Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Scempio ambientale su torrente Tarquinio

| 5 maggio 2011 | 7 Comments

UMBRIA Torrente Tarquinio, Italia Federale: “La bonifica delle sponde ha provocato la distruzione di alcune covate di uccelli”

Italia_Federale“I lavori di bonifica delle sponde del torrente Tarquinio effettuati da parte del Consorzio Tevere Nera hanno provocato la distruzione di alcune covate di uccelli che avevano nidificato lungo gli argini: si tratta di un fatto particolarmente grave, che dimostra scarsa attenzione per la tutela ambientale e per il quale attendiamo risposte chiarificatrici da parte dello stesso Consorzio”. E’ quanto affermano il presidente nazionale di Italia Federale, Aldo Tracchegiani, e il responsabile del dipartimento Ambiente, Caccia e Pesca del partito, Adriano Salicchi in merito all’intervento sulla vegetazione che ha riguardato un lungo tratto del torrente Tarquinio a Gabelletta, nelle vicinanze di Terni: “Il taglio indiscriminato della vegetazione con un mezzo meccanico su entrambe le sponde del corso d’acqua– dichiarano Tracchegiani e Salicchi – ha distrutto alcuni nidi di uccelli, tra i quali germano reale, gallinella d’acqua e fagiano, provocando un vero e proprio scempio ambientale. Tutto ciò in un periodo molto delicato, in cui queste specie si riproducono. E’ opportuno che interventi di questo tipo siano effettuati con maggiore attenzione per l’ambiente e per le specie che ci vivono, al fine di evitare conseguenze importanti sull’ecosistema del territorio. Abbiamo già provveduto a segnalare quanto accaduto agli organi competenti, affinché si faccia maggiore chiarezza su quello che si configura come un vero e proprio attacco all’ambiente. Non ci sorprende, infine, il silenzio delle associazioni ambientaliste sulla vicenda: un atteggiamento che conferma ancora una volta come siano i cacciatori le vere sentinelle ambientali e i primi a preoccuparsi della tutela delle biodiversità”.

Ufficio Stampa
Italia Federale

Foto0016

Foto0005

Category: .In Evidenza, Generale, Umbria

Comments (7)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. CLAUDIO scrive:

    E’ colpa dei cacciatori anche qui?
    Rispondete, vari verdastri animal-ambientalisti ed incompetenti varii!

  2. fiore scrive:

    se si continuano a mettere personaggi che d’ambiente non sanno nulla!!!! certe situazioni non faranno che moltiplicarsi!!!

  3. Giovanni59 scrive:

    Ma questa Italia Federale con chi sta??

  4. Giusti Giacomo scrive:

    Non succede solo in Umbria codesti scempi succedono anche in Toscana con il consorzio di bonifica,tagliano canne e erba in un periodo molto delicato uccidendo tutto quello che non risce a fuggire da quelle macchine stroncatutto.
    Le canne sui torrenti le tagliano 4 volte l’anno quando i contadini le tagliavano una volta sola di Gennaio,cosi`facendo venivano su forti in questo periodo,e non cadevano alle prime piene di Ottobre Novembre.
    Anche quelli sono come gli atc,carrozzoni mangiasoldi e basta.

  5. renzo scrive:

    Non ci sorprende, infine, il silenzio delle associazioni ambientaliste sulla vicenda: un atteggiamento che conferma ancora una volta come siano i cacciatori le vere sentinelle ambientali e i primi a preoccuparsi della tutela delle biodiversità”.

    —————————————————————————————————————————————-

    SAREBBE STATO PIU’ CORRETTO SCRIVERE :

    LE ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE SE NE FREGANO PERCHE NON C’ERA NESSUN CACCIATORE DA ATTACCARE IN QUEL MOMENTO
    Un altra dimostrazione di quanto gli importi di uccellini vari …. a loro importa solo e sempre attaccare e offendere i cacciatori :twisted: :twisted:

  6. massimo zaratin scrive:

    Vero…l’anno scorso dalle mie parte hanno dilaniato centinaia di germani reali con il sistema di tagliare l’erba lungo i fiumi (credo però dovrebbero rispettare dei tempi). Non ho mai sentito alcuna ass ambientalista tradizionale lamentarsi di questo…magari fanno battaglie sfrenate per salvare qualche nutria, ma quello chè un vero crimine contro la natura come il caso in questione, passa inosservato.

Leave a Reply


+ 1 = 2

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.