Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Grosseto: Calendario Venatorio 2011/2012

| 19 luglio 2011 | 29 Comments

Grosseto: Approvato il Calendario Venatorio 2011/2012

Molte le novità nel calendario venatorio 2011/2012 approvato questa mattina dal Consiglio della Provincia di Grosseto. La caccia vagante e da appostamento fisso alla selvaggina migratoria è consentita dal primo al 30 gennaio; la caccia alla beccaccia avviene esclusivamente in forma vagante con o senza l’ausilio del cane da ferma o da cerca.
Il periodo di caccia per starna e pernice rossa è fissato dal 18 settembre al 31 ottobre 2011 mentre la caccia alla lepre è prolungata fino all’11 dicembre 2011. La caccia al cinghiale sarà possibile tra il 23 ottobre 2011 ed il 30 gennaio 2012. Nel territorio non vocato è consentita la caccia del cinghiale in forma singola dal primo ottobre 2011 fino al 30 gennaio 2012 con modalità che saranno stabilite con specifico atto della Giunta Provinciale.
Capriolo, daino e muflone, per tutte le classi d’età, saranno cacciabili dal primo agosto al 17 settembre 2011 e dall’11 febbraio al 15 marzo 2012, uniche eccezioni il maschio adulto di capriolo la cui caccia inizia il 7 agosto 2011 e la caccia al muflone sull’isola del Giglio cacciabile tra il 15 ed il 29 settembre e tra il 15 novembre ed il 31 gennaio.
La pre-apertura è fissata per il solo primo settembre 2011. In quel giorno è ammessa la caccia da appostamento esclusivamente alla tortora (Streptopelia turtur), alla gazza, alla cornacchia grigia e alla ghiandaia. È consentita la caccia al fagiano fino al 31 dicembre 2011.
È stata, inoltre, richiesta alla Regione Toscana la modifica della legge regionale 20 del 2002 per dare alle Province la possibilità di allungare il periodo di caccia alla volpe dal primo febbraio fino al 15 di marzo secondo modalità stabilite dalle stesse Province. È stata, infine, richiesta alla Regione l’applicazione della deroga per la caccia al passero, allo storno, al cormorano e alla tortora dal collare.
“Il calendario venatorio è, ogni anno, un atto importante di governo del nostro territorio – ha commentato Leonardo Marras, Presidente della Provincia -. In particolare vorrei sottolineare il percorso partecipato attraverso il quale abbiamo costruito l’accordo per l’anticipazione della caccia al cinghiale.
Ritengo sia un metodo positivo che ha arricchito la programmazione che ne è il risultato. In tema di accordi, voglio esprimere un mio auspicio ed un obiettivo più generale: ritengo, infatti, che sia giunto il tempo che la Regione Toscana si impegni a costruire un calendario venatorio unico sull’intero territorio regionale. La logica dei particolarismi, nella caccia come per molte altre cose, è superata dai tempi, ora serve che la politica ne prenda atto”

http://www.provincia.grosseto.it


Category: .In Evidenza, Toscana

Comments (29)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Nicola scrive:

    …e domenica 4 settembre tutti al mare? Spero di aver letto male!!!

  2. fiore scrive:

    ok. tortole ce ne poche i colombacci non si toccano, ma per l’apertura generale si pole!?? al colombo intendo!

  3. Argo scrive:

    Ma è sicuro che Grosseto sia in Toscana? Non per altro, è perché la dichiarazione di intenti, cozza pesantemente con le direttive dei compagni dell’ambiente spalleggiati da Arci che in Toscana vanta un feudo incontrastato.
    Il cinghiale dal 23 Ottobre ( personalmente, sono del parere che se inizia a metà Novembre, è meglio, ma questo è un mio parere personale ) addiitura con la possibilità di poterlo prelevare in forma singola, l’allungamento della caccia alla volpe ( può significare per la successiva stagione venatoria, una migliore gestione di lagomorfi e fasianidi ) e addirittura l’inserimento in deroga di passero, storno e tortora dal collare, farebbero l’Eden venatorio della rossa Toscana.
    Non può essere, forse è tutto uno scherzo, ammenoché dal cognome del presidente della provincia Leonardo Marras, originario della Sardegna, non affiori il DNA dell’antico cacciatore.
    Chissà, se Arci permette la sopravvivenza di simili personaggi, anche perché bisogna rendere conto ai compagni di Lega, e quelli una caccia soddisfacente, non se la possono permettere. Ne andrebbe della loro sopravvivenza :mrgreen: :mrgreen:

    Saluti
    Argo

    • fiore scrive:

      Argo in provincia di Arezzo il cinghiale apre con l’apertura generale!

      passero cormorano e tortola dal collare… son discorsi lo propongono ogni hanno ma mai l’hanno approvato, il passero l’ultima volta è stata una 10 d’anni fà ma forse anche di più

      non cozza nulla fidati di arci e che se ne dica in toscana si caccia ancora dignitosamente!! e senza leticare con l’opinione pubblica!

      • Argo scrive:

        Per il cinghiale, non discuto. Necessita vedere le problematiche locali, diverse una dall’altra.
        Per il resto, lo so benissimo che ai nobili intenti seguono sempre amare realtà, ma se si potesse almeno decidere di limitare la presenza di alcuni nocivi invadenti come la volpe o la cornacchia in maniera mirata e scientifica ( non devi eradicare niente, ma solo riportare a numero accettabile ), forse chiedere di poter cacciare storno o passero, non interesserebbe niente a nessuno se interrompendo la catena alimentare di volpi e corvidi, rimangono sul territorio specie più ambite.
        In FederArcietuttelealtreassociazioni, lo sanno benissimo, ma non interrompono il circolo virtuoso dell’alimentazione delle volpi per non interrompere il circolo vizioso del “radi e getta” costituito sopratutto dalla selvaggina nobile stanziale.
        Purtroppo, volpi e corvidi decimano anche selvaggina migratoria ma i compagni dell’ambiente si oppongono ai progetti di controllo addottando scuse puerili come quella che la natura si regola da sé. L’importante è che non si cacci, e Arci in questo senso dimostra di non tenere in considerazione le esigenze dei suoi associati.

        Saluti
        Argo

        • fiore scrive:

          da noi si fanno tutto l’anno o quasi le catture con le gabbie di corvidi e le battute alla volpe!
          il passerotto è una caccia in attesa dei tordi, ci si faceva delle sparatorie, con cinciarda in manno e fucile nell’altra. da provare credimi

  4. PULCINI FABIO scrive:

    E TUTTI VISSERI FELICI E CONTENTI……………. CHE DESOLAZIONE

  5. CLAUDIO scrive:

    Argo, mi sembra un buon calendario, spero che anche Siena si allinei. Una cosa ha detto bene Marras, di fare un calendario venatorio unico per la Toscana. Per le deroghe, se nessuna provincia gli fa pressione, non le adotteranno mai, ed invece complimenti a Grosseto, tutte le province della Toscana dovrebbero fare così, sottolineandogli il Veneto che le deroghe le attua.
    Per Fiore, che dirà ora l’arci-ambiente di questo calendario?

    • fiore scrive:

      ripeto quello detto ad Argo ,, malgrado tutta la vostra disapprovazione dell’operato di arcicaccia in toscana che è ancora un feudo arci si caccia parecchio bene rispetto ad altre realtà! e il merito è anche d’arci, che vi piaccia o no provate a fare di necessità virtù e vedrete che le cose poi vanno meglio! per tutti

      • Giusti Giacomo scrive:

        Fiore tra le positivita`arci caccia si lamenta perche`non e`stato accettato un ulteriore restringimento della mobilita`venatoria! :D

        • fiore scrive:

          Macchè Giusti, si lamenta del fatto che chi si può pagare tutti gl’ATC se li può prendere tutti in barba a chi dura fatica a pagarsene uno o due!!

  6. luca silvestri scrive:

    Attesissima conferma di quanto si vociferava da qualche giorno , personalmente , visto che caccio la stanziale , quanto di meglio potevo chiedere . Che goduria stà apertura SOLO NELLE ZONE BIANCHE AL 1° OTTOBRE !!!!! :lol: :lol: :lol: :lol:

  7. paolo 56 scrive:

    la caccia vagante e da appostamento fisso alla selvaggina migratoria e’ consentita dal primo al 30 gennaio;la caccia alla beccaccia avviene esclusivamente in forma vagante con o senza l’ausilio del cane da ferma o da cerca. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: in base a quello che hanno scritto ,io posso andare in forma vagante anche ai tordi………………………. se qualcuno puo’ darmi conferma. :mrgreen: :mrgreen: saluti.

  8. CLAUDIO scrive:

    Paolo 56, è vero o hanno sbagliato a scrivere o è così. Nel viterbese si andava a gennaio a giro ai tordi nelle ulivete, forse ora anche a Grosseto, speriamo. Saluti

  9. franco scrive:

    apertura unica il 1 di ottobre compreso il cinghiale con chiusura il 15 di febbraio

  10. CLAUDIO scrive:

    Franco non chiediamo restringimenti, ce ne fanno anche troppi, fino a che la 157/92 c’è, si va così. Se si chiede l’apertura il 1/10, la chiusura rimarrà il 31/01 stai sicuro. Allora va chiesto la tortora e gli estatini il 15/08, come prevede la legge, perchè i selecontrollori possono andare da appostamento al capriolo il 01/08, loro non fanno danni alle culture come dicono gli agri-arci-ambientalisti?

  11. Mario Bartoccini scrive:

    Signor Claudio … lei è troppo buono !!!

    Chiedere di modificare l’Apertura della caccia – vedi 1° settembre – è davvero una grave provocazione sulla via della riduzione dei tempi di caccia!

    NON UN GIORNO IN MENO DI CACCIA!!!!!

    Cordialità.

  12. Marco scrive:

    Ho letto su bighunter il calendario venatorio… Dategli un’occhiata perchè ho notato incongruenze con questo articolo:
    - la preapertura è un solo giorno ma è il 4/9/11
    - la caccia vagante alla migratoria dal 1 al 30 gennaio non è consentita come gli anni scorsi… Qualcuno può confermare?
    - ok 23 ottobre caccia al cinghiale
    - ok 11 dicembre chiusura caccia alla lepre

    Ho capito bene o mi è sfuggito qualcosa? Ripeto non leggete questo articolo ma il calendario venatorio approvato dalla provincia di Grosseto

  13. lucas scrive:

    Anche in Toscana non è più come un tempo. Gli animali sono diminuiti e di molto.
    La mala gestione derivante dalla legge 157/92 sta dando i suoi frutti avvelenati.

  14. luca silvestri scrive:

    X Paolo 56 , almeno fino all’ anno scorso le uniche cacce vaganti permesse a gennaio erano quella alla beccaccia nelle zone boscate e quella agli uccelli “neri ” lungo i corsi d’ acqua . Sinceramente non credo che sia cambiato niente quest’ anno , credo all’ uso di frasi ” poco chiare ” nel calendario appena uscito .

  15. CLAUDIO scrive:

    Lucas la 157/92 sta dando i suoi frutti negativi, sono d’accordo, ma fiono a che esiste bisogna rispettarla, perchè ora vengono fuori baggianate proposte da chiunque e molte volte accettate e messe in atto di chiudere il tordo le terza di gennaio, la beccaccia il 31/12, le deroghe previste non applicate ecc. In Toscana (gestione arci-ambiente) è piena di volpi e corvidi che dai in nidi in avanti mangiano tutto. Gli agricoltori morgano i campi a riposo nel mese di maggio. Lo sanno che di maggio ci sono le covate? Io penso di no, dolcis in fondo, a questo punto, metà luglio è già tutto arato, dove vanno a mangiare quei pochi fagianotti sopravvissuti. Tutto questo è gestito, organizzato ed avallato dall’arci e poi viene gli agricoltori a dire di ammazzà i cinghiali, io spero gli mangino anche le case.

  16. tordo tordo scrive:

    X Marco, ho trovato un link sul sito della provincia di grosseto dove c’è scritto che la preapertura è il 1 settembre e non il 4.

    x la caccia vagante alla migratoria dal 1 al 31 gennaio, in realtà dopo specifica che fuori dalle aree boscate è consentita solo da appostamento.

    ciao

  17. Marco scrive:

    Per tordo tordo, continuo a leggere sul testo del calendario venatorio il 4… Hai trovato proprio quello da scaricare? Io l’ho scaricato da bighunter… Sembra che la preapertura sarà veramente il 4… Mi metti il link?

  18. cesare scrive:

    mà sapete nelle zone bianche quanti cacciatori andranno a cacciare i cinghiali?io abito nel comune di manciano dove sono tante le zone bianche e tutte piene di cinghiali…anno insistito tanto per creare le squadre e fare battute in sicurezza e poi sguinzagliano i cacciatori così,alla rinfusa creando molte situazioni pericolose.ricordiamoci che al cinghiale si tira a palla!!!!!!

Leave a Reply


3 + 6 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.