi grandi geli, ci si domanda ancora che senso abbia voler posizionare in questo periodo di metà gennaio la migrazione pre-nuziale di Tordo bottaccio e Tordo sassello come invece alcune amministrazioni regionali, tanto per accontentare le richieste di petulanti ambientalisti, hanno deliberato chiudendo anticipatamente la caccia a tali specie attraverso i propri calendari venatori!
Fortunatamente, su certi dogmi (ormai da lungo tempo da noi messi in discussione), cominciano a circolare consistenti dubbi, tanto è vero che la Corte Costituzionale con una recente sentenza (n.16/2012) ha ritenuto infondata la richiesta di incostituzionalità in merito alla legislazione regionale della Sardegna, laddove è stato costituito l’Osservatorio regionale o, in sua attesa, apposito Comitato Tecnico Scientifico per ogni studio e ricerca, nonché consulenza alla Regione, esattamente sulle materie ritenute sino a oggi esclusivo appannaggio dell’ISPRA.
Ecco, quindi, che ogni strapotere potrebbe diluirsi tanto da non rendere più “costituzionalmente” valida questa assurda esclusiva delegata ad un ente scientifico che forse non può rappresentare le realtà territoriali di un’Italia tanto lunga e tanto diversa per meridiani, ambienti, tradizioni e cultura.

http://www.anuu.org

 

Category: .In Evidenza, ANUU

Comments (11)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Springer scrive:

    Antonio Pinotti lo ha detto ( diceva ) in lungo e in largo….Ci vogliono gli Osservatori Regionaliiiiiiiiiiii….. :!: :!: :!:

  2. Pasquale (nato cacciatore) scrive:

    Ecco il mio contributo: avvistata dal mio partner venatori una in provincia di Benevento per l’esattezza nella zona di S. Lorenzo,

  3. fiore scrive:

    ma come dove sono le gazzine!! ma voi vi mettereste in viaggio il 28 d’agosto per farvi un migliaio di chilometri sapendo che il 1 settembre dovete tornare indietro!!??

    sono su al freddo… una mesata la reggano bene, e quando comincia a novembre che scendono !! su ma che osservatirio che siete!! ve le devo dire io queste cose.

    giusto semmai lo smontamento dei capisaldi legislativi !! però va tenuto conto anche che certe annate ai primi di febbraio ci sono i mandorli fioriti!!

  4. Giacomo scrive:

    Queste sono le occasioni migliori e da prendere seriamente per valutare certi aspetti della migrazione. Al posto di dire dove sono bisognerebbe andare a cercarle da parte vostra ! Visto che ci sono quelli che come Fiorello mettono in dubbio qualsiasi cosa pur di far valere le loro tesi. E’ questa una occasione importantissima per dar modo agli studiosi di verificare quello che fino ad ora è stato solo mandato avanti con supposizioni e indagine fatte con molta leggerezza. :-? Salutiaaamo

  5. luigi le noci scrive:

    sul gargano e’ pieno di cesene. ci sono miliardi dopo questo maltempo.

  6. Giacomo scrive:

    8-O Se è vero come è vero che Luigi le Noci ha visto questo spettacolo di migliaia di cesene sul Gargano vuol dire che quello che stiamo dicendo da qualche anno a questa parte è da prendere in considerazione seriamente. Già si immaginava cosa potesse succedere con queste temperature sui Balcani, gli uccelli si sono spostati dalle nostre parti anche la provincia di Salerno mi hanno riferito che ne sta ospitando moltissimi. Per questo credo si possa affermare che in Gennaio, Febbraio, gli uccelli che si vedono non sono di risalita pre nuziale ma di spostamento. Questo lo dicevo già circa tre anni fa in una discussione con Fiorello perchè lui affermava e tutt’ora afferma il contrario, fatalità ha voluto che le condizioni meteo calcando la mano con il freddo hanno ampiamente dimostrato che (e lo dico ancora una volta) la risalita avviene alle fine di Febbraio e tempo permettendo anche dai primi giorni di Marzo. (f) :wink: Salutiaaamo

  7. BEN scrive:

    Stamani avvistate 3 pavoncelle in Versilia, in tutta la stagione nemmeno una!!! tanta roba davvero.
    :wink:

  8. Springer scrive:

    Capisco lo spirito che anima queste segnalazioni e non e’ assolutamente una critica a chi le ha fatte , ci mancherebbe , ma…..che tristezza…… :cry:
    Una Cesena ( una :cry: :cry: :cry: ) segnalata dall’ amico Pasquale…… Tre Pavoncelle ( tre :cry: :cry: :cry: ) da Ben….
    Santo cielo come siamo messi male……
    Pero’ poi ci sono i miliardi di Cesene ( :roll: ) di Luigi Le Noci….e allora si va a pari….. :)

Leave a Reply


+ 3 = 5

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.