Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Follonica: tettoie, comune apre al dialogo

| 15 novembre 2010 | 15 Comments

Follonica (Grosseto) – L’accordo sulle cucce dei cani è più vicino Incontro in municipio tra il vicesindaco e i proprietari dei terreni e i cacciatori

cane_arrabbiatoFOLLONICA – Dal Comune sono partite 52 lettere indirizzate ai proprietari dei terreni in cui sono stati effettuati già da anni gli abusi edilizi, annessi agricoli e cucce (casottini chiusi) per i cani: questi dovranno abbattere le opere prive di permessi come già annunciato negli scorsi giorni dagli agenti della Polizia Municipale durante i sopralluoghi. Per gli abusi edilizi più freschi in ordine di tempo, invece, si apre la possibilità di un accordo tra le autorità del municipio e i padroni degli appezzamenti di terra in particolare coloro che custodiscono nei loro terreni i cani. La legge regionale del 2002 prevede infatti che le cucce degli animali debbano essere baldacchini scoperti, privi di tetto.
Il Regolamento urbanistico appena approvato dal Comune prevede la possibilità che queste strutture possano essere chiuse con un telo di plastica che accontenta solo in parte i diretti interessati: nei giorni di pioggia e di vento, infatti, l’utilità delle coperture provvisorie viene automaticamente azzerata.
Proprio per l’inadeguatezza di questo provvedimento i proprietari dei terreni (in molti casi anche cacciatori) si erano detti pronti a protestare contro l’Amministrazione comunale per non aver sfruttato l’opportunità di accontentare i cittadini attraverso il nuovo strumento edilizio: a far crescere la tensione sono stati poi i sopralluoghi della Polizia Municipale nelle campagne volti proprio a controllare la situazione degli abusi edilizi. “La commissione urbanistica – dicono Stefano Vermigli, vicepresidente della commissione competente, e Stefano Viviani, vicesidanco – si impegnerà a rivedere le regole stabilite per le cucce dei cani tenendo conto delle proteste che sono arrivate in Comune. In alcuni casi le norme sembrano restrittive e noi vogliamo adottare un atteggiamento propositivo”.

CORRIERE DI MAREMMA

Tratto da Rassegna stampa della Provincia di Grosseto


Category: .In Evidenza, Generale, Toscana

Comments (15)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. ilio scrive:

    Che gli annessi agricoli e box per cani debbano avere un certo decoro per non deturpare l’ambiente è fuori discussione, ma che si pretenda che chi ha pochi metri quadri di orto accuditi prevalentemente da persone non più giovanissime si debbano portare gli attrezzi a volte anche ingombranti a casa mi sembra una cosa eccessiva, come mi sembra eccessivo e fuori luogo che una povera bestia sia lasciata all’intemperie e costretta a vivere all’interno di una cuccia sia che piova magari per giorni o che ci sia il sole agostano perché il box manca di copertura, è una pretesa da parte dell’amministrazione comunale che non sta ne in cielo ne in terra. Si mettano piuttosto dei paletti sulla cubatura , che l’annesso non diventi una residenza, che siano nello stile più simili possibile, si diano indicazioni precise con quali materiali le tettoie debbano essere realizzate perché non è pensabile che un cane possa stare magari in un giorno di pioggia con il frastuono che si verrebbe a creare con una semplice copertura di lamiera o plastica oltretutto orrende ,che non sia coibbendata per limitare escursioni termiche sia estive che invernali, come realizzare e con quali materiali l’intera strutture, vincolare il terreno in modo che non si possano pretendere e realizzare in futuro cubature superiori. Un’amministrazione rispettosa e responsabile delle esigenze dei cittadini si dovrebbe adoperare per questo e non buttare tutto all’aria e chi si è visto si è visto, cosi facendo non si è dei buoni amministratori, si è degli arroganti e prima o poi se ne dovrà rendere conto all’elettorato e a volte anche alla giustizia.

  2. Antonio Pinotti scrive:

    Buongiorno.

    Una calorosa stretta di nano come segno di approvazione gent.mo signor Ilio.

  3. Antonio Pinotti scrive:

    “mano” e non “nano” accidenti a me e non al marchingegno.

  4. ilio scrive:

    Grazie Sig Pinotti e contraccambio

  5. francescorm scrive:

    La coscienza ce l’hanno solo gli animaletti da salotto,coccolati vezzeggiati,nutriti meglio dei bambini del Darfur.La ministra,ancora per qualche giorno,e la Martini se dovevano preoccuparsi di come vanno tenuti gli animali,tutti,potevano imporre a certe Amministrazione,sempre prime contro i deboli,dei criteri logici e precisi su come debbono essere realizzati i luoghi,in campagna,dove custodire i cani ed altri animali domestici.Gli abusi su cui i Comuni debbono vigilare sono altri,non i piccoli canili,vedi danni da abbondanti precipitazioni di carattere temporalesco!!!!!!

  6. Pietro scrive:

    Ma gli animalari dove sono? Gli sta bene una cosa del genere? Allora gli animali possono stare tranquillamente all’acqua, al vento e al caldo, almeno secondo quanto sancito da questi scenziati comunali; come dire che le nuove disposizioni di legge ultimamente approvate in materia per la tutela animali sono carta straccia. Ogni giorno che passa è sempre peggio, ma stiamo andando a parare non lo sappiamo più, s’è smarrita la via maestra e il buon senso è andato a farsi friggere. :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil:

  7. cialluk scrive:

    Il sindaco non ha parenti cacciatori e tanto meno amici che vanno a caccia; ogni commento mi pare superfluo o forse lui il cane lo tiene in casa.
    Un saluto ai veri cacciatori liberi.

  8. Antonio Pinotti scrive:

    Buonasera.

    Colgo l’occasione utilizzando questo post comunicando una buona notizia giuntami ora da Lipari. Il Consiglio Comunale ha bocciato l’istituzione del Parco delle Isole Eolie. Noi insiemi ad altri e soprattutto Caccia Ambiente abbiamo lottato per ottenere questo risultato. E siamo contenti. E di che dovremmo esserlo se non apprendendo queste notizie?

    • Pasquale (nato cacciatore) scrive:

      La serietà, la preperazione e il lavoro degli uomini paga, e questa ne è la dimostrazione lampante.

      Buonasera

    • Pasquale (nato cacciatore) scrive:

      La preparazione, la serietà e l’impegno paga, e questo ne è la dimostrazione lampante.

      Complimenti e buona serata

  9. Antonio Pinotti scrive:

    Postilla: naturalmente ne parleremo brevemente nel prossimo Taccuino.

  10. samul scrive:

    Perchè non vanno loro a dormire sotto le intemperie? Che schifo!!!!!!!!!!! :evil:

  11. samul scrive:

    Perchè non vanno loro a dormire sotto le intemperie? Che schifo!!!!!!!!!!! :evil:

  12. andeabsn scrive:

    una volta, se uno si fosse vestito da Napoleone o avesse proposto una legge che imponesse di fare le case senza il tetto, gli avrebbero mandato due vestiti di bianco che gli avrebbero dato ragione purche li avesse seguiti, ma oggi purtroppo x essere politticaly correct bisogna ascoltare chiunque e chiunque può farsi eleggere :wink:

Leave a Reply


+ 5 = 6

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.