Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Manifestazione Venezia, tutto pronto

| 7 settembre 2010 | 132 Comments

Tutto pronto per la grande manifestazione dei cacciatori a Venezia.
Si allarga il fronte delle Associazioni che aderiscono alla grande manifestazione organizzata dall’Associazione Cacciatori Veneti – CONFAVI a Venezia per giovedì 9 settembre p.v..
Alla manifestazione organizzata per richiedere alla Regione l’applicazione del regime di deroga in Veneto così come avvenuto ininterrottamente dal 2002, hanno aderito ufficialmente oltre all’Associazione Cacciatori VenetiCONFAVI anche l’Enalcaccia, la Libera caccia, l’Anuu Migratoristi e l’Italcaccia.
“Siamo stati costretti ad organizzare questa manifestazione – ha dichiarato Maria Cristina Caretta Presidente dell’Associazione Cacciatori Veneti – CONFAVI – per sollecitare la Regione a dare certezze al mondo venatorio del Veneto per quanto riguarda l’applicazione del regime di deroga previsto dalle Direttive comunitarie ed applicato correttamente in Veneto dal 2002 al 2008 senza che i cacciatori perdessero neanche una giornata di caccia e senza che la Regione del Veneto, a differenza di quanto avvenuto per altre Regioni italiane, sia mai stata oggetto di condanna da parte dell’Unione europea.
Riteniamo incomprensibile che la Regione del Veneto a differenza di quanto avvenuto per le precedenti stagioni venatorie, a pochi giorni dall’apertura generale della caccia non sia ancora riuscita a dare certezze ai cacciatori del Veneto dopo che gli stessi hanno pagato per intero l’elevato costo della licenza di caccia e delle quote di accesso agli Ambiti Territoriali di Caccia e ai Comprensori Alpini.”
L’appuntamento per i manifestanti è fissato per giovedì 9 settembre p.v. ore 10,00 a Venezia in piazzale Roma luogo di ammassamento dal quale si raggiungerà il piazzale antistante la Basilica della Madonna della salute situato proprio difronte alla sede del Consiglio regionale del Veneto, riconvocato per il 9 settembre per l’approvazione della legge regionale sulle deroghe attualmente impantanata a causa dell’ostruzionismo da parte delle opposizioni di centro sinistra.

Caretta Cristina


Category: .In Evidenza, ACV, ANLC, ANUU, CONFAVI, Enalcaccia, Italcaccia, Veneto

Comments (132)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Pispolina scrive:

    Come sempre sarò al fianco di mio marito,per il diritto di esercitare la mia passione.

    • Pasquale (nato cacciatore) scrive:

      Giusto così, si deve sempre lottare per quello in cui si crede, sono troppo lontano, ed ho problemi più pressanti, ma idealmente vi sono vicino. In bocca al lupo

  2. FERDY scrive:

    MA E’ VERO CHE IL BUON BERLATO HA INVITATO ANCHE I SUOI COMPAGNI DI MERENDE E DI PARTITO BRAMBILLA PRESTIGIACOMO E FRATTINI?

    • SERGIO BERLATO scrive:

      E’ vero.
      Oltre a loro ho invitato anche il tuo “compagno di giochi” Pecoraro Scanio.

      • FERDY scrive:

        bravo onorevole, molti nemici molto onore.
        però non veniteci più a dire che nel PDL gli anticaccia non ci sono…..

        • SERGIO BERLATO scrive:

          Ricordati che la mamma degli stupidi e’ sempre incinta e partorisce, sia pure in misura percentuale diversa, in tutti i partiti ed in tutte le associazioni.

        • FERDY scrive:

          Ha proprio ragione onorevole….glielo dica al Berlusca…..ha battuto ogni record nella storia della Repubblica: ben tre ministri ANIMALISTI (non solo ambientalisti) ferocemente anticaccia: ANCHE IN QUESTO HA FATTO MEGLIO DI PRODI CHE NE AVEVA UNO SOLO!!!
          Gli dica anche che si scordi i nostri voti dati che li giudica “residuali”…..il giorno dopo le elezioni vedremo se la penserà ancora così…
          Auguri comunque per la manifestazione che spero riesca e serva a qualcosa…

  3. unosparonelbuio scrive:

    Perchè si chiama ancora confavi considerato che quasi tutte le associazioni che ne facevano parte si sono dissociate e allontanate? Non vuole essere una domanda provocatoria, è solo per conoscere la realtà dei fatti. Grazie

    • Donato Mazzenga coordinatore CONFAVI FRosinone scrive:

      Si chiamo ancora Confavi perchè lo spirito è sempre quello di unire tutto il mondo venatorio in un unica grande associazione. Chi vuole ancora le fratture, le divisioni e le distanze lo continua a fare perchè non ha nessunissima intenzione di mollare ciò che fino ad oggi ha solo ed esclusivamente cercato: trasferimenti statali, indennità di carica, gettoni di presenza rimborsi spese e qaunt’altro alla faccia di chi li ha foraggiato per anni ignaro e all’oscuro di tutto. Purtroppo per loro, oggi l’informazione e la comunicazione viaggia a ritmi impensabili fino solo a 10 anni fà, e come già stà succedendo le AA.VV che hanno dominato sul panorama venatorio italiano fino ad oggi, moriranno di morte naturale, a causa di un flusso emmorragico di tessere oramai inarrestabile…conseguenza diretta di sfrontata, improvvida gestione della caccia programmata, considerando i rsultati ottenuti sul territorio dagli ATC direttamente gestiti e controllati come tutti sanno dalle stesse AA.VV riconosciute.
      Saluti

      • francescorm scrive:

        Ciao Donato,è una mia semplice riflessione,ma non può essere una esigenza legale, per far fronte ai ricorsi e alle varie sentenze emesse,quella di essersi divise,per adesso,ognuna con la propria struttura ed indipendenti una dall’altra?
        Un saluto.

      • FERDY scrive:

        una considerazione e una domanda.
        GLI ATC HANNO FALLITO IN 90 CASI SU CENTO ED E’ VERO.
        Al loro posto cosa proponete? La Brambilla ha proposta l’abolizione dell’art. 842 del codice civile, proposta legittima sia ben chiaro.
        Siete d’accordo anche voi? E se non siete d’accordo cosa proponete al posto degli atc? Il ritorno agli anni ’70 del secolo scorso con libero cacciatore in libero territorio? O cosa?

        • SERGIO BERLATO scrive:

          L’alternativa non puo’ certo essere quella proposta da Della Seta ( PD) che vuole inserire tutte le specie, ora cacciabili, tra quelle particolarmente protette di cui all’art. 2 della 157/92.

        • ilio scrive:

          Non ci sarebbe nulla di strano anche se fosse d’accordo se si considera che i primi a sventolare e cavalcare lo spauracchio dell’art 842 con tanto di raccolte firme fu per prima la sx e ancora sventolano questa bandiera.

          Non è che ci danno fastidio gli atc piuttosto vanno tolti dalla mani di chi della gestione ne hanno fatto voti di scambio, clientelismo, casseforti e feudi personali, a scapito della selvaggina,dei cacciatori e dell’ambiente in generale.

          Perché no riproporre la caccia degli anni 70, stanziale per chi ama questo genere di caccia pagando gli atc perché va accudita con la clausola di poter accedere in qualsiasi atc italiano, libera circolazione su tutto il territorio italiano alla migratoria in quanto patrimonio Mondiale e non dell’atc, della Provincia, Regione, Stato, solo perché solca il cielo italiano a volte per pochissime ore.

        • FERDY scrive:

          Onorevole Berlato è possibile che quando non ha risposte citi sempre il PD o PECORARO? Io volevo solo sapere quale era la proposta sua e della CONFAVI per la caccia.
          Dato che ormai è chiaro a tutti che le promesse fatte sono finite nel cesso e lo sciacquone lo hanno tirato la Brambilla la Prestigiacomo e Frattini ben tre ministri, altro che Pecoraro.
          Inutile dire che insistere nelle promesse ormai non funziona più perchè è sotto gli occhi di tutti la situazione nella quale ci avete cacciato.
          Che poi il PD e Pecoraro siano anticaccia è la scoperta dell’acqua calda. Il problema vero è che 3 ministri del Governo Berlusconi si sono disvelati ANIMALISTI.
          Questo caro Onorevole non ce lo aveva detto…

        • Giacomo scrive:

          Bravo Ferdy……….. ! Loro lo sanno che politicamente non è possibile togliere gli ATC, altrimenti finirebbe la pacchia, per quello non ti rispondono e anche perchè non hanno ne forza ne potere per farlo, si illudono solamente.
          Hanno litigato fra di loro dividendosi dal CPA per dividere maggiormente al posto di unire bella dimostrazione di forza per salvare la caccia !! :mrgreen: Si vuole distruggere anche la FIDC per raccogliere tessere in modo da dividere maggiormente i cacciatori, perchè sanno che la Fidc è l’unica associazione che può mantenere uniti più della metà del totale………… Ma non ci riuscirete con la Fidc non c’è nulla da fare vi romperete la dentiera. :twisted: Salutiaaamo

        • Baghy scrive:

          Se non sbaglio la 157/92 è stata voluta anche dalla tua aavv e ammettere che gli atc hanno fallito al 90% è già un mea culpa importante, se posso permettermi, ma perchè non è la fidc a proporre qualcosa di alternativo che sposi le esigenze dei cacciatori? Troppo comodo fare la frittata e pretendere siano gli altri a levarla dal fuoco. Baghy

        • Giacomo scrive:

          Prima la sputtanate e poi voplete che aderisce alle manifestazioni ? Ma voi siete fuori di melone, vedete che state capovolgendo le carte in tavola. E’ la Fidc che deve decidere quando bisogna manifestre non quattro associazionucce non riconosciute !! Illusione dolce chimera
          :mrgreen: Salutiaaamo

        • peppol@ scrive:

          cacciatori liberi in libero territorio

        • FERDY scrive:

          accidenti peppola, che bel programma!
          Voterò ch i otterrà una simile legge MA SOLO DOPO che sarà stata approvata……………..

        • peppol@ scrive:

          purtroppo Ferdy gli ATC sono nati per arricchire i dirigenti e per gelosie tra noi cacciatori…..poi come predico da anni (inutilmente) fino a che la caccia la gestiamo emotivamente (verdi) o politicamente (dx o sx) nessuno ne trae vantaggio, nemmeno l’ambiente

    • SERGIO BERLATO scrive:

      X unosparonelbuio, anche se sarebbe piu’ azzeccato il nikname unochebrancolanelbuio:
      Le uniche associazioni che non fanno piu’ parte della CONFAVI hanno determinato la loro esclusione non certo per loro scelta ma per la decisione della Giunta esecutiva nazionale CONFAVI che le ha giustamente espulse per non aver adempiuto agli obblighi statutari, come hanno invece sempre fatto tutte le altre associazioni aderenti.
      Prova ne sia che sia CPA che CPE hanno fatto ricorso al TAR per poter essere reinserite nella CONFAVI.

      • dardo scrive:

        e tutte le altre aavv tipo federcaccia? Quando vi è una manifestazione dovremmo essere compatti per ottenere, ma quando si organizza manifestazioni come quelle passate a Roma vi sono sempre tentennamenti chi vi partecipa chi si inserisce all’ultimo minuto, non sarà che alcune di queste hanno già delle riserve fuori dai confini Italiani ed organizzano pacchetti per cacciare con fior di soldoni. Non capisco come mai tutti vogliamo più caccia e solo pochi agiscono:x

        • bekea scrive:

          Organnzzare e sponsorizzare una manifestazione costa,in termini economici. Dardo, pensi che Dall’Olio e compani siano disposti a rinunciare alle loro entrate, per comperare bandiere e striscioni per le manifestazioni. Altra ipotesi è che la fidc sia in bancarotta e che gli unici euro spendbili siano i 650.000 annui che servono per la dirigenza nazionale :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

        • dardo scrive:

          penso che tutti noi dobbiamo capire chi è con noi per il nostro avvenire, se la feder non vuole spendere i proventi è senz’altro per pigrizia perchè credo si possano permettere di spendere molto e senza toccare alcun soldino loro, caro mio bekea, l’unico spiraglio sono i contribuenti, ma come si sa la feder opta per gli ugulati e le squadre di cinghialai sono sempre di più per poi non dire le gare cinofile, o al piattello che se non hai la tesserina non puoi partecipare, quindi da astuti si sono creati un giro tutto loro ma questo perchè se vi sono degli astuti qualcuno fa la parte dello stolto…….poveri senza colonna….. :roll:

      • unosparonelbuio scrive:

        Caro onorevole io brancolerò nel buio, forse perchè non possiedo la solita bella foto di una donna che mi illumini la via, ma un dubbio amletico mi assale in questo momento: come è corretto dire: ” anche se sarebbe più azzeccato il nikname “, oppure anche se fosse più azzeccato il nikname”. Stanotte non dormo.

  4. lucas scrive:

    Fatevi sentire!

  5. woodsnipe scrive:

    Perdere l’osso,più che un miraggio sta diventando realtà,le ass.ven.tradizionali stanno finalmente arrivando al capolinea,Internet e i fatti che stanno distruggendo la nostra passione,hanno fatto aprire gli occhi a tanti anzi molti,se continua così la svolta volente o nolente ci sarà,chi semina vento raccoglie tempesta,questo penso finalmente lo hanno capito,perseverando ancora nel non fare sarà la giusta ricompenza.Se non si distruggeva l’unavi,e adesso si riunivano nella convavi tutti o quasi tutti ,la pressione giusta sul governo aveva un suo peso,perchè è sempre l’unione che fa la forza,questo è scontato

  6. claudio di anzio scrive:

    Sono d’accordo per la manifestazione, ma certo nonè un bel presentarsi visto che mancano alcune aa.vv. Una domanda: sonostate invitate e non hanno aderito o cosa è successo?

  7. SERGIO BERLATO scrive:

    Le Associazioni venatorie sono state tutte formalmente invitate.
    Ad oggi, 7 settembre 2010, alla manifestazione hanno ufficialmente aderito, oltre all’associazione Cacciatori Veneti – CONFAVI che ne e’ la promotrice, anche l’ANUU, ANLC, Enalcaccia, Italcaccia, Arcicaccia, EPS.
    L’unica associazione a non aver aderito e’ la Federcaccia.

    • claudio di anzio scrive:

      E’ quello che volevo leggere. Grazie

    • Alessandro Federighi scrive:

      fidc non ha aderito???????Come mai ?ma rimango di stucco alla notizia … 8) 8) :roll: …………………in bocca al lupo a tutti per il 9 !!!!!!!!!!!!!!!!!!!saluti

      • Argo scrive:

        Te credo, dopo la richiesta di chiarimenti di Berlato in merito ai conti FIdC…..
        Fregatene, tanto FIdC non ha partecipato neanche a Roma. A Venezia non sentiranno la loro mancanza..

        Ciao
        Argo

      • dardo scrive:

        ma come fanno a rinnovare la tessera fdc, non si sentono traditi, vabbè che qualche amico di questa federazione lo conosco e scambiando due parole li giudico un po’ ottusi però che siano così tanti? Mah!!!!!! :roll:

    • FERDY scrive:

      MA VIVETE FRA LE NUOVOLE? FIDC VENETO E’ IN MANO ALLA LEGA IN FEROCE LOTTA COL PDL E SICCOME LA MANIFESTAZIONE E’ ORGANIZZATA DAL PDL LA FIDC CHE RISPONDE ALLA LEGA NON ADERISCE.
      SE CI SARANNO LE ELEZIONI IL PDL PERDERA’ DEPUTATI A NORD A FAVORE DELLA LEGA ECCO PERCHE’ LA LEGA FA LA GUERRA AL PDL! SICCOME FIDC VENETA E’ IN MANO ALLA LEGA ECCO CHE NON ADERISCE!!!!!!!!!!!
      SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!! cacciatori continuate a farvi menare per il naso dai discorsi dei politici???? SVEGLIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      • dardo scrive:

        Ci facciamo menare il naso anche dalle aavv visto che la federcaccia è tra quelle come l’arcicaccia ad avere aderito al tavolo degli ambientalisti ma non vi ricordate? Discutere con persone che vogliono la chiusura della caccia! Se volete portare la caccia alla sola selezione ditelo apertamente, riponiamo il fucile e non se ne parli più. :evil:

      • El Tega scrive:

        Si, ma in Veneto comanda la Lega…dopo le promesse in campagna elettorale, come farebbero a giustificare la non approvazione delle deroghe? ricordo che secondo la Lega, l’anno scorso le specie in deroga potevano essere 11!
        Quindi ….

        • dardo scrive:

          un po’ come il governo, ……..misteriiii………., noi cacciatori siamo un po’ come le caldarroste appena tirate fuori dal fuoco……chi ce prende tra le mani se scotta…. :|

    • SERGIO scrive:

      faccio parte della fidc,ed da poco anche di cacciae ambiente(sto aspettando la tessera da tempo) nonostante il parere contrario della fidc ho raccolto parte delle 843000 firme per la modific della 157/92 ho partecipato sotto il diluvio alla manifestazione di Roma, non saro’ a Venezia, ma auguro a tutti Voi un grande successo, per Voi e per tutti noi( anche se mi sembra una pia illusione).

      Un conto pero’ e’ non partecipare ( che per me, considerato come e’ messa la caccia in italia e’ gia un grande errore) un conto e’ ostacolare e remare contro come fatto gia nelle due occasioni precedentemente sopra riportatate.

      In bocca al lupo SIGNORI.

  8. Argo scrive:

    Segnalo l’opportunità di dislocare 3 o 4 cineoperatori che riprerndano la manifestazione da diverse angolazioni in modo che sia chiara l’imponenza della manifestazione. Fatto questo, si fanno delle copie delle riprese e se ne manda una copia in particolare al presidente della regione Veneto e a tutti i consiglieri di maggioranza ed opposizione. Serve a tenergli sveglia la memoria e a fargli capire con chi hanno a che fare. Infine, una copia alla Brambilla, alla Prestigiacomo, a Frattini, a Pecoraro Scanio e al suo compagno di giochi, FERDY . Serve a ricordargli che non vivono nel paese delle meraviglie.
    Sperando in una buona riuscita.

    Saluti
    Argo

    • FERDY scrive:

      Caro Argo inutile che te la prenda con me che non faccio altro che chiamare le cose col loro nome: il governo Prodi era nostro nemico e aveva Pecoraro. Quello Berlusconi è ancora peggio. La triste realtà è questa. Il resto sono discorsi che lasciano il tempo che trovano.
      Auguri comunque per la manifestazione.

      • Argo scrive:

        Guarda che io non me la prendo affatto con te e con nessun altro in particolare.
        Credo che sia chiaro che nel post di cui sopra si faccia riferimento sopratutto ai componenti politici dell’attuale maggioranza che tanto hanno sbandierato la loro “amicizia” nei confronti dei cacciatori. Rimane il fatto che rinfacciare a Berlato la sua appartenenza all’attuale compagine governativa ove militano le varie Brambilla, non mi sembra opportuno ne corretto. Berlato, spendendo tempo e denaro, fa quello che può per la caccia e i cacciatori, a differenza della Sig.ra brambilla che usa i suoi uffici da posizione privilegiata. Almeno l’impegno per la caccia a Berlato gli va riconosciuto, a differenza delle nostre associazioni venatorie che dormicchiano beatamente e per smuoverli ci deve essere un Berlato che li trascina in una ( questa è la seconda, la prima Roma ) manifestazione. E neanche tutte. FIdC, per ora latita.

        Saluti
        Argo

        • FERDY scrive:

          IL FATTO CHE BERLATO LAVORI PER LA CACCIA NON SIGNIFICA CHE I VERTICI DEL PDL SIANO FAVOREVOLI ALLA CACCIA! ANCHE NEL PD CI SONO DEPUTATI FAVOREVOLI ALLA CACCIA…..MAI VOTARE PER IL PD E MAI PIU’ PER IL PDL!

        • massimo fedeli scrive:

          Caccia Ambiente o niente :wink:

        • dardo scrive:

          devo darti ragione ferdy mai votare se non per caccia ambiente, e se a queste elezioni non vi sarà caccia ambiente, scriverò sulla mia scheda elettorale: UN VOTO IN MENO CHE DA CACCIATORE MI SENTO TRADITO CIAO BERLù. :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

  9. vincenzo scrive:

    Arcicaccia ha aderito??E cosa è successo???????????????

  10. FERDY scrive:

    ANCHE L’ADESIONE DI ARCICACCIA HA MOTIVAZIONI POLITICHE: LA MANIFESTAZIONE METTE IN DIFFICOLTA’ IL LEGHISTA ZAIA E IL PD, DELLA STESSA MATRICE DI ARCICACCIA,NE PUO’ TRARRE VANTAGGIO.
    QUESTA MANIFESTAZIONE, CARI AMICI, HA MOTIVAZIONI ESCLUSIVAMENTE POLITICHE E I CACCIATORI NE SONO STRUMENTALIZZATI.
    AUGURO COMUNQUE IL SUCCESSO DELLA STESSA, MA TENETE D’OCCHIO I POLITICI: SONO FATTI TUTTI DELLA MEDESIMA SOSTANZA……MARRONE….

    • Alessandro Cannas scrive:

      Bravo!!!

    • peppol@ scrive:

      hai scoperto l’acqua calda…

    • alessio bitossi scrive:

      diceva mio nonno: se un politico accarezza un bambino, stai sicuro che non è perchè gli vuole bene, ma rubare la caramella. :oops:

    • sassello66 scrive:

      ferdy noi non ci conosciamo ma sono spesso d accordo con te anche se sono di idee politiche diverse, anche se il centro destra mi ha skifato e non li voto piu. sono toscano, sono stato per anni il cpa, ho conosciuto berlato quando era nel cpa veneto e poi vice presidente nazionale, caro ferdy..tutti ugualii!!!!!!!!.poi ti devo dire una cosa leggendo i nuovi calendari regionali il migliore sia quello toscano…mi costa molto dirlo visto che comandata dal centro sinistra, certo tutto è migliorabile….per esempio l eliminazione della teleprenotazione da appostamento temporaneo è una buona cosa, il 31 gennaio per i migratori è rimasto, invece ho letto in altre regioni si chiude il 20 gennaio, lo sò tutto è migliorabile….ti saluto.

      • SERGIO BERLATO scrive:

        Vedo che non conosci i calendari delle altre regioni……………..

        • FERDY scrive:

          Dovremmo invidiare il Veneto perchè ha consentito la caccia ai fringuelli e ad altri piccoli uccelli condannandoci alla condanna dellU.E.?
          Non scherziamo!

        • SERGIO BERLATO scrive:

          In Veneto si cacciano i fringuelli da molti anni senza che l’europa abbia mai emanato alcuna condanna per l’applicazione del regime di deroga in questa regione.
          Ma i tuoi dirigenti ti insegnano qualcosa o ti continuano a lasciare nelal non conoscenza delle cose (guarda con quanta accuratezza ho evitato di usare il termine ignoranza…)

        • FERDY scrive:

          Non so lei, On. Berlato, ma io NON HO dirigenti venatori, non ho dirigenti politici e, soprattutto, non ho padroni……
          La mia opinione sulla caccia ai fringuelli è che probabilmente non è dannosa alla specie, ma è dannosa alla caccia e alla immagine dei cacciatori.
          Sarebbe pertanto opportuno sospenderla almeno per qualche anno.

        • peppol@ scrive:

          ecco ferdy, ti preoccupi dell’immagine e non dell’ambiente….meglio tirare ad 1 forcello dove ce n’è 2 ma non urtare la sensibilità dell’opinione pubblica

        • dardo scrive:

          Scusa ferdy perchè sarebbe dannosa la caccia ai fringuelli per i cacciatori? Lo è anche quella dello storno? o del colombo?.Mi dispiace ma mi trovi in disaccordo sono troppi anni che retrocediamo alziamo le spalle e ci accontentiamo …..con che risultato ci hanno messo al muro. Dico basta ! Voglio il fringuello lo storno e tutto ciò che posso cacciare senza arrecare danno alla specie, anche perchè eliminando specie alle quali si può dare la caccia si rischia una pressione venatoria intensa ad un unica specie ed allora si che si creano danni, cerchiamo di pensare da cacciatori e non da accomodanti! :x

    • SERGIO BERLATO scrive:

      Xferry:
      e’ forse la stessa sostanza di cui ti nutri quotidianamente su consiglio dei tuoi dirigenti venatori???

      • FERDY scrive:

        Caro Onorevole io non mi fido dei politici e nemmeno di lei. Io mi fido solo di me stesso e delle persone semplici che lavorano tutti i giorni per la propria famiglia. Non mi piacciono gli arrivisti, soprattutto quelli che erano poveri e, grazie alla politica, sono diventati ricchi. Non mi piace l’Arcicaccia e il PD e nemmeno la Confavi e il PDL.
        Non mi riconosco in alcun dirigente venatorio attuale. Ma i peggiori sono coloro i quali ingannano i cacciatori con false promesse che non mantengono.
        Ogni riferimento a persone esistenti è puramente casuale.
        Le rinnovo comunque i migliori auguri per la piena riuscita della manifestazione perchè io la caccia l’amo per quello che è e non per quello che mi fa avere….

  11. andrea GE scrive:

    polemizzare polemizzate fra di voi, intanto vi sfugge un particolare: chi sta mettendo i bastoni fra le ruote a chi!!! 1600 emendamenti chi li ha presentati?? e l’onorevole veneto che va in tv con i bracchi e appartiene allo stesso partito del peronista che fa??? Tace??? riflettete riflettete e de petrus ride

  12. Bretoncino scrive:

    Povera Arcicaccia del Veneto! Aderire per paura è la precondizione per essere sconfitti definitivamente.
    Occorre essere autonomi ma non neutrali!
    Accodarsi a questa manifestazione è la sconfessione totale di questi principi ispiratori.

    • SERGIO BERLATO scrive:

      Puo’ invece darsi che gli attuali dirigenti dell’Arcicaccia del Veneto siano in grado di ragionare con la propria testa, non credi???

      • dardo scrive:

        Credo che nel veneto ci siano idee diverse e personaggi attaccati ad una politica leghista che tutto sommato li unisce, però rimango un po’ perplesso quando il berlusca ha detto chiaramente che avrebbe dato una mano alla figura del cacciatore e quindi alla nostra passione, non poteva porre la fiducia sulla legge innovativa cancellando la 157, ha i numeri per farlo però non si capisce questa ostilità, da cacciatore la stimo on. Berlato però deve ammettere che la mia perplessità rimane.

        • andrea GE scrive:

          caro dardo condivido moltissimo se non tutto con te, solo devo informarti che una proposta di legge puo essere sottoposta a fiducia, quindi blindarla, solo se è presentata dal governo. Nel caso Orsi non si poteva procedere in quel senso, in quanto Orsi è un senatore e non fa parte del governo.

        • dardo scrive:

          Per Andrea Ge concordo ma visto che siedono il loro culetto al governo grazie anche a noi cacciatori non era difficile che usassero la procedura da te menzionata, per il calcio in due e dico due giori hanno fatto una legge, per noi sono anni che fanno finta, nun mi fregano più.:roll:

      • SERGIO scrive:

        da diverso tempo, ma in crescente aumento ultimamente, anzi in questi giorni e’ diventata una regola fondamentale, il seguente modo di dire:

        ” IL NEMICO DEL MIO NEMICO, E’ MIO AMICO.”

  13. vasco scrive:

    Tutto quello che non fà la FIDC è sbagliato. Sono loro I maestri e insegnano a tutti come prendere per i fondelli il prossimo. L’ostracismo che da sempre attuano su tutto quello che fanno gli altri è a dir poco vergognoso.

  14. SERGIO BERLATO scrive:

    Dai Federcacciatori che scrivono su questo blog non ho ancora avuto una risposta a questa mia domanda: questi dati relativi al Rendiconto Finanziario 2009 della Federcaccia nazionale sono veri o falsi?

    Risulterebbe che FIDC nazionale abbia avuto le seguenti principali entrate:

    - entrate da tesseramento € 25.389.497,89;

    - contributo dallo Stato € 1.804.643,30;

    - contributi da associazioni € 1.500,00;

    - recuperi e quote finanziamento acquisto immobili € 86.737,93;

    - rimborso ICI € 44.875,00;

    Le principali uscite invece sarebbero le seguenti:

    - compensi e gettoni per i componenti degli organi statutari per € 313.000,00 ;

    - rimborsi spese ed indennità di missione per i componenti Organi statutari per € 450.000,00 ;

    - premi di assicurazione infortuni personali dirigenti FIDC per € 1.033,00 ;

    - spese di rappresentanza per € 9.889,91 ;

    - noleggio/leasing auto per € 10.548,26 ;

    - retribuzione al personale dipendente per € 357.053,51 ;

    - trattamento economico al personale a contratto per € 31.014,91 ;

    - fitti passivi e condominio per € 84.333,22 ;

    - spese per energia elettrica e canoni d’acqua per € 4.047,89 ;

    - spese telefoniche per € 151.769,01 ;

    - spese postali e telegrafiche per € 61.427,62 ;

    - spese per servizio di pulizia e disinfezione locali uffici per € 9.250,00 ;

    - spese di trasporto, sdoganamento, immagazzinaggio e facchinaggio per € 38.150,70 ;

    - acquisto materiali di consumo per € 24.083,59 ;

    - spese per traduzioni e trascrizioni di registrazioni per € 10.000,00 ;

    - spese legali ed onorari a terzi per contenzioso per € 55.141,29 ;

    - incarichi di studio e ricerca scientifica per € 1.500,00 ;

    - onorari e compensi per prestazioni rese da terzi per € 49.252,35 ;

    - acquisto ed assistenza programmi elaborazione dati per € 114.121,46 ;

    - spese per la formazione del personale amministrativo per € 1.584,00 ;

    - spese viaggio, vitto e alloggio per partec.ed accompagn. a manifestazioni per € 19.958,20 ;

    - acquisto divise per partecipanti ed accompagnatori a manifestazioni per € 7.165,76 ;

    - acquisto di premi per gare per € 51.000,00 ;

    Dal rendiconto finanziario 2009, risulterebbe un disavanzo finanziario complessivo accertato pari ad € 1.209.645,77

    • SERGIO BERLATO scrive:

      Dai Giacomo,
      tu che sembri far parte della casta della Federcaccia, prova a darci qualche informazione.
      Dai, non essere timido: dicci la verita’………………….

      • dardo scrive:

        Nonostante si sanno tutte queste cosette come mai si continua ad associarsi…..e molti cacciatori la difendono con passione, sarà che il problema non sono le aavv ma siamo noi :roll:

      • Giacomo scrive:

        Caro Sergio non posso rispondere, dovrebbe farlo Fidc. Ma se ti ignorano ci sarà un motivo……… O hai ragione tu o hanno ragione loro, certo che ci sono spese che si potrebbero evitare o ridurre. Comunque il problema che abbiamo secondo me è proprio la lite fra di noi. A me come forse a tutti della base come a Pinotti che si reputa tale e dice di contare per uno e lo cito perchè sicuramente è più meritevole di ascolto del sottoscritto interessa che vi uniate tutti per essere più forti verso chi veramente ci danneggia.Ci sarà pure una strada per fare questo perchè non incominciate a discuterne apertamente davanti a tutti i cacciatori ? Se le acque sono chiare non ci dovrebbe essere poi tanta difficoltà…… se sono sporche bisogna disinquinarle. Io credo che Fidc sta cambiando strada perchè anche Dall’Olio parla di unità. Perchè non incominciate a farlo regione per regione mettendo tutto su un tavolo e ad ognuno la sua parte in proporzione. Una cosa è certa………. la lista che hai presentato non ci dà nessuna soddisfazione perchè è una carta di discordia e che così non si può andare avanti….. Per te Caccia Ambiente non va bene, Fidc non va bene Arci non va bene, asl CPA gli avete dato una pedata nel fondoschiena……….. credi che da sola Confavi possa salvare la caccia ? Tieni presente che non sono il solo a dirlo. Un cordiale saluto e auguri per la manifestazione.

        • SERGIO BERLATO scrive:

          Che bella faccia tosta avete voi di Federcaccia nel predicare l’unita’ del mondo venatorio e poi spendere i soldi dei vostri associati per fare la guerra ad altri cacciatori anziché farla agli anticaccia.
          A qualcuno dei vostri dirigenti non fa differenza da che parte si infilano le mutande…..

        • Giacomo scrive:

          Ma a me sembra che la nuova dirigenza non ha preso nessuna iniziativa del genere verso altre associazioni o mi sbaglio ? Per questo dico che si potrebbe adesso anche discutere una unione.
          Ma da questo orecchio mi sembra che non ci sentite, si parla sempre del passato e mai delle cose giuste da fare per il futuro. Perchè non ci spiegate un pò a noi tutti quali progetti avete per il futuro e come ogni associazione li può risolvere se tirate il carretto ognuno per proprio conto ?
          Incominciamo da Confavi : visto che tutto quello che avete fatto fino ad ora e andato a farsi benedire e considerato che non c’è solo il Veneto ma c’è una nazione intera di cacciatori quali sono i vostri progetti a breve termine per il futuro della caccia ? Vorrei una risposta possibilmente attinente alla domanda, senza deviazioni. Salutiamo

    • Donato Mazzenga scrive:

      acquisto ed assistenza programmi elaborazione dati per € 114.121,46 ;
      —————————————————————————————————–
      AZZZ…….MIN……FREG……..manco fossero la Federal Reserve Bank…….. o forse lo sono davvero????????? 8O 8O 8O 8O 8O

    • Donato Mazzenga scrive:

      Tutti muti eh??????? Cumm mai??? Cumm mai?????? 8) 8) 8) 8)

    • Donato Mazzenga scrive:

      - spese telefoniche per € 151.769,01
      ——————————————————
      Azzzzzzzz…………. :oops: :oops:

    • Donato Mazzenga scrive:

      - compensi e gettoni per i componenti degli organi statutari per € 313.000,00 ;

      - rimborsi spese ed indennità di missione per i componenti Organi statutari per € 450.000,00
      ——————————————————————————————————————————–
      azzz. azzz…. n’abbottan mai!!!! :oops: :oops:

  15. Luigi scrive:

    Insomma, stimo moltissimo l’On Berlato, così come ho avuto occasione di scrivergli tempo addietro, la sua è stata l’unica proposta di riforma della legge sulla caccia che avesse un minimo senso e desse una nuova dignità ai cacciatori italiani…
    Apro questo blog dopo parecchio tempo, e vedo che i motivi che mi avevano spinto a non farlo sono rimasti: i cacciatori sono disuniti, i cacciatori poco sanno della loro passione e sono spinti da interessi personali.. No cari amici!! La caccia non è questo. Questo è quello cui ci hanno condotto la 157, gli ATC, le associazioni Venatorie, la politica a tutti i costi nella caccia.
    Questo è purtroppo anche il risultato di una stampa che ci ha sempre considerato come delinquenti ed assassini.
    Questo è anche il risultato dei (spero defunti) governi di centro sinistra presidiati e ricattati dalla presenza dei verdi.
    Ma purtroppo questo è anche il risultato di un governo che sicuramente è stato votato da molti cacciatori (come me), convinti di riuscire una buona volta a tornare in possesso di quella dignità che ai cacciatori viene riconosciuta in tutti i Paesi Europei, Comunitari e non, in tutti i paesi del mondo e che ho sperimentato personalmente durante i miei frequenti viaggi sia venatori che non all’estero, ed invece ci ritroviamo ministri le veline Prestigiacomo o peggio ancora Brambilla… ignoranti e presuntuose… animaliste come il peggiore dei pecorari scani….
    Io personalmente non darò più la fiducia a politici che ci hanno tradito.
    Oggi forse solo la Lega Nord sta facendo qualcosa.. ma è sempre troppo poco.
    Invito l’on Berlato a fondare un partito dei cacciatori… uscendo dagli schemi degli attuali partiti e schieramenti, e affrontando il problema direttamente, così come hanno fatto i verdi e gli ambientalisti nel passato.
    Sicuramente si riuscirà ad avere una nuova dignità, una nuova immagine e visibilità.
    Spero di poter rivedere una caccia italiana dignitosa….
    Dr. Luigi Lavalle Pescara

  16. ilio scrive:

    E Quando :?: sfugge e si rifugia con battute nemmeno troppo inciseve :lol: :lol:

    E QUALE :?: non ne ha per discolparli :mrgreen: :mrgreen: :lol: :lol:

  17. max scrive:

    Sono perfettamente d’accordo con Berlato quando dice che “la mamma degli stupidi e’ sempre incinta e partorisce in tutti i partiti ed in tutte le associazioni”, non perchè lo dica Berlato, come malignamente penserà qualcuno, ma perchè è vero, come è vero che in tutti i partiti ed in tutte le associazioni ci siano elementi positivi, non per forza perchè cacciatori, allevatori o comunque rappresentanti della nostra cultura, ma magari unicamente perchè persone attente ed obiettive. Per eliminare un po’ di stupidi dalla scena politica, sicuramente una nuova legge elettorale che preveda il voto di preferenza ci darebbe una bella mano, ma non credo oggi come oggi sarebbe sufficiente (basta vedere cosa succede in certe regioni dove le preference ci sono). Credo piuttosto che si debba investire sempre di più in comunicazione per favorire la maturazione di una certa coscienza delle nostre realtà anche tra i non addetti ai lavori. In questo caso specifico, per esempio, insisto perchè tutti si diano da fare affinchè non passi il falso messaggio che “i cacciatori manifestano per poter sparare all’uccellino”. Credo che solo così potremmo “allevare” in ogni partito politico degli interlocutori e in questa ottica considero solo positivo che le adesioni alla manifestazioni vengano anche da associazioni di un “colore” diverso di quella promotrice…

  18. max scrive:

    Per quanto riguarda quanto detto da Luigi, ribadisco il mio scetticismo su un partito della sola caccia, perchè nascerebbe già con delle correnti interne: quella dei selecontrollori e quella dei migratoristi, quella dei segugisti e quella degli amanti del cane da ferma. Come si relazionerebbe inoltre un partito dei cacciatori con gli agricoltori? Non voglio criticare l’iniziativa degli amici di Caccia Ambiente, ma come ho già detto, un disgraziato come me che ha un’azienda agricola con cui guadagna e la passione per la caccia per cui spende, non voterebbe per il partito della caccia… Se partito deve essere, se associazione unica deve essere, deve ispirarsi a ideali sui quali più persone possano convergere e in questo senso vanno inoltrate le istanze alla politica. Bisogna accomunare il diritto di esercitare un’attività ludica come la caccia a quello della sig.ra Maria di cucinarsi l’agnello a Pasqua…

    • Luigi scrive:

      caro Max… mi sembra che proprio nella proposta di Berlato ci fosse qualcosa che riguardava la convivenza non solo pacifica, ma addirittura costruttiva ed economicamente vantaggiosa: la possibilità di sfruttare i territori agricoli economicamente con la caccia. In poche parole come succede in molti paesi esteri (Ungheria in primis) gli agricoltori favoriscono l’insediamento e lo sviluppo di alcune specie selvatiche e traggono poi direttamente i benefici economici derivanti dall’abbattimento della selvaggina..
      Insomma non più fagiani o starne allevati in gabbie e “immessi” il giorno prima dell’apertura della caccia o entro le “aziende faunistiche venatorie” (fortemente sponsorizzate da alcune associazioni venatorie in quanto partecipi economicamente, vedi sopra i numeri di Berlato) ma animali che sono in grado di sopravvivere, moltiplicarsi, ed alla fine offrire anche un reddito a chi li ha “ospitati” sui propri terreni…
      Possibilità che oggi mi sembra inesistente in pratica.
      Inoltre tali possibilità di guadagno o di nuove imprese, potrebbe essere vantaggiosamente adottato in territori dove l’agricoltura è povera, impoverita o addirittura abbandonata, e creare anche una forma di turismo venatorio entro i confini nazionali, come, ripeto, verso altri stai europei.
      Questo sarebbe anche sviluppo turistico… non il posto ombrellone per i cani o gli asini come proposto dalla Brambilla!!!

      • Luigi scrive:

        Scusa MAx.. ma aggiungo una cosa importantissima: la caccia non è una attività ludica, non è uno sport!!! La Caccia è una passione!!! Cosa ben diversa da gioco o sport, sono gioco il soft air, sport il tiro a piattello!
        Non chiamate la caccia sport o gioco… è molto di più…

      • massimo fedeli scrive:

        Si ragazzi ma quei paesi fanno della caccia la loro sopravvivenza, li tirano pure ai cani e ai gatti randagi x difendere il patrimonio faunistico, molta selvaggina molti cacciatori molti cacciatori molto reddito 2+2= 4 qui da noi invece il patrimonio faunistico sono i pappagalli e i coniglietti nani……..

    • massimo fedeli scrive:

      Max ma non è x la sola caccia, si parte da lì poi…… infatti cè anche l’ambiente perche senza ambiente……… se partiamo tutti con questi preconcetti allora stiamocene zitti zitti e aspettiamo la solita inc@@@@@@ra , perbacco provare non costa nulla, un esempio, nel lazio è provato che senza il voto dei cacciatori e loro familiari la Renata polverini avrebbe perso, sono bastati quei 60.000 voti venuti tutti dico tutti dalla provincia e questo è un dato di fatto, noi cacciatori laziali ci siamo guardati negli occhi , abbiamo fatto il passa parola e tanti anche di sx o non hanno votato o hanno votato ADC o lista Polverini visto che il pdl a Roma non c’era, questi sono fatti non chiacchiere da bar .

      • Giacomo scrive:

        Massimo maremma maiala, ma icchè te tu stai a guardare !! Ma non hai visto quello che ha scritto Luigi ?
        Farti passare sotto al naso una notizia del genere senza proferire parola è grave………. Meno male che c’è il Giusti :wink: che adesso che lo legge lo sistema lui :P :D :D :D :D :D :D

        • Luigi scrive:

          riesci a spiegare cosa vorresti dire???

        • Luigi scrive:

          in italiano intendo…

        • francescorm scrive:

          Dr. Luigi,la prego non insista,altrimenti il brodo si allunga!!!!!

        • Giacomo scrive:

          Caro Luigi….. Poichè Massimo difende a spada tratta il partito Caccia Ambiente come quasi tutti noi di questo sito,
          per quello che hai detto di fare un’altro partito aspettavo che ti rispondesse……… e poichè non lo ha fatto l’ho incitato un pò niente di anormale, tranne il fatto che vuoi far fare un partito a Berlato, con tutto il rispetto per le idee altrui non credo sia una proposta fattiva conoscendo un po l’onorevole.
          . Salutiamo Luigi

        • Giacomo scrive:

          Capo ma che fai dai ordini a tutti anche su questo sito ? Ma tieni la delega da Bandini ?
          Ah…. maledetta presunzione. :mrgreen:

        • Luigi scrive:

          Caro Giacomo… e dove hai letto che avrei delegato Berlato per fare il partito dei cacciatori?? Secondo me in tale partito non dovrebbe esserci alcun vecchio politico… neanche i migliori…
          Sai come si dice in ABruzzo sui migliori??

  19. Springer scrive:

    “”…..insisto perchè tutti si diano da fare affinchè non passi il falso messaggio che “i cacciatori manifestano per poter sparare all’uccellino”…..”””

    ____________________________________________________________________________

    Sara’ difficile organizzare e partecipare a una manifestazione che ” parla ” di Caccia in deroga a specie protette e non far passare questo messaggio . E poi , e non e’ polemica la mia ma un dato di fatto , perche’ e’ ” un falso messaggio ” ??? Stringi stringi pur tenendo conto delle tradizioni e via discorrendo …. alla fine di quello si tratta .

  20. Antonio Pinotti scrive:

    Buonasera Gent.ma Presidente Caretta e Gentile On. Berlato.

    Grazie per quello che avete fatto è fate per la caccia Italiana. Chi fa qualcosa attualmente alzi la mano.(Facciamo salvo il buon impegno di Castellani dell’Annu) Ma per favore un minimo di obbiettività!
    Io le promesse le mantengo e dunque domani mattina con mio figlio partirò per Venezia e sarò Giovedì 9 al vostro fianco come lo sono sempre stato, quando si lotta per una causa giusta. Lottare, lottare, lottare. Questo solo conta. Senza se e senza ma. Per la caccia sono stato al fianco di tutti, di Gesù Cristo e del Diavolo. 52 anni di lotte senza nessuna interruzione. Senza avere in cambio niente, senza chiedere niente. Ne poltrone ne incarichi. Con la faccia pulita, senza avere padroni e vivendo onestamente.

    Presto cambieranno molte cose ne sono sicuro.L’encefalogramma piatto della caccia Italiana sarà ravvivato dalla base venatoria. Ci sarà una ribellione che spazzerà via ogni cosa. Basta con i piagnistei, unità, unità ci vuole e coraggio. Basta con i linguaggi che assomigliano ad una torre di babele. I Domenichini vogliono questo. Cambiare per non cambiare nulla, fedeli al motto del Principe di Salina nell’opera il Gattopardo di G.Tomasi di Lampedusa. Così facendo però fra non molto si ritroveranno da soli come nel circolo degli scacchi, dove ci si veste bene con le medaglie appiccicate sulle giacca. Giacca che ha il bavero di velluto,ed una taglia “scozzese”.

    Il prossimo taccuino sarà dedicato ai cacciatori veneti, e parlerà all’Italia Venatoria.

    Spero d’incontrare i tanti amici che scrivono su questo sito, ma suprattutto la Sig.ra Federica, e la sig.ra Pispolina. Vorrei salutarle, stringerle la mano in segno di amicizia, ed invitarle a partire dalla Dott.ssa Caretta a Zefiro 2011 dedicato alle donne cacciatrici Italiane.

    W il Veneto W Cacciatori veneti!

  21. Antonio Pinotti scrive:

    Postilla: mi sembra doveroso un ringraziamento di vero cuore a Massimo Zaratin ed al sig. Max. (w l’agnello della signora Maria).

    • max scrive:

      Ho ricevuto proprio oggi la lettera di un responsabile di Federfauna Toscana, che in altro ambito (è un allevatore e commerciante di rettili), inneggia all’unità proprio come noi su questo sito. Domani dovrebbe uscire in comunicato stampa e spero che Lei possa leggerla perchè penso Le piaccia tanto quanto è piaciuta a me. Per il resto, ci vediamo domani sera. A Roma siamo riusciti a lavarci per bene ma non siamo riusciti nemmeno a scambiare due parole…

  22. Antonio Pinotti scrive:

    “W i cacciatori veneti” e non ” W cacciatori veneti” mi scuso.

  23. coturnat scrive:

    ecco le donne cacciatrici loro si che potrebbero essere la nostra salvezza se solo si facessero sentire un po’ di piu’.

  24. Luca Niero scrive:

    COMUNICATO STAMPA

    L’ARCICACCIA E LE CACCE IN DEROGA

    L’ARCICACCIA regionale del Veneto ha inviato un fermo comunicato ai Gruppi Consiliari della Regione del PD, IdV, FSinistraV e Bortolussi Presidente in occasione del dibattito sulla proposta di legge relativa alla “APPLICAZIONE REGIME DI DEROGHE ART. 9 DIRETTIVA UCCELLI”. In esso si sostiene come l’ostruzionismo assunto da alcuni Gruppi Consiliari dia l’impressione di una mera posizione di aprioristica contrarietà caratterizzata da un’impostazione tutta ideologica di tipo anti-venatorio. L’ARCICACCIA del Veneto afferma la necessità che sempre debba prevalere una visione saggia ed equilibrata, rispettosa della vigente legislazione e saldamente ancorata a parametri tecnico-scientifici. Sui prelievi in deroga, si ribadisce, il riferimento d’obbligo è ai contingenti regionali definiti presso la Conferenza Stato-Regioni sulla base delle valutazioni tecniche dell’I.S.P.R.A. L’ARCICACCIA del veneto, come convenuto all’interno del Coordinamento delle Associazioni Venatorie del Veneto, ha condiviso il testo di legge sulle deroghe come licenziato dalla Quarta Commissione. Infine auspicando una proficua collaborazione tra politica e associazionismo venatorio l’ARCICACCIA rileva che anche questa vicenda dimostra la improcrastinabile necessità di attuare una concreta svolta verso la vera “UNITA’ DEI CACCIATORI”. Fatto ne sia che anche certe battaglie animaliste, vedi deroghe, trovano linfa nella strumentale divisione del mondo venatorio.

  25. Sololasipe scrive:

    Ci rendiamo conto che in questo blog domina un solo urlo: libertà al cittadino onesto! …Chi, mi chiedo, ha rubato la nostra libertà? :| :| :| :| :| :| :?: :?:

  26. andrea GE scrive:

    sloboda ili smrt solasipe, vogliono portarci a questo????

  27. Giovanni59 scrive:

    L’adesione di quasi tutte le ass. ven. è già un successo,ed è chiaro che la manifestazione va molto oltre il problema “deroghe” x le quali era nata. Quella di giovedì dovrà diventare una protesta bella è buona, contro una classe politica che (come ho letto sull’ultimo giornaletto della libera caccia) ci ha dichiarato guerra. Cominciamo con un “alle armi”, la mobilitazione doveva pur partire da qualche parte,e strada facendo chissà che anche l’armata della fidc non ci venga in aiuto. Alle nostre fucilate, risponderanno certamente con l’artiglieria , questa purtroppo è la potenza di fuoco che abbiamo contro; ma tant’è, di cannonate ne arrivano di continuo, tanto vale rispondere. L’importante è come tutti sanno, NON sprecare munizioni!! :twisted: :twisted: :twisted: :twisted: :twisted:

  28. Federica scrive:

    Signori tutti buonasera. Ho letto un pò velocemente i vostri commenti (due bimbi piccoli che gridano da domare). Da quanto ho potuto capire, la manifestazione, in materia di numeri sarà di sicuro un successo. Per quanto riguarda le richieste del mondo venatorio purtroppo non sono altrettanto ottimista.Troppi interessi spece ora che si prospetta una crisi di Governo. Tutti saranno impegnati a non mollare un centimetro per sfruttare l’occasione in caso di elezioni anticipate.
    Da donna NON cacciatrice, ma vicina al vostro meraviglioso mondo, che riesce a restituirmi mio marito, rinfrancato nello spirito e nell’anima ogni qualvolta riesce ad andare a caccia, spero possiate ottenere giustizia.
    Non potrò mio malgrado essere dei vostri, (i bimbi piccoli non li posso abbandonare) ma fate valere le vostre/mie ragioni. Non permettete che questa classe politica possa permettersi ogni qualvolta lo desideri di non mantenere le promesse fatte al popolo SOVRANO. Si comincia con la caccia per arrivare dove li portano i LORO interessi. Lottare in quello che si crede non può portare vergogna.
    Siate uniti, fatevi sentire, fate capire che questa è solo una battaglia, che non siete disposti a deporre le armi, che ne seguiranno altre. Insegnategli che non si combatte mai contro un popolo che lotta per la propria libertà, per quanto numerosi siano gli avversari, questo risulterà sempre vincitore.
    Sig. Pinotti, mi spiace non poter incontrarLa a Venezia, l’aspetto se vorrà, (Lei ed il buon Dio) di incontrarla prima della prossima edizione di Zefiro.
    Un’abbraccio a tutti i partecipanti e anche a quelli che preferiscono non partecipare ritenendo inutile questa manifestazione, ricordatevi però, che MAI si può ritenere inutile la difesa della propria identità
    Con stima.

  29. Antonio Pinotti scrive:

    Gentile Signora . Federica buonasera (aggiungo i saluti a Suo marito).

    Il suo intervento ci insegna molto. E ci ammonisce su di un punto, che la forza di lottare da parte della gente onesta non è sopita in questo nostro amato paese. Dunque ancora nulla è perduto, e non è mai troppo tardi.

    Che starordinaria forza dobbiamo prendere dalle sue parole. Dalla sua modestia che altro non è che la rappresentazione del rigore famigliare, dei doveri, e dei diritti, che ogni giorno ci vengono calpestati.

    Sono più che mai convinto che la caccia Italiana avrebbe bisogno di Lei, di una persona normale, come noi tutti siamo. Il Paese avrebbe bisogno di tutti quelli che come Lei in silenzio lavorano, faticano, si spezzano la schiena con i sacrifici, e sulla quale non si accendono mai le luci della ribalta.

    Se a Venezia mi faranno dire una parola, una sola parola, la rivolgerò alla Sua persona, per trarre gli auspici per la nostra riscossa.

    Mi creda, rispettosamente.

  30. Antonio Pinotti scrive:

    “Gentile Signora Federica Buonasera” e non “Gentile Signora. Federica Buonasera” – “straordinaria” e non “starordinaria”. Mi scuso.

  31. El Tega scrive:

    Ci vediamo domani a Venezia, sperando che Giove pluvio si dia una calmata…stamattina a Vicenza sono fulmini e saette. A Roma freddo, vento, a tratti bufera; a Venezia comunque peggio non ci può andare! (acqua alta permettendo…).
    Spero di incontrare gli amici del sito che vi parteciperanno, da parte mia sarò riconoscibile: credo sarò l’unico con moglie e tre figlie al seguito!
    Il mondo è delle donne, almeno a casa mia!

    • sololasipe scrive:

      C’è qualcuno che si preoccupa che la fdic non sia presente, ma io penso sia meglio avere alla manifestazione i loro iscritti anzichè i loro vessilli….e sarà sicuramente così !!!! Scommettiamo???
      Tutti a Venezia!! :o :o :o :o :o :o :o :wink:

  32. woodsnipe scrive:

    Spero che la manifestazione abbia successo,comunque l’invito a tutte le associazioni e cacciatori partecipanti e non di voler fermamente imporre a tutti i nostri rappresentanti di coinvolgere i media,cosa che a marzo non è stato fatto possibile che migliaia di manifestanti non colpiscono l’opinione pubblica e i giornalisti mentre se si schiaccia la coda ad un cane arrivano finanche i giornalisti della CNN,Prima durante e dopo l’evento è d’obbligo farci sentire e vedere in televisione o questa cosa non si può fare care FIDC E compagnia CANTANTE?

  33. woodsnipe scrive:

    se la Brambrilla vuol farsi una passeggiata a Venezia oltre a rendersi conto di quanti sono i cacciatori,e che bontà e squisitezza di gente sono la maggior parte di loro,potrà verificare pure quante schifezze producono quei puzzolenti e malconci piccioni che insozzano i monumenti della citta e delle altre città d’italia. che insieme ad altre specie sono tante a cuore a lei.Comunque se non vi saranno oscuramenti mediadici,potrà seguire la stessa in TV.

    • sololasipe scrive:

      Da questo governo che anch’io votai, ti puoi aspettare di tutto! :evil: :evil: :evil:

    • dardo scrive:

      La Brambilla che vada pure alla manifestazione e che Berlato sappia che questi verdoni sono per incoraggiare la folla ad uscire dalle righe così possono scrivere un articolo di colpo sui quotidiani e telegiornali che ormai hanno in mano. Avete tutta la mia approvazione per questa manifestazione, e che la rossa impari che tra di noi vi è gente molto più educata che tra le sue fila. :lol: :lol: :lol:

  34. Diego Sperotto scrive:

    Ieri sera x curiosita ho partecipato alla riunione a dueville con stival e bonavigo….da vedere che roba…son gia rassegnati a mio parere e ce la menano che tanto hanno pronta la delibera che sara non impugnabile….e che siamo fessi noi che c caschiamo??la legge a meni che c sia un colpo di scena è gia persa mi sa…questo è quello che ci aveva promesso la lega….oggi vado a comprare i biglietti del treno…destinazione :VENEZIA!!!!!e speriamo di ottenerla sta legge!

  35. Doppietta scrive:

    Ma questo Sig. Pinotti è forse un concentrato di galateo?
    Sempre cortese, gentile, di tutto punto, non gli pende mai un capello!!
    Vedo che si legge e si rilegge, al punto che, sempre scusandosi ed entrando in punta di piedi, si corregge immediatamente anche solo se avesse premuto una lettera al posto di un’altra (pur rimanendo inalterato il senso del ragionamento).
    Buonasera a Lei, Sig. Pinotti, si rilassi e viva serenamente; una parola sbagliata non sarà la fine del mondo!
    Le dico la verità, una gentilezza più di sostanza e meno formale, a sostegno della caccia responsabile, sarebbe, per me, di gran lunga preferibile.
    Sia detto, ovviamente, con il massimo rispetto!

    • massimo zaratin scrive:

      …urge definizione di “caccia responsabile”, termine usato ed abusato da tutti; dal bracconiere al cacciatore, dall’ambientalista all’animalista, si chiede a gran voce la “caccia responsabile”. Sono convinto che inserire anche la tua versione di “caccia responsabile” arricchirebbe non di poco il già ricco glossario venatorio! :roll:

  36. Domenico scrive:

    LA FIDC NON PARTECIPA PERCHE’ IL SUO SCOPO SONO I SOLDI PER FARE FESTE.SAGRE,MANGIATE, QUASI SEMPRE INSIEME A ARCICACCIA ,ITALCACCIA E ASS.ANIMALISTE. QUESTE SONO ASS.VEN. DA ELIMINARE!!!!!!!!!!!!

  37. Doppietta scrive:

    Egr. Sig. Zaratin,
    è molto semplice: quella capace di mantenere la proprietà pubblica della fauna, di accrescere la cultura dei cacciatori rendendoli edotti della necessità della gestione e quella che non entra in contrasto con la sensibilità dominante della società.
    Vale per i cacciatori, per gli agricoltori e per gli ambientalisti.

  38. Bretoncino scrive:

    ——–Riporto di seguito il documento dell’adesione alla manifestazione dell’Arci Caccia del veneto
    Ma quante piattaforme esistono per aderire a questa manifestazione?
    L’on.Berlato sostiene che gli arcicaccini veneti siano in grado di pensare con la loro testa; il problema è che questi aderiscono su proposte lontanissime da quelle sostenute dalla Confavi.
    ..alla faccia della chiarezza!!..————–
    Documento adesione manifestazione dell’Arci Caccia del Veneto
    ——————————————————-
    >
    >ARCICACCIA aderisce alla manifestazione del 9 p.v. a Venezia. La
    >partecipazione

    >è motivata oltre che dalla necessità di sostenere la battaglia comune
    >a sostegn
    o
    > della legge sulle deroghe anche per determinare una svolta nei
    > rapporti all’in
    t
    >erno del mondo venatorio veneto e nei confronti della politica e
    >sopratutto per

    >chiedere certezza di diritto, leggi ben fatte e durature per i
    >cacciatori, a pr
    o
    >va di animalisti. Ricordiamo ai colleghi di Enalcaccia, Italcaccia,
    >FIDC, Liber
    a
    >caccia, Anuu, ACV, EPS che questo governo non ha prodotto il DPR come
    >richiesto

    >dalla direttiva uccelli con le linee guida necessarie alle regioni per
    >legifera
    r
    >e in merito, anche questo è un buon motivo per manifestare. Ricordiamo
    >altresì
    c
    >he tanto meno questo governo ha confermato l’oscena legge sulle ZPS
    >voluta da P
    e
    >coraro Scanio, non ha restituito quanto derubato sulla tassa di
    >concessione gov
    e
    >rnativa etc, anche per questo è opportuno manifestare. Non ci sono
    >più spazi pe
    r
    > giochi strumentali ma solo spazi per unire i cacciatori sulla base
    > dell’onestÃ
    ,
    > della verità delle cose realizzabili, del buon funzionamento degli ATC
    > e dei C
    A
    >, unico e solo antidoto contro chi più o meno manifestamente lavora
    >per l’aboli
    z
    >ione dell’art. 842 del codice civile.
    >Francesco Mannino

  39. Bretoncino scrive:

    ——–Riporto di seguito il documento dell’adesione alla manifestazione dell’Arci Caccia del veneto
    Ma quante piattaforme esistono per aderire a questa manifestazione?
    L’on.Berlato sostiene che gli arcicaccini veneti siano in grado di pensare con la loro testa; il problema è che questi aderiscono su proposte lontanissime da quelle sostenute dalla Confavi.
    ..alla faccia della chiarezza!!..————–
    Documento adesione manifestazione dell’Arci Caccia del Veneto
    ——————————————————-
    >
    >ARCICACCIA aderisce alla manifestazione del 9 p.v. a Venezia. La
    >partecipazione

    >è motivata oltre che dalla necessità di sostenere la battaglia comune
    >a sostegn
    o
    > della legge sulle deroghe anche per determinare una svolta nei
    > rapporti all’in
    t
    >erno del mondo venatorio veneto e nei confronti della politica e
    >sopratutto per

    >chiedere certezza di diritto, leggi ben fatte e durature per i
    >cacciatori, a pr
    o
    >va di animalisti. Ricordiamo ai colleghi di Enalcaccia, Italcaccia,
    >FIDC, Liber
    a
    >caccia, Anuu, ACV, EPS che questo governo non ha prodotto il DPR come
    >richiesto

    >dalla direttiva uccelli con le linee guida necessarie alle regioni per
    >legifera
    r
    >e in merito, anche questo è un buon motivo per manifestare. Ricordiamo
    >altresì
    c
    >he tanto meno questo governo ha confermato l’oscena legge sulle ZPS
    >voluta da P
    e
    >coraro Scanio, non ha restituito quanto derubato sulla tassa di
    >concessione gov
    e
    >rnativa etc, anche per questo è opportuno manifestare. Non ci sono
    >più spazi pe
    r
    > giochi strumentali ma solo spazi per unire i cacciatori sulla base
    > dell’onestÃ
    ,
    > della verità delle cose realizzabili, del buon funzionamento degli ATC
    > e dei C
    A
    >, unico e solo antidoto contro chi più o meno manifestamente lavora
    >per l’aboli
    z
    >ione dell’art. 842 del codice civile.
    >Francesco Mannino

  40. andrea GE scrive:

    per la prima volta in più di 30 anni non trovo nulla da eccepire nel documento arcicaccia, che abbia letto male?? o che arci una volta tanto non si baci in bocca con realacci? Non hanno mica scritto cose strane nel documento quindi ben venga la posizione di arci/veneta (credo). Se sbaglio o mi sfugge qualcosa correggetemi prego.

  41. Davide "Mazòrin" scrive:

    Ora noi andiamo a manifetestare contro una maggioranza ch forte della Presidenza del sig Flavio Tosi novello cacciatore con impotanti incarichi politici appoggia la Federcaccia per strumentalizzare e sfruttare i voti allinterno della lega che questa associazione potrebbe portare e portera visto il dialogo stetto tra questi due soggetti. Tentano di imitare quello che fece Berlato con AN. Ma noi dico ci possiamo permettere che questi signori adottino politiche restrittive dove il Sig Pecoraro Scanio ha di fatto gia distrutto con il suo famigerato decreto sulle ZPS SIC E ZSP. Domani la protesta dev’essere forte e unita per far capire a questi signori che i voti devono essere supportati da azioni e non da promesse e se credono che basti dare l’assessorato a un personaggio che obbedisce agli ordini del Sindaco Tosi e di fatto non si interessa di caccia si sbagliano di grosso. Che il governo e la Regione si adoperino per dare dignita ai cacciatori che mediamente pagano in aticipo le tasse per sapere all’inizio di ogni stagione se potranno o meno esercitare nel sacrosanto diritto la loro passione. Invece che litigare rimaniamo uniti per un’unica causa andare a caccia come ci vanno nel resto d’europa.

Leave a Reply


9 + 9 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.