Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Umbria: preapertura il 4 settembre

| 11 luglio 2011 | 64 Comments

UMBRIA: REGIONE, APPROVATO CALENDARIO VENATORIO. PREAPERTURA 4 SETTEMBRE

(ASCA) – Perugia, 11 lug – Il 4 settembre, prima domenica del mese, in Umbria ci sara’ la preapertura della caccia alle specie tortora, merlo e corvidi (cornacchia grigia, ghiandaia e gazza); l’apertura generale e’ invece fissata al 18 settembre a tutte le specie consentite, compreso il cinghiale, che si potra’ cacciare anche il 24 e 25 settembre e dall’8 ottobre al 31 dicembre e il colombaccio; la stagione venatoria si concludera’ alla fine di gennaio.

Sono le novita’ decise dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla caccia Fernanda Cecchini, nell’ultima stesura del calendario 2011-2012. ”La scelta di modificare la proposta di calendario inizialmente preadottata dalla Regione – ha detto – tiene conto delle ulteriori proposte e suggerimenti avanzati dalla terza Commissione Consiliare, in ordine alla preapertura ed ai limiti dei carnieri su alcune specie, e dalla Consulta faunistico venatoria, relativamente all’apertura generale alla terza domenica di settembre per ripartire la pressione venatoria sul maggior numero di specie possibile.
La scelta della preapertura nella prima domenica utile di settembre – ha aggiunto – e’ stata condivisa con le associazioni venatorie che hanno sottolineato come il giorno festivo fosse il migliore per consentire la piu’ ampia partecipazione dei cacciatori.
Il calendario fa proprie scelte che sono frutto di partecipazione e condivisione, nel rispetto di quelle che sono le normative comunitarie e nazionali di settore, anche se ancora – ha concluso – manca, a livello nazionale, l’auspicata intesa fra mondo venatorio, ambientalista e animalista”.

pg/mpd

(Asca)

http://www.asca.it

Category: .In Evidenza, Umbria

Comments (64)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Roberto Traica scrive:

    Purtroppo non mi trovate d’accordo con l’apertura al cinghiale per il 18 settembre . E’ un mio pensiero strettamente personale . Io se la mia squadra deciderà di farla ( penso che non lo faccia ) Non mi troverà all’appuntamento, se non il 1° GIORNO UTILE DI OTTOBRE .

  2. fedeli massimo scrive:

    Tutto bene ,ma non mi trova d’accordo l’apertura al cinghiale al 18 24 25 settembre semplicemente assurdo x cani e cacciatori ………..anche perche ultimamente fuori dai parchi e altro i cinghiali non sono così numerosi come gli anni precedenti (lupi) e i danni sono circoscritti , e diciamola la verità !! la verità è che FIDC conta migliaia d’iscritti nelle squadre e quindi……….queste sono le cose vere piaccia o non piaccia :? :wink:

    • dardo scrive:

      ben venuti tra i cacciatori bastonati, prima la migratoria adessotocca a voi, lo dico per i lupi che hanno lanciato sbattendosene della pastorizia che attaccano gli ovini e quando chiedi gli indennizzi dicono che sono cani selvatici, per quello che riguarda i cinghiali ci hanno datto un bel taglio anche in toscana, per quello che riguarda la fidc non conta più tanti iscritti anzi ultimamente è avvenuta una bella emorraggia. :lol:

  3. Bekea scrive:

    ” E’ la risposta definitiva, l’accendiamo???? ” indoviato ………finalmente in Umbria tutti hanno vinto, tutti hanno perso. E’ finita la telenovela delle preaperture 1-4-18-24-25……..tombola :D :D :D ( Non me ne vogliano gli amici Umbri che mi conoscono stò a scherzà )

  4. CLAUDIO scrive:

    Ciao Roberto, sono pienamente d’accordo di non andare a caccia di settembre al cinghiale. Nella mia squadra i “capi” addirittuta non gli piace nemmeno nel mese di ottobre, eventualmente in Toscana succedesse qualcosa del genere.
    Per quanto riguarda l’apertuta all’estatini la prima domenica di settembre, personalmente mi trova d’accordo, ma quando si riaprì in Toscana e venne fuori il discorso del primo giorno utile di settembre, ci furono, in ambito di assemplee di aa.vv. alcuni cacciatori che criticarono perchè bisognava prendere un giorno di ferie e non tutti potevano andare a caccia quel giorno, era meglio andare la prima domenica di settembre, ci fu negato perchè la legge diceva che si poteva andare dal 1°/9. Guarda caso ora si fa il contrario……. come cambia il mondo!

    • Roberto Traica scrive:

      Sono d’accordo anche io. La prima domenica di settembre , abbiamo tutti i stessi diritti. Ciao Claudio

      • Bagnolesi Giovanni scrive:

        E no caro Roberto, non lo ritengo giusto, tu oltretutto sei in pensione e quindi puoi andare a caccia quando ti pare.

      • Faganeo scrive:

        E poi tu ce l’hai già uno sul piatto. Ciao Roberto.

        • Roberto Traica scrive:

          Apposta non ci vado , intanto mi contento di quello.
          x Gionni , perche non è giusto la domenica i cacciatori si presume che siano liberi , il giovedi magari devono prendere un giorno di ferie e non sempre glie le danno , allora tutti la domenica , pari diritti e se non ti sta bene br…fi….de na mig…… attaccate ar ca@@o. :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

    • Bagnolesi Giovanni scrive:

      E per quale motivo si dovrebbe anadare la prima domenica di settembre e non il primo giorno utile? Se uno non può prendere le ferie problemi suoi. Io per la tortora le prendo mentre di ottobre faccio festa tutti i mercoledì. A questo punto allora la caccia deve essere aperta tenendo conto di queui poveri cacciatori che magari fanno le ferie nel mese di agosto andando a giro con moglie e figli e tenerla chiusa nel primo giorno utile solo per gli interessi di qualcuno. A me sembra che qualcosa non torni, ma non certo da parte mia.

      • francesco cattani scrive:

        Ciao Gionni,chiedilo a federcaccia e al suo tirapiedi in regione:ne avevano fatto una battaglia di queste date e tanto perchè quacuno parla di calendario per i cinghialari,apertura al cinghiale 18 settembre come per tutta la stanziale,alla faccia della coerenza,della sicurezza e del territorio occupato dalle squadre:tutti a caccia allegramente!!!!!!!!!!!!!!!!una volta i cacciatori umbri erano più accorti ed ascoltati!!!!!!!!!!!!!!!!!

        • Baghy scrive:

          Eh si, se non ci fossimo noi che ti mettiamo su un piatto il cinghiale cosa faresti? Ciao Baghy

      • alessio bitossi scrive:

        la colpa è di Traica, che non fa un cazzo tutto il giorno, e può andare a caccia quando gli pare

        • francesco cattani scrive:

          Non infierire…..e pur sempre un caro amico….ho generalizzato per questo…ma tuuuuuuuuuuuuuuuuuu

        • alessio bitossi scrive:

          Francè dopo che vi paghiamo la pensione, volete che noi stiamo a casa e voi a caccia??

        • francesco cattani scrive:

          E’ na rota…poi tocca a voi a fa un cazzo!!!!!!!!!!!!!!la caccia e nantra storia,però…………………………

        • fedeli massimo scrive:

          è tutto sbagliato le tutto da rifareeeee !!! se si voleva aprire per le tortore si doveva fare al 1 settembre che è già tardi figurarsi il 4, la caccia non è il pane se non puoi andare non vai……….se ascoltassimo tutti e i desideri di ognuno…….il primo giorno utile è il 1 settembre che sò ste stronzate, l’anno scorso ?cosè cambiato dall’anno scorso? Ti accontentano col cinghiale e………intanto la tortora va :? ciao Alessio Francesco e roby :wink:

        • Roberto Traica scrive:

          Siete degli stronzi , ma malgrado tutto vi amo . Per fortuna che ho gli amici vicentini che mi vogliono bene . :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

        • Baghy scrive:

          Il post di cui sopra era destinato a Roberto, ciao anche a te Francescot

      • Patrizio Abboni scrive:

        Sono completamente d’accordo con te. E’ ora che prendiamo posizioni ferme e combattere questi continui soprusi. Ciao, buone ferie e in bocca al lupo per la prossima apertura!

    • ennio scrive:

      ….e no! se la legge dice primo settembre ,primo settembre deve essere. Se si è liberi bene ,altrimenti si chiede un giorno di ferie se la cosa piace così tanto….
      Dove sta scritto che la domenica tutti fanno festa ..?? oggi tanti sono soggetti a turni di lavoro. Centri commercili,ospedali,trenitalia, forze dell’ordine ,v.v.g.g.,autostrade ,enel, e tanti altri…..

  5. Maurizio Franchi scrive:

    Domani leggerete il Calendario Venatorio 2011/2012. Tracce di caccia distrutta dalla solita nauseante politica clientelare. Non ho parole per l’assessore, come tutti gli uomini e le donne di partito è una fedele esecutrice di ordini. Come tutti i politici, schiava del consenso che assicura il privilegio.
    Scusate lo sfogo!
    In bocca al lupo……anche a Lei assessore….anche se non lo merita!

  6. Bekea scrive:

    E per finire. NOI VENETI ATTENDIAMO FIDUCIOSI IL NOSTRO CALENDARIO. Da voci di corridoio domani alla riunione di giunta verrà presentato il calendario venatorio. Da anticipazioni e voci non verificate sembra che i soliti Atc trevigiani e veneziani retti da Fidc e leghisti si siano accorciati la settimana venatoria a due giornate fisse, domani vedremo se sarà vero.

  7. luciano scrive:

    Il primo risultato delle mille proposte dei vari clubs (clan al soldo di…….), di un’itera Associazione venatoria “Enalcaccia” e un presidente di un Atc che dopo anni di critiche per uno se non il migliore dei calendari venatori italiani (fino alla stagione 2010-2011 in regola con legge comunitaria K.C.), finalmente è stato distrutto con l’aiuto delle varie Associazioni agricole e di qualche fantomatico cacciatore che ha il porto d’armi nella fuciliera solo perchè possiede armi da caccia, (visto che nelle aziende agrofaunistiche e faunistiche possedere la licenza di caccia non è un obbligo….). Complimenti, in barba a K.C. ,limitare la pressione venatoria su un unica specie (30000 fucili pronti a far fuoco solo sulle tortore), armonizzare il mondo venatorio sul territorio per una sana convivenza (anno passato si sono recuperati 30000 ettari di zone bianche dai settori del cinghiale) per avere più spazi per le altre forme di caccia ed infine si chiede ai cacciatori di cinghiale volontariato per contenere i danni durante il periodo di fermo caccia e poi si approva un simile e vergognoso calendario venatorio………. Davvero c’è da fare i complimenti per chi ha sostenuto tale vergogna, comprese le istituzioni illuse e incompetenti… ora si aspettino la guerra, perchè la plebe è stufa di essere presa per il c..o da chi paga per una sana passione, l’ aspetto alla sera per contenere i danni del cinghiale lo facciano i presidenti degli Atc e chi la pensa come loro… MEDITATE GENTE, MEDITATE!!!

  8. maurizio franchi scrive:

    Si potebbe pensare ad una grande manifestazione per il giorno 4 settembre! Dai forza NON FACCIAMO UNA PREAPERTURA DISTRUTTIVA .
    Tutti insieme, dovremmo organizzare un grande dibattito dinanzi alla Regione Umbria e promuovere le ragioni della base.
    Sono sinceramente disgustato, non si può rimanere con le mani in mano di fronte allo scempio che pochi personaggi stanno facendo della caccia nel nostro territorio.
    Infine, un invito a quelle minoranze, tra i cacciatori, che oggi si sentono privilegiate: “Mostrate di saper essere veri cacciatori; mostrate il vostro amore per la natura; fate un passo indietro; la caccia è conservazione; non svendete un patrimonio grande come l’ars venandi; rispettate voi stessi e la vostra passione”!!!

    • Patrizio Abboni scrive:

      Sono d’accordo con te. Se organizzate qualcosa cercherò di esserci anche io da Roma!!!

    • Marco scrive:

      Ma quale apertura distruttiva…
      Per il 4 settembre il 90% delle tortore già se né è tornato in Africa,per quella data praticamente restano soltanto i “piolotti” nati dall’ultima cova e che quindi si attardano,e una minima parte di adulti,ma come ripeto il grosso se né è già andato,ed il danno per la specie è praticamente NULLO.
      Quindi basta di darci la zappa sui piedi da soli,tanto non vi preoccupate che c’è già chi lo fa al posto nostro…

      • maurizio franchi scrive:

        Caro Marco,
        quello che dici, circa la presenza di tortore al 4 di settembre, è senza dubbio vero!
        Credo, dopo trentadue leicenze di aver imparato qualcosa anche se ho ancora molto da imparare. Ciò che invece non è vero, che il danno alla specie sia nullo! Infatti, come tu stesso affermi la popolazione presente alla “preapertura” sarà quasi totalmente costituita da soggetti molto giovani e, quindi, appartanenti ad una sola classe di età del prezioso volatile “estatino”.
        Ma dato che come ho asserito appena sopra, c’é sempre da imparare ti chiedo quali dati in tuo possesso ti forniscono la sicurezza nel dire che non si procura nessun danno alla specie rendendola unico scopo della pressione venatoria, anche se solo per un giorno.
        Ti ringranzio anticipatamente e ti assicuro che se c’è una cosa che non ho mai fatto e non farò mai è darmi la zappa nei piedi, nella caccia come nella vita.
        Forse il problema è più complesso, prova a pensarci!
        Ti saluto con cordialità…..in bocca al lupo!!

      • ilio scrive:

        Marco si crea un danno immane perché i “piolotti” quando sbarcano in Africa Centro/Nord pur essendo maturi per la procreazione hanno grasse difficoltà all’accoppiamento, non tanto perché hanno soggiornato in Italia e qualcuno si è preso il vizzietto che va per la maggiore, ma perché, quando arrivano a causa dei “vacanzieri” che prelevano capitale e interessi non hanno il tempo per trombare, senza contare l’immani danno che si procura ai “vacanzieri” e le agenzie.

        Meglio che noi ci si astiene da prelievo, è molto più scientifico, soprattutto perché la magior parte delle prede non finisce arrostito non sulle tavole dei cacciatori, ma nei campi per fertilizzarli .

        • Marco scrive:

          Sarà ma io non credo che la caccia sia cosi dannosa…d’altronde è l’ISPRA stessa a non inserire la caccia tra i fattori di rischio pr l’estinzione di una specie,poi basta che se si va in qualsiasi altra parte del mondo per vedere che è numerossissima e non soffre di alcun problema (vedi Romania,Marocco ecc…)

  9. Marco C scrive:

    A Perugia ci sono 35 gradi e si notano tutti……..va bruciato ercervello. Allora lo stesso discorso vale per tutte le altre specie cacciabili che si cacciano non un solo giorno ma per una stagione intera. Andate al fresco sotto una bella quercia, forse non tutto è perduto.

    • maurizio franchi scrive:

      No comment!!
      Grazie per la Sua gentilezza!!

      • Marco C scrive:

        Mi permetto di contestare la sua visione in merito all’apertura agli estatini. Gia si perde la possibilità di cacciare la quaglia poichè si teme il non rispetto della stanziale da parte di chi ama cacciare con il cane, per la tortora secondo lei troppa pressione concentrata su un solo selvatico (che obbiettivamente condivido) ma in realtà per il 4 di settembre ha quasi totalmente abbandonato la nostra regione, i kc ci impongono la chiusura anticipata ad alcune specie come tordo sassello, bottaccio cesena e beccaccia, colombaccio cacciabile dal 1 di ottobre. Ogni anno è severamente più restrittivo del precedente, poi ci lamentiamo che i cacciatori diminuiscono? a me sembra, se ragionamo con obbiettività, che i pochi rimasti, stanchi e delusi, sono prossimi ad abbandonare questa tormentata passione. Il colpo di grazia sarà l’approvazione dell’art.842 CC. Allora ci risentiamo e vedremo i frutti della sua politica venatoria estremamente accondiscendente a criteri animalari. Con tutto cio’ rispetto la sua opinione ma mi permetta di vedere le cose con un’ottica completamente diversa, e mi permetto anche di dire che la caccia non è solo quella esercitata al cinghiale. Se l’apertura la reputate precoce non siete obbligati ad effettuarla, l’importante che la legge ve lo consenta, poi fate vobis.

        • maurizio franchi scrive:

          Carissimo Marco C ,
          sono un cacciatore cinofilo che pratica, esclusivamente, la caccia con il cane da ferma con particolare attenzione alla beccaccia.
          Non ho mai praticato la caccia al cighiale e, sono assolutamente contrario all’attuale regolamentazione di caccia al cinghiale in Umbria .
          Sono un convinto “nemico” dell’animalismo, che reputo una forma di violenza inaccettabile!
          Ritengo che i politici umbri, soprattutto quelli che si dicono cacciatori, sono completamente asserviti a quei cacciatori e a quelle associazioni che li hanno eletti, con buona pace degli altri cacciatori di cui Lei ed io facciamo parte.
          Io reputo la preapertura addirittura tardiva, fosse per me :
          a) Nei giorni 21, 27 e 28 agosto, solo da appostamento, alle seguenti specie: TORTORA – MERLO – GHIANDAIA – PASSERO – STORNO – CORNACCHIA GRIGIA – GAZZA – GERMANO REALE – MARZAIOLA – ALZAVOLA – NUTRIA – VOLPE ;

          b) Nei giorni 21, 27 e 28 agosto, in forma vagante con l’ausilio del cane, alle seguenti specie: QUAGLIA – GERMANO REALE – NUTRIA – VOLPE.

          Nel salutarLa, La ringrazio per avermi risposto in maniera articolata e, mi permetto di aggiungere, che le Sue posizioni e le mie sono più vicine di quanto non appare!
          La caccia, per me, è uno stile di vita e mi creda soffro da matti!
          Cordialmente!
          Maurizio Franchi

  10. Mario Bartoccini scrive:

    Signor Franchi, signori …
    se decidiamo di andare in “piazza” il 4 settembre …
    IO CI STO’ !

    Sperando che vengano alcuni dei “leccaculo” che hanno predicato le divisione dei cacciatori, sprofondando così nel peggior servilismo becero e bugiardo.

    Cordialità.

    • maurizio franchi scrive:

      Egr. Sig. Baroccini,
      la ringrazio per aver raccolto l’idea!
      Speriamo di riuscire!
      Ho la Sua stessa impressione, spero che vengano…..almeno per vederli in faccia….!!!
      In bocca al Lupo!

  11. lucas scrive:

    Però nessuno si chiede per quale motivo nella zona del ternano, atc TR3, non c’è neanche un fagiano… :lol:

  12. Matto scrive:

    Non capisco il discorso di Luciano, questo calendario sarebbe il risultato della volontà di una associazione venatoria in particolare?
    A me risulta una cosa molto diversa…ora tutti sono contenti si va anche a tortore il 4, ah gia ma di domenica e non il primo giorno utile (sentirai che tiritera) e ora mi aspetto anche (anzi gia lo hanno detto) quello che dice che i cinghialai faranno 3 aperture….
    Manca poco e vinciamo la sagra dei luoghi comuni…
    Andate pure in piazza il 4, o meglio cambiate associazione….io vado al mare. :mrgreen:

    • ilio scrive:

      Matto non potevi scegliere avatar migliore ti calza a pennello. La passata stagione i cinghialari e presumo purtroppo pure il “Matto” ci dovrebbe essere andato in preapertura il 1 Settembre, poi il 29 Settembre generale e per finire 02 Ottobre data dell’apertura al porco. Quest’anno vi ha detto male ne fate sodo 2 anche se non è ancora detto. Hai sbagliato struttura, non è questo il reparto che serve a te.

      • stinluc scrive:

        Perchè tu pensi veramente che i cinghialari andranno a fare l’apertura il 18 settembre? Illusi, non la farà nessuno. Al massimo si metteranno di vedetta per trovare quei singoli (?) che andranno a sparare al cinghiale nei loro settori.
        Altra cosa, di mia veduta strettamente personale: la storia che i cinghialari fanno 3 aperture fa e ha fatto acqua sempre. Chi va a migratoria non può fare tre aperture? Chi va a stanziale non può fare 3 aperture? Sono scelte strettamente personali su come e dove andare a caccia. Nessuna legge impedisce ad un migratorista o stanzialista di fare la preapertura, effettuare l’apertura alla stanziale ed andare all’apertura del cinghiale come invitato in una squadra.

        • ilio scrive:

          Stinluc io nutro un grande rispetto per la tua aaw e per la tua persona, però che i cinghialari non vogliono fare la preapertura e la generale e solo una loro libera scelta, resta di fatto che il calendario lo consente. Quella poi di fargli la guardia è solo dettata da una legge che fa schifo, perché consente che un animale che è patrimonio indisponibile dello Stato di farlo diventare patrimonio disponibile solo dei cinghiali mentre il pagamento dei danni e a carico della collettività.
          Chi fa la migratoria al massimo ne può fare due, stanziale e migratoria anche perché, sempre per effetto di questa schifosa legge sapendo che a tirare la carretta sarebbero stati i migratiristi si sono guardati bene di separare le varie forme di caccia. La terza apertura come hai detto la si può fare salo su invito e se un migratirista o stanzialista non ha conoscenza , quando c@@o la fa la terza apertura? Scusami nulla di personale ma da chiunque altro una risposta del genere l’avrei anche accettata ma da te mi lascia molto perplesso.

        • stinluc scrive:

          Ilio forse mi sono spiegato male. Io la vedo come te nel senso che per quanto mi riguarda, e lo preciso ancora essere una mio personalissimo pensiero e lo scrivo visto che a qualcuno piace passare i miei personali pensieri per associazionistici, il cinghiale deve essere consentito di essere cacciato a tutta la collettività nessuno escluso. I danni? Prima bisognerebbe fare un censimento serio e reale sui danni perchè anche quì potremmo fare e dire taaaante cose, secondo è giusto quanto tu dici che dal momento che il cinghiale è specie cacciabile solo dai cinghialari in caso di danni all’interno dei propri settori che paghino loro o intervengano a stretto giro.
          Sul discorso delle 3 aperture ti ho fatto quel discorso poichè in passato io personalmente ho effettuato questo tipo di comportamento. mi sono fatto la mia preapertura, ho fatto l’apertura generale e poi sono andato da amici cinghiali e ho fatto l’apertura del cinghiale. Non mi dire che non sonoci neanche uno che va a cinghiale e non conosco squadra che si rifiuti di portare degli ospiti anche all’apertura facendoli pagare dalle 10 alle 20 euro.
          Ti dico anche un’altra cosa: in tempi non sospetti “qualcuno” ece la proposta di iniziare la caccia alla lepre dal 1 ottobre con il placet della Prosegugio, in questa maniera si sarebbe di fatto eliminato il problema cinghialari: niente segugi scorrazzare per i granturcheti e niente mattanze. Poi sai gli ordini di certe scuderie cinghialar-dipendenti ha fatto tutto il resto

        • ilio scrive:

          Stinluc OK chiarito tutto. Si certo qualche cinghialaro lo conosco, ma sai, uso lo stesso parametro come quello per sfilare in manifestazioni di protesta. Se mi hai letto sai. :wink:

    • luciano scrive:

      Buongiorno Sig. “Matto”, libero di pensare e vedere la situazione come meglio crede, ma a parte il fatto che nel mio post si evincono più “responsabili” di tale m……a, per quel che riguarda l’Associazione venatoria da Me menzionata, rea di aver sostenuto tale calendario venatorio addirittura senza preapertura,è dimostrabile in tutti i documente consegnati alle varie Consulte e tangibile nei verbali delle stesse…. MEDITATE GENTE, MEDITATE!!!

  13. Max scrive:

    Cari cinchialari forze questanno non fate 3 aperture come gli altri anni. io vorrei sapere perché a settembre non si può andare a caccia a cinghiale, quando gli altri anni facevate le battute di selezione il martedì e il venerdì, in quei giorni i cinghiali abbattuti non vanno a male?

    • fedeli massimo scrive:

      Che glie frega se vanno a male basta che sparano……..allora mi fate capire che non conoscete la maggioranza dei cacciatori 8O

  14. Matto scrive:

    Mi dispiace ma non sono un cinghialaro, si vado anche a cinghiale…ma il mio era evidentemente un modo per dire che ogni anno c’è qualcosa che non sta bene a qualcuno…e quando si fanno piu aperture la prima cosa che si sente è che i cinghialai dopo fanno 3 aperture…
    La posizione di Enalcaccia è sempre stata un’apertura unica i primi di settembre a piu specie possibili…senza preapertura certo proprio perchè secondo i parametri Ispra si sarebbe potuto aprire ad alcune specie anche col cane (minilepre e pernice rossa)…comunque magari l’Enalcaccia contasse così tanto da poter modificare il calendario venatorio :mrgreen: .

  15. luciano scrive:

    Demagogia pura e semplice demagogia, perchè Enal tanto rispettosa dei parametri Ispra non sostiene la preapertura 2° decade di settembre alla specie quaglia? Perchè Enal tanto rispettosa parametri Ispra non sostiene la preapertura alla 1° decade di settembre specie tortora, colombaccio, merlo, ghiandaia e alcune specie di anatidi? Tutto ciò avrebbe permesso a Noi migratoristi 3 buone giornate di caccia a più specie di interesse venatorio alleggerando la pressione creata intorno alla tortora. La realtà è ben diversa: Associazione venatoria Enalcaccia, promotrice e sostenitrice in tutti i tavoli istituzionali, della “cacciarella” al cinghiale, sostenendo l’apertura unica al 18 settembre spera di accontentare tutti i soci che spingono in quella direzione con buona pace delle discussioni che ne seguiranno…. ( per un ricco e lauto carniere venatorio c’è necessità di caricare l’arma e sparare a tutto ciò che vola e corre mettendola in c..o a tutto e tutti, l’importante è riempire la catana) distruggendo la poca armonia che regna nel mondo venatorio con la speranza di vincere qualche tessera in più. MEDITATE GENTE; MEDITATE!!!

  16. Matto scrive:

    Ripeto che la posizione era APERTURA GENERALE a tutto il possibile alla prima domenica di settembre.
    Comunque sono felice che l’Enalcaccia riesca a smuovere Provincia, Regione, Atc….

Leave a Reply


6 + = 13

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.