Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Federfauna: piu’ soldi ai canili che agli asili

| 6 luglio 2011 | 17 Comments

Animalismo: piu’ soldi ai canili che agli asili.

Nuovo spot FederFauna.

“La situazione in Italia e’ veramente paradossale: …finanziamenti pubblici per ogni cane fino ad oltre cinque euro, quando le risorse che vengono destinate per ogni bambino in asilo sono di circa mezzo euro…”. Lo fa presente l’Europarlamentare Sergio Berlato, in un nuovo spot realizzato da FederFauna pochi giorni dopo che l’Alta Commissaria per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, Navi Pillary, ha evidenziato come in Europa si spenda piu’ per i cani che per i Diritti Umani.

Crisi dei valori? Per alcuni purtroppo si’, ma probabilmente non e’ solo questo. E’ innegabile che alcune organizzazioni che predicano la protezione degli animali, soprattutto negli ultimi anni, abbiano raggiunto bilanci da spa e dispongano ormai di mezzi in grado di esercitare pressioni sulla politica e sulla societa’ civile.

Nello spot, Berlato spiega che “ci sono organizzazioni animal-ambientaliste che speculano sulla detenzione dei cani” e lo fa davanti al logo dell’Associazione per la difesa e la promozione della Cultura Rurale, di cui e’ Presidente, quasi a voler far notare il contrasto tra un rispetto degli animali imprescindibile dal rispetto dell’Uomo e delle sue tradizioni, perno della cultura dei nostri nonni, nata nelle campagne, ed una nuova “cultura”, se cosi’ la si puo’ chiamare, professata da chi toglierebbe diritti agli uomini per assegnarne, a modo suo, agli animali. Ma lo faranno veramente per gli animali?!…

Lo spot termina con un appello: “Aiutaci a combattere questa follia e a riportare le cose al loro posto”.

GUARDA LO SPOT

FederFauna – Ufficio Stampa

Per le tutte news: http://www.federfauna.org/lista.php

FederFauna
Confederazione Europea delle Associazioni di Allevatori, Commercianti e Detentori di Animali
Via Goito, 8 – 40126 Bologna
Tel. 895.510.0030 (servizio a pagamento) – Fax 051/2759026
www.federfauna.org

Category: .In Evidenza, FederFauna, Generale

Comments (17)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Marco scrive:

    Complimenti On.Berlato,avanti così!!!
    Nel mio piccolo me nè ricorderò alle prossime elezioni! :wink:

    • Roberto Traica scrive:

      Il peggio non è mai morto

      • massimo zaratin scrive:

        Se il mondo occidentale stesse andando bene rispetto a quando tutto ciò era considerato impensabile ed assurdo, giuro che una riflessione sulla bontà delle mie idee la potrei anche fare. Siccome, sia da destra che da sinistra, sia dagli urbani che dai rurali, sia dai bianchi che dai neri la voce unanime è che stiamo andando a rotoli evito, qualsiasi riflessione e mi tengo le mie sane idee, belle come il sole! :D

    • Valerio scrive:

      E’ inrrecuperabile ,non credo che un neurologo possa farci molto ,serve siuramente qualche cosa di piu’.

    • francesco cattani scrive:

      Fermate questa scellerata.Intervenga anche il Presidente della Repubblica,non è consentito parlare cosi ad un ministro.Se vuole fare la paladina dei cani randagi e dei vegetariani vada furi dalla politica e soprattuto venda tutte le aziende di famiglia che mi risulta lavora pesci conservati,ma non sono animali anche i pesci!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Giovanni59 scrive:

    2 spot completamente all’opposto l’uno dall’ altro ed entrambi giuntici dallo stesso schieramento politico :?: :?: :?: :?: :?: :?: :?: :?: :?: … mai la caccia è stata così “trasversale”. :?

  3. Peter scrive:

    “……………Ma lo fanno veramente per gli animali?” Ma quanto mai, se venisse approvata la norma che si vorrebbe far passare alla chetichella, altro che un miliardo e disparai all’anno di novelli eurini ci vorrebbero. Per i cani si spendono oltre 5 euro al giorno di sole spese per mantenerli e per gli asili non ci sono soldi, ci si deve portare tutto da casa compresa la carta igienica, ma dove siamo arrivati. I comuni sono già disperati e all’osso, raschiando raschiando il fondo si è consumato e sfondato, ci manca solo che si debbano costruire altri canili da affidare ovviamente agli animalari e spennare ulteriormente le disastratissime casse comunali. Se proprio la signora rossa Ministra ci tiene tanto che metta le mani nelle sue di tasche e in quelle dei suoi amici animalisti e non rompa i codesidetti alla gente. Se penso quanto questa signora ci guadagnerebbe con le imprese di famiglia con la produzione di mancimi a base di pesce per gatti e a base di carne per cani, è presto detto quali sono i suoi veri interessi,.

  4. Mario Bartoccini scrive:

    Urge la costituzione di un
    MOVIMENTO ONNIVORO!!!

    A sostegno delle nostre origini ed in c@@o a destra e sinistra (ormai nel limbo della morale)!
    Cordialità.

    • renzo scrive:

      Non è questione di movimenti fantasma …. è questione di GRAVE sfascio dell’intelletto umano.
      Si da più importanza all’animale che all’uomo. Non che l’animale non sia importante, senza di esso non ci sarebbe vita , ma portare addirittura all’eccesso la sua importanza a scapito della specie umana è pericolosissimo .

  5. fabrizio scrive:

    siamo il solo Paese al mondo in cui i cani randagi vengono mantenuti a vita A SPESE DEI CITTADINI E A DANNO DEI CITTADINI PIU’ BISOGNOSI DI AIUTO !!

    la legge 281/1991 E’ UN CRIMINE CONTRO L’ UMANITA’ che dietro una maschera buonista nasconde una scala di valori etici del tutto stravolta !!!

    mi chiedo a quando l’ eutanasia degli anziani con qualche malattia cronica, o l’ eliminazione dei malati di mente, o l’ eliminazione dei bambini nati malformati …….cosi’ si potranno risparmiare tanti soldi pubblici da destinare ai tanto idolatrati animali !!!!!!!! :evil: :evil: :evil: :evil:

    Fabrizio

  6. tortoioli claudio scrive:

    Vergona un paese allo sbando totale un Governo che doveva rilanciare l economia, famiglie con figli a carico e stipendi da milleduecento euro, aumenti indiscriminati di tutto, dove sono gli asili nido promessi in campagna elettorale?? il lavoro per tanti giovani laureati??e si pensa hai cani randagi con risorse dei contribuenti, ma la sinistra dove sta.
    Speriamo di liberarci presto di questo governo sul quale avevamo molte aspettative copletamente deluse insieme credo a tutti gli Italiani.
    Forse non sarebbe male il partito dei caccitori .
    Saluti claudio

  7. Giovanni59 scrive:

    La soluzione è lasciarli fare (non che già non lo facciano), e vedere di nascosto l’effetto che fa. :twisted:

    • Peter scrive:

      Come no, nel frattempo il famoso “ortaggio” in quale posto va? L’effetto lo farà eccome ma solo ai poveracci che non riescono ad arrivare alla fine del mese, ma che dico, già la terza settimana non hanno più niente nonostante le settimane precedenti abbiano stretto la cinghia.

  8. Baghy scrive:

    Io invece e non per fare il bastian contrario vorrei che l’opinione pubblica fosse messa al corrente di questa nefandezza, ho una cagnetta Breton a cui voglio un mondo di bene, quando sono a casa non mi molla neanche se vado in bagno, ma resta pur sempre un cane e come tale deve essere trattato. Purtroppo ho delle amiche che trattano i loro cani molto meglio di come hanno fatto con i loro figli, ritengo sia una vergogna ma esistono anche questi casi e sono più frequenti di quanto possiamo immaginare.

  9. Agostino scrive:

    Alle assurdità non c’è mai fine.Comunque bravo On.Berlato.

Leave a Reply


+ 8 = 11

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.