Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

On.Rossi nominato componente del CTFVN

| 10 marzo 2011 | 48 Comments

L’ON. LUCIANO ROSSI NOMINATO COMPONENTE NEL COMITATO TECNICO FAUNISTICO VENATORIO NAZIONALE
Al Ctfvn, istituito presso il Ministero delle politiche agricole, conferiti compiti di organo tecnico consultivo per tutto quello che riguarda l’applicazione della legge in materia

luciano-rossiCon Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) del 21.01.2011 è stata conferita, all’on. Luciano Rossi, la nomina a componente del Comitato Tecnico Faunistico Venatorio Nazionale (CTFVN) da parte del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – Dipartimento delle politiche competitive del mondo rurale ed economico – Direzione generale della competitività per lo sviluppo rurale.
Al CTFVN, istituito presso il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, che si rinnova ogni cinque anni, sono conferiti compiti di organo tecnico consultivo per tutto quello che riguarda l’applicazione della legge concernente norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio.
Nel Comitato figurano nomine autorevoli effettuate dal Ministero dell’agricoltura e dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare. La composizione del Comitato è stata integrata con i nominativi dei rappresentanti di istituzioni e associazioni di livello nazionale.
Sulla proposta del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, l’on. Luciano Rossi, rappresentante del Ministero stesso, è delegato a presiedere, in assenza del Ministro, il CTFVN.
La riunione, cui l’on. Rossi è invitato, quale nuovo componente del CTFVN, avrà luogo presso il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, il giorno 10 marzo c.a. alle ore 8.oo in prima convocazione, e alle ore 14.00 in seconda convocazione con, all’ordine del giorno, l’approvazione del verbale dell’ultima riunione del 12 gennaio 2010; la presentazione dei risultati del progetto “Problematiche gestionali legate allo storno in Italia (potenziamento delle informazioni relative ad un aspetto problematico dell’applicazione della direttiva U. E. 79/409); rapporto su attività di vigilanza venatoria (art. 33 Legge 157/92).
Nomi di spicco affiancano, tra i componenti del CTFVN, l’on. Luciano Rossi, che dichiara: “Nomina importante a firma del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali e del Presidente del Consiglio dei Ministri, così come considerevole è la partecipazione, nel Comitato, di autorevoli rappresentanti.
Sarà necessario un forte impegno per far funzionare quest’organo importante, il cui compito principale deve essere quello di unire e aggregare, avvicinando il mondo agricolo al mondo venatorio, coniugandolo con un’attenzione particolare nei confronti della difesa dell’ambiente e della fauna, e dare il necessario e dovuto rilievo a temi così importanti e delicati.
Il Comitato Tecnico Faunistico Venatorio Nazionale – auspica l’on. Luciano Rossi – dovrà essere operativo e dovrà produrre, analizzare e fornire indicazioni sulle necessarie modifiche, da effettuare nel prossimo futuro”.

http://www.tuttoggi.info/

Category: .In Evidenza, Generale, Umbria

Comments (48)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Rallegramenti e tanti fervidi auguri di buon lavoro all’Amico Luciano.
    diego.

  2. Capitano scrive:

    una notizia positiva, almeno a questo posto importante ci va un cacciatore. Auguri e buon lavoro

  3. francescorm scrive:

    Mi congratulo per il prestigioso incarico e nella speranza per un futuro migliore per la caccia Italiana,le auguro bun lavoro.Francesco Cattani

  4. RICCI VINCENZO scrive:

    Nell’augurarLe buon lavoro auspico, per il bene della caccia e dei cacciatori tutti, che la materia venga trattata con l’impegno e la capacità di cui effettivamente necessita oltrepassando le barriere ideologiche che troppo spesso ne hanno ostacolato il cammino. Con i migliori auguri

    • francescorm scrive:

      Ciao Vincenzo,benvenuto fra noi.

      PS-Quando ci incontriamo per il regolamento?

    • ilio scrive:

      Un cognome una garanzia :lol: :lol: :lol: :lol:
      Salutoni da Ilio (TR)
      P.S se ti capita di vedere (In pratica tutte o quasi le mattine ) Alberto, porgigli i miei saluti.
      :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

    • EMy 74 scrive:

      Ciao Vincenzo benvenuto, è un pò che non ci si vede e non ci si sente, ti saluta mio padre.
      Ciao.
      Emiliano Amore dalla bassa Sabina

      • francescorm scrive:

        Purtroppo per noi ,Vincenzo non è più presso l’Ufficio Caccia e Pesca,se non avete nulla in contrario i saluti li porto io.

        • ilio scrive:

          Grazie veramente gentile da parte tua. Se ti dovesse capitare anche Alberto (sai di chi parlo ) cortesemente gli porti i miei saluti?
          Grazie di nuovo :lol: :lol:
          Ilio

        • francescorm scrive:

          Sarà fatto anche con Alberto,ci incontriamo spesso ora l’Ufficio Caccia è tutto sulle sue spalle.E’ sufficiente di re Ilio di Terni?Un salutone.

        • ilio scrive:

          Si certamente ma puoi tranquillamente aggiungere anche il cognome tanto lo conosci, o comunque non ti sarà impossibile individuarlo. :lol: :lol: :lol:
          Ciao

  5. pispolina scrive:

    Bene, spero solo che questo importante incarico venga svolto con grande impegno a favore degli agricoltori e dei cacciatori che da tanti, troppi anni sono stati trattati come persone di serie B.

  6. vincenzo scrive:

    Speriamo bene,non è che abbia fatto tanto per la caccia e i cacciatori! on Rossi……..SVEGLIA!!!!!!!!

  7. Giulio Usai scrive:

    Il Comitato Tecnico Faunistico Venatorio Nazionale – auspica l’on. Luciano Rossi – dovrà essere operativo e dovrà produrre, analizzare e fornire indicazioni sulle necessarie modifiche, da effettuare nel prossimo futuro”.
    _______________________________________________

    Congratulazioni vivissime all’on. Rossi e grazie anche al Ministro Galan per avere scelto una persona competente.
    Ora però c’è da rimboccarsi le maniche e fare in modo che il CTFVN funzioni e lavori davvero. Anche perchè da troppo tempo in materia di caccia è necessaria una riforma di carattere soprattutto tecnico e non politico, poco importa se impopolare, purchè efficace e seria.
    Ne vale il futuro della caccia..

  8. valentino88 scrive:

    Se l’On.Rossi ha veramente a cuore la nostra passione perchè non ha formato un gruppo autonomo in parlamento a difesa della ruralità insieme agli altri colleghi dell’intergruppo amici della caccia e della pesca di camera e senato?Perchè non lascia il pdl?Perchè non sputtana pubblicamente il suo capo per le mancate promesse sulla caccia?Perchè insieme agli altri colleghi del pdl ha votato a favore la fiducia al governo invece di farlo cadere?Perchè,perchè……………………………ci sarebbero tanti altri perchè che non avranno mai risposta!!!Questo sarà un altro anno di belle parole,comunicati stampa,smentite,ecc e così sarà fino alla fine del territorio italiano la caccia italiana praticamente e gia finita.Io mi sono messo l’animo in pace che se non viene una rivolta popolare non si migliora niente più,oramai il marciume dei politicanti venduti e non solo e in ogni settore!!!
    E finito tutto,tutto!!!

    • francescorm scrive:

      Perchè non ti fai eleggere? ………..Ne sentiamo la necessità!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • henri (radere igor) scrive:

      Lei comincia a divenire come quel tale che non ci vuol far dormire. Assillante e logorroico

    • Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

      Lo sai perchè non ha votato la sfiducia al governo? Perchè in caso di interruzione anticipata della legislatura molti suoi colleghi neo eletti non avrebbero percepito la pensione che spetta soltanto a chi arriva al compimento della stessa enon più a chi matura 35 mesi di anzianità. Guarda quello che hanno fatto i fuoriusciti del PDL per approdare in FLI e poi ritornati di gran fretta alla casa madre. Faccio comunque gli auguri all’on. Rossi per il nuovo mandato ma ci sono troppe ombre su quello che avrebbe dovuto fare e non ha volutamente fatto. Prima viene la politica poi purtroppo ………..il resto.

      • valentino88 scrive:

        I 35 mesi di legislatura finiranno il 31 marzo di quest’anno,cmq non lo sapevo che adesso devono arrivare alla fine naturale della legislatura.Quando hanno cambiato questa legge,perchè almeno io non me ne sono accorto e poi non e uscito nessun cominicato.Aspetto una tua delucidazione.

  9. Bekea scrive:

    Vuoi vedere che nell’immobilismo generale del mondo della caccia qualcosa si muove” forse a qualche ministro fischiavano troppo le orecchie o era finto sordo”. All’ on. Rossi congratulazioni e buon lavoro. Da un altro sito ho letto che on. Rossi dovrà sostituire il Ministro alla riunioni del consiglio di presidenza dell’ ISPRA, se tale notizia è vera, un altro piccolo passo è compiuto. :D :D :D

  10. Valerio scrive:

    Se saranno rose fioriranno.

    Vedremo e giudicheremo il suo operato.

  11. Picchio scrive:

    EEEEHHHH quante ne avrei da dire su Rossi, ma !! guardiamo avanti e speriamo bene.
    E’ un cacciatore, di certo non ci farà del male, nella peggiore delle ipotesi farà quello che ha fatto finora….

  12. ilio scrive:

    La mia estrema diffidenza non mi fa gioire o comunque non mi fa battere le mani per almeno tre motivi:

    Il primo dei quali è che questo On. (diciamo mio paesano in quanto umbro) è colui che ber per due legislature fu il presidente degl’intergruppo amici della caccia del tiro e della pesca che annoverava sia sul primo e secondo atto un qualcosa come 150 deputati con i risultati che tutti conosciamo.

    Il secondo non meno importante è che di nuovo non ha nulla , forse l’abito in occasione della cerimonia di insediamento.

    Il terzo , quanto riportato è semplicemente un discorso politico pieno di belle parole e propositi ma null’altro.

    D’altro canto è risaputo, nessun politico che si rispetti può asserire pubblicamente che prima si fa i casi suoi e se poi ci sarà tempo si farà quello dei cittadini, ben consapevole che avrà sempre la scusante della prematura fine della legislatura o perché incaricato troppo in ritardo per operare a pieno.

    Per adesso prendo atto dell’evento, se ci sarà motivo di applaudire lo farò con immenso piacere.

  13. sisto dati scrive:

    UN GRANDE AUGURIO DI BUON LAVORO IL VICE PRESIDENTE NAZIONALE LIBERA CACCIA SISTO DATI

  14. fedeli massimo scrive:

    Avete visto che il movimento ………stanno correndo ai ripari , gli ultimi sondaggi e le voci nei corridoi hanno fatto rizzare le antenne ai vertici del PDL, altro che animal frendy, i voti sono voti , IBAL all’ON Rossi.

  15. Francesco R. scrive:

    Esco fuori dal tema e mi scuso….ma questo mi sembra importante.
    Affaritaliani.it sta facendo una specie di sondaggio chiedendo le intenzioni di voto in caso di elezioni.
    Ritengo importante che tutti vadano sul linK e scrivano “NOI VOTIAMO IL PARTITO CACCIA AMBIENTE”……FACCIAMOCI VEDERE E CONTARE PER UNA VOLTA.
    Anche questa è una forma di “PUBBLICITA” per noi…. :lol: :lol: :lol:

    Saluti

    http://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Faffaritaliani.libero.it%2Fforum%2Fin_caso_di_elezioni_quale_partito_voteresti050311.html&h=aa624

  16. Bravo Francesco, è il minimo che gli potevi augurare!!!!!
    A proposito, sabato prossimo guarda la trasmissione, perchè nel corso del notiziario potrai, per qualche minuto, tornare insieme a Giulio,”sul duplice luogo del delitto” a caccia di emozioni e ……di gustosi piatti di pesce del Lago Trasimeno, magistralente preparati e serviti dal “mago” Vignaroli.
    Non me ne volere, ma io ci sono tornato!!!
    Un forte abbraccio.
    diego.

    • Giulio Usai scrive:

      Caro Diego,
      uscendo fuori tema, volevo cogliere l’occasione per congratularmi in merito alla tua conferma alla presidenza dell’ARPSA Umbria.
      Un carissimo abbraccio.
      Giulio

  17. Giacomo scrive:

    Il Comitato Tecnico Faunistico Venatorio Nazionale – auspica l’on. Luciano Rossi – dovrà essere operativo e dovrà produrre, analizzare e fornire indicazioni sulle necessarie modifiche, da effettuare nel prossimo futuro”.
    ——————————————————————————————————————————–
    Caro Onorevole tra queste modifiche non dimentichi i dati Ornis e la 157/92, che forse rispetto alle altre hanno una priorità assoluta per il rinnovamento. Un cordiale augurio per la sua nomina con la speranza di risentirla al più presto.

  18. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    Il Comitato Tecnico Faunistico Venatorio Nazionale – auspica l’on. Luciano Rossi – dovrà essere operativo e dovrà produrre, analizzare e fornire indicazioni sulle necessarie modifiche, da effettuare nel prossimo futuro”.
    —————————————————————————————————————————————-
    Naturalmente ulteriori modifiche in senso peggiorativo perchè agevolazioni da questo governo in materia di caccia non nè ho viste nessune. Pecoraro Scanio faceva meno danni.

  19. Giovanni59 scrive:

    SCusate ma a causa della mia famosa distrazione, mi son perso tutto quello che ha fatto il Rossi prima di questo incarico, se qualcuno vuole gentilmente ragguardarmi mi farà cosa gradita. Grazie.
    PS oggi il governo di cui il sopracitato on.Rossi fa parte ha impugnato la nuova legge Sarda, peraltro approvata a larga maggioranza di centro DESTRA, nel ringraziare il governo x questa iniziativa, porgo allo stesso i miei più sinceri auguri di lunga vita. Saluti. :evil: :evil: :evil: :evil:

    • Giacomo scrive:

      Eccoti servito……..

      Luciano Rossi fa il suo ingresso in politica nel 1999 anno in cui viene candidato al Parlamento Europeo tra le fila di Forza Italia. Visti i numerosi consensi riportati, nell’aprile 2000 viene candidato alle elezioni regionali che, con 5909 preferenze lo portano a diventare consigliere. Nel 2005 verrà poi rieletto con 7051 preferenze,numero che lo porterà ed essere il primo degli eletti della Casa delle Libertà in Umbria.

      Oltre alla funzione di consigliere,nel corso della VII legislatura ha svolto il ruolo di Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti ed ha partecipato alla III Commissione Consiliare. Nel corso della VIII legislatura è stato presidente della IV Commissione:Vigilanza e controllo della regione Umbria.

      Per quel che riguarda la sua attività legislativa all’interno della Regione, Luciano Rossi è stato promotore di numerose iniziative: proposte di legge, interpellanze, interrogazioni e mozioni: (tanto per citarne alcune ricordiamo l’interpellanza sull’applicazione della Legge regionale n°23 del 10 Luglio 1998 ed in particolare della normativa relativa alla possibilità da parte dei medici privati specializzati in medicina dello sport il rilascio del certificato di idoneità per la pratica sportiva; la Proposta di Legge Nazionale riguardante modificazioni e integrazioni alla Legge n°157 del 11 Febbraio 1992 sulle norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio; la Proposta di Legge per la promozione sportiva dei soggetti disabili; l’Interpellanza del 13 Novembre 2000 sulla mancanza della figura del Difensore Civico in contrasto con la specifica normativa ecc..)

      Nel Giugno 2000 il Presidente Silvio Berlusconi lo nomina Coordinatore Regionale di Forza Italia.
      Dopo essere stato candidato a sindaco di Foligno, nell’aprile 2006 viene eletto alla Camera dei Deputati.
      Gli viene attribuita la Xa Commissione, quella riguardante le “Attività Produttive, Commercio e Turismo”con speciale delega di Forza Italia al settore Commercio e Commercio Internazionale.
      :roll: Salutiamo

      • Giovanni59 scrive:

        Iniziative encomiabili certo, eppure la mia domanda resta, inutile scavalcarla. Saluti. 8)

        • Giacomo scrive:

          Caro Giovanni se -qell’inutile scavalcarla- è rivolta al sottoscritto di voglio far sapere che io ti ho solo voluto fare il piacere che hai chiesto niente altro……… Per la verità
          mi sarei aspettato più un ringraziamento da parte tua,
          roll: Salutiamo.

    • Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

      Cosa vuoi che abbia fatto? Si è dato da fare, ha cercato di coinvolgere più amici possibili e poi……………Tante parole ma fatti punti.

  20. Giovanni59 scrive:

    Sembrerà strano ma a volte questi nostri approcci di dialogo sono soggetti a GRANDI fraintendimenti, sarà forse la “mia”scarsa confidenza con questa tecnologia. Detto ciò caro Giacomo, ti ringrazio della esauriente risposta che hai voluto darmi, ma la mia domanda iniziale xessere più precisi era: che cosa ha detto o fatto l’on Rossi in questi ultimi 2 anni di attacco alla caccia come non si era mai visto. Tutto qui. Saluti. :wink:

    • fedeli massimo scrive:

      Giovanni59 le cose si fanno in silenzio senza strillare o propagandare ad alta voce , c’è persone come la Bramby che attacca strilla è strepita ma poi? i risultati? si va a caccia come prima e più di prima noi !

      • Giovanni59 scrive:

        Non ti capisco Massimo, ma non ho voglia di provocare altre incomprensioni, tu hai la tua idea ed io la mia.Saluti.

  21. giannirm scrive:

    Aspettate ad esultare, perchè l’On.Rossi finora è stato tiepidino anzi inconsistente col suo gruppo interparlamentare “Amici dell Caccia” che presentò nell’aprile del 2007 in una puntata di Caccia e Pesca, dove ero presente anche io. Finora si è limitato a qualche fiacco comunicato in risposta a qualche attacco ambientalista, ma nei riguardi del suo Capo, non ha mai puntato i piedi, è molto più presente come Presidente FITAV, la sua vera passione.
    Vediamo cosa farà e cosa ha in mente sto Governo….la mia paura è che voglia privatizzare la caccia.

  22. Giulio Carissimo,
    grazie per le congratulazioni ma…….mi hanno rieletto perchè….. non sapevano a chi affidare la …patata!!!! Che ci vuoi fare…..sembra che nemmeno alla mia età si possa andare in riposo!!!!!
    Sto scherzando, ci mancherebbe altro!! Spero soltanto che quando arriverà il momento di…lasciare, il Signore, così come ha sempre fatto finora, me lo faccia capire e mi dia, soprattutto, la forza di dire basta.
    Fatta questa doverosa premessa, ti raccomando di non perdere la trasmissione di domani sera, perchè, nel corso della rubrica “Le notizie della settimana” , potrai rivivere, per qualche minuto, le emozioni di “Un’allegra cacciata tra amici” a Castiglione del Lago. Si, Caro Giulio, l’8 marzo, sono tornato sul “luogo del delitto” con alcuni amici che, nemmeno a dirlo, non dimenticheranno tanto facilmente il giorno della…..Festa della donna!!!! (Che hanno potuto onorare con qualche “centro” e poche “padelle” ma,soprattutto, con una Carpa regina di circa 7 chili in porchetta e….molto…molto altro ancora!!!!!)
    Un forte abbraccio e…a presto.
    diego.

Leave a Reply


+ 4 = 8

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.