Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Firenze: sequestrati 900 richiami vivi

| 22 settembre 2011 | 39 Comments

Sequestrati 900 uccelli usati come richiami vivi
Erano stati affidati a cacciatori, ma legge non lo permette piu’

(ANSA) – FIRENZE, 22 SET – Agenti del corpo forestale dello stato hanno sequestrato oltre 900 uccelli, detenuti senza autorizzazione come richiami vivi: gli animali erano stati affidati dalla provincia di Firenze a circa 200 cacciatori che ne avevano fatto richiesta.
Il sequestro e’ stato disposto perche’ le leggi con cui la Regione aveva autorizzato i prelievi in natura di uccelli sono state dichiarate incostituzionali; pertanto, tutti i richiami sono detenuti in modo illegale.
Gli uccelli saranno affidati ad un centro del Wwf in Maremma.
(ANSA).

http://www.ansa.it

***

 

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

Category: .In Evidenza, Toscana, WWF

Comments (39)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ben scrive:

    Mi viene quindi da pensare che i “poveri” 200 ignari cacciatori, vengano rimborsati dei (20 euro a richiamo?) soldi spesi sia per l’acquisto, che per il mantenimento della fauna, sennò diventa tutta una farsa… . :wink:

  2. Giusti Giacomo scrive:

    Affidati a un centro del wwf in maremma?
    Non capisco questa storia.

  3. sisto dati scrive:

    é veraente assurdo e sconcertante uno prende i richiami dalla provincia e la forestale li SEQUESTRA e magari fa’ anche la contravenzione a quei poveri cacciatori che non anno nessuna colpa solo quella di aver preso autorizzati dalla provincia i richiami è una vergogna

  4. dardo scrive:

    il nostro stato delle banane tiene un pannella a voler fare un amnistia per pregiudicati, ladri ed assasini, come è già avvenuto in passato, messi in libertà se non addirittura reclusi ai domiciliari, e questi stanno a sentenziare che i richiami vivi non erano stati catturati in modo giusto? Ma fatemi il piacere, poi aggiungerei su quella pubblicità dove viene evocato il parassita che sarebbe l’evasore………..ditemi un po’ quanti ne abbiamo a roma? ed aggiungo dopo una legislatura andare in pensione con 52000 euro cosa è parassita o male incurabile…….vergogna!

    • renzo scrive:

      Consiglio una lettura : di Mario Giordano — SANGUISUGHE —

      Leggete ma accanto al libro mettete un bel flacone di Maalox o altro medicinale per il mal di stomaco.
      Solo un piccolo passo : PENSIONE DI 3.000 EURO AL MESE PER 24 ORE DI APPARTENENZA AL PALAZZO !

  5. henri (Radere igor) scrive:

    Gli uccelli saranno affidati ad un centro del Wwf in Maremma 8O 8O 8O 8O 8O 8O

    Che qualcuno si prenda la briga di tenere sotto controllo come vengono mantenuti

  6. El Tega scrive:

    Pazzesco. Semplicemente pazzesco!!!!!!
    Leggendo il titolo dell’articolo pensavo di trovarmi di fronte al (purtroppo) solito sequestro di richiami di dubbia provenienza, e cosa ti trovo? che sono stati sequestrati richiami regolarmente pagati, distribuiti dalla regione in regola con la legge . Richiami curati e mantenuti dai cacciatori,magari in stanze appositamente destinate, magari con l’acquisto del fotoperiodo….
    Sono stati affidati a un centro WWF della Maremma… E quando dopo un paio d’anni di ricorsi e controricorsi sarà data ragione ai cacciatori….spiacenti ma i richiami sono già stati liberati.
    Maremma maiala….. :evil:

  7. sobri scrive:

    …siamo in itaglia…come dice qualcuno.. :mrgreen:

  8. peppol@ scrive:

    Gli uccelli saranno affidati ad un centro del Wwf in Maremma.
    ______________________________________________________________

    qui sta il trucco, magari verranno rimborsati con 10 euro al giorno a uccello…..che paese di pagliacci

  9. luca scrive:

    follia non c’è altra definizione oltre a un uso criminoso dei soldi pubblici

  10. sololasipe scrive:

    Perchè non risalire a chi abbia dato quest’ordine??…vero Sen. Carrara..? :wink: :twisted: :twisted:

  11. Diego scrive:

    Altro che paese delle banane..qui siamo alla macedonia.
    Che le Procure e il CFS mettessero lo stesso impegno contro i reati ambientali (scarichi idrici, emissioni in atmosfera, ecc) invece che contro la caccia…leggendo certe notizie resto veramente senza parole. :evil:
    Ora chi rimborserà i cacciatori, all’alba dell’inizio della stagione venatoria, per il sequestro dei richiami (oltretutto regolarmente pagati alla Provincia) e per le spese di mantenimento degli stessi?

    • dardo scrive:

      bisogna incazzarci come a lampedusa, siamo al tracollo si legge di disoccupati tutti i giorni, ed un settore che potrebbe dare un po’ di ossigeno è stritolato dalla politica, bisogna andare a mangiare a casa degli animali ambientalisti, e dei politici compiacenti.

  12. paolo scrive:

    Ma guarda un po’, proprio all’inizio della caccia ai tordi.

  13. francobarca scrive:

    siamo proprio un paese di poeri brodi.E uno si dovrebbe dare da fare per continuare a dar da mangiare(leggasi “uscire dalla crisi”) a questa gente? ma in c@@o!!!!

  14. robin 4 scrive:

    l’ordine può averlo dato il solito sostituto procuratore. bisognerebbe capire chi ha fatto la denuncia. Comunque, si dice che siano state attivate qualche decina di pattuglie di forestali. Evidentemente, con i soldi del contribuente è prioritario questo, rispetto al presidio del territorio, dei boschi, alla prevenzione incendi. Tanto per quello, poi, tramite il coordinamento provinciale si attivano le guardie volontarie delle associazioni venatorie e i volontari (sempre cacciatori, ovviamente).

  15. Ben scrive:

    sapete cosa ho sentito dire dal dentista??? una donna aveva pagato il ticket per una visita e si era sbagliata di 5 euro (in meno)… accortasi dell’errore, ha subito fatto il versamento dei 5 euri mancanti, a parte. Si è vista arrivare la finanza a casa e tra un pò le prende un “coccorone”!!! le facevano notare l’errore, poi si è chiarito il tutto quando lei ha tirato fuori l’altra ricevuta di 5 euro (per fortuna tenuta agli atti, direi io…), ve ne rendete conto di che paese siamo??? stesso dfiscorso per i richiami, per loro era una cosa prioritaria, forse non si guardano mai in giro??? 8O

    • dardo scrive:

      ma sia mai che toccano i politici, ne va della carriera del pubblico ufficiale, quindi gli esattori vuoi che toccano il potente? sempre è stato così e sempre sarà, il disagiato deve mantenere il signore delle terre.

  16. Peter scrive:

    Ma la propvincia nulla sapeva dell’incostituzionalità delle norme in merito ai richiami vivi? Spero che abbiano denunciato pure i funzionari provinciali per abuso d’ufficio, sarebbe il minimo. :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :x :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil:

    • dardo scrive:

      UE! SVEGLIAAAAAA QUESTA è ITALIA, DOVE IL POPOLO SOPPORTA QUALSIASI SUPPLIZZIO, FIGURATI SE PRENDONO PROVVEDIMENTI, HANNO ACCONTENTATO CHI DOVEVANO IL RESTO NON CONTA.

  17. mauro scrive:

    ADESSO AMICI CAPANNISTI TOSCANI,FATE UNA CLASS ACTION CONTRO LA REGIONE E LA PROVINCIA,E CHIEDETE I DANNI……………………… 8)

  18. Giuseppe scrive:

    Se ci stanno inesorabilmente uccidendo piano piano la colpa è anche nostra che abbiamo finora dato fiducia alle “nostre” associazioni venatorie e ai nostri politicanti di riferimento che ci hanno portato a questa situazione vergognosa. Per conto mio vedo come sola possibilità, per continuare nella nostra passione, il partito fatto solo da noi cacciatori CACCIA AMBIENTE, ma senza il supporto di tutti noi il loro impegno e la loro buona volontà di difendere i nostri diritti e la nostra dignità, non sarà sufficente. Ognuno poi è libero di continuare a votare chi crede, ma per cortesia,
    poi non venga qui a lamentarsi.

  19. pino56rm scrive:

    “Agenti del corpo forestale dello stato hanno sequestrato oltre 900 uccelli, detenuti senza autorizzazione come richiami vivi: gli animali erano stati affidati dalla provincia di Firenze a circa 200 cacciatori che ne avevano fatto richiesta.”
    C’è qualcosa che non torna: se “detenuti senza autorizzazione” perchè la provincia li ha “affidati”? MAH!!!!!
    Speriamo che almeno in questa occasione, così limpida, la colpa non ricada come al solito sui cacciatori.

  20. sololasipe scrive:

    Attendiamo sempre la risposta del Sen. Carrara…possibilmente con i nomi dei mandanti! :| :|

  21. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    Come al solito si vive nel “bel paese” dove per quaqlcuno tutto è ammesso e concesso e per chi va a caccia e rispetta la natura no. senza parole!

  22. renzo scrive:

    Licia Colo alle ore 13 di oggi :

    sulla cattura dei piccoli uccelli, con ospite Andrea Zanoni ( presidente Lac Veneto ) ……….

    PER FORTUNA HANNO DETTO SOLO LA PAROLA BRACCONIERI ( perche di loro si tratta ) e non Cacciatori .
    Almeno questa volta …..

  23. paolo 56 scrive:

    Professor Costa ,visto che lei e’ il coordinatore toscano di caccia ambiente le sarei grato se organizzasse delle iniziative (legali e non)a favore dei cacciatori coinvolti in questa vicenda.grazie.saluti 8O 8O 8O 8O 8O 8O 8O 8O 8O

  24. gianbottaccio scrive:

    Renzo quindi vorresti dire che stiamo sbagliando noi a definire cacciatori le 200 persone alle quali sono stati sequestrati i 900 uccelli?

  25. Argo scrive:

    Che ci trovate di strano? I cacciatori finanziano di tasca propria, i cosidetti ambientalisti, ci lucrano sopra con le loro presunte gestioni. ,
    Dagli uffici legali delle associazioni venatorie, non ci aspettiamo più niente, vediamo se quelli di CACCIA AMBIENTE trovano uno spiraglio per ricorrere contro quest’ennesima porcata.
    Forza CACCIA AMBIENTE, ormai possiamo contare solo su di voi.

    Saluti
    Argo

  26. fiore scrive:

    bene, bene, bene, sò dov’è ( Massa Marittima) se mi dicono anche quando gli danno la via, ci vò a fare lo spollo!!! almeno quest’anno si potrà dire che qualche tordo è entrato in maremma!!!!

  27. gianni scrive:

    MANDIAMOLI A CASA.MA PURTROPPO NE VERRANNO ELETTI DEGLI ALTRI.

  28. prof.giuseppe costa scrive:

    Credo che Caccia-Ambiente si muova nella giusta direzione , i nostri legali stanno valutando ! Ancora una volta i cacciatori vengono derisi . Basta , uniamoci sotto la solita bandiera . A disposizione per eventuali iniziative . ” NESSUN DORMA “

  29. Ben scrive:

    ora mi sorge un dubbio, avranno anche sequestrato le gabbie dei cacciatori??? o ci sono andati con le proprie a ritirarli??? anche perchè costano sui 16 euro l’una, nuove, pensa te quel povero disgraziato che, per tenerci gli uccelli, dopo averli pagati, si vede anche portare via la gabbia nuova… ennò, sempre e solo a noi!!! :twisted:

  30. fabrizio scrive:

    ho letto la sentenza della Corte Costituzionale.

    La sentenza e la dichiarazione di incostituzionalita’ dell’ art. 2 della legge regionale n. 50 del 2010 -MI PARE – RIGUARDA SOLO I RICHIAMI VIVI DI CATTURA, NON QUELLI ACQUISTATI DAGLI ALLEVAMENTI AUTORIZZATI.

    Quindi dubito molto che i richiami vivi regolarmente acquistati possano essere oggetto di sequestro, e se fossero stati sequestrati e’ possibile chiedere l’ annullamento del provvedimento presso il Tribunale del Riesame.

    Spero che le associazioni venatorie della provincia di Firenze interpellino i loro uffici legali.

    un saluto al popolo cacciatore

    Fabrizio

  31. fabrizio scrive:

    certamente i cacciatori migratoristi sono nel mirino dei nostri nemici perche’ sono l’ anello piu’ debole, ma la sentenza della corte costituzionale -di fatto- ha semplicemente spiegato alla Regione Toscana come elaborare una legge a prova di impugnazione.

    Secondo la corte costituzionale, la regione Toscana ha sbagliato perche’ non ha spiegato come mai i richiami prodotti negli allevamenti non sono sufficienti (cioe’ non ha prodotto i dati della disponibilita’ degli allevamenti, per dimostrarne la carenza rispetto alle esigenze dei cacciatori) .

    Quindi la Corte Costituzionale non ha abrogato l’ uso di richiami vivi, ma ha abrogato la norma regionale che autorizza la detenzione e l’ uso di richiami provenienti dalle catture, non perche’ illegittime le catture, ma perche’ non sufficientemente motivato il bisogno di ricorrere ad esse.

    Quindi la regione Toscana puo’ riproporre la stessa norma, purche’ riveduta e corretta, sperando che il presidente del consiglio -autore del ricorso contro la legge regionale toscana- non trovi qualche altro motivo per manifestare nuovamente quanto bene vuole alla caccia e ai cacciatori……..che tre anni fa lo hanno votato quasi in massa……..

    grazie Silvio…..ce ne ricorderemo di te e del tuo partito…..

    CACCIA AMBIENTE O NIENTE !!

    Fabrizio

    • iterum scrive:

      mi piacerebbe conoscere, sulla vicenda, il parere dell’on Berlato che sino a prova contraria milita nel P.D.L. cioè nello stesso partito di Berlusconi e della Brambilla.

  32. renato scrive:

    ormai siamo al limite di ogni mortificazione contro i cacciatori si scagliano tutti ci vedono come persone da guardare a vista “liberi vigilati”. nessuno ha capito che il cacciatore ama la caccia perchè nello stesso tempo è amante della natura,rispetta l’ambiente e tutto ciò che lo circonda.amici cari se vogliamo salvare la nostra passione dobbiamo farci il nostro partito e cioè caccia -ambiente,visto che oggi anche per andare a fare la piì bisogna appartenere ad un partito politico.w i cacciatori amanti di uno sport che da vita e salute camminando per ore nei boschi e nelle immense praterie ……

Leave a Reply


9 + = 15

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.