Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Varese: caccia in cucina

| 18 febbraio 2011 | 2 Comments

VARESE: Dalla doppietta al piatto, sette giorni di caccia in cucina
Quarantuno ristoranti del Varesotto aderiscono all’iniziativa regionale. L’assessore: «Animali sicuri e iper controllati». Nei piatti germani, starne, fagiani, cervi e molto altro

caccia_in_cucinaLe buone forchette varesine farebbero bene a contenersi a tavola, negli ultimi giorni, perché nei ristoranti della provincia arriva una settimana all’insegna della selvaggina. Una rassegna giunta alla seconda edizione che ha riscosso un successo inaspettato (raddoppiato il numero di ristoranti rispetto all’anno scorso) proporrà in 41 esercizi del Varesotto piatti a base di animali che vivono anche nelle nostre vallate a prezzi abbordabili, dicono i promotori dell’iniziativa, Provincia, Confesercenti e Confcommercio.
Cinghiali, caprioli, camosci e cervi. Ma anche selvaggina di piuma come fagiani, starne e germani: finiranno tutti prima nelle padelle e poi nei piatti dei ristoranti che li proporranno, e con la garanzia di essere controllati dall’Asl in maniera rigorosa.
La kermesse culinaria partirà il 21 febbraio per terminare il 27 «ma potrà essere prorogata fino al 3 marzo» dice Cesare Lorenzini, Presidente di Confesercenti. «Per confezionare i nostri piatti utilizzeremo prevalentemente selvaggina proveniente dalla provincia, a chilometri zero – dice Gianni Raio, anch’egli ristoratore e della stessa associazione. E Abbiamo chiesto agli esercizi che parteciperanno alla settimana gastronomica di impiegare al meglio i prodotti tipici varesini»; all’incontro era presentre anche Pierangelo Brotto, Segretario generale Associazione Ristoratori-Confcommercio.
Ma perché una rassegna dedicata alla selvaggina?«Perché crediamo nella filosofia della caccia, che è come una poesia, e come una poesia serve a vivere con più gusto, anche in cucina – dice Volfrano Rossi, dell’Anuu, l’associazione nazionale uccellatori e uccellinai migratoristi».
Ecco come funziona la rassegna. I 41 ristoranti aderenti esporranno una vetrofania con un’immagine inequivocabile: un cinghiale che sovrasta un cappello da chef; per la settimana in questione assicureranno la presenza nei loro menù di ricette a base di selvaggina. Potrà trattarsi di un menù completo oppure di singoli piatti (anche unici). Potranno essere proposte ricette di preparazione tradizionale o di nuova interpretazione; oltre ai prodotti cucinati sarà possibile mangiare anche insaccati come salami o prosciutti.
Ma c’è anche una novità: la serata conclusiva. «Si tratta di una cena ad inviti che si terrà lunedì 28 febbraio alla sede di Confesercenti in via Mercantini: cinque scuole alberghiere della Provincia proporranno i loro piatti ad un pubblico selezionato di esperti, naturalmente il tutto a base di selvaggina – ha ricordato l’assessore all’agricoltura della Provincia Luciano Specchiarelli che si è detto soddisfatto dell’adesione all’iniziativa da parte dei ristoratori varesini». Specchiarelli ha insistito inoltre sui controlli che vengono effettuati a livello sanitario sui capi abbattuti in provincia: «Siamo l’unica Provincia in cui avvengono controlli così rigorosi. Le statistiche, inoltre, ci dicono che i nostri capi di selvaggina sono assolutamente sani, frutto di un rigore che stiamo portando avanti da anni».
I prezzi? Difficile quantificarli, tendenzialmente gli esercenti punteranno sull’abbordabilità delle pietanze, anche se questo – è stato fatto capire – dipenderà molto da locale a locale.
ECCO L’ELENCO DEI RISTORANTI CHE ADERISCONO ALL’INIZIATIVA

ac

http://www3.varesenews.it

Category: .In Evidenza, Cultura, Curiosità, Lombardia

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. fabrizio scrive:

    ottima iniziativa

    fabrizio

  2. Springer scrive:

    Alessandro ( Cannas ) , ma ci sta’ pure l’ amico nostro S . L . ??? :roll:

Leave a Reply


9 + = 11

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.