Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

MCR: Sostegno ai pescatori sportivi

| 6 settembre 2011 | 47 Comments

MCR ESPRIME PIENO SOSTEGNO AI PRATICANTI DELLA PESCA SPORTIVA

Il Movimento per la Cultura Rurale intende manifestare pieno sostegno a tutti i praticanti della Pesca sportiva ed alle Associazioni di categoria che negli ultimi giorni sono entrati nel mirino delle attenzioni dell’Enpa (Ente nazionale protezione animali).
Le posizioni di netta contrarietà verso la pesca sportiva assunte in questi giorni da esponenti dell’Enpa, che auspicano l’abolizione totale dell’attività, non possono che destare preoccupazione perché rappresentano l’ennesimo attacco ad una delle attività portatrici della Cultura rurale, praticata da centinaia di migliaia di persone nel rispetto delle normative ed in sintonia con l’ambiente naturale.
Il Movimento per la Cultura Rurale si oppone fermamente a qualsiasi posizione frutto di un animalismo irresponsabile che ha come unico obiettivo la distruzione di attività che rappresentano un importante bagaglio di storia, di cultura e di tradizioni assieme alle quali vive un settore economico già profondamente segnato dalla crisi economica che stiamo attraversando.
Rinnoviamo l’invito a tutte le categorie economiche e sociali che affondano le proprie radici nella Cultura rurale ad unirsi in un fronte coeso per rispondere con una sola voce e respingere con maggior forza gli attacchi che vengono portati quotidianamente ai danni delle nostre attività.

Ufficio stampa
Movimento per la Cultura Rurale

***
Come riceviamo e cosi’ pubblichiamo
ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

Category: .In Evidenza, ENPA, Generale

Comments (47)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Pasquale (nato cacciatore) scrive:

    :roll: :roll: :roll:

    “una dichiarazione del Presidente Nazionale della Fipsas, Ugo Claudio Matteoli che, nel presentare i Campionati mondiali di pesca sportiva ha testualmente detto: ” noi pescatori rispettiamo la natura, perchè le nostre prede non le uccidiamo ma, dopo averle pesate e fotografate, le liberiamo immediatamente”.

    …….come ci dobbiamo porre di fronte all’ennesima dichiarazione di questo “signore”??

    :evil: :evil:

    • dardo scrive:

      lascialo gioire, il meteorite è in rotta di collisione :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

    • massimo zaratin scrive:

      Fargli capire che simili dichiarazioni prestano ancor di più il fianco al nemico! gli animalisti hanno già dichiarato che quel tipo di pesca è anche peggio di quella tradizionale.
      A tutti va spiegato che la “benevolenza” o il tentativo di apertura, le scuse, le varie argomentazioni accondiscendenti non servono a nulla se non ad aggravare una situazione causata proprio dal credere che gli animalisti possano comprendere!
      La battaglia culturale dev’essere totale, aperta, senza esclusioni di colpi!

      • Fauno scrive:

        capiranno che si tratta di due visioni del mondo contrapposte che difficilmente potranno trovare una sintesi. se non vogliono morire lentamente per consunzione l’ unica strada percorribile è l’ unione di tutti i portatori della cultura rurale in un soggetto unico che miri a riequilibrare le forze in campo. come abbiamo visto più volte l’ obiettivo degli animalisti estremisti e degli “ambientalisti da città” è quello di far sparire qualsiasi attività che non condividono, che non capiscono o che non gli sembra politicamente corretta. questi non ti voglio “più buono” questi ti vogliono morto…

      • dardo scrive:

        stanno ragionando come noi all’epoca, vedrai è solo questione di tempo, poi capiranno come abbiamo fatto noi, quando vi era il cpa partito si denigrava, adesso non più :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

        • Fauno scrive:

          quando li costringeranno a pescare con gli ami con le punte levigate per non far male al pesce forse lo capiranno…. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: speriamo prima… meglio prevenire che curare

        • dardo scrive:

          ami levigati? esca legata al filo e dalla tocca al galleggiante devi indovinare cosa era :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

        • massimo zaratin scrive:

          Non è la prima volta che la racconto…l’anno scorso, durante una gara di pesca alla trota in un laghetto artificiale, hanno chiesto (e pare che gli organizzatori abbiano pure accettato per evitare polemiche) che si usassero i sacchetti di plastica neri per non far vedere il pesce morto quando si trasportava dal lago all’auto!

        • Fauno scrive:

          :mrgreen: io utilizzerei un telo bianco :mrgreen: :mrgreen:

        • Luca P. scrive:

          e pure la barella!

        • El Tega scrive:

          Io li manderei in M..A!!!!! non è che ad ogni richiesta insulsa debba corrispondere una risposta educata.

    • Capitano scrive:

      Che la calata di mutande preventiva difronte agli animalari non lo preservera’ dalle loro ostilita’, mo se ne accorgeranno pure loro, Saluti

    • Pasquale (nato cacciatore) scrive:

      giusto come dici Massimo, ma in questo caso con l’individuo in questione, credo che già in passato si sia tentato di fargli capire che le sue dichiarazioni non lo salvavano e non salveranno i suoi associati delle ire degli taleben/animalisti. (detto fra noi, non credo che non sia stato informato dei commenti passati che lo riguardavano) Purtroppo il mister baffo è più volte recidivo, e come si dice a Napoli: a lavà ‘a capa ‘ciuccio, se perde ‘o tiemp, l’acqua e ‘o sapone! Se avete bisogno di traduzione, mi fate sapere.

  2. dardo scrive:

    va bene il sostegno ai pescatori sportivi, ma forse non si è capito che sono i pescatori che devono dare sostegno al movimento per la cultura rurale, a caccia ambiente, per tutelare ciò che a loro non hanno ancora tolto, ma toglieranno, e noi lo sappiamo come andrà a finire lo abbiamo sofferto sulla nostra pelle….. speriamo non siano scettici come molti di noi.

    • Fauno scrive:

      la mano mi sembra gli sia stata tesa vediamo se lo capiranno

      • dardo scrive:

        pensa che costeggiando un torrente in azione di caccia mi sono sentito inveire …indovina da chi ….un pescatore….lo sono pure io ma……….è come se inveissi a chi mi passa nel terreno a cavallo, che mi frega basta non fa danni anzi si è diventati pure amici…

  3. Giusti Giacomo scrive:

    Cosa volete far capire a uno che come presidente,non conoscieio fa finta?) di non conosciere di che robaccia interna siano fatti gli animalari?
    Un presidente dovrebbe essere lungimirante,e nello stesso tempo sospettoso.

  4. Ezio scrive:

    “A tutti va spiegato che la “benevolenza” o il tentativo di apertura, le scuse, le varie argomentazioni accondiscendenti non servono a nulla se non ad aggravare una situazione causata proprio dal credere che gli animalisti possano comprendere!
    La battaglia culturale dev’essere totale, aperta, senza esclusioni di colpi!”

    Massimo, raramente mi trovo in disaccordo con ciò che dici/scrivi.
    In genere, come questa volta ad esempio, invece mi da estremo conforto sapere di non essere solo in un deserto brambillesco o frattinesco o giammanchesco o dellasetesco ecc ecc ecc … ma di avere addirittura persone di alto livello che la pensano esattamente come me.

    E se non lo sei ancora in pratica di alto livello, cerca di diventarlo presto …capisciammè!!! :wink:

    Che qui la barca è già affondata e l’abisso pare infinito…. :cry:

  5. Giacomo scrive:

    Sarebbe un’ingiustizia bella e buona se quelli dell’Enpa non interferissero anche sulla pesca, che se vogliamo in quanto a violenza è anche peggio della caccia, come si può far soffrire un povero pesciolino trascinandolo fuori dal suo elemento naturale dove mangia e beve in santa pace facendogli ingoiare un lamino appuntito che gli infligge un dolore enorme rompendogli la lingua e i denti togliendogli la possibilità di parlare con gli altri pesci e poi essere così gentili da rimetterlo in acqua per farlo soffrire per una vita intera, tranne se non viene rispescato ! :mrgreen: Hanno ragione gli animalisti a voler prendere provvedimenti ed io direi anche molto severi verso la pesca sportiva. Un saluto al caro presidente fips. :wink: Salutiaaamo

    • Niky scrive:

      Giacomo, non è che quà è per forza: morte tua vita mia, ma il nostro sostegno si deve dare a tutte le attività, che sono oggetto degli animalambientalisti, dato che , si presume ,vogliamo l’unità del mondo rurale, oppure siamo sempre pronti a guardare solamente al nostro orticello?

      • dardo scrive:

        concordo, dovremmo guardare con più cameratismo e umiltà chi vive la natura come noi pescatori, cacciatori, cavallari, cercatori di funghi, chi va con le canoe nei fiumi ecc, tutti cooesi per il bene dell’ambiente, cioè la nostra passione

      • Pasquale (nato cacciatore) scrive:

        Niki, non che Giacomo abbia bisogno di difensori d’ufficio, ma ho motivo di credere che si stava divertendo a rispondere sulla falsariga dell’infelice battuta del furbacchione baffuto. :wink:

        • Giacomo scrive:

          Pasquà non ci fare caso che Niky fa così perchè mi ama…… 8O Non tutti purtroppo sono al tuo livello mentale ed a quello di Ezio con il comprendorio ! :wink: Salutiamo

  6. iterum scrive:

    Il sostegno fra le associazioni non deve essere unilaterale ma reciproco. Quelle della pesca hanno sempre dichiarato e ribadito in ogni circostanza la loro ” diversità” dai cacciatori. Quidi solidarietà solo al fine del “do ut des”.

    • Fauno scrive:

      serve il sostegno di tutti… anche di quelli che pensavano di essere al sicuro. la minaccia è trasversale e deve esserlo anche la risposta. secondo me questa è la giusta direzione… speriamo lo capiscano anche tutte le altre categorie che occorre unirsi in un soggetto che parla con una sola voce. complimenti al MCR.

  7. Giovanni59 scrive:

    Il “sostegno” lo avranno dall’empa, farà un pò male all’inizio……ma poi ci si abitua.!!! :cry:

  8. francobarca scrive:

    Come loro,Campioni della pesca ecoabientalsotenibileterapeutica per il pesciotto,che a suo tempo si dissociavano dalla caccia,io mi dissocio da loro.
    Dalla parte dei pesci.

  9. SERGIO scrive:

    Presidente, non sono stato informato di eventuali, azioni prese nei confronti di T.G. (o presunti tali) in relazione ai servizi televisivi, andati in onda fra il 31 agosto ed il 1 settembre, in merito alla pre-apertura della caccia.

    Credo che sarebbe opportuno, in occasione, della imminente apertura generale della caccia(18 settembre) inviare a tutti i media, documentazione informativa corretta(sondaggi, calendari venatori ecc.ecc.)
    e diffidarli preventivamente, dal comunicare informazioni,errate, scorrette,ecc.ecc. insomma tutto quanto abbiamo visto ultimamente e siamo soliti vederci propinato, solitamente.

    Cordialmente la Saluto.

  10. renzo scrive:

    Dobbiamo UNIRCI
    non tanto per difendere i pescatori o i cacciatori, quanto per affossare sempre più le idee malsane dell’animalismo becero e talebano; un animalismo che se continua porterà solo e soltanto guai.
    Gli animali vanno rispettati, difesi, alcuni anche coccolati… ma sempre nel giusto e senza estremismi da finta favoletta.
    La Pesca come la Caccia fa parte dell’uomo, ne faceva parte dalla sua venuta sulla terra e ne farà parte finche esisterà l’ultimo essere a due gambe .
    Possibile che non si possa farglielo capire ?
    Eppure , purtoppo, anche “”loro”” sono appartenenti alla (sotto )specie umana .8)

  11. prof.giuseppe costa scrive:

    A tutti gli amici della cultura rurale , non disperdiamo le forze in tanto proselitismo e uniamoci tutti sotto la bandiera di Caccia-Ambiente-Agricoltura-Pesca-Tradizioni. I cacciatori sono nauseati del tradizionale sistema politico che, nulla ha portato di positivo nella caccia Italiana.
    ” NESSUN DORMA “

  12. Niky scrive:

    Per Giacomo:
    Attenzione! Io non ho offeso nessuno, ti ho solo “spiegato” il mio pensiero.
    E’ vero che per capirti ci vuole un cervello extraterrestre, sai il mio cervello purtroppo è normale.
    Tanti salutiiiiiiiiiiiiiiiii……………………..

    • Giacomo scrive:

      Cara Niky, sei libera di pensarla come ti pare !! Ma ti volevo dire, rileggiti bene il mio post : per caso hai mai sentito i pesci parlare ? :D Salutiaaamo

  13. Luca P. scrive:

    però se non sbaglio la pesca sportiva a suo tempo aveva preso le distanze dal mondo venatorio!

    • Pasquale (nato cacciatore) scrive:

      lo ha fatto anche l’altro ieri, il grande baffo della pesca italiana, :? (non hai letto il primo post?) con questa sua dichiarazione (che lascia il tempo che trova) crede di ingraziarsi i taleban/animalisti pensando di tener fuori mira la pesca, da questi mentecatti, accusando la caccia di non lasciar scampo alle prede, mentre i pescatori sportivi, dopo averli allamati e slamati si fanno la foto di rito con relativo bacio in bocca e poi dopo i saluti e gli abbracci li liberano, scusandosi anche per il disturbo arrecato, dandosi appuntamento a migliori occasioni per il piacere reciproco. :mrgreen: :mrgreen:

      • Niky scrive:

        C’è sempre qualcuno che” fà la pipì fuori dal vasino”, noi però la solidarietà, la diamo ai PESCATORI che come noi sono attaccati dagli animalambientalisti,dai vari presidenti delle associazione di pesca, come dai vari presidenti di ass. venatorie, che ci vogliamo aspettare?

        • Pasquale (nato cacciatore) scrive:

          senza dubbio Niki, una buona fetta di noi sono anche pescatori, la mia è solo un’allegorica pantomima. :wink:

    • MAG scrive:

      Io pesco solo nelle acque libere con licenza governativa, ho fatto la tessera per un anno e dopo va ciapà i ratt.
      Dal punto di vista dell’approccio caccia e pesca sono assolutamente simili, le divisioni che ci sono tra i pescatori sono molte, a me non piace l’immissione di pesce pronta pesca ma sono per una gestione a lungo termine dell’ittiofauna (incubatoi di bacino con razze selezionate) che comprende anche la gestione del corso d’acqua per migliorarlo e garantire che almeno parte del pesce immesso posssa poi riprodursi da solo. La fortuna della pesca è quella di non essere praticata con rumorose armi da sparo che provocano fuori uscite di sangue da animali con bei occhioni, ma con silenziose lenze che si posano sull’acqua e che feriscono prede dagli occhi di triglia …come tante che si vedono sul banco del supermercato.
      L’uccisione di un cervo provoca sicuramente nel comune cittadino più indignazione dell’uccisione di un cavedano, in poche parole gli animalari con l’abolizione della caccia cavalcano anche l’indignazione del popolo, mentre per l’abolizione della pesca cavalcano soltanto il loro cavallo ideologico. Sarà questo che salverà la pesca dallo stillicidio di restrizioni che la caccia ha subito?
      Salut MAG

      • Giacomo scrive:

        Sarà questo che salverà la pesca dallo stillicidio di restrizioni che la caccia ha subito?
        ——————————————————————
        Aspetta e spera che già si avvera, che non vi salverà neanche il salvagente
        mrgreen: Salutiaaamo

        • MAG scrive:

          Finchè lo vietano a me amen, io la passione per la natura già ce l’ho….ma le future generazioni?

          So furbi Giacomo sono furbi…..animalari, lobby dell’energia e de la speculazione edilizia vanno a braccetto e stanno già affilando i denti, i secondi sposorizzano i primi che contribuiscono a svuotare la natura dai loro fruitori; sparendo l’interesse di milioni di questi ultimi per la natura….zac il giuoco è fatto. Gaicum dove vai a caccia ci faranno campi da golf e “villette per il personale”, dove vado a pesca io ci faranno tante di quelle centraline e captazioni idriche per bagnare altri campi da golf….nsomma capito vero!?!?!

Leave a Reply


3 + 2 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.