Federfauna: Gli animali non votano…

| 18 maggio 2011 | 33 Comments

Elezioni. Gli animali non votano…

…e comunque non voterebbero gli animalisti.

Che gli animali non votino mentre le persone si’, e’ risaputo. Forse non lo e’ altrettanto, almeno per alcuni politici, che gli animalisti non siano assolutamente rappresentativi di tutti i possessori o semplici amanti degli animali…

Ovviamente sono stati tanti i motivi che hanno condizionato il voto delle elezioni amministrative appena conclusesi, ma tra i tanti vi e’ anche l’approccio delle varie fazioni ai temi inerenti gli animali.

Forse, se qualcuno che teneva le redini avesse dedicato un po’ piu’ tempo ad ascoltare la voce di chi vive e lavora sul territorio o anche semplicemente a leggere i commenti sui forum degli allevatori, dei cacciatori, quelli sul blog della signora Maria che vuole continuare a cucinarsi l’agnello a Pasqua, anziche’ assecondare gli interessi che si celano dietro gli isterismi di qualche gattara che magari frequenta i palazzi del potere, e mi perdonino le gattare, quelle vere: non volevo offendere loro, e’ possibile che avrebbe perso qualche voto in meno…

Bene, invece, chi ha finalmente iniziato a consultare anche le parti sociali che i propri interessi li palesano e non solo coloro che i propri interessi privati li mascherano come interessi pubblici.

Speriamo che non sia troppo tardi per chi dimostra di non aver ancora capito… e che non sia stato solo un bluf quello di chi ha iniziato a mostrare di aver capito…

Massimiliano Filippi
Segretario Generale FederFauna

Per le tutte news: http://www.federfauna.org/lista.php

——————————————————————————–

FederFauna
Confederazione Europea delle Associazioni di Allevatori, Commercianti e Detentori di Animali
European Confederation of Associations of Animals Farmers, Traders and Holders
Via Goito, 8 – 40126 Bologna
Tel. 895.510.0030 (servizio a pagamento) – Fax 051/2759026
www.federfauna.org

Category: .In Evidenza, FederFauna, Leggi/Politica

Comments (33)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. renzo scrive:

    Gli animali non votano ? Si certo .
    Continuo a pensare che se in certi posti di potere ci fossero i nostri cani si andrebbe meglio … molto meglio . :evil:

    • luigi49 scrive:

      e si Renzo… gli animali non votano, i cacciatori invece si! Qualcuno obietterà che votano anche gli animalisti….vero, ma quelli votano solo i partiti o partitucoli che si sono messi all’estrema sinistra…. Sono mesi che lo stiamo dicendo al piccolo napoleone, ma lui, continua a credere alla sua “animalara”… ben gli stà. Ora tocca anche alla lega fare la stessa fine….o si libera della Martini o lavoreremo sodo per convincere gli elettori a non votare più quel partito. Non solo hanno perso la mia fiducia questa gente ma mi trovano impegnatissimo a far perdere loro altri elettori….vedremo alla fine chi resta in piedi….noi non abbiamo più nulla da perdere….loro si e tanto anche :twisted:

      • fedeli massimo scrive:

        Scusi sig. Luigi visto che lei riesce in certe cose non potrebbe coinvolgere le persone per il nostro movimento?Saluti

        • francesco cattani scrive:

          Caro Massimo,purtroppo i partiti sono fatti di uomini e non sempre sono i migliori quelli che occupano le poltrone del potere.E’ cosi per tutti,chi sta nascendo potrebbe avere il vantaggio di non far esporre subito chi manifesta entusiasmo ma poca esperienza,perchè l’arte della politica, quella con la P maiuscola,è difficile e complessa e i quadri dirigenti non si possono improvvisare sull’onda dell’entusismo.Il futuro di un Partito dipende da loro,dalle loro capacità di comunicazione e di aggregazione,non di capo popolo.

      • Alessio scrive:

        Ma perchè voi cacciatori credete di essere così influenti politicamente??Se ancora un pò lo siete, questo condizionamento sui politici diminuirà sempre più. Perchè??Perchè siete una razza in via di estinzione!!(l’unica, tra l’altro, che sono contento che si estingua!!!Ahahaha)

  2. francobarca scrive:

    ….e votano votano. :mrgreen:

  3. sergio scrive:

    votano eccome, a Torino chi sosteneva il candidato per la città animal friendly, ha perso al primo turno, con un punteggio umiliante; quindi gli animali votano, eccome, per gli altri, pero’.

    saluti

  4. Alfio scrive:

    Dopo tanti dispiaceri ricevuti da parte del mondo politico animalista ed anticaccia finalmente una grandissima soddisfazione, quella di vedere precipitare il PDL proprio nel territorio padano da lo ro ritenuto una roccaforte, di questo possono incominciare a ringraziare in primis i Sigg. Ministri regionali che hanno fatto e disfatto senza ragionevolezza e riguardo alle tradizioni ed abitudini dei cittadini italiani quello che che hanno voluto e piaciuto.
    Con soddisfazione Alfio.

  5. ugo.delgiudice scrive:

    ormai i partiti sono delle confezioni + o – vuote di significato. al loro interno ci si trovano correnti che divergono, si sovrappongono o litigano tra di loro, quello che a d oggi si può valutare e salvare è il singolo nominativo, soppesandolo e passando al setaccio le sue idee. qualcosa di valido, lontano dagli estremismi e con qualche idea in tesa lo si trova nelle varie fila, spesso messo da parte ed alla berlina appunto perchè voce fuori da coro o pericoloso per il parito. sarebbe il caso di imitare diogene e cercare con la lanterna l’UOMO (o DONNA) ed apprezzarlo qualsiasi schieramento sia. nello specifico dei nostri interessi, perchè non ci segnaliamo l’un l’altro le mosche bianche che realmente siano vicine al nostro modo e capaci di capirci ed aiutarci ?

    • massimo zaratin scrive:

      Sono d’accordo…per questo è preferibile l’idea trasversale piuttosto che la fede per un’unica bandiera! …è esattamente quello che hanno fatto gli animalisti che sono arrivati fino a questo punto; hanno però iniziato questa operazione molto ma molto prima di noi che siamo ancora legati a discutere se sia meglio la destra, la sinistra, un nostro partito, questa o quell’altra ass venatoria. L’idea della ruralità non può essere smentita da nessuno se non cercando di disgregarla pezzettino per pezzettino, nella speranza che si litighi tra noi!

    • fedeli massimo scrive:

      Mi dispiace il discorso non regge, molti sono nel PDL e altri nelPD che sono vicini al nostro mondo, ma al momento di decidere o votare votano su indicazione del partito, perche pensano al loro tornaconto non è che votano diversamente al partito o governo x fare un favore a noi, a noi li buttano avanti a secondo i casi, li usano come stampi o specchietti x le lodole, e noi ci caschiamo ogni volta, il ministro Galan sui vari siti (di caccia) ha rimbrottato la roscia, invece doveva andare dal capo a riferire, mail capo preso dalle solite questioni giudiziarie non poteva pensare ai 2 milioni di voti dei cacciatori e dei loro familiari , adesso chissà cosa si inventeranno x recuperare i voti fuorisciti .Leggete bene cosa si dice a Lecco dopo la ricerca in fatto di voti 8O :D

      • massimo zaratin scrive:

        Guarda che sono loro che devono capire…non noi! Quando si accorgeranno che tradire la cultura rurale, non solo la caccia (e questo articolo di max credo ne sia un’emblematica dimostrazione), non “paga” e rincorrere la moda del momento di “3 scalmanati” anzichè curare gli interessi di chi fa girare l’economia fa piombare i consensi, ci ripenseranno (sarà così inevitabilmente visto che la politica è ciclica).
        E’ inutile ribadire che chi è riuscito a far diventare l’animalismo una battaglia da portare avanti in maniera trasversale è stato molto più bravo di noi (mi verrebbe da dire…”e ci voleva anche poco visti i discorsi ai quali siamo ancora ancorati”). :roll:
        Gli animalisti ci sono in tutti gli schieramenti così come i “rurali”…purtroppo, vuoi perchè il “capo supremo” è poco attento a queste questioni, vuoi perchè i riferimenti dei politici animalisti sono molto più convincenti della nostra lobby (ed anche qui mi verrebbe da dire…ci vuole ancora poco), la loro voce prevale…salvo poi accorgersi ad elezioni avvenute che “l’è tutto da rifare”.

        L’unica maniera per combattere questo fenomeno, è imparare dai nostri nemici (che con un loro partito, fra l’altro, hanno dimostrato di prendere meno della metà del nostro) e trovare politici di riferimento che non lancino il sasso per poi nascondere il braccio com’è successo in passato ma c’abbiano le p@lle per portare avanti quello in cui credono, o quello in cui dovrebbero credere!
        Va da se che le p@lle dei politici, gli animalisti hanno dimostrato di saperle tenere ben strette perchè se avessero avuto i numeri, sarebbero scesi in politica anche loro…l’hanno fatto a suo tempo ed hanno capito subito che non era il caso! chi non ha i numeri, ottiene molto di più con la “trasversalità”

  6. BELGIO scrive:

    AMICI DI MILANO E DELLE ALTRE CITTA’ DOVE CI SARA’ IL BALLOTTAGGIO PER LE ELEZIONI
    AMMINISTRATIVE, VOTATE TUTTI “BRAMBILLA” E SBARRATE BENE LA SCHEDA. CAPITOOOO.

  7. Giovanni Aiello scrive:

    E fusse ca fusse la vota bbona………….in fondo al mare i peggiori nemici che abbiamo avuto sono annidati nel pdl….a parte qualcuno e qualche pseudo amico “cacciatore eclissato” :mrgreen: :mrgreen:

    Il governo va sotto quattro volte. Bossi: non andremo a picco col Pdl
    Mercoledí 18.05.2011 14:51

    “Di certo non ci faremo trascinare a fondo e comunque non perderemo al ballottaggio”. Risponde cosi’ il leader della Lega Nord, Umberto Bossi, ai cronisti che a Montecitorio gli chiedono se il Carroccio mollera’ il Pdl in caso di sconfitta al ballottaggio a Milano. ‘Non perderemo’, ribadisce il Senatur. E se dovesse succedere?, insistono i giornalisti. ‘Aspetteremo per vedere cosa succede’, e’ la risposta del ministro per le Riforme. Con un ‘no’ secco, parlando con i cronisti a Montecitorio, il leader della Lega Nord, Umberto Bossi, risponde a chi gli chiede se abbia sentito il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, per una valutazione sull’esito delle Amministrative.

    Battute d’arresto a ripetizione per il governo che in aula alla Camera e’ stato battuto piu’ volte nelle votazioni sulle mozione sulla situazione nelle carceri. L’aula ha approvato prima una mozione del capogruppo di Fli Benedetto Della Vedova su cui il governo aveva espresso parere negativo. Quindi l’assemblea ha approvato la parte dalla mozione Pd su cui c’era il parere contrario del governo; subito dopo e’ stata bocciata una parte della mozione del Pdl su cui c’era invece il parere favorevole dell’esecutivo. Infine e’ stata approvata una parte della mozione dell’Idv su cui il goerno aveva dato parere contrario.

    “Chi è impegnato ancora in campagna elettorale e chi e’ influenzato. Sta circolando un virus…”. Il Responsabile Domenico Scilipoti scherza in Transatlantico sulle assenze di oggi in Aula. Ma a ben vedere il numero piu’ alto di deputati che non hanno votato le mozioni sulle carceri, e che per quattro volte hanno fatto andare sotto il governo, e’ proprio quello dei Responsabili. Su 29 deputati ne mancavano infatti 12. Al primo voto, quello sulla mozione Della Vedova, erano presenti in aula 522 parlamentari. Hanno votano in 518, mentre quattro si sono astenuti (Brugger e Karl Zeller, Marcello De Angelis e Luigi Vitali). Il governo, che aveva espresso parere contrario alla mozione di Fli, e’ stato battuto: 264 voti favorevoli contro i 254 della maggioranza. Determinanti le assenze. Mancavano, tra gli altri, 12 deputati dei Responsabili, due della Lega e 16 del Pdl. Tra i Responsabili non erano presenti alcuni degli esponenti non coinvolti nel rimpasto di governo. Non c’erano Arturo Iannaccone, Francesco Pionati e Maria Grazia Siliquini. Non erano presenti neanche i liberaldemocratici Italo Tanoni e Daniela Melchiorre (quest’ultima in missione). Assenti anche Luca Barbareschi e il ministro Saverio Romano e il neoconsigliere del premier per lo Sviluppo, Massimo Calearo. Tra gli assenti del Pdl Claudio Scajola, Nicola Cosentino, Denis Verdini e Massimo Corsaro.

    C’è maroso, mare molto mosso, hai visto mai un bel naufragio??? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    • fedeli massimo scrive:

      Si ma guarda anche più in là,cosa vedi per il futuro? Sinceramente nessuno capace di governare, e per noi andrà peggio, non ti scordare il SEL di Vendola, la rifondazione comunista e si porteranno anche i verdi appresso, io di roseo non vedo nulla, vedo solo la solita lotta per la poltrona e noi saremo la merce di scambio.

    • francesco cattani scrive:

      E se fosse tutta una manfrina per farsi appoggiare nei ballottaggi?Questi,tutti,sono capaci di questo ed altro,vorranno mica perdere anche l’ex ministro Ronchi!!!!!!!!!!!

  8. fiore scrive:

    ecco il politologo!! che sarei io!!!!

    secondo me il fatto eclatante che ha aperto le menti alle genti è stato uno, o forse anche più di uno, ma quello spudorato è stato il caso ruby, non perchè truffolo come qualunque altro non può andare a tro…e questo è anche legittimo, ma per il fatto d’aver ORDINATO a tutto il pdl e lega compresa di ripetere per lui la solita BUGIA DELLA NIPOTE DI MUBARACH!!! beh che opinione si saranno fatti gl’italliotti? una sola persona che da ordine a tutto il governo di raccontare ovunque giornali tv radio la bugia più stupida e incredibile che poteva dire!!! questo non può che voler dire che tutti i parlamentari del pdl e lega sono solo dei servi di un solo padrone che non c’è stato uno che abbia ammesso che la storia della NIPOTE DI MUBARCH era una stronzata data in pasto agl’italiani e ai giudici di conseguenza!!

    La lega per il partito che si proponeva d’essere c’ha perso tutto e ora si stanno mangiando le dita, anche loro assoggettati al volere del cavaliere!!! roba da non credere infatti il suo elettorato s’è sentito non tradito ma dipiù!!!

    poi vanno alle trasmissioni e cominciano con la solita storia della sinistra esttremista!!!! poi la santachè da di ASSASSINO a Vauro!!! la stanllio moratti da del ladro a pisapia ( senza poter aver risposta) si tappezza milano con manifesti che paragonano le BR ai magistrati!!! eppoi la sinistra è quella estremista, a dimenticavo quelli di sinistra puzzano perchè non si lavano!! beh direi che il truffolo è arrivato al capolinea!!!

    Fini che già aveva visto l’andazzo s’è dileguato alla svelta!!! giustamente.

    • fabrizio scrive:

      :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: ……..FIOREEEEE…….BASTA BASTA……..PER CARITA’………..MI FAI SCHIANTA’ DALE RISATE …………….. :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
      fabrizio

    • Bagnolesi Giovanni scrive:

      Amico Fiore, Gianfranco Fini vuole solo il potere e per averlo è disposto a tutto. Ha sputato nel piatto della destra e questo non posso perdonarglielo. Non è che il nano insieme ai suoi amici leghisti sia il top dei top ma purtroppo questo è il meglio che attualmente sta passando la politica italiana. La sinistra sta riemergendo solo per il grande astensionismo che c’è stato ma stai tranquillo che alle prossime poltiche rimarrà tutto come ora ed una volta che il nano non ci sarà più poi non ci sarà più nemmemo quell’ex magistrato che farebbe bene a stare zitto per tutto quello che ha combinato. E’ tutto un mangia mangia amico Fiore. Io me nè sono accorto da diverso tempo non andando più a votare ma te vedo che continui ad avere il colbacco in testa con impressa l’effige della falce e martello.

  9. fiore scrive:

    Aggiungo che ormai ha perso tutto, non può certo vincere il ballottaggio con 8 punti percentuale di distacco, questo metterebbe in estrema ividenza che ci sarebbero stati BROGLI come già successo altre volte dovem truffolo inspiegabilmente , riusciva a recuperare 5 o 6 punti nell’ultima ora di spoglio dele schede!!!!! o scrutinio come si dice?

    perciò silvio addio vattene alle Cayman sulla tua isola e restaci senno questa volta la galera non te la leva nessuno!!!!

  10. max scrive:

    sul forum de ilbraccoitaliano.net qualcuno ha pubblicato il mostrino funebre delle razze da ferma italiane con tanto di ringraziamento alla lega….

  11. renzo scrive:

    Se chi va giù e tocca il fondo può fare solo una cosa : risalire …. chi si alza troppo CADE … e fa tanto rumore … :lol:

  12. Argo scrive:

    Spett. Federfauna.
    E’ appena terminato il programma di Sgarbi in cui in un passaggio televisivo, in un mirabile intervento, si è distinto tal Carlo Vulpio in merito alla dilagante mania delle energie alternative ricavate attraverso le cosidette fonti rinnovabili come impianti fotovoltaici ed eolici. Tralasciando il filmato in cui si mostra un avvoltoio della specie grifone investito da una pala eolica, o mostrando i cosiddetti pannelli solari che prendono il posto di ulivi secolari anche con l’ausilio di diserbanti che rendono sterile l’ambiente in cui sono installatii, Vulpio, mette in luce come tali impianti, deleteri per l’ambiente, siano sostenuti con convizione da una nota associazione ambientalista, Legambiente, che detiene azioni di Sorgenia nota impresa che opera nel campo delle energie. Del conflitto di interessi del noto presidente operaio e cacciatore sappiamo tutto, ma del conflitto di interessi di Legambiente, non se me parla?
    Gli animali, non votano, e di questo se né accorto anche il presidente dimezzato, ora facciamolo sapere anche chi aspira ad occuparne la poltrona scalzando il presidente cacciatore, che gli animali non votano nemmeno per Legambiente e chi li sostiene. Ma sopratutto, se si riesce, facciamolo sapere ad Arci.

    Saluti
    Argo

    • massimo zaratin scrive:

      Ho visto anch’io…ottimo documento contro l’eolico. Quella delle energie alternative che distruggono l’ambiente è una battaglia che sta conducendo anche la Wilderness…dovrebbero farsi sentire anche i cacciatori perchè queste sono le cose che ci contraddistinguono dai falsi ecologisti.

    • SERGIO scrive:

      guarda caso, mi sembra di avere letto oggi, che il programma di sgarbi è stato chiuso.

      Mi è stato detto che: che l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici, non è utilizzabile dal produttore,ma puo’ solo essere immessa in rete, per una questione legata al rifasamento ed al cosiddetto “cos fi” termine tecnico che non mi dilungo a spiegare; pertanto se cessa la presenza di tensione in rete cessa automaticamente anche la produzione da pannello, per ovvie questioni di sicurezza.
      Oltre a questo va consìderato il fatto che ENEL non compra di tasca propria l’energia prodotta dai pannelli, ma applica un sovrapprezzo agli altri consumatori, pertanto chi non puo’ permettersi di spendere 15000-20000 euro per installare una potenza di 3-4 KWp o se ha una cattiva esposizione solare paga per gli altri.
      Intanto istalliamo ettari ed ettari di pannelli a terra, contribuendo così all’aumento del costo dei cereali, e lasciamo chilometriquadrati di tetti e parcheggi di zone industriali coperti da ETERNIT.

      Ed è qui che mi vengono i dubbi sul movimento grillo, vogliamo un paese moderno, ma sono contrari alla TAV, siamo ssempre piu’ energivori, ma guai a parlare di termovalorizzatori o centrali a biomasse, la raccolta differenziata senza temovalorizzatori non funziona, chiedetelo ai tedeschi o agli austriaci.
      Insomma la botte piena e la moglie ubriaca, piacerebbe a tanti, piacerebbe a tutti..

      Sono sempre più convinto che noi italiani facciamo parte di un esperimento scentifico.

      • fedeli massimo scrive:

        Ma infatti tù l’energia prodotta la devi immettere in rete, spendi x l’installazione, continui a pagare la bolletta, poi dopo 10 o 15 anni i pannelli li smaltisci a tue spese, e l’enel nel frattempo di da 15cent a kw quando si ricorderà :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

  13. Sololasipe scrive:

    Questo potrebbe essere il momento giusto per avanzare le n/ richieste: ” Volete la nostra collaborazione? Bene!…non chiediamo la luna ! Desideriamo soltanto che la caccia, in Italia, venga adeguata a quella degli altri stati europei quali Francia,Spagna,Grecia, Portogallo, Romania ecc…..siamo in Europa…o NO 8) !!!!… :roll: :roll: :roll: :roll: :evil:

    • sergio scrive:

      conoscendoli di questi paesi, i nostri politici ci darebbero solo le restrizzioni, unica consolazione, considerando la orribile 157/2 e successive modifiche ISPRA ecc ecc ci sarebbe ben poco da restringere.

  14. fabrizio scrive:

    fabrizio
    Posted on 19 maggio 2011 at 11:03

    gli italiani hanno problemi veri e seri,

    e non gli importa nulla delle “sparate” pro-animali, anticaccia, anti-palio di siena, anti- ricerca scientifica, e (in definitiva) anti-umane, di alcuni soggetti che il PDL ha incautamente nominato parlamentari. Non rappresentano che loro stessi o poco piu’, sono lontani anni luce dai problemi dei cittadini, e sono sempre piu’ invisi agli italiani……

    I PARLAMENTARI DI PDL E LEGA CHE SI DICONO “AMICI” DEL MONDO RURALE E DEI CACCIATORI………..

    ……MA HANNO UN MINIMO DI INTUITO POLITICO??????

    - CHE ASPETTANO A PUNTARE IL DITO (NEL PARTITO E NEI MASS-MEDIA) CONTRO I SOSTENITORI POLITICI DI UNA SUBCULTURA DA URBANIZZATI CHE RIESCE A FARE SOLO DANNI ???

    - CHE ASPETTANO A FONDARE UN GRUPPO PARLAMENTARE AUTONOMO IN DIFESA DEL MONDO RURALE E DELLE SUE SACROSANTE TRADIZIONI???

    che nel PDL e nella Lega Nord facciano un repulisti, e si torni al buon senso ormai e’ impossibile !!
    FORMATE UN GRUPPO AUTONOMO E LASCIATELI AFFONDARE ASSIEME AI LORO ESPONENTI ANIMALISTI !!!

    la sinistra, dove governa, certi fondamentalisti, li ha sostanzialmente emarginati, ed e’ per questo che la loro lobby ha cercato uno sbocco nel PDL e anche nella Lega Nord………. dove non c’e’ cascata la sinistra, ci sono cascati il PDL e la Lega Nord……… PEGGIO PER LORO !!

    SOLO NOI POSSIAMO AIUTARE NOI.

    Fabrizio

Leave a Reply


+ 6 = 13

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.