Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Piacenza: cormorani, una presenza dannosa

| 18 ottobre 2010 | 13 Comments

Pollastri (Pdl) contro i cormorani che rovinano la pesca

CormoranoPiacenza - “Una presenza fortemente dannosa per la pesca che che non interessa più solo il litorale ma tutto il territorio e che pertanto deve essere limitata”. A dirlo è Andrea Pollastri (PdL) che sui danni causati dai cormorani ha presentato oggi un’interrogazione in Regione.
“La proliferazione di questo uccello – spiega il Consigliere Regionale – è un dato accertato a livello europeo: dopo anni in cui la caccia da parte dei pescatori stava portando all’estinzione della specie, si è deciso di tutelarla ottenendo, però, nel tempo il risultato opposto. In un dibattito tenutosi nel 2008 presso l’Europarlamento, infatti, è emerso che negli ultimi venticinque anni la popolazione dei cormorani è cresciuta di ben venti volte.”
“Il sovrannumero – prosegue – ha comportato un problema anche per le specie ittiche poiché il grande quantitativo di pesce giornaliero consumato da ciascuno di essi per nutrirsi (dai 400 ai 600 grammi) ha fatto si che, oltre al mare, i cormorani cominciassero a spingersi nell’entroterra alla ricerca di allevamenti, laghi e tratti di fiume morti.
Oltre al prelevamento diretto, le infezioni conseguenti alle ferite inferte dal becco causano la morte di numerosi pesci.”
“Tutto ciò – continua Pollastri – comporta un grave danno agli allevamenti ittici, alle associazioni o ai privati che acquistano ed immettono pesci nelle acque dell’entroterra a fini di pesca sportiva o professionale ed ai pescatori stessi.
Al fine di limitare il numero dei cormorani, la Regione, con la Legge 11 del 2006, ha introdotto la possibilità di praticarne la caccia, in deroga alla Direttiva Europea cosiddetta “Uccelli”.”
“Chiedo – fa sapere l’azzurro – quale sia lo stato degli abbattimenti dei cormorani dall’entrata in vigore della Legge n. 11, se la popolazione presente in Emilia-Romagna risulti essere in aumento o decremento, e a quanto ammontino i danni stimati dalla presenza dei cormorani.”
“A questo proposito – conclude – sarebbe utile prevedere forme di risarcimento a favore di privati e associazioni che acquistano ed immettono nelle acque interne della nostra Regione pesce a scopo commerciale o sportivo e che vengono depredati dai cormorani”.

http://www.piacenza24.eu

Category: .In Evidenza, Emilia Romagna, Generale

Comments (13)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Springer scrive:

    Sara’……… Ma io non ne vedo piu’ tanti come prima …..

    • Roberto Traica scrive:

      Ciao Springer ,qui al lago non riesci a contarli.

      • Springer scrive:

        Ciao Roberto , mi riferivo alle mia parti . Caccio sul Po a non tanti chilometri da Piacenza . Anni fa se ne vedevano passare veramente tanti . Adesso molti ma molti meno . Questo non toglie e non voglio metterlo in dubbio che sia una specie che gode di buona salute , ma quando si parla di RIMBORSARE danni mi sa tanto della storia dei Cinghiali e Caprioli della provincia di Bologna . Ne avevano censiti ( se ben ricordo ) piu’ di 100.000 che facevano non so quanti milioni di euro di danni e poi il primo giorno di caccia scopri che ne hanno presi 22 .
        C’ e’ qualcosa che non quadra ……… :D :mrgreen:

        • fedeli massimo scrive:

          Jeeeeeeee tiranoooooooo :roll: Ecco perche se nè vedono pochi, invece al lago Trasimeno nun iese pò tirà :| :roll: :lol: :lol: :lol:

        • Roberto Traica scrive:

          Avevo capito che parlavi delle tue parti.Io invece parlavo delle mie .che nun gne se po tirà come dice Massimo . C’è sempre da dire che quando apre al cinghiale la gente che va a funghi son o piu dei cacciatori . ( Ma hanno diritto pure loro ) per questo sono disturbati e si allontanano per poi ritornare quando la macchia è spoglia e trovano le ghiande ,.Ora li trovi nelle castagnete.Quando finiranno queste allora ci si diverte con le dovute precauzioni.

        • mauro andrea giuseppe scrive:

          Credo sia una questione di dinamice naturali, probabilmente i pesci della pezzatura utile alla loro alimentazione sono diminuiti, sia per causa loro sia perchè ormai hanno lasciato solamente i pesci di taglia grossa che sono si riproduttori ma anche voraci predatori, mi riferisco al cavedano, all’aspio, al lucioperca, al siluro a quei pochi lucci e trote che sono rimasti etc.
          Appena le prede saranno di nuovo abbondanti, anche le loro nidiate saranno più numerose e così via sino alla prossima carestia

        • alessio bitossi scrive:

          non sarà che sul Po se li pappano i siluri?

      • fedeli massimo scrive:

        Stai sempre a cambia gravatar…….. :wink: Quello è morto di paura? :lol:

        • Roberto Traica scrive:

          Me diverto cosi ,Te sei primo in classifica e te diverti de più :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

        • alessio bitossi scrive:

          Massimo, tu quando metti una bella aquila biancoceleste

        • Springer scrive:

          Azzo ……. a proposito di laziali ……. C’ e’ mi cognato che nun sta’ a capi’ piu’ un ca**o .
          Dice che e’ per colpa dell’ aria rarefatta che si respira in cima ( alla classifica ) . Sara’…….
          A me me sembrava ” rinco ” anche quando la Lazio stava in basso . :mrgreen: :D :mrgreen: :D

        • fedeli massimo scrive:

          Io mi diverto tutti mi salutano più di prima………finirà finirà dicono io mi gratto le p@@@e x ora ! :wink:

        • Roberto Traica scrive:

          STA ATTENTO A NUN FATTE VENI LE PIAGHE :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Leave a Reply


+ 7 = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.