Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Umbria, ci mancava questa

| 5 luglio 2010 | 50 Comments

Calendario venatorio – CI MANCAVA ANCHE QUESTA !!
Ci mancava anche che venisse concesso di cacciare il cinghiale in battuta il MERCOLEDI’ anzichè il GIOVEDI’, per dare il classico colpo di grazia a tutte le altre forme di caccia vagante con il cane da ferma e da seguita. Vedi caccia alla beccaccia e caccia alla lepre in particolare.
Ma gli estensori della proposta di calendario hanno provato a chiedersi che cosa significa andare a cercare la beccaccia il giovedì, dopo che una squadra di cinghia listi, il giorno precedente, ha messo a ferro e a fuoco il SUO bosco per tutta la giornata e spesso anche per tutta la notte per richiamare i propri cani?
Ebbene, se non lo sanno glielo dico io. Significa andare a perdere tempo, perchè in quel bosco, il giorno dopo, di beccacce non vi sarà più nemmeno l’ombra. E allora che cosa rimane da fare a questo povero illuso dopo questa bella trovata? Niente, anzi meno di niente, perchè il LUNEDI’, per le stesse ragioni, sarà uguale al GIOVEDI’ e il mercoledì, il sabato e la domenica, se qualcuno avesse il coraggio di mettere a repentaglio la propria pelle o, nella migliore delle ipotesi,, di entrare inevitabilmente in rotta di collisione con la squadra di cinghialisti, provi a mettere il naso nel bosco dove si svolge la battuta, ci provi, ci provi e poi vedrà cosa succede e come andrà a finire!!!!
Trovo questa decisione, oltre che pericolosa, semplicemente scandalosa !!!! Chi l’ha proposta (vedi cinghialisti ) e chi ha ritenuto di doverla accettare, dovrebbe semplicemente vergognarsi!!!!
Spero che le AA.VV., che hanno il diritto/dovere di difendere tutte le varie forme di caccia, prendano decisamente posizione e in Commissione qualcuno ci metta una pezza.
Conosco poco Fernanda Cecchini, ma credo di conoscerla abbastanza per ritenere che l’Assessore, da quella persona sensibile e intelligente che è, corra subito ai ripari e restituisca per direttissima all’incauto mittente questa indecente proposta.
Diego Baccarelli

Perugia, 03 luglio 2010

Category: .In Evidenza, Umbria

Comments (50)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. lucas scrive:

    Dopo che c’è passata una squadra di cinghialari, con le loro urla disumane, gli spari, le canizze, nella macchia non ci rimane neanche un pettirosso. :mrgreen:

  2. alessio bitossi scrive:

    Dopo che é passata una pseudo squadretta di leprai, composta da quindici pseudo cacciatori, che hanno sparato a caprioli, cinghiali, e quant’altro, i cinghialai possono tornare a casa! e allora!!!

    • claudio di anzio scrive:

      Scusa Alessio, io non pratico la caccia al cinghiale, però da profano non credo che andare a lepri sia lo stesso che andare a cinghiali! Non poso credere che tutta la preparazione prima ,durante e dopo per i cinghiali sia la stessa che per le lepri! Vedi come è difficile convivere su una stessa barca per tutti noi che comunque amiamo quest’attività? Quanto detto dal Baccarelli a me sembra molto esatto : tutti i tipi di caccia vanno rispettati.

      • alessio bitossi scrive:

        Vero Claudio, ho usato due volte la parola pseudo, ed è per questi pseudo, i quali fanno finta di non conoscersi, e poi si riuniscono in mini squadre acchiappatutto, lasciando le loro mini mute (7-8-cani) .’

  3. Roberto Traica scrive:

    Ne sono pienamente straconvinto.io sono uno che caccia anche il cinghiale ,e ve ne sarete accorti, ma questa proposto ha dell’orrendo, :roll: Semplicemente vergognoso :mrgreen: . Qui si dimentica che tutte le cacce hanno pari dignità e pertanto meritano rispetto. :wink: :mrgreen: Tanto dovevo
    Roberto Traica

  4. ! CACCIATORE scrive:

    per la caccia agli ungulati dovrebbero utilizzare le giornate di martedi e venerdi anche perchè il silenzio venatorio esiste solo da noi in italia, altrimenti saremo sempre noi gli “UNGULATI” :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  5. Matteo scrive:

    Queste discussioni sono la principale causa del perchè in Italia i cacciatori non otterranno mai niente. Ci mettiamo a discutere tra di noi e gli ambientalisti godono…
    Io sono beccacciaio e mio padre è caposquadra di una squadra di cinghialai che cacciamo sulle stesse aree. Innanzi tutto se il mercoledì la squadra ha fatto una battuta in una certa zona penso che il beccacciaio può tranquillamente andarsene a caccia in un altro bosco dove i cinghialai non sono passati, e poi sinceramente a me è anche capitato di prendere una beccaccia il giorno dopo la battuta di cinghiale proprio su segnalazione di mio padre…
    Ma…

  6. ALESSIO.
    Alessio, non dire stupidaggini, perchè sai benissimo che non è così.
    La verità, purtroppo, è un’altra e vuoi sapere qual’è? E’ che voi cinghialisti fino a quando non avrete ottenuto tutto, dico TUTTO, non sarete mai contenti e tutto questo in barba ai cosiddetti speudo-lepraioli, beccacciari, cacciatori di selezione e codaioli in genere. Senza parlare poi delle beccacce che muiono prima, durante e dopo la battuta al cinghiale!!!!
    Dammi retta Alessio, se vogliamo salvare la caccia nel nostro Paese, incominciamo ad avere rispetto anche degli altri e soprattutto di coloro che, quando vanno a caccia nel bosco ad insidiare la Beccaccia, ne rispettano la mitica sacralità e il silenzio assoluto, che poi è anche e,soprattutto, rispetto per tutte le creature della macchia.
    Se poi vogliamo trasferire il discorso al peso della preda…….mi rendo perfettamente conto che non ci potrà mai essere ragione che tenga…la battaglia, per noi, sarà sempre persa in partenza e vuoi sapere perchè? Perchè al cacciatore di Beccacce non servono le celle frigorifere per esercitare la propria passione venatoria….A lui, a volte, basta soltanto illudersi di trovarla la Beccaccia e questo, purtroppo, si verifica sempre, o quasi sempre, dopo una battuta di caccia al cinghiale.
    Mi fermo qui, anche perchè, come più volte ho dimostrato anche attraverso le mie trasmissioni televisive, io non ce l’ho con i cinghialari, ce l’ho con quelli che pensano solo a se stessi e, soprattutto, con quelli che cercano sempre e comunque di assecondarli !!!!
    Senza rancore. Saluti.
    diego

    • alessio bitossi scrive:

      STUPIDAGGINI!!!!!! mi sono stufato di falsità nascoste per cose fatte bene caro Diego, quando ricomincia la Tua trasmissione televisiva chiamami, ti rilascierò una intervista facendo nomi e cognomi di chi spara ai caprioli durante le battute e di chi fa battute a “lepri” CON 10 CANI E QUINDICI PERSONE FACENDO MAN BASSA… Veramente non lo sai…o …………..

      • alessio bitossi scrive:

        Scusa Diego, non avevo scorso ancora i post.
        Noto con piacere che altri DICONO STUPIDAGGINI (vedi post Fedeli appropiazione indebita di cinghiali sottratti illecitamente)

  7. x Matteo
    e……magari all’aspetto !!!!

    • Matteo scrive:

      Mai fatto!
      Siete solo capace di criticare gli altri…
      Ma pensate ad andare a caccia e basta. siamo rimasti talmente pochi che dobbiamo anche criticarci fra di noi e dire che ci diamo fastidio?
      Ma per favore!

      • claudio di anzio scrive:

        E’ proprio questo il nostro peggior guaio!!!! Ci spariamo addosso , non avanziamo di un passo nel risolvere i nostri problemi, e lasciamo organizzare agli altri quello che dovremmo fare noi. Ma la vogliamo capire che così facendo ci faranno diventare come gli indiani delle riserve?Io nel mio piccolo, non sapendo come comportarmi ,anche perchè ancora nessuno è stato in grado di dirmi cosa si dovrebbe fare, ho fatto l’assicurazione privatamente. Ma è ben poca cosa non credete?

        • fedeli massimo scrive:

          Claudio una volta dei lepraioli ci hanno fregato 2 cinghiali , poi abbiamo fatto intervenire il CFS, e gli agenti conoscendo questi individui hanno deciso uno a noi uno a loro x salvare capra e cavoli e noi da cacciatori abbiamo accettato, anche se stì individui cacciavano in zona assegnata alla squadra, e dopo che abbiamo trovato.?…….niente cinghiali! abbiamo solo visto correre via 2 caprioli che hanno portato via anche 2 cani . Vivi e lascia vivere finche ciò rientri nella legge :wink:

        • vale scrive:

          x fedeli massimo
          Cosa vuol dire ci hanno fregato? perchè il cinghiale è vostro?.. ..sbaglio o i danni vengono pagati con i soldi di tutti i cacciatori..personalmente non mi è mai capitato di abbattere un cinghiale ..ma se mi capita non lo cucinerete di certo voi..BRAVO DIEGO SIAMO CON TE..comunque la soluzione è la caccia per specie.

  8. X MATTEO.
    MATTEO, GUARDA CHE HO SCHERZATO !!!!
    SONO SICURISSIMO CHE TU NON LO FARESTI MAI PERCHE’ DIMOSTRI DI ESSERE UN GIOVANE IN GAMBA. UNA SOLA COSA TI VOGLIO CHIEDERE ED E’ QUESTA: SE SEI PROPRIO SICURO CHE, AI FINI DELL’ECONOMIA DELLE ALTRE FORME DI CACCIA, CACCIARE IL CINGHIALE IL MERCOLEDI’ O IL GIOVEDI’ NON FACCIA NESSUNA DIFFERENZA ? E SE COSI’ FOSSE, PERCHE’ TUTTI GLI ANNI I CINGHIALARI TORNANO AD INSISTERE CON LA REGIONE PER CACCIARE IL CINGHIALE IL MERCOLEDI’? ME LO VUOI SPIEGARE, PER CORTESIA?
    TU DICI DI ESSERE UN CACCIATORE DI BECCACCIA E QUINDI NON HO MOTIVO DI RITENERE CHE TU NON CONOSCA ABBASTANZA LE ABITUDINI DI QUESTO SPLENDIDO ANIMALE, PER CUI DOVRESTI SAPERE CHE UN BECCACCIAIO NON LA VA A CERCARE NEL PRIMO BOSCO CHE CAPITA MA, GUARDA CASO, LA VA AD INSIDIARE NEL SUO BOSCO E SOLTANTO NEI PUNTI STRATEGICI CHE LUI CONOSCE COME LE SUE TASCHE.
    ADESSO HAI CAPITO PERCHE’ IO HO PRESO POSIZIONE CONTRO QUESTA PROPOSTA INDECENTE, CHE E’ STATA AVANZATA DAI CINGHIALISTI ED IMPUNEMENTE, ALMENO PER ORA, ACCOLTA SULLA BOZZA DEL CALENDARIO VENATORIO ?
    SALUTI.
    diego

    • Matteo scrive:

      x diego
      non sono un cacciatore umbro, ma romagnolo.
      Dalle mie parti il cinghiale si è sempre cacciato il mercoledì e non il giovedì.
      Non mi ha mai dato troppo fastidio e per questo ti dico che vedrai che cambia poco. Tutti i beccacciai hanno più di un posto dove andare a beccaccia, per cui se la mattina vedo dove viene fatta la braccata ai cinghiali scelgo un altro posto che conosco bene comunque.
      Non vedo grossi problemi. Tutto qua.
      Non so neanche bene i motivi del perchè i cinghialai chiedono il mercoledì anzichè il giovedì, non credo per dar fastidio ai beccacciai, forse solo per avere un giorno in più di riposo per i cani ed i cacciatori stessi, essendo il giovedì molto vicino al sabato e alla domenica.
      Quello che voglio dire io, e che nel mio piccolo cerco di fare, è che occorre convivere nel migliore dei modi tra noi cacciatori. Pensa che in dicembre ed in gennaio molte domeniche io rinuncio ad andare a beccaccia, mio padre rinuncia ad andare a cinghiale (e molte volte costringe anche tutta la squadra a non effettuare la battuta in quanto è uno dei pochi capisquadra) ed andiamo insieme a catturare le lepri nelle ZRC del nostro ATC pur non praticando la caccia alla lepre.

    • alessio bitossi scrive:

      DIEGO; Come diceva il mio corregionale Ginettaccio Bartali ” l’ è tutto sbagliato e tutto da rifare”

  9. Giacomo scrive:

    Le critiche e le polemiche quando sono costruttive vanno sempre fatte, questo luogo comune che gli altri ci ascoltano deve essere sfatato !! Che ci ascoltino……. noi intanto lo si fà per migliorare le cose.
    E vengo al punto per dire anche la mia. Per prima cosa dico che è pacifico che il cinghiale venga fatto cacciare il Giovedì in modo che chi pratica la caccia a beccacce coturnici ecc. non trovi sempre il bosco spazzolato con pelo e contropelo dal modo purtroppo in cui viene cacciato il cinghiale e che siamo consapevoli che non si può fare altrimenti. Per secondo bisogna considerare con quale arma pericolosa si caccia il cinghiale per cui non si può dire che è una caccia che può essere fatta insieme alle altre nello stesso giorno, e visto che le zone di caccia si sono ristrette abbastanza non si può neanche dire che uno se ne va da un’altra parte, anche perchè per individuare e conoscere una zona di caccia per beccacce ci vogliono anni di sudore……… :roll: per cui non si può lasciare quel territorio soprattutto nel momento in cui ci sta la speranza di trovarla quando la giornata di passo lo permette. Quando si fanno i calendari venatori bisogna ascoltare soprattuitto chi la caccia la conosce e la pratica, magari affidandosi ad un sito gratis come il nostro, e soprattutto regolamentarew bene questa caccia agli ungulati se vogliamo evitare pericolosi incidenti. :wink: Salutiaaaamo.

    • gianluhunter scrive:

      Sig. Giacomo Lei è come sempre il più razionale nei Suoi interventi!!!!!!
      come dice Lei “””SALUTIAAAAAAAMO””

  10. bekea scrive:

    Dopo aver letto attentamente tutti gli interventi su questo argomento, vorrei che qualche federcacciatore veneto sostenitore della proposta di introdurre anche in Veneto come specie cacciabile il cinghiale facesse una seria riflessione sulle molteplici problematiche che tale caccia comporta nel nostro territorio pedemontano veneto. Se i cacciatori toscani che praticano questa caccia da secoli hanno difficoltà ogettive a far otimizzare le differenti cacce per venire incontro alle giuste esigenze di tutti i cacciatori. Figurarsi in Veneto,dove la fascia collinare pedemontana è densamente popolata da appostamenti fissi e temporanei per la caccia alla piccola migratoria,se si pensa di poter cacciare il cinghiale con squadre e cani come in Toscana- Umbria,Emilia Romagna,ecc.. Qualche fedrecacciatore che è amico di Stival e Tosi, presidente veneto FIDC, vuol consiliare a questi politici ,di desistere dalla sciagurata idea di poter praticare questo tipo di caccia in Veneto .

    • fiore scrive:

      Non conosco la dnsità degl’appostamenti in veneto ma da noi il cinghiale si fa nelle zone nere e cioè quelle boschive , è una caccia che si fa nel mezzo del giorno e a volte è anche positivo per chi è a tirare a volo visto che se metti i cani e i canai in un bosco tordi e colombacci escono, e non di rado chi gli capita d’essere nelle vicinanze puo vedere passare qualche uccello oltre a sentire fischiare qualche palla!! scherzo, ma a volte è successo, quindi quando si sente che c’è la batutta si finisce la caccia e di solito alle 10 del mattino è finita comunque.

      • henri (radere igor) scrive:

        Non conosco la dnsità degl’appostamenti in veneto

        Fiore per farti capire:
        prendi un campo da calcio tipo il Franchi, mettici distribuiti all’interno non meno di 3 capanni ed il gioco e fatto, moltiplicalo per il territorio pedemontano e capirai perchè me stanno lì.

        • fiore scrive:

          be vorrà dire che mentre sono al capanno, se gli passa un cinghialotto gliel’ammollano anche a quello!!! scherzo, vedi Henry l’arroganza e la pericolosità dell’ingordigia dei cacciatori porta a questo se i cinghili volevano stare in Veneto ci si sarebbero stabilida tempo, ma evidentemente l’abetaie la neve e altre situazioni climatiche e mangerece, non gli erano favorevoli, ora è arrivato l’omosapiens e ce li ha portati anche costassù, il che non va bene affatto!!

        • fiore scrive:

          due considerazioni!! ma da voi non sono trecento metri far uno e l’altro!! e dio santomo quando entrano i tordi mi dici come fanno a salvarsi!! se non ve li porta via una tramontanata li finite tutti!!

        • henri (radere igor) scrive:

          Te hai capì cosa vuol dire andare a caccia col cane qua da me? devi arrampicarti fino ai confini della zona alpi per stare tranquillo, perchè se per caso il cagnino va sotto alle gabbie, soo ca…i

        • henri (radere igor) scrive:

          E poi te hai ricapì perchè dico che se vendono la selvaggina?

        • fiore scrive:

          o belle capito siete un puzzel, ogni volta ne conosco una nuova, anche da noi ci sono i capanni, ma se vuoi cacciare con il cane c’hai il posto che vuoi, è più facile trovare da discutere con chi va a volo, intendo non sui passi ma sui mezzi passi o sulle pasture, l’ì o c’è la fila o ce un appostamento!! e allora si va allo scaccio e si tira a quello che si trova dal cinghiale alla ghiandaia

        • henri (radere igor) scrive:

          Fiore, voi in toscana avete degli spazi per la caccia che qua ci sognamo di notte. E’ tutto strade e cemento. Quel poco che resta te lo devi conquistare con chi arriva prima di te. Quando poi nelle zonee dove vado io ci sono i lanci di prontacaccia le meio che resti a casa. Tutti di corsa per arrivare primi, sciolgono che è ancora buio e non si vede neppure se si leva un’elefante. Per questo preferisco uscire al pomeriggio o come dici te andare a volo ai celletti, tanto lo springerino riporta tutto, fagiani degl’altri compresi. Lè na cosa che me fa schifà. Sono arrivato al punto di preferire la caccia in aatv, li almeno nessuno te rompe le balle e quest’anno mi sà che mi fo la quota con pace all’anima.

        • fiore scrive:

          eh allora è veramente la fine!! lo spazio è tutto è una delle cause della fine della caccia purtroppo! ci si sente ..

  11. vasco scrive:

    Ormai la patata è cotta e stracotta da troppo tempo. Per colpa di qualche autorevole sprovveduto, che ha saputo trarre propri benefici sulla pelle dei cacciatori,sopratutto cinchialai, mettendo loro il coltello dalla parte del manico e di fatto portando la caccia alla depauperazione totale della selvaggina stanziale, siamo ridotti troppo male. Se i cacciatori di cinghiale no si rendono conto che la selvaggina è e deve essere di chi la scova e abbatte non si potrà trovare un dialogo non solo con i cinghialai ma con tutti gli altri che non praticano il cinghiale. Siamo sull’orlo della caccia per specie e secondo me sull’orlo del precipizio, Diego ha ragione non solo per il giovedì, ma ha ragione anche chi dice che si può cacciare tutti assieme dal primo giorno, che differenza c’è tra il 19 settembre e il 1 ottobre? le celle sono troppo calde? non è più caccia, si parla di interessi personali e come tutte le cose che non sono create per l’interesse di tutti dovremo confrontarci, e di questo passo ognuno la sua caccia, a male estremi estremi rimedi, ma proprio non se ne può più, avanti così tutti a colombacci e poi…… saremo tutti felici e contenti.

  12. Patrizio Abboni scrive:

    Ormai va di moda la caccia al cinghiale e mi sembra che le squadre abbiano poco rispetto per gli altri tipi di caccia!

    • Giusti Giacomo scrive:

      Sotto al mio capanno le “giubbe rosse” nel mese di Ottobre me le ritrovo una volta sola,cioe`quando fanno la cacciata in quella zona.
      E io che faccio?
      Per 2-3 ore una volta in quel mese mi metto a leticare e a far casino?
      si scende in baracca,e si fa il caffe`,e se alle poste non sono in 50 glilo offro pure. :D

  13. X MATTEO.
    AVEVO VISTO GIUSTO, CARO MATTEO: SEI UN RAGAZZO IN GAMBA ED IN PERFETTA BUONA FEDE. PURTROPPO PERO’ TI DEVO ANCHE DIRE CHE L’UMBRIA NON E’ L’EMILIA ROMAGNA.
    NELLA NOSTRA PICCOLISSIMA REGIONE NON C’E’ MOLTO DA SCEGLIERE. I BOSCHI SONO QUELLI E BASTA E, GUARDA CASO, SONO PIU’ O MENO GLI STESSI DOVE E’ POSSIBILE TROVARE SIA IL CINGHIALE CHE LA BECCACCIA. ORA VEDI TU, TI SEMBRA VERAMENTE UNA COSA FUORI DAL MONDO, POTER DISPORRE DI ALMENO UN GIORNO TRANQUILLO ALLA SETTIMANA, CHE SEGUE QUELLO DI SILENZIO VENATORIO, PER POTER ANDARE AD INSIDIARE LA REGINA DEL BOSCO, SENZA CORRERE IL RISCHIO DI FARE MACCHINA INDIETRO E TORNARTENE A CASA, SENZA AVERE NEMMENO TOLTO IL FUCILE DALLA CUSTODIA?? A ME E’ CAPITATO PIU’ DI UNA VOLTA E, CREDIMI, NON E’ UNA BELLA COSA !!
    PER IL RESTO TI POSSO DIRE E FORSE LO AVRAI ANCHE VISTO ATTRAVERSO LA MIA TRASMISSIONE, CHE A GENNAIO MI CAPITA SPESSO DI PRENDERE LA TELECAMERA AL POSTO DEL FUCILE E ANDARE A RIPRENDERE LE OPERAZIONI DI CATTURA DELLE LEPRI NELLE ZRC O NEI GRANDI RECINTI DEGLI ALLEVATORI PRIVATI.
    CHE DIO SALVI LA REGINA, MA ANCHE NOI CACCIATORI, CARO MATTEO !

    • Matteo scrive:

      Caro diego,
      probabilmente vivo in un’altra situazione e per questo ho scritto cose diverse dalle tue.
      Sicuramente hai le tue ragioni che io non volgio sicuramente mettere in discussione.
      Un giorno se ti va potresti venire anche nel mio piccolo ATC a seguire qualche cattura. Siamo nell’appennino tosco romagnolo eabbiamo ottimi risultati nelle nostre ZRC (siamo tra i pochi ATC che da anni non comprano nemmeno una lepre dall’estero) e grazie a questo la caccia alla stanziale ci fa ancora divertire. Per le beccacce invece ultimamente non stiamo avendo dei buoni passi, mentre i cinghiali ci stanno invadendo (compreso caprioli, daini e cervi).
      Comunque sempre W la caccia.

  14. fiore scrive:

    in Toscana è già così!! e che c’è di strano!!

  15. ALESSIO,
    SCUSAMI PER LE “STUPIDAGGINI”. LUNGI DA ME L’INTENZIONE DI MANCARTI DI RISPETTO. AVRAI CERTAMENTE CAPITO CHE HO SEMPLICEMENTE USATO “UN LUOGO COMUNE” PER DIRTI COME LA PENSAVO E COME CONTINUO A PENSARLA SULL’ARGOMENTO.
    ORA, PER QUANTO RIGUARDA …..IL” VERAMENTE NON LO SAI……O”……. (FAI FINTA DI NON SAPERLO) AGGIUNGO IO. TI POSSO DIRE COME LA PENSO IN PROPOSITO.
    PREMESSO CHE IO A CACCIA VADO QUASI SEMPRE DA SOLO E SOLO CON I MIEI DUE CANI DA FERMA, CHE SONO POI QUELLI CHE SPESSO SI VEDONO SULLA MIA TRASMISSIONE, PER CUI POSSO RISPONDERTI SOLTANTO SU QUESTO TERRENO. SE POI, COME DICI TU, CI SONO COLLEGHI SEGUGISTI CHE SI DILETTANO A TRASFORMARE UNA CACCIA NOBILISSIMA COME QUELLA ALLA LEPRE IN QUALCHE COSA DI INENARRABILE, L’UNICA COSA CHE SI PUO’ FARE E’ DENUNCIARLI AL PUBBLICO LUDIBRIO……OPPURE…..VISTO CHE TU CONOSCI NOMI E COGNOMI, POTRESTI ESPORRE DENUNCIA A CHI DI DOVERE… MA IO CREDO, CARO ALESSIO, CHE QUESTO SIA UN TERRENO MINATO, SUL QUALE CONVIENE SEMPRE ANDARCI CON …I PIEDI DI PIOMBO… SOPRATTUTTO PER CHI, COME TE, DICHIARA DI AVERE LE PROVE E DI CONOSCERE I NOMI SENZA PERO’ DARE SEGUITO ALL’AZIONE GIUDIZIARIA.
    CREDIMI, E’ MEGLIO LASCIAR PERDERE, SI ANDREBBE A FINIRE TROPPO LONTANO. E’ MOLTO MEGLIO LASCIARE LE COSE COME STANNO,… CON IL MERCOLEDI’ AI BECCACCIARI E IL GIOVEDI’ AILE SQUADRE DI CINGHIALISTI..
    PER IL RESTO, CONCORDO CON TE…”GLI E’ TUTTO DA RIFARE” !!!!!!
    AH ! DIMENTICAVO: A SETTEMBRE CERCAMI CHE ORGANIZZAZIAMO LA TRASMISSIONE.
    SALUTI.
    diego

    • alessio bitossi scrive:

      CREDIMI E’ MEGLIO LASCIAR PERDERE SI ANDREBBE TROPPO LONTANO!
      Buongiorno Diego, le Tue parole, qui sopra, sono proprio quelle che mi disse un maresciallo dei Carabinieri. E allora che vuoi sperare se l’Italia funziona così.
      Se affermo certe cose, è perchè non ho timori di smentita. e se vorrai, mi è rimasta solo la Tua trasmissione, per far sapere e vedere(foto alla mano) quanta “brava gente” con porto d’armi in tasca, gira per le campagne facendo ciò che vuole.
      Un caro saluto, e come dici tu…assolutamente nessun rancore…ci mancherebbe

      • alessio bitossi scrive:

        completo la frase errata: mi disse un maresciallo dei Carabinieri, allorchè presentai un esposto circostanziato e ricco di particolari .

  16. juri scrive:

    Per Baccarelli

    In umbria esiste una delibera regionale che per quanto ancora non applicata, imporrebbe la compartecipazione al pagamento dei danni alle squadre cinghialiste che non raggiunto il piano di prelievo emanato dalla provincia.

    Ora la mia domanda è questa : ammesso che si avveri il tutto, Lei non crede che sarebbe un NON SENSE, impormi il numero di capi da abbattere ed obbligarmi a svolgere le battute solamente in giornate stabilite??………… se nascesse veramente un piano di abbattimento, credo, come del resto accade in altre province, che alle squadre debba essere data la possibilità di cacciare sempre 3 giorni, ma a scelta dei cinque disponibili.

    Per cui credo che sia inutile battersi per il Mercoledì o il Giovedì, ma occorre una politica venatoria a lunga gittata. Non si può campare alla giornata. Le istituzioni debbono prendersi carico di scegliere una strada mirata, che conduca ad una gestione seria ed efficace.

    Questo è il mio pensiero.

    Juri

  17. Caro Matteo,
    se mi chiami, ci mettiamo d’accordo e vengo volentieri a riprendere le catture. E’ un’operazione che faccio volentieri ed è molto emozionante.Spero solo che la salute e gli anni che avanzano maledettamente mi consentano di farlo.
    Il mio numero di cellulare è 336 795145.
    Saluti.
    diego

    i

  18. X VASCO
    CARO VASCO, CHE CI VUOI FARE, COSI’ VA IL MONDO!!! SPERIAMO CHE CAMBI PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI !!
    CORDIALMENTE.
    diego

    X JURI
    DOVRAI AMMETTERE, COME DEL RESTO GIA’ SOTTOLINEATO DA ALTRI, CHE LA CACCIA AL CINGHIALE NON E’ COME TUTTE LE ALTRE: LI’ FISCHIANO LE PALLE NON I PALLINI !!! BASTEREBBE SOLO QUESTA PICCOLA PRECISAZIONE PER METTERE IN DISCUSSIONE TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO, COMPRESE LE TUE RISPETTABILISSIME AFFERMAZIONI.
    SULLA DELIBERA DELLA GIUNTA REGIONALE, TI PREGHEREI DI ESSERE UN PO’ PIU’ PRECISO, ALMENO NEI MIEI CONFRONTI. E TI SPIEGO SUBITO IL PERCHE’. PERCHE’ SE TU AVESSI SEGUITO LA MIA TRASMISSIONE TELEVISIVA DEL 12 E 13 GIUGNO SCORSO, OLTRE ALLE EMOZIONANTI SCENE DI CACCIA AL CINGHIALE CHE HO GIRATO E FATTO VEDERE, AVRESTI POTUTO ASCOLTARE ANCHE IL MIO PARERE SU QUELLA “FAMIGERATA” DELIBERA. PER CUI SE NON L’HAI POTUTA SEGUIRE TE LA RIPETO ADESSO. HO DETTO ESATTAMENTE CHE “I DANNI PRODOTTI DALLA FAUNA SELVATICA ALLE COLTURE AGRICOLE DEVONO ESSERE RISARCITI DALLO STATO PERCHE’ LA SELVAGGINA “E’ PATRIMONIO INDISPONIBILE DELLO STATO, E CHI SE NE APPROPRIA, IN PERIODI E CON MEZZI NON CONSENTITI DALLA LEGGE, COMMETTE FURTO AGGRAVATO AI DANNI DELLO STATO, PER CUI HANNO FATTO BENISSIMO GLI ATC DELLA NOSTRA REGIONE AD IMPUGNARE DI FRONTE AL TAR QUELLA DELIBERA E CHIEDERNE L’ANNULLAMENTO.SONO STATO CHIARO ? DEBBO AGGIUNGERE ALTRO ? CREDO PROPRIO DI NO. UNA COSA PERO’ LA VOGLIO AGGIUNGERE ED E’ QUESTA: CHE QUANDO I CINGHIALISTI HANNO RAGIONE NON SOLO SONO PRONTO A DARGLIELA, MA SONO ALTRETTANTO PRONTO A DIFENDERLA ANCHE ATTRAVERSO LA MIA TRASMISSIONE TELEVISIVA.
    E QUESTO, CARO JURI, E ANCHE IL MIO PENSIERO !
    diego.

  19. X ALESSIO.
    OK ALESSIO, CI VEDIAMO A SETTEMBRE. BUONE VACANZE. PER UN PO’ E ….PER FORTUNA NON LEGGERETE I MIEI POST… ERA ORA …DIRA’ SICURAMENTE QUALCUNO !!!!
    AH…SE VUOI SAPERE COME LA PENSO SU CERTA “BRAVA GENTE” CHE VA IN GIRO CON IL FUCILE PER FARE QUELLO CHE VUOLE… TI DICO CHE LA PENSO ESATTAMENTE COME TE..IO A QUELLI GLI TOGLIEREI IL PORTO D’ARMI A VITA!!!!! E NON SAREBBE POI NEMMENO TANTO DIFFICILE COGLIERLI IN CASTAGNA….BASTEREBBE CHE QUALCUNO SI RICORDASSE DI FARE PUNTUALMENTE IL PROPRIO MESTIERE. MA QUI RITORNIAMO AL SOLITO DISCORSO, PURTROPPO!!!! E ALLORA, CARO ALESSIO, E’ TRISTE, MA E’ MEGLIO LASCIAR PERDERE !!
    SE MI MANDI IL TUO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA TI SPEDISCO UNA FOTO DELLA PLATEA DEL CONVEGNO CON UN TUO PRIMO PIANO.
    UN CARO SALUTO.
    diego

  20. juri scrive:

    Diego, nel mio precedente post, mi sono rivolto a Lei, perchè ho avuto modo di ascoltare molte delle sue trasmissioni e, l’ho giudicata una persona equilibrata e di buon senso.

    Il mio post stava solamente ad evidenziare quanto il problema Perugino, sia, secondo me, frutto di una completa assenza programmatica dell’attività venatoria. Una programmazione basata sul pressapochismo, incapace di dare dignità a tutte le forme di caccia, alimentando nel contempo le contrapposizioni tra i vari cacciatori. Una gestione spesso di parte al limite del clienterismo, alcuni ATC trasformati in centri di potere, dove …”o sei dei loro o sei FOTTUTO” e chi più ne ha più ne metta!!!

    Tanto per spiegarmi meglio, le illustro alcune di quelle situazioni che secondo me hanno del paranormale :

    - La Regione emana una delibera e gli ATC ricorrono al TAR!….. Ma la concertazione dove stà??? Ma non è vergognoso che la mano sinistra scriva e la mano destra tenti di cancellare??…….. Possibile che nel 2010 non si riesca a far scrivere tutte e due le mani??

    - L’ATC si dota di un regolamento per la gestione della specie cinghiale e la Provincia se ne frega autorizzando governe ed abbattimenti, all’interno dei settori assegnati alle squadre, ai proprietari terrieri da MARZO AD AGOSTO. Si rende conto?? Quei pochi eletti vanno a caccia traquillamente tutto l’anno, abbattendo cinghiali all’aspetto sulle governe sparse nel territorio, solamente perchè grandi possidenti!!!……..PERCHE’ NON DEDICA UNA TRASMISSIONE SU QUESTO ARGOMENTO?………..

    - Associazioni o club che chiedono l’apertura alla stanziale prima della 3° domenica di Settembre, quando le deroghe sono consentite solo per alcune speci di migratoria.

    - Associazione NON cinghialari che hanno messo in atto un caos con il solo scopo poi di abbattere a LORO piacimento il cinghiale. Ma insomma sono NON cinghialari oppure no??

    Punto fondamentale, secondo me, stà esclusivamente nella GESTIONE. Le istituzioni debbono prenderesi l’onere di intraprendere una programmazione faunistica, scevra da qualunque interesse di parte, perseguendola nel tempo.
    Non si può andare avanti così. Ogni anno c’è sempre qualcuno che chiede qualcosa e che puntualmente, perchè amico degli amici, la ottiene a danno di altri (cinghialari compresi ovviamente). Ma le sembra un modo corretto di gestire l’attività venatoria?

    Lei è nel giusto quando rivendica il Mercoledì, ed io da cinghialaro, le dico che ha ragione, ma il punto non è il Mercoledì o il Giovedì. E’ IL SISTEMA CHE NON FUNZIONA NELLA SUA GLOBALITA’!!

    Rimango in attesa di sue considerazioni.

    Saluti

    Juri

  21. maurizio franchi scrive:

    Egregio Sig. Baccarelli,
    sono iscritto al sodalizio Beccacciai d’Italia della cui filosofia vado fiero! Come Lei vado a caccia da solo e con l’ausilio dei miei adorati Kurzhaar. Ovviamente le mie povere attenzioni sono riservate, quasi esclusivamente, alla “regina”! In ogni caso, credo fermamente che ogni forma di caccia vada difesa e tutelata nell’interesse della selvaggina e dei cacciatori, ma più in ngenerale nell’interesse dell’ambiente. L’ambiente ha bisogno di essere “orientato” e le attività che in e di esso vivono devono essere gestite con equilibrio.
    Dopo questa breve premessa veniamo al punto!
    In questo momento, in Umbria, la caccia al cinghiale, secondo me, deve essere consentita in forma esclusiva solo alle squadre.
    Devono, altresì, essere introdotte, sempre a mio personalissimo avviso, le seguenti regole:
    -dal 1 novembre al 31 gennaio dell’anno seguente nei giorni di GIOVEDI’, SABATO e DOMENICA :
    -Tesserino Venatorio di caccia al cinghiale ( valutazione sull’inserimento di una tassa A.T.C. ad hoc per cacciatori cighialisti, eliminando la tassa Squadra );
    -Obbligo della carabina per tutti;
    -Obbligo di tabellare le zone interessate dalla battuta, anche con segnali di semplice preavviso, entro le 17,00 del giorno antecedente;
    -Obbligo di raduno dei partecipanti alla battuta presso la sede della squadra, entro le ore 07,30 del giorno della battuta, al fine di consentire il controllo dei documenti da parte degli agenti preposti.
    Mi scuso per l’incompletezza, ma la sintesi penalizza, a volte, l’esauriente esposizione degli argomenti.
    Affermo, però, che in queste mie proposte non vi è alcun preconcetto contro nessuno, ma il principio che l’equilibrio allonta l’ecceso e che poche, chiare regole, uguali per tutti, siano una buona soluzione capace di rifuggere da facili strumentalizzazioni e dalla sciagurata “guerra tra poveri”!!!
    Grazie per l’attenzione e un sincero in bocca al lupo!
    Maurizio Franchi

  22. x juri e Maurizio Franchi.
    Avete espresso delle tesi molto interessanti. Appena possibile vi farò conoscere le mie considerazioni.
    Saluti.
    diego

  23. ennio scrive:

    Condivido in toto quanto lamentato dal Sig Baccarelli anche se non sono dell’Umbria…ma tale problema potrebbe nascere anche nella mia regione( Marche)…e si che ci manca anche questo!!!!!
    Con il propagarsi della specie cinghiale il territorio ormai è delle squadre di cinghialisti,parlo di territorio di un certo interesse per la caccia…boschi,macchie..incolti di una certa rilevanza….del resto quello ad alta produzione intensiva della pianura non interessa a nessuno.
    Però con tanta amarezza devo confermare quanto dice il signor Diego…chi scrive caccia sempre ed esclusivamente da solo.Ho trovato zone dove erano state apposte tabelle “battuta al cinghiale” per km e km delimitando superfici di migliaia di ettari,tant’è che interessava più comuni…..con il beneplacido delle Guardie Provinciali……semplicemente VERGOGNOSO !
    Il mercoledì,sabato e domenica il territorio è in uso a loro,il lunedì e giovedì sono i giorni successivi alle battute……facile dedurre cosa ci rimane a chi fa una caccia povera,da solo,con un cane……

Leave a Reply


7 + = 8

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.