Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Parma: chiusa la caccia a lepre e fagiano

| 30 novembre 2010 | 8 Comments

Caccia, ordinata la chiusura
Il provvedimento della Provincia è motivato dalle nevicate di questi giorni.

LepreIl divieto dell’esercizio venatorio alla lepre ed al fagiano sul territorio di tutti gli Atc provinciali con decorrenza immediata, pur mantenendo invariate le altre disposizioni impartite dal calendario venatorio provinciale vigente”. Questo quanto disposto dall’ordinanza emessa oggi dalla Provincia con la quale si chiude con qualche giorno di anticipo rispetto alla data prefissata del 5 dicembre, la caccia alla fauna selvatica stanziale, escluso il cinghiale.
L’opportunità della scelta è dettata in particolare dalle recenti nevicate in quanto “sussiste la concreta possibilità che a seconda delle zone e del perdurare della neve, si verifichi il concentrarsi, nelle aree accessibili, di un alto numero di cacciatori, portando a densità venatorie localmente insostenibili, e quindi a possibili situazioni di sovrappressione venatoria nei siti stessi, soprattutto a carico di queste specie”.
“Ritenuto che la situazione creatasi attualmente sul territorio di tutti gli Atc provinciali possa causare un prelievo eccessivo sulle popolazioni di lepre e fagiano e una destrutturazione delle popolazioni presenti; inficiando i risultati ottenuti dagli Atc in merito alla gestione conservativa della specie nelle zone di ripopolamento e cattura attuata negli ultimi anni, se ne ordina la chiusura”.

30/11/2010

http://www.parmadaily.it

Category: .In Evidenza, Emilia Romagna, Generale

Comments (8)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. gianni scrive:

    COSI’ SI FA’.Una volta quando,monostante la fame,nevicava,la caccia TUTTA veniva sospesa,tranne quella ai palmipedi.Dopo hanno detto che eravamo ignoranti e hanno permesso la caccia alla migratoria .Con il terreno coperto di neve,oltre ad avere il problema di procurarsi il cibo si prendono pure le fucilate.VERGOGNA.

    • patrizio scrive:

      Ogni commento o stop delle autorità è inutile visto che la legge già vieta la caccia sui terreni coperti in tutto o parte dalla neve.Per quello che riguarda invece le zone dove per orografia la neve non si ferma a volte viene chiusa l’ attivita in specialmodo alla migratoria penalizzando i cacciatori che non aspettano altro per poter fare qualche fucilata.Troppo facile far pagare e poi vietare!! :cry:

      • loredano da bologna scrive:

        Ha ragione.Prima ti fanno prendere più di un atc,poi in casi come questi,penalizzano anche gli altri atc privi di neve perchè temono esodi di cacciatori da un atc ad un altro .
        Sarebbe sufficiente accordare la possibilità di un solo atc,come era i primi tempi, e problemi come questi non sussisterebbero,ma si sà il denaro detta legge………

    • fedeli massimo scrive:

      Ma che stai a diiii? Con il terreno coperto di neve la caccia è chiusa ! 157/92

    • dardo scrive:

      ma sapete che Parma è una vergogna tutte le limitazioni possibili sono partite da lì per niente “all’eridania c’è un bel parco lipu” con guardie maleducatissime ed indisponenti, e gli atc di parma 8) 8) 8) arrivano a compromessi con queste persone capitooooo!!!!!!

  2. Giacomo scrive:

    Ben vengano questi provvedimenti a favore della selvaggina a dimostrazione che in Italia il cacciatore non è un distruttore ne di ambiente ne di fauna e comunque colgo l’occasione per dire
    che a parte tutto quest’anno la situazione migrazione fa capire che stiamo cadendo in uno stato di gravità………. Torno a ripetere che da cacciatore anziano e navigato, queste cose io le devo dire. Cerchiamo di prendere le cose con serietà anche se si può dire che la migratoria non è costante durante gli anni nel passo, io da quello che posso vedere dico che la situazione si sta facendo preoccupante e sono sicuro che se l’anno prossimo le cose saranno diverse da quest’anno la verità è che sono sempre meno, la caccia ha bisogno urgente di essere regolamentata su tutto l’arco della migrazione con un calendario venatorio appropriato e ben studiato per tutte le nazioni del continente, questo per il bene della selvaggina migratoria.
    E pur vero che di alcune specie ce ne sono molti e forse sono quelli più difficili da cacciare in altre nazioni………. Ma altre specie come la beccaccia, il tordo, l’allodola, la quaglia, per dire quelli che sono più cacciati sia da noi che all’estero sono in netta diminuzione. I tempi meteo, come pioggia, vento, neve come quest’anno negli anni passati ci sono sempre stati ma la migratoria non è mai mancata. Con questo voglio dire di aver fatto il mio dovere di cacciatore per amore verso la selvaggina che caccio come la beccaccia e qualche volta i tordi, poi fate come vi pare e dite quello che volete, ma non credo di sbagliarmi, Salutiamo

  3. giovanni b scrive:

    Cari amici cacciatori questo è un momento molto triste per tutti noi, il “nostro caro Antonio questa sera ci ha lasciati, spero che il Signore accolga la sua anima battagliera tra le sue braccia.

  4. giovanni b scrive:

    Per chi fosse interessato a partecipare all’ultimo saluto ad Antonio faccio sapere che il funerale si svolgerà giovedì mattina 2 dicembre alle ore 10:30 nella chiesa della Consolazione di Todi.

Leave a Reply


6 + = 14

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.