Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Sicilia: Legambiente critica Ass. D’Antrassi

| 27 luglio 2011 | 4 Comments

Legambiente – Comunicato Stampa Palermo, 27 luglio 2011
Assessore D’Antrassi e Maggioranza di governo ammazzanatura: approvata una norma che riduce le aree a protezione faunistica e scarica solo su alcune province gli oneri dei divieti di caccia.
Legambiente ricorre al Commissario dello Stato e auspica che anche le associazioni venatorie impugnino la norma che impedisce una corretta pianificazione faunistico-venatoria.

Ieri sera è stata scritta una brutta pagina dell’attività legislativa regionale. Con un blitz il Governo Regionale ha proposto e fatto approvare un emendamento che modifica la percentuale di territorio protetto, passando dall’attuale 25 per cento a livello provinciale al 20 per cento a livello regionale.
“E’ una norma assurda e tecnicamente sbagliata, che non tutela la fauna né consente una corretta pianificazione dell’attività venatoria in danno degli stessi cacciatori – denuncia Angelo Dimarca Responsabile Regionale del Dipartimento Conservazione Natura di Legambiente Sicilia.
Ma la cosa più grave è che questa nuova disposizione è stata approvata in alternativa ad una norma più corretta predisposta all’unanimità dalla Terza Commissione Legislativa e che computava la percentuale di protezione a livello provinciale, garantendo condizioni omogenee di tutela e di corretta regolamentazione della caccia in tutte le province.
Il Governo Regionale e la sua Maggioranza parlamentare hanno anche cancellato la precedente norma che garantiva livelli minimi di tutela in ogni isola minore”.
Legambiente presenterà nelle prossime ore un’articolata memoria al Commissario dello Stato per gli evidenti profili di violazione dei principi della legge quadro nazionale in materia di caccia e di tutela della fauna.
Legambiente auspica che anche le Associazioni venatorie ricorrano contro tale norma che penalizza i cacciatori di alcune province a vantaggio di alcuni sponsorizzati politicamente.
A causa di questa ennesima forzatura del Governo Regionale di cui si è fatto artefice l’Assessore D’Antrassi (che aveva prima approvato in Commissione la norma che ha invece fatto cancellare ieri in Aula) si inaugura cosi’ non una stagione di concertazione per una corretta pianificazione faunistico-venatoria ma un periodo di nuovi e più accesi contenziosi.
L’ufficio stampa

LEGAMBIENTE Comitato Regionale Siciliano Dipartimento Conservazione Natura
Via Tripoli 3- 90138 Palermo
tel. 091/301663 – fax 6264139 C.F. 97009910825

***
Come riceviamo e cosi’ pubblichiamo
***







Category: .In Evidenza, Legambiente, Sicilia

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. fedeli massimo scrive:

    Che risposta vorreste avere? Quando sapete benissimo che tra parchi e parchetti avete precluso i migliori territori, siete degli ipocriti e meglio che mi fermi quì …………..sennò si irrita l’ARCI :P

  2. peppol@ scrive:

    secondo me in sicilia quest’anno a caccia ci vanno poco e male

  3. filippo scrive:

    Ben fatto,io da cacciatore sarei felice di vedere la gestione degli ATC da parte di tutti ,ambientalisti,cacciatori,agricoltori, nell’interesse di tutti.

  4. Alfio scrive:

    Cacciatori SICILIANI scioperiamo non paghiamo il porto fucile e chiediamo l’incriminazione dei responsabili che hanno arrecato danni all’erario regionale – PER OLTRE 7/8 MILIONI DI EURO.
    CACCIATORI NON RINNOVIAMO IL PORTO FD’ARMI TOGLIAMO OSSIGENO A CHI E’ CONTRO LA CACCIA – DIMOSTRIAMO DI POSSEDERE I GIUSTI ATTRIBUTI.
    Saluti.Alfio

Leave a Reply


+ 8 = 15

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.