Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Sardegna: Coordinamento AA.VV.

| 30 settembre 2011 | 36 Comments

Ai Presidenti Regionali delle Associazioni Venatorie

Marco Efisio Pisanu

Marco Efisio Pisanu

Gentilissimi colleghi,
con la presente vorremmo ricordarVi che in data 4 agosto 2011 a Macomer, alla presenza dei rappresentanti delle Associazioni Venatorie Arcicaccia, CPA, Enalcaccia, EPS, Italcacccia e UCS, si è istituito il Coordinamento delle Associazioni Venatorie presenti nell’Isola.
Il suddetto incontro è avvenuto dopo una serie di contatti ed a seguito di numerosi colloqui con alcuni tra i colleghi i quali, da tempo e con perseveranza, credevano in un’operazione così delicata ma importante.
Tra i colleghi, alcuni mi hanno accordato piena fiducia sia per il presente documento che nell’avvio della prima riunione e nella convocazione dei componenti: ecco perché sento questa particolare responsabilità, per il rispetto e la stima che devo a tutti loro.
Dalla riunione del 4 agosto u.s. sono scaturite una serie di idee condivise che potrebbero tornare di utilità a tutti i cacciatori sardi, i quali da tempo aspettano decisioni unitarie e non riescono più a comprendere i motivi delle continue divisioni e delle susseguenti molteplici ed opposte richieste avanzate, in diverse occasioni, da alcuni dirigenti.
E’ evidente che un progetto unitario sia di primaria importanza, in primo luogo per far comprendere ai consiglieri regionali che è arrivato il momento di lavorare più celermente e legiferare anche per la nostra categoria. Perciò si rende indispensabile ascoltare la voce univoca dei cacciatori e produrre un Testo di Legge che sia condiviso e rispetti le peculiarità e le tradizioni del mondo venatorio Sardo così legato ai ritmi della ruralità isolana.
Dunque l’invito contenuto nella presente lettera nasce dalla necessità di coinvolgere due importanti associazioni, la Federazione Italiana della Caccia e la Libera Associazione Sarda della Caccia, affinché portino all’interno della compagine del Coordinamento non solo il loro importante peso associativo, ma le fondamentali esperienze dei loro massimi Dirigenti, la cui preparazione e autorità sono ben note nell’Isola.
Purtroppo, ad oggi è passato oltre un mese dal primo incontro, che tuttavia si era svolto nel delicato periodo delle ferie estive, perciò si possono comprendere bene le motivazioni che abbiano condizionato tutti noi.
Ciò detto, si rende necessario, però, accelerare i tempi, e la richiesta ai Presidenti delle due importanti associazioni venatorie, cioè il Presidente Avv. Franco Sciarra per la F.I.d.C. ed il Presidente Rag. Alessandro Lisini per la L.A.S.C, si rende quanto mai urgente e pressante.
Preghiamo i Presidenti in oggetto di perdonare la nostra insistenza e ci permettiamo di esortarLi a condividere il progetto comune ed a prenderne parte attiva quanto prima.

Siamo certi, altresì, che con la loro presenza e grazie alle loro indicazioni potranno essere prodotti importanti documenti unitari e concordate azioni univoche le quali otterranno l’attenzione della classe politica, che in più occasioni ha disatteso le nostre legittime richieste.
Certi di una Vostra pronta risposta e con la speranza che le nostre richieste di collaborazione non rimangano inattese, Vi porgiamo i nostri più sinceri e cordiali saluti e Vi chiediamo con cortese urgenza di comunicare ufficialmente, la Vostra disponibilità verso la strada intrapresa.

Ales, 26 Settembre 2011

In rappresentanza e in accordo con i Presidenti delle Associazioni Venatorie presenti alla prima riunione del Coordinamento a Macomer il 04 agosto 2011

Marco Efisio Pisanu
Presidente Regionale C.P.A.

Lettera inviata ai Presidenti Regionali delle Associazioni Venatorie

Federcaccia
Sardacaccia
Loro sedi

Agli Organi di Stampa

E, p.c. Ai Presidenti Regionali di
Arcicaccia
Enalcaccia
EPS
Italcaccia
Liberacaccia
U.C.S.

***

Come riceviamo e cosi’ pubblichiamo

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

Category: .In Evidenza, Sardegna

Comments (36)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. robin 4 scrive:

    Benissimo l’appello all’unità. Ci mancherebbe. Ma qualcuno mi tolga una curiosità: quanti sono i cacciatori sardi? Quanti sono i soci di Federcaccia? Quanti quelli della Libera? E quanti, quelli del sopracostituito coordinamento, tutti insieme? Se, come temo, il totale dei rappresentati da questo coordinamento non rappresenta neanche il 20%, forse si capisce perchè nessuno se li fila.

  2. Marco Efisio Pisanu - Pres. Reg. CPA Sardegna scrive:

    Per Robin 4
    Salve Robin, giusta osservazione la tua!
    Il numero dei soci che aderiscono al Coordinamento è nettamente superiore ai tesserati della Federcaccia e della LASC. Il punto è che se non ci rendiamo conto che si deve andare unitariamente non otterremmo mai niente.
    Forza Paris
    Marco Efisio Pisanu

    • alessandro cannas scrive:

      Il numero spesso non e’ indice di qualita’.
      Vi consiglio poche persone, capaci,colte,determinate,che abbiano il coraggio di imporre scelte giuste alla vostra isola.Diversamente per ascoltare troppi gallinacci non arriverete mai ad una soluzione.

    • Filippo Venditti scrive:

      Caro Marco, vai avanti, io sono con te ………………….aspetto di sentirti presto!!!!!!!!!! Filippo
      P.S. nu da rett a federcaccia ke non so buon, così si dice da noi………

  3. sololasipe scrive:

    Se il coordinamento consiste nel mettere in UNA gabbia topi, gatti, volpi e cani…beh..!!…,che Dio ve la mandi buona! 8) 8)

    • alessandro cannas scrive:

      Appunto! Devono aver il coraggio di tirare la catena con il vecchio sistema associativo e con i vecchi personaggi che ancora oggi intasano le tubature. E cercare nel mondo venatorio, giovani estranei ad ogni carica politica associativa.

      • Alessandro federighi scrive:

        xCannas :wink: :wink: :wink: :wink: :wink: :wink: :wink: :wink: :wink: :wink……………………………………………………………………………………….xMarco: hai dimenticato di scrivere che era presente alla riunione anche la Liberacaccia con il dott. Maieli,questo per essere precisi e far sapere anche ai soci ANLC che siamo con te,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,saluti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :wink:

        • Marco Efisio Pisanu - Pres. Reg. CPA Sardegna scrive:

          Ciao Alessandro,
          chiedo scusa per l’errore, ho inserito la Liberacaccia solo in indirizzo, ma per errore (non so come sia potuto succedere) ho scordato di citarla tra le Associazione presenti a Macomer.
          Ancora scusa,
          Marco Efisio Pisanu

          P.s. oggi niente caccia: maledetta influenza… :twisted:

  4. Rocco Bellanova scrive:

    Bravo Marco!!!
    Occhio però ai vecchi mestieranti, che secondo me è meglio tenerli fuori, altrimenti potrebbe accadere ciò che si è verificato in Puglia, con la costituzione del C.U.P.A.V. (Comitato Unitario Pugliese associazioni Venatorie), che a qualcuno è servito da paravento per l’assessore regionale alla caccia.
    Magari telefonicamente di dirò chi è questo “qualcuno”

  5. Giorgio Sardegna scrive:

    Marco Efisio Pisanu ci siamo conosciuti a Uras, poi ci siamo rivisti a Macomer ,ma vedi quello che ti ho detto sin dal primo momento sta accadendo ,regna il silenzio nelle loro menti . Prima le ferie ,e poi? forse sono impegnati col tesseramento ,o hanno idee diverse dai comuni cacciatori, che fanno grandi sacrifici per svolgere la loro passione. Non basta la 157! non si sa cosa vogliono! che parlino non è un reato esprimere la propia idea .Io voglio esprimere la mia a gran voce basta con le ATV assieme a gli abbonati……..ATC . La caccia vuol dire libertà nel rispeto della legge.Basta non ne possiamo più, volete posti di lavoro compratevi le zappe e andate a zappare ,senza offendere nessuno,e un nobile lavoro .Marco ti auguro una rica giornata di caccia a te e a tutti i cacciatori del Mondo .E spero che a presto possano finire gli arresti domicigliari così ci sarò anchio .Un saluto a tutti.

  6. Giorgio Sardegna scrive:

    Marco mi dispiace non avevo letto che stavi male ,ti auguro una pronta guarigione. CIAO

  7. Giovanni59 scrive:

    ….. i problemi nascono sempre quando qualcuno pensa di essere “indispensabile”, e i predetti tendono ad accentuarsi se gli si fa sentire “indispensabili”. :evil:

  8. Mario scrive:

    Per Giovanni 59
    Se non ho capito male, qui non si tratta di far credere a qualcuno (FIDC E LASC) di essere indispensabili, ma di provare a rivendicare i propri diritti con un progetto unitario.
    Se non dovessero acettare l’invito penso che ne pagheranno le conseguenze, ora non è più come 20 anni fa, grazie ad internet la base è aggiornata.
    Saluti, mario :mrgreen:

  9. Mario scrive:

    Per Giovanni59.
    Non sarebbe male stampare i vari comunicati e affiggerli nei locali frequentati dai cacciatori e nelle Armerie, così almeno qualcuno in più sarà informato.
    Saluti, mario

  10. Giorgio Sardegna scrive:

    x Mario una buona iniziativa .Ti posso garantire che io ho iniziato più di ventanni fa a distribuire volantini ,ai visto il risultatto ! a la magiorparte dei cacciatori non gli interesa niente ,sicuramente hanno le loro raggioni .Vedi il risultato delle AAVV.Ma quello che mi da più fastidio che quando vanno a fare le tessere mica chiedono alle associazioni cosa sta accadendo al mondo venatorio.No!Ti chiedono cosa le dai maglietine ,zaini capellini ,coltelli e così via.Create una sede regionale per diffendere tutti i cacciatori che avessero bisogno ,perchè in questi ultimi tempi stanno sucedendo trope cose nel loro confronti.CIAO

  11. Antonio Pisano scrive:

    Considerato che il problema Caccia resta di difficile soluzione, a questo punto resta solo una cosa da fare che sarebbe ” Il movimento politico cacciatori ” chi non ci stà o boicotta l’iniziativa vuol dire che vuol continuare a fare il doppio gioco. Il territorio è al centro della spartizione ” Politico-Clientelare” 85 aziende Agrituristico-Venatorie, 92 S.I.C. Siti d’ Interesse Comunitario,37 Z.P.S. zone protezione speciali ecc. – Cacciatori !!! NON VOTATE ALCUN CANDIDATO CACCIATORE PROPOSTO DAI PARTITI TRADIZIONALI. Nel movimento CACCIATORI c’è POSTO PER TUTTI. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    • pierpaolo scrive:

      Condivido quasi tutto del suo ultimatum tranne l’ultimo punto del suo appello……(c’è posto per tutti….forse è un pò pericoloso).
      Ma lei invece Signor Pisano con la sua nuova Associazione Venatoria come si sta muovendo……..tesseramenti assicurativi a parte??????????
      Grazie per la risposta che vorrà dedicarmi\ci.

  12. Antonio Pisano scrive:

    Per quanto riguarda il tesseramento è gestito dalla Conf.A.V.I. e dunque tutti gli iscritti hanno diritto di conoscere le poche entrate e parecchie uscite in quanto abbiamo iniziato il tesseramento a luglio con pochi collaboratori facendo affidamento sul passa parola. Caccia Natura Liberta’ la nuova associazione venatoria che io rappresento è nata il 28 luglio 2011 (Per questo ci ho messo la faccia e il mio nome) aprendo la sede in via Sabotino 29/a (acquisto mobili + altre spese) l’inizio attività porta solo spese per potersi organizzare abbiamo fatto il sito http://www.cspt-italia.it (euro 3.000)per dare tutta l’informazione possibile,e continueremo con le assemblee e le manifestazioni in piazza che sono solo opera del sottoscritto sotto il Consiglio Regionale presso l’Assessorato Regionale all’Ambiente oppure quando sulla super strada Nuoro-Lanusei sopra un camion che fungeva da palco ho preso di prepotenza la parola per dire come la pensavo sul Parco del Gennargentu,inoltre le assemblee fatte in tutta la Sardegna dal movimento Pro-Territorio dove sono stato sempre presente intervenendo nel dibattitoin difesa dei diritti delle categorie Cittadini, Agricoltori, Allevatori,Propietari terrieri, Cacciatori,Pescatori.”C’è posto per tutti vuol dire di togliere la maschera a qualche Presidente di Associazione Venatoria che vorrebbe candidarsi col proprio partito per essere eletto Consigliere Regionale, Basta con le false promesse.Visita il nostro sito e se lo ritieni opportuno possiamo incontrarci per una assemblea nella tua zona per parlare di queste problematiche.
    Un cordiale saluto a presto :mrgreen:

    • pierpaolo scrive:

      Signor Pisano la conosco come un’attivo sostenitore della nostra passione da molti anni e mi creda se le dico che ricordo bene i suoi trascorsi e le sue battaglie non mi parli però di passaparola(sono arrivati i bollettini postali precompilati nelle case) ,conosco il suo sito da diversi anni prima della data da lei indicata come quella della nascita dell nuova associazione venatoria e poi Signor Pisano accetti un umile consiglio da un semplice Cacciatore senza distintivi in tasca prima di chiedere di gettare la maschera a qualche suo collega Presidente(richiesta + che legittima) pubblicizzi il suo nuovo incarico magari sottoscrivendoloe ribadendolo in tutte le sedie in tutti i suoi interventi sia sul blog che nelle assemblee pubbliche………son sicuro che lei non avrà alcun impedimento nel farlo anzi ……………Sarò lieto di ascoltarla e eventualmente contribuire per l’unico mio” interesse” LA CACCIA.A presto.

  13. Mario scrive:

    Per Antonio Pisano
    Le sue considerazioni possono essere condivisibili, però per crederle ho bisogno che lei mi dia una spigazione convincente: come mai in questi ultimi 10/12 anni (Circa) lei ha cambiato tante Associazioni Venatorie? Perchè?
    Grazie,

    P.s. penso che anche Pierpaolo sia interssato a questa risposta :roll:

  14. Antonio Pisano scrive:

    In risposta alla domanda di Mario: Ho iniziato con l’associazione cpa nel 1993 a seguito di una manifestazione avvenuta in via Biasi a Cagliari contro la legge naz.157/92 sulla caccia.Per contrastare tale Legge lo statuto dell’associazione prevedeva di poter partecipare alle elezioni politiche e amministrative,e difatti in poco tempo furono eletti consiglieri Regionali Provinciali e Comunali,questa azione ha disturbato per parecchi anni i padroni del vapore(partiti politici uno in particolare) che in poco tempo defenestrarono al rinnovo delle cariche dalla presidenza l’ideatore di questa manovra. A sua volta costui fondò il cpe che io seguì fino a quando nacque in Sardegna il movimento politico tutto sardo “A.C.P. agricoltori-cacciatori-pescatori che unendo tutte le forze associative presentò proprie liste alle elezioni provinciali di Cagliari(1995) ottenendo 11.000 voti e facendo da ago della bilancia al ballottaggio(elezione di Balletto)voti annullati 41.000.Questa azione ha bloccato l’applicazione in Sardegna degli A.T.C. (Per la cronaca la campagna elettorale fu finanziata dal Sig. Antonio Pisano con L. 2.000.000 (duemilioni di lire)posso solo dirvi che la mia partecipazione associativa in qualsiasi associazione è finalizzata alla trasparenza e al rispetto dello Statuto, ed in questa che attualmente rappresento ci saranno elezioni regolari ogni quattro come è previsto dal nostro statuto. Cordialmente

    • Mario scrive:

      Grazie per la sua risposta.
      Però non ha detto come mai lei ha cambiato tante Associazioni, sa nell’ambiente girano certe voci e allora mi piacerebbe sapere il Perchè e sopratutto come mai non fa più parte dell’UCS, che se non sbaglio era una sua “creatura”.
      Sarebbe stato meglio se lei fosse entrato a far parte di una delle tante associazini presenti in Sardegna, anzichè continuare a frammentarsi, forse solo per farsi i propri comodi?
      Saluti, Mario

  15. Antonio Pisano scrive:

    Bisogna assolutament superare gli steccati ideologici e associativi per risolvere i problemi della caccia ( ma sopratutto i problemi di chi opera nel territorio ) dagli anni 90 in poi (riforma Mc Sharry) l’Unione Europea aveva raccomandato alle aziende agricole il rispetto de pascolo permanente, ovvero (terreno non soggetto alla rotazione delle colture per cinque anni e più e dunque di alto e medio valore ambientale)e che non vi fosse una trasformazione massicia in seminativi;Dopo aver stravolto questi parametri e introdotto in Sardegna migliaia di pale eoliche-pannelli fotovoltaici – dicianove (19) campi da golf(nuova legge Regionale) senza considerare migliaia di ettari attraversati dal fuoco che tolgono altri terreni all’attivita venatoria. :( :( :cry: :cry:

  16. Antonio Pisano scrive:

    per Mario.
    Vista la sua grandissima curiosità, legata alle “tantissime voci” di cui parla, le faccio presente che per via telematica non è opportuno parlarne, non perchè abbia qualcosa da nascondere ma perchè è questione abbastanza lunga. Se è tanto curioso la invito o a contattarmi per via telefonica oppure di fare un salto nella sede o della CNL o del CSPT.ITALIA (che per sua curiosità non è una mia nuova associazione ma esiste già da cinque anni) così, in presenza anche di altre persone che come me hanno cambiato come dice lei ” tante Associazioni venatorie”, verranno soddisfatte le sue “curiosità” anche riguardo ai “ comodi di cui parla”!
    Un Cordiale Saluto

  17. franco59 scrive:

    HAI! Mario a volte a pensar male…………., Ti faccio una piccola precisazione: l’UCS e stata fondata dai Sig.ri Giufarelli Armando, Cuccu Bonifacio,Sedda Giampaolo,il Signore in questione era solo nel direttivo e mai è stato presidente.Sei invitato anche tu a vedere documenti scritti in sede,per dimostrare con fatti e non pugnete! a chiacchiere siamo tutti bravi!

  18. Antonio Pisano scrive:

    AHI !!! Mario a volte a pensar male…………Ti faccio una piccola precisazione: Ti conosco solo per nome ma mi sembra giusto che Tu conosc
    a la verità dei fatti…L’Associazione in questione è stata fondata assieme al simbolo dal Sig.Antonio Pisano che ha presenziato di fronte al Notaio Maurizio Anni’ per l’atto costitutivo assieme a coloro che sono stati scelti dal sottoscritto e inseriti nello Statuto anticipando da parte mia le spese,l’inizio attività e i locali, come vedi molte chiacchiere e parole al vento da chi non conosce la realtà dei fatti e s’intromettono come cavoli a merenda. Cordialmente

    • franco59 scrive:

      HAI! MARIO a volte a pensar male …….! come vedi la faccia l’hanno messa gli altri! invece qualcuno è rimasto nell’ombra e questa è una prima verita che salta fuori,e parla uno che conosce le verità, che piacia o non piacia , ma pian piano vengono fuori…e mi fermo qui!

  19. Giorgio Sardegna scrive:

    E BASTA! ! !…….uno ha messo la faccia è l’altro ha messo i soldi……e non solo.Vorrei parlare di caccia,questo silenzio non è rassicurante. Marco il tempo penso che sia scaduto .Dal 4 agosto a oggi sonno passati 66 giorni,fateci sapere non si può restare passivi a tutte queste ingiustizie……AGOSTO……..FEBBRAIO…..NOCIVI…….RIPOPOLAMENTO…..ATC……ATV….CIAO

    • franco59 scrive:

      Ciao Giorgio mi dovresti fare una precisazione, cosa vuol dire” ha messo i soldi e ……non solo..” Anche a me piace parlare di caccia però se si mettono in giro dei” dubbi ” allora bisogna chiarirli non ti pare anche perchè c’è di mezzo un’altra associazione, è troppo bello parlare senza contradittorio, ma ci sono documenti che parlano sulla realtà delle cose,sai cosa sarebbe bello fare un faccia a faccia con tanto di cacciatori per publico per vedere chi fà, o chi fa finta di fare , sapere chi mette o non mette, chi ha finanziato e chi non , chi ha preso e chi ha dato,e tanto altro.E’ cosi si vede chi fa gli interessi dei cacciatori ! Comunque la nostra sede è aperta anche per chiedere delucidazioni su tutta la questione.Scusami tanto Giorgio per aver prolungato questa “querelle” credo si scriva cosi ,un salutone e torniamo a parlare di caccia. Ciao

      • pierpaolo scrive:

        Perchè non avete vomitato queste cose in pubblico nella riunione di Macomer dove erano presenti tutti o quasi i dirigenti ??????
        e poi si parla di unità …………un fatto è certo ,che il male della Caccia sono le Associazioni e chi le dirige e gli unici a perderci e a pagare sono i Cacciatori. :evil: :evil: :evil: :evil:

  20. Giorgio Sardegna scrive:

    Franco voglio essere molto chiaro nei tuoi confronti e nei confronti di tutti i cacciatori.Sig Pisano è stato promotore di molte manifestazioni dalla nascita del CPA a oggi .Ho e stato sempre presente per difendere la caccia,e non solo , ti posso garantire che abbiamo presenziato a tantissime manifestazioni assieme al comitato anti Parco, sacrificando tantissime giornate , e come AAVVchi altre erano presenti ?.Per non parlare delle serate passate in consiglio REGIONALE con l’intento di farci andare a febbraio ti ricordi? perchè a febbraio quel’anno per qualche giornata siamo andati! Franco purtropo gli Uomini non sono perfetti è facile sbagliare ,ma ci drovremo fare un esame di coscienza , tutti senza escludere nessuno compreso il sotoscritto.CIAO

    • franco59 scrive:

      Giorgio penso di essere stato sempre chiaro con te sempre anche l’ultima volta che ci siamo visti poco tempo fa’ con uno scambio di opinioni e tu sai che io ho sempre dato a Cesare quel che è di Cesare , però quando uno scrive o fa certe affermazioni che non sono veritiere (e non mi riferisco a te) ti danno molto fastidio vero? Poi per quanto riguarda l’esame di coscienza ti do’ pienamente ragione! Tu sai anche che dove c’era il Sig. Pisano (manifestazioni ,sale comunali e non,ed anche durante la manifestazione antiparco e tantissime altre iniziative L’UCS era presente (ci sono fotografie al riguardo), di cui alcune di queste sono state messe in un calendarieto venatorio anni a dietro, credo 3 anni fà, e l’UCS è stata presente anche economicamente per queste iniziative! Sai anche che alle manifestazioni davanti alla regione il sottoscritto c’era sia per l’UCS ,e sia come cacciatore per difendere i miei diritti e quello di altri che erano assenti (sempre cacciatori). Ti mando un saluto Franco

  21. franco59 scrive:

    Caro Pierpaolo sull’affermazione che fai “che tutte le associazioni fanno il male della caccia…..” qui ti sbagli ed anche di grosso come ho scritto in altro post in tutte le manifestazioni che sono state organizzate spesso e volentieri eravamo sempre i soliti (diciamo 4 gatti) o le solite associazioni che partecipavano(la minoranza),altre facevano finta di niente si suol dire anche se potevano essere al corrente della manifestazione ,ed altre si facevano i fatti loro. Quindi ci sono da fare dei distinguo non ti pare?Ora non ti incavolare ma ti chiedo, tu hai mai partecipato a queste manifestazioni?(ne abbiamo fatte molte) E non cercare di dire che tu non lo sapevi o stavo lavorando o cos’altro perchè è una risposta molto evasiva ,vedi il cacciatore ha un brutto vizio si sveglia solo al momento di andare a caccia e delega secondo (pensiero comune) le associazioni (dentro il quale ci saranno si e no 20 tra dirigenti e persone ) a fare le manifestazioni.Altri cacciatori dicono e pensano tanto quella “cosa” non la fanno perche’ pensano che la caccia non la chiuderanno mai (invece pian piano la stanno chiudendo ai “poveri” e andranno solo chi potrà permetterselo )Quindi un “Mea Culpa” lo dovremmo fare tutti non credi! Ti saluto Franco

    • pierpaolo scrive:

      Franco ho partecipato e partecipo a tutti gli incontri che ritengo siano utili alla causa e faccio anche io un netto distinguo da quelli pro -tessere e pre -elettorali ………provengo da famiglia di Cacciatori e pionieri della Caccia delle armi ed esplosivi in Sardegna e respiro questa passione sin dai miei primi passi e forse anche da prima , come ogni essere umano ho i miei vizi e le mie virtù e gli esami di coscenza con Mea Culpa finale sono all’ordine del giorno . ti assicuroperò che non trovo tracce di peccati imputabili alla mia persona in qualità di Cacciatore.Chiarito questo…. confido nel futoro nella consapevolezza del presente,aimè.Saluti e buon lavoro

Leave a Reply


1 + 1 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.