Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Comunicazioni periodi AIW

| 12 luglio 2011 | 2 Comments

COMUNICAZIONI PERIODICHE AIW
Murialdo, 12 Luglio 2011

1. A seguito del sopralluogo dell’Università di Perugia in merito alla “meganatrix” di Roccamonfina, di cui alle precedenti COMUNICAZIONI Periodiche AIW, sul noto quotidiano Il Mattino (1° per diffusione nel sud Italia ed unico quotidiano nazionale ad aver aumentato i lettori nel 2010) sono apparsi diversi articoli sull’argomento, con riferimenti alle Aree Wilderness del casertano ed all’impegno conservazionistico dell’AIW. Ciò grazie all’addetto stampa dell’AIW, Ildebrando Caputi, giornalista dello stesso quotidiano. L’articolo principale può leggersi nelle NEWS del sito dell’AIW.

2. Dopo un incontro tra i soci locali dell’AIW presso l’agriturismo “La Starza” di Luigi Telaro, durante il quale si è fatto il punto della situazione sulla ricerca iniziata dall’Università di Perugia in merito all’esemplare di “meganatrix” di Galluccio e si è parlato anche di un progetto che valorizzi le Aree Wilderness e l’eccezionale ritrovamento di Biscia d’acqua, l’Addetto Stampa dell’AIW Dott. Ildebrando Caputi ha potuto contattare sia le autorità del Parco Regionale di Roccamonfina sia la Comunità Montana Monte S. Croce sia il Comune di Galluccio, i quali organismi pubblici avrebbero tutti espresso non solo la volontà di concedere all’AIW una stanza nell’ambito del Centro Visitatori del Parco ubicato nello storico Palazzo Seccareccia di Galluccio, ma anche, probabilmente, di sostenerne le spese di allestimento e, sopratutto, quelle per una ricostruzione del serpente e di un diorama a cura di esperti conservatori museali, nonché finanziare il proseguimento delle ricerche su questo insolito animale. Presto in merito sarà organizzato un incontro tra le varie autorità.

3. Lo scorso 24 giugno, a Brindisi, il Forum Ambiente Salute e Sviluppo in occasione della seconda edizione del Premio di Laurea “Carlo De Carlo” ha premiato il Consigliere nazionale dell’AIW Saverio De Marco (“Indio” per gli amici) per la sua tesi di laurea su “Ambientalismo e Capitalismo – Le prospettive del movimento ambientalista di fronte alla crisi ecologica globale”.

4. Proseguono gli impegni degli ambientalisti per cercare di fermare la trasformazione in centrale a biomasse la vecchia e dismessa centrale ENEL del Mercure, cosa che metterebbe a rischio la salute degli abitanti dell’omonima valle nonché la conservazione delle foreste del Parco Nazionale del Pollino. Lo scorso 27 giugno la battagliera parlamentare Angela Napoli (ex AN oggi Futuro e Libertà) ha presentato una interrogazione a risposta scritta al Ministro dell’Ambiente chiedendo chiarimenti sulle tante contrastanti posizioni delle autorità nazionali e regionali. Intanto si resta in attesa che il TAR della Calabria si esprima in merito su alcuni ricorsi presentati dalle associazioni ambientaliste rappresentate nel Forum “Stefano Gioia”.

5. Il Parlamento europeo ha risposto all’interrogazione dell’On. Sergio Berlato in merito alle future Aree Wilderness europee, dando però prova di non aver ben compreso di cosa stia parlando, seppure assicuri la presa in considerazione delle “Linee Guida” predisposte dall’AIW. Un comunicato stampa in merito sarà presto diffuso dalla Segreteria Generale dell’AIW.

6. Purtroppo intanto prosegue il sempre maggiore coinvolgimento della WILD Foundation con una linea europea verso la “wilderness” che si discosta sempre più da quella originaria per divenire sempre più una scopiazzatura della politica ambientale del WWF. In uno degli ultimi comunicati si riparla della prospettiva di tenere in Spagna il 10° Congresso Mondiale sulla Wilderness in collaborazione con organismi affatto ispirati dall’Idea Wilderness originaria di Robert Marshall ed Aldo Leopold: Rewilding Europe, PANParks, Wild Europe, tutte sigle il cui interesse primario non è tanto la conservazione degli ultimi luoghi selvaggi d’Europa quanto di ripopolare l’Europa di animali predatori. Non per nulla nell’ultima news della WILD Foundation si esalta per la Spagna la presenza di 3.000 lupi, l’importanza dei corridoi faunistici e dei SIC/ZPS; tutte cose buone, ma che poco hanno a che fare con la filosofia ed il Concetto di Wilderness. Al contrario, nulla si dice invece delle innumerevoli centrali eoliche e delle devastanti estensioni di piantagioni di eucaliptus ed altre specie forestali esotiche che hanno devastato innumerevoli aree selvagge della Spagna e del Portogallo!

LA SEGRETERIA GENERALE

Category: .In Evidenza, Cultura, Generale, wilderness

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. massimo zaratin scrive:

    Grande Indio :wink:

  2. fiore scrive:

    Perchè non le fate anche sulla zampa.it queste comunicazioni periodiche!?

Leave a Reply


2 + = 4

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.