Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Lazio: Enpa e Lipu contro utilizzo aquila

| 28 ottobre 2010 | 18 Comments

CALCIO: ENPA E LIPU, LA LAZIO RINUNCI AL VOLO DELL’AQUILA SULL’OLIMPICO

lazio-calcio(ASCA) – Roma, 28 ott – ”Far volteggiare un’aquila acquistata dai falconieri con il solo e unico obiettivo di farla esibire di fronte al pubblico dello stadio Olimpico gremito di persone, non ha alcuna valenza etica, educativa o di sensibilizzazione del cittadino nei confronti della tutela della natura: si tratta solo di attivita’ lucrativa.

Chiediamo alla Lazio di fermare questo orrendo spettacolo”.

Questo il commento di Enpa e LIPU-BirdLife Italia in merito alla nota vicenda dell’aquila fatta volteggiare dalla Lazio nello stadio Olimpico in occasione delle partite di calcio.

”Il rapace – annotano le associazioni – viene utilizzato non solo come attrazione per un pubblico pagante, ma come ‘buon auspicio’ per la squadra della Lazio: una mentalita’ da medioevo. I giovani si avvicinano al mondo della natura e al rispetto degli animali osservando questi ultimi in liberta’, attraverso escursioni nelle oasi o con visite nei centri di recupero degli animali selvatici. E non certo sfruttandoli per fare spettacolo”.

Roma e’ dotata di un regolamento comunale sulla tutela degli animali, ma tale regolamento e’ stato malamente intepretato in favore della societa’ calcistica Lazio raggirando i divieti sull’uso di animali in pubblico.

LIPU ed Enpa, che gestiscono da decenni strutture autorizzate per la cura, riabilitazione e liberazione di animali selvatici tra cui il centro recupero fauna selvatica LIPU di Roma, che ricovera 5mila animali ogni anno, ”reputano molto grave e pericoloso che, secondo quanto riportato dalla stampa, con i fondi raccolti da giocatori e tifosi e destinati all’Associazione recupero fauna, si potranno liberare rapaci negli stadi, direttamente dai tifosi”.

”La societa’ Lazio piuttosto – aggiungono – visiti le nostre strutture e ci aiuti nella nostra seria e professionale opera di recupero, quella che per esempio effettuiamo tutti i giorni nel centro recupero LIPU a Roma”.

”Gli animali selvatici, dopo essere stati sottoposti a cure e a un processo riabilitativo molto delicato, hanno bisogno di habitat naturali e di tranquillita’ assoluta, non di essere sottoposti, per fini che evidentemente non tengono in considerazione il benessere degli animali e tanto meno il rispetto per la natura, alle grida di spettatori e in un habitat non idoneo.

Vogliamo pensare – concludono Enpa e LIPU – che in futuro non avverra’ nessuna liberazione negli stadi, altrimenti saremo costretti a fare intervenire la magistratura per fermare questi spettacoli indecenti che palesemente violano le leggi a tutela degli animali integrando il reato di maltrattamento”.

res-mpd/mcc/bra

http://www.asca.it

Category: .In Evidenza, ENPA, Lipu

Comments (18)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Roberto Traica scrive:

    Chiediamo alla Lazio di fermare questo orrendo spettacolo”.
    ………………………………………………………………………………………………
    Bravi , fatece scende il lupo . FORZA ROMA
    p.s. e’ solo una battuta ,d’altra parte è prima in classifica , :oops: e poi di quello che dice l’enpa e la lipu non me ne frega un ca@@o. :mrgreen: Da buon romanista dico :Olimpia continua a volare. :lol: :lol: :lol: :lol:

    • Sololasipe scrive:

      Come cacciatore, non vorrei pronunciarmi contro costoro, altrimenti sarei costretto a scrivere due pagine di puntini….ma come tifoso della Lazio saprò adoperarmi,con questa notizia, in molti Clubs laziali di Roma e dei Castelli. ……acci loro! :evil: :evil: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  2. pino56rm scrive:

    Da un romanista ai cugini laziali: ma mannateli aff@@@lo!!!!!!!!!!!!!!
    Niente altro da dire.

  3. Giacomo scrive:

    E se l’aquila si diverte a farsi vedere volteggiare allo stadio loro che cavolo ne sanno !! :mrgreen:

  4. fabrizio scrive:

    mi pare una pretesa semplicemente assurda.

    se sono convinti che far volare un’ aquila integri gli estremi di maltrattamento di animali che aspettano a denunciare il fatto alla magistratura? io penso che sia solo ideologia o pura e semplice propaganda.

    chi sono loro per stabilire a priori che l’ aquila soffre? allora anche il suo utilizzo nella falconeria e’ maltrattamento, o anche l’ utilizzo di rapaci negli aereoporti e’ maltrattamento……..

    e poi e’ uno spettacolo bellissimo e ricco di significati evocativi, anche se io non sono tifoso di nessuna squadra di calcio..

    se fossi in costoro la smetterei di rompere le scatole ai tifosi laziali………….noi cacciatori non reagiamo mai ne agli insulti ne alle provocazioni, ma la tifoseria e’ altra cosa, e qualcuno di loro potrebbe andarli a cercare a casa e spiegargli con modi molto poco gentili, che non e’ il caso di denigrare gente che non fa nulla di male a nessuno a far volare un’ aquila sullo stadio prima della partita.

    forse non sanno cosa stanno rischiando.

    Fabrizio

    • fedeli massimo scrive:

      Caro Fabrizio è intervenuto l’assessore che dopo una faticosa riunione è riuscito in deroga a risolvere il caso, l’assessore è romanista ma ha riconosciuto l’importanza sociale della cosa, molti bambini si fanno portare allo stadio x vedere l’aquila, e stata la solita lotta opposizione e governo del comune la Cirinnà è del PD l ‘assessore è del PDL, ma non è stata questione di politica era x l’integrità dell’animale asseriva la Cirinnà e anche il pd tutto metteva a cuccia la Cirinnà famosa gattara de ROMA, FORZA LAZIO :lol: per un pò godemo vedemo quanto durerà.

  5. Fabrizio Arena scrive:

    Mi auguro che il Napoli faccia scendere in campo presto un ciuccio, la juve una zebra, la Roma un lupo, l?inter un bel serpente, il Torino un bel toro (magari di quelli dismessi dalla Catalogna) e chi più ne ha più ne metta!!! adesso stanno veramente rompendo le P@@LLE ! :evil: oddio..da un certo punto di vista meglio così! almeno tutti quanti si renderanno conto di che personaggi sono questi! una cosa, mi chiedo…ma come mai degli ippodromi questi non parlano mai?? non è attività lucrativa, forse? le scuderie non acquistano i cavalli per correre e vincere ricchi premi??certo…è infinitamente più facile chiudere un piccolo “palio dei ciuchi” come hanno fatto in provincia di Grosseto (con la ministra che si gonfia come un tacchino prendendosi il merito (sigh!) di questo “successone”) , che andare a toccare certi interessi!! e lo sanno loro, dove appoggiare il cappello vai!!! P.S. il minuscola alla juve è puramente voluto ! :lol: :lol: :lol:

    • Giovanni Aiello scrive:

      Pure il minuscolo dell’inter? :mrgreen: Forza Juveeeeeeeeeeeeeeeee…………… :mrgreen: :mrgreen:
      Ovviamente scherzo perchè non sono un tifoso, ma tifo per l’aquila che sorvola sullo stadio. Non faccio commenti nei riguardi di lipu e enpa se no mi arrestano, se poi dovessi classificare la brambilla. prestigiacomo, d’alì e altri del pdl, buttano la chiave e non esco più :mrgreen: :mrgreen:

    • Lentini Marcello scrive:

      Almeno a noi VIOLA questi “RB” non avranno niente da dire. Però lo dico lo stesso :
      Ma andate a FAN..BICCHIERE….. :lol: :lol: :lol:

    • Sololasipe scrive:

      Ti sei dimenticato il Milan, potrebbe mandare in campo una velina e magari….roscia! :oops: :oops: :oops: :wink:

      • Daniele scrive:

        …occhio a nominare il sacro nome del MILAN invano
        :twisted: :twisted: :twisted: :twisted: :twisted: :twisted: :twisted: :twisted: :twisted: :twisted:

        • Pasquale (nato cacciatore) scrive:

          Vero è che il diavolo è un fritto misto di animali, (almeno stando ad alcune immagini) purtroppo non lo si può mandare in campo a fare il giro d’onore. :mrgreen: :mrgreen: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

  6. Fabrizio Arena scrive:

    ALTURA – AMICI DELLA TERRA – ANIMALISTI ITALIANI – ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA CACCIA – CTS – ENPA – FARE VERDE – GREENPEACE – MEMENTO NATURAE –
    NO ALLA CACCIA – LAC – LAV – LEGAMBIENTE – LIDA – LIPU
    MOUNTAIN WILDERNESS – OIPA – VAS – WWF ITALIA

    Comunicato stampa

    Caccia, “Lupi” e “Aquile” contro quella selvaggia.
    Le associazioni ringraziano le curve di Lazio e Roma.
    “Tutti assieme contro la deregulation venatoria”.

    “Le aquile dicono no a caccia selvaggia”. E’ lo striscione esposto nella Curva Nord della Lazio, nel corso del derby capitolino, tra le bandiere e i colori biancoazzurri. A cui ha immediatamente risposto, in perfetta sintonia, la Curva Sud giallorossa: “I lupi dicono no a caccia selvaggia”.

    E’ così, nella splendida cornice dello Stadio Olimpico, le tifoserie di Lazio e Roma hanno voluto arricchire il derby con uno straordinario contributo alla battaglia delle associazioni ambientaliste e animaliste contro le proposte di modifica della legge sulla caccia.

    “E’ in atto, tra Camera e Senato -dichiarano le associazioni Altura, Amici della Terra, Associazione Vittime della Caccia, Animalisti italiani, Cts, Enpa, Fare Verde, Greenpeace, memento Naturae, No alla caccia, Lac, Lav, Legambiente, Lida, Lipu, Mountain Wilderness, Oipa, Vas, Wwwf Italia – un grave tentativo di stravolgere la legge che tutela gli animali selvatici e disciplina la caccia. Estensione della stagione venatoria, depenalizzazione dei reati, riduzione della vigilanza antibracconaggio e altro ancora. Tutto questo mette seriamente a rischio le persone e gli animali, anche quelli particolarmente protetti. E per questa ragione “Aquile” e “Lupi” hanno voluto farsi sentire a gran voce. Un no a caccia selvaggia, un si alla natura, allo sport sano, alle competizioni “ad armi pari”.

    “Domani, lunedì 19 aprile, e martedì 20 aprile saremo a Piazza Montecitorio, a tenere un presidio dinanzi alla Camera dei Deputati dove si voterà, nell’ambito della legge Comunitaria, la pessima ipotesi di estendere la stagione di caccia a periodi delicatissimi per gli uccelli migratori quali ad esempio il mese di febbraio.

    “E’ indispensabile che tutti assieme ci battiamo per scongiurare questa ipotesi e convincere Governo e Parlamento a bocciarla. Tante sono le adesioni del mondo della scienza, della cultura e dello sport ma un ringraziamento particolare vogliamo darlo alle “Aquile” e ai “Lupi” di Lazio e Roma e al bellissimo goal che, con i loro striscioni, hanno segnato allo stadio Olimpico a favore della natura”.
    Parma, 19 aprile 2010
    :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

  7. silvestro scrive:

    certo che qui si va sempre peggio…..
    si vede che nn hanno un c@@@o da fare…..

  8. Renzo scrive:

    ho cercato tanto credetemi… ma non ho trovato un GRIFONE da far volare sulle teste dei marinaretti blucerchiati …….. :lol: :lol: :lol: :lol:

Leave a Reply


+ 9 = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.