Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Beccacce che passione: Gen/Feb 2011

| 5 gennaio 2011 | 8 Comments

copertina gennaio-febbraioSommario

Beccacce che Passione N° 1 gennaio-febbraio

In edicola dal 5 gennaio!

In copertina: Le migrazioni degli uccelli: come e perché avvengono

Rubriche

Chiacchierando – la posta dei lettori

News – Attualità

Editoriale

Poche idee, ma confuse

di Giacomo Cretti

Beccacce oltre confine

Cantami, o Diva, l’Iran funesto!

di Giacomo Cretti

Esperienze di caccia

L’importanza di una vera cultura cinofila

di Gianni Lugari

Esperienze di caccia

Difetti di ferma

di Lorenzo Maricenni

Emergenze… a quattro zampe

Lo scrigno del tesoro: la cassetta del pronto soccorso

di Rossella Di Palma

Per saperne di più

Le migrazioni degli uccelli: come e perché avvengono

di Ivano Confortini, biologo responsabile del servizio Caccia e Pesca della Provincia di Verona

Per saperne di più

Ali d’Italia

a cura di Paolo Pennacchini

L’opinione

ATC: la beccaccia, il territorio, la ricerca

di Enrico Cavina

La regina in tavola

Beccacce alle trombette

di Andrea Dario Manzi Fè

Fucili

Bettinsoli Nexus LX, un fucile per tutte le cacce

di Umberto Bertozzi

Ricarica

Macchine orlatrici Colvini

di Gian Filippo Adamati

Cartucce

Pegoraro Beccaccia Dispersante cal. 12

di Filippo Adamati

Cartucce

Pegoraro V3 Feltro cal. 12

di Filippo Adamati

Ricarica domestica

Borra feltro cal. 20

di Filippo Adamati

 

Category: .In Evidenza, Libri/Riviste

Comments (8)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giacomo scrive:

    La beccaccia in Italia e all’estero.

    Da, il cacciatore.com………. :wink:

    • Giacomo scrive:

      ULTIMISSIME DA…QUI.
      Allora gente,
      ieri 3 miei amici HANNO INCONTRATO IN BULGARIA 85 BECCACCE ED AVANTIERI 97 BECCACCE TUTTE FRESCHE DI ARRIVO !!!
      Incontrate NON FATTE.
      Fatte tantissime padelle e cani LETTERALMENTE IMPAZZITI.
      PREPARATEVI AL FREDDOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

      • Giacomo scrive:

        Sopra dalla BULGARIA. :?

        Dall’ ITALIA :

        Ezio
        Posted on 5 gennaio 2011 at 17:37
        Non tagliente …semplicemente realista. Come sempre…o quasi vah….

        Ave ate o pescatore i trote dei fiumi tumultuosi.

        Per le mie regine, ora dovrò attendere lunghi mesi dieci lunghi…. :(

        • Ezio scrive:

          Giacomo, qualche tempo fa un mio conoscente di ritorno dalla Scozia mi ha scritto che faceva una 50ina di incontri al giorno …perlopiù sulla neve… e riusciva a portarne a casa 5 o 6 al giorno al massimo.

          Ha detto che non erano solo laureate ma già con vari master di specializzazione :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

          Comunque…a mio modestissimo avviso, ovvio…. invece di concentrare soltanto le tue “ire” sulla caccia all’estero, potresti provare a sentire se la scarsità di bekke incontrate riguarda solo le zone che frequenti tu o gran parte della Campania.

          E se effettivamente c’è una scarsità per tutto il territorio campano e che perdura da anni, potresti iniziare a ritenere che li c’è un serio problema di carattere ambientale.

          Che soooo…le pale eoliche…. o inquinamento del terreno…non posso dare un giudizio sicuro ma sicuramente qualcosa di grave che non va ci deve essere… :roll:

          E comunque, come spesso avviene, anche sta volta mi è piaciuta la riflessione di Cretti, ovvero:
          “Poche idee, ma confuse”

          La bekka è un mistero!! I migratori tutti sono un mistero!!

          Forse è proprio questo che li rende così affascinanti ai nostri occhi.

          Un abbraccio e buon proseguimento del nuovo anno! :wink:

        • Giacomo scrive:

          Ezio la tua riflessione è anche la mia, non è che io ce l’ho con la caccia all’estero, faccio solo un paragone tra i territori che teniamo noi in Campania con l’estero che secondo me come habitat non abbiamo niente da invidiare ed è da paura sentire i numeri che si fanno all’estero confrontati con i nostri ! :twisted: Come mai ?
          Comunque da una mia indagine, perchè sarei stupido se facessi il paragone con il solo territorio dove caccio con il resto del mondo, mi informo anche di quello che dicono i cacciatori Calabresi, Pugliesi della Basilicata e di tutta iTALIA sul sito di – migratoria .it – dove dopo che ti sei iscritto sfogliando trovi la finestra -FORUM – ne trovi un’altra sulla destra – NUOVI MESSAGGI – dove ti vengono fuori i messaggi di tutti i cacciatori di tutte le regioni su RADIO MIGRATORIA durante tutto l’anno di caccia sulla migrazione, sulle cacciate che fanno, e come gli è andata quella giornaliera.
          Quest’anno e l’anno scorso ci siamo trovati tutti d’accordo sul passo scarsissimo in special modo di quest’anno di qualsiasi migratore compreso la beccaccia. Tranne qualche buffone che non mancano mai. Comunque c’è sempre da dire che secondo me i divieti posti in Campania in special modo già riducono di una buona parte il poter utilizzare tutto il territorio e quindi i posti di beccacce, fortunatamente i miei posti non sono stati presi e per cui ti parlo di cacciate che ho sempre battuto da anni sia io che altri cacciatori trovandoci tutti d’accordo su quello che succede durante l’anno di caccia, chiaro ? Io posso dire con certezza che secondo me ed anche secondo gli altri c’è qualcosa di anormale ; qualcosa che io sto cercando di scoprire questo è il punto. Un cordiale saluto ed un buon anno anche a te. :wink:

        • Ezio scrive:

          Può anche darsi che ci sia, anche solo e semplicemente, un’anomalia nella migrazione dovuta al clima per le beccacce che non arrivano dal nord, bensì dall’est. :roll:

          Se ti ricordi a metà novembre a Mosca c’erano 7 gradi di minima 8O

          Boh…

          Comunque dove caccio quest’ultima stagione c’è stata una buttatina prestissimo….dovuta alla tramontana…verso il 10 di ottobre.

          Poi un’altra più consistente verso la metà di novembre.

          Ed infine qualcosa di veramente ottimo ma solo a macchie di leopardo a metà dicembre quando le bekke si sono pure fermate invece di quelle arrivate prima che non facevano in tempo a posare i piedi a terra che già ripartivano.

          Novembre comunque è stato un vero buco ma tieni presente che tanta acqua così non l’abbiamo mai vista a memoria d’uomo.

  2. Adriano Piras scrive:

    We Giacomo ma che ti sei fumato?? scendono o non scendono ste bekke 8) 8)

  3. Giacomo scrive:

    A Faenza ( Emilia Romagna ) il TG 5 ha dato notizia di una moria di uccelli a cui non sono state attribuite ancora le cause come è successo in altre parti del mondo.
    Speriamo che non venga fuori l’avvelenamento da piombo dei cacciatori……… :roll: e che si dica la verità su quello che è successo. In particolare hanno fatto vedere tortore dal collare e storni quelli cioè che vivono nei pressi di abitazioni. :mrgreen: Salutiaaamo ambientalisti e animalisti. :twisted:

Leave a Reply


+ 7 = 14

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.