Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Benevento: ampliamento oasi Campolattaro

| 13 ottobre 2010 | 6 Comments

riunioneBenevento:  Si discute sulla delimitazione dell’Oasi di Campolattaro

(13 Ottobre) L’assessore all’ambiente della Provincia di Benevento, Gianluca Aceto, ha convocato una riunione per esaminare la questione della delimitazione dell’Oasi di Campolattaro gestita dal WWF a seguito di una intesa con la Provincia.
All’incontro erano presenti i consiglieri provinciali Aurelio Bettino e Carlo Petriella e i rappresentanti della Federcaccia e del WWF.
Nel corso dei lavori è stato individuato un percorso di confronto e di dialogo tra le parti interessate alla risoluzione del problema sollevato dell’estensione dell’Oasi di oltre duemila ettari che è situata a ridosso del lago artificiale creato dalla più grande diga della Campania sul fiume Tammaro.
Nei prossimi giorni sarà effettuato dall’assessore Aceto un sopralluogo per individuare soluzioni condivise al problema da formalizzare entro la fine dell’anno.

http://www.lunaset.it

Category: .In Evidenza, Campania, Federcaccia, WWF

Comments (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giacomo scrive:

    dialogo tra le parti interessate alla risoluzione del problema sollevato dell’estensione dell’Oasi di oltre duemila ettari che è situata a ridosso del lago artificiale creato dalla più grande diga della Campania sul fiume Tammaro.
    —————————————————————————————————————————–
    E che ne discutete a fare !! Sappiamo già come andrà a finire. Ma l’avete mai fatto un calcolo sulle aree protette della Campania ? Siamo oltre circa il 50% e si dovrebbe scendere almeno al 25.
    Fate presto a privatizzare la caccia che siamo stufi……… :mrgreen: Salutiaaamo

  2. luigi scrive:

    Le zone migliori alla cacia le stanno chiudendo alla fine andremo a caccia nei giardini di casa: con il Parco del Taburno Camposauro hanno tolto alle popolazioni locali ( un ventinqa di Paesi la possibilità di andare nei luoghi dove per tradizione generazioni di cacciatori hanno potuto esplicare la propria passione: ma questi qua che chiudono e che fanno Parchi hanno mai fatto un riscontro di quello che frutta il Parco in termini di biodiversità e quindi anche di fauna? Vorrei chiedere sempre a questi signori cosa c’è dal punto di vista della fauna che prima non c’era, in questo Parco a distanza ormai di quasi venti anni dalla sua istituzione. E cosa altro è vietato al di fuori della caccia, visto che si esplicano tutte le restanti attività umane ( estrazione legna, pascolo di vacche, pecore, cavalli, estrazione di prodotti del sottobosco etc. ) anche là dove dovrebbe essere interdetto tutto ( zona A del Parco ).

  3. fedeli massimo scrive:

    Ma sti signori l’ho sanno che devono lasciare un pò di terreno libero?Io non credo! :?

    • ennio scrive:

      Sig. massimo….se gli amministratori non sanno..o non vogliono..o sono dalla parte loro…certo che non sanno che la percentuale non può superare il 25%!!!!!……aggiungo inoltre che le percentuali di territorio dovrebbero essere aggiornate…togliamo le nuove aree edicate,industriali..le zone di rispetto, strade, e quant’altro…. detrarre il tutto poi fare le nuove percentuali…di terreno agro-silvo-pastorale,zone protette(compre le zone demaniali che risalgono non so a quando…!),zone di rispetto,zone di divieto,zone urbane,zone industriali…..
      Ma questo è un errore madornale che si commette(….non sempre involontariamente..) nelle varie Regioni….

  4. dardo scrive:

    Ma come fa federcaccia a discutere ancora con questa gente? Eppoi per chiudere 2000 ettari! Ma cambiate simbolo mettete il panda! Comunque conoscendo la zona, si chiuderà la caccia la zona rimmarrà abbandonata e tutti ci guadagneranno, capisci a me! :evil: :evil: :evil:

Leave a Reply


1 + = 7

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.