Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Una cartolina a Silvio Berlusconi

| 14 giugno 2010 | 81 Comments

Una cartolina a Silvio Berlusconi
La difesa della caccia continua su Internet

L’iniziativa di CNCN, Face Italia e della rivista Diana, partita con
successo al Game Fair prosegue anche on line

Cartolina_a_BerlusconiIl successo al Game Fair Italia dell’iniziativa “Una cartolina a favore della Caccia” organizzata da Face Italia (Libera Caccia, ANUUMigratoristi, Enalcaccia e Federcaccia) insieme al Comitato Nazionale Caccia e Natura e alla rivista Diana, ha convinto gli organizzatori a proseguire nella raccolta delle adesioni iniziata al Game Fair, anche attraverso il sito web del Cncn (www.cncn.it).

Tutti coloro che vogliono difendere la passione venatoria dagli attacchi ingiustificati che sta subendo da più parti e, in particolare, per dare seguito alle iniziative già intraprese in risposta alle dichiarazioni sulla caccia del ministro Michela Vittoria Brambilla, potranno farlo sul sito cncn.it inserendo i propri dati a corredo della cartolina indirizzata al Presidente del Consiglio on. Silvio Berlusconi, già approntata per l’occasione.

Prima della sospensione per la pausa estiva delle attività parlamentari, gli organizzatori consegneranno le cartoline raccolte fino a quel momento, per dare un ulteriore segnale di vitalità e di orgoglio del mondo venatorio.

Per chi vuole aderire è sufficiente andare sul sito web del Comitato Nazionale Caccia e Natura (www.cncn.it) oppure cliccare sul link diretto www.cncn.it/cartolina e inserire i propri dati, nell’apposito form.

CNCN – Face Italia (Libera Caccia, ANUUMigratoristi, Enalcaccia e Federcaccia) – Diana

Category: .In Evidenza, ANLC, ANUU, CNCN, Enalcaccia, FACE, Federcaccia, Generale

Comments (81)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. grifonenero scrive:

    Buttiamo tutti questo sputo in mare.
    Non servirà a nulla, ma è meglio partecipare a queste iniziative che colpevolmente disertare !

  2. big hunter scrive:

    non solo partecipare, ma far partecipare il maggior numero possibile di amici parenti e conoscenti :evil: :evil:

    big hunter

  3. Ezio scrive:

    E’ l’ennesima roba inutile…abbiamo infatti già ampiamente capito che gliene può fregà dei cacciatori al Presidente del Consiglio e che non sia addirittura ANTICACCIA :roll: …comunque facciamola…

    Se non altro perchè è iniziativa di Federcaccia e magari :roll: visto che “non si muove foglia che Federcaccia non voglia”… :?

  4. A cosa servirà mandare delle cartoline al nano? Faranno la stessa fine delle famose 843.000 firme. E’ tutto fumo negli occhi. Per cambiare tutto questo serve solo una cosa. La soluzione finale!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. roberto scrive:

    x Ezio e Bagnolesi: secondo me invece la caccia ai nostri governanti interessa e come!! Basta fare due conti: 750.000 i cacciatori di oggi + circa 3.000.000 di attivisti e commercianti che ruotano intorno alla caccia (compresi parenti, amici e mogli, tranne quelli contrari per partito preso) + ex cacciatori (non dimentichiamoci che 10 anni fa eravamo circa 2.000.000) disposti a riprendere la doppietta per una caccia migliore = circa 5.000.000. Mi sembra una cifra di tutto rispetto!!

  6. Valerio scrive:

    X IL CNCN.

    Se un cacciatore non ha il compiuter per inviare la cartolina al Presidente Berlusconi puo chiedere a qualche amico che lo ha di inviarla a propio nome?

    Questo perche’oltre ai dati va inserito anche e-mail che non possiedono ,ed allora cosa si deve fare?

  7. coturnat scrive:

    Unitevi e collaborate per qualcosa di costruttivo piuttosto che intraprendere iniziative che nulla hanno a che vedere con la Caccia certo come no alla fine il problema è la brambilla…ma siate seri.

    • Valerio scrive:

      caro coturnat,

      tutte le iniziative atte a difenderci contro i beceri animalisti per la salvaguardia della nostra passione sono valide,certo che tu con la tua sparata non contribuisci a questo.

  8. Igino Canigiani scrive:

    Tutti voi avete perfettamente ragione nel pensare che non servirà a nulla, ma in passato il mio dovere di cacciatore e armiere è stato quello di raccogliere oltre 3000 firme, di partecipare alla manifestazione di Roma del 09/03/2010 e sarà sempre quello di non rimanere solo a guardare. A volte piccole cose come queste possono servire a non rimanere nel buio e forse a far sentire la nostra voce.
    Vi prego visto che non ci costa nulla PARTECIPATE.

  9. Luca C.P.A.L sempre aderente CONFAVI scrive:

    cartolina spedita, anche se non servira’ a niente

  10. beccaccino scrive:

    E che c’e’ vo.. non costa niente …

  11. Roberto Traica scrive:

    Approfitto di questa pausa pranzo per salutare tutti gli amici del sito che hanno partecipato al CAPETAV di Bastia umbra ,Una giornata passata insieme in ogni dove ,da uno stand all’altro tra un caffè e un gelato, panini con porchetta,e quantr’altro cìère do buona da degustare ,c siamo spalmati anche olio alla menta per dolori che provenivano dalla stanchezza ,insomma ci siamo divertiti da matti,oltre ad aver assistito al convegno sulla caccia .Spero che il mio amicoi Tacconi Stefano non si sia preso un raffreddore per avergli sfilato la maglietta a me cara e lasciandolo a torso nudo Non sto qui ad elencare tutti i nomi altrimenti sarebbe troppo lungo ,Un abbraccio particolare al Sig. Pinotti che ci ha ricevuto con grande calore e a Daniele sempre disponibile.alla battuta ,perche io ne ho fatte di tutti i colori.In bocca al lupo a tutti .
    Roberto Traica

  12. big hunter scrive:

    cartolina spedita, ogni occasione è buona per far sentire la nostra voce

  13. pierpaolo scrive:

    Cartolina inviata.
    Spero di non doverne spedire un’altra dall’estero………………

  14. alessio bitossi scrive:

    L’ho spedita e mi ha già risposto: “Saluti e baci paga le tasse e taci” :mrgreen: :lol:

  15. Giacomo scrive:

    8O :P :P :P :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

  16. moreno52 scrive:

    Cartolina spedita.

  17. lorenzo scrive:

    cartolina spedita anche da me , il signor Silvio si deve tenere lusingato che gli ho spedito la cartolina perche io non ne mando a nessuno.

  18. pino56rm scrive:

    Forse servirà a niente, forse sarà tempo perso, forse continueranno ad ignorarci, però spediamola ‘sta cartolina.
    Forse arriverà il giorno che qualcuno si stancherà di sentire anche le nostre lamentele e ci degnerà di un pò di attenzione.

  19. fedeli massimo scrive:

    Io la cartolina l’ho data direttamente al sen. Franco Orsi :wink:

  20. Gino Melfi scrive:

    Udiamo rumore di campanelline venirci incontro dal profondoi di una gola e ci preoccupiamo non sapendo cosa sia. Ci accorgiamo che si tratta di un branco di pecore e ci viene da ridere. Allo stesso modo mi accorgo di come molti miei amici cacciatori si preoccupano di Berlusconi e della Brambilla, e dimenticano di botto il pericolo maggiore, l’associazionismo venatorio. Come è piccola la mente umana. Gino Melfi CONF.A.V.I.

  21. Giacomo scrive:

    Ma per piacere……….. ma si pensasse piuttosto a fare una grande manifestazione a Roma per la 157 che è cosa buona e giusta …….. 8O Salutiaaamo.

  22. Marco scrive:

    Quando noi cacciatori sapremo migliori di quanto siamo e quando saremo in grado di dare un’immagine di serietà e di competenza; quando l’associazionismo venatorio smetterà di fare la guera delle tessere inseguendo le pulsioni dei peggiori di noi, allora non serviranno le cartoline e la Brambilla finirà da sola nel dimenticatoio.
    Ma prima di raggiungere questo risultato – il solo che sarebbe in grado di invertire la tendenza – la caccia sarà già finita.
    Uccisa dai cacciatori.

  23. X MARCO.
    PERFETTAMENTE DACCORDO!!!!
    diego.

  24. SEMPRE X MARCO.
    POI TI SPIEGHERO’ PERCHE’ SONO PERFETTAMENTE DACCORDO CON TE.
    HO SOLO BISOGNO DI SMALTIRE LA RABBIA CHE DA IERI MI PORTO ADDOSSO.
    ABBI PAZIENZA.
    diego.

    • fedeli massimo scrive:

      Chi l’ha fatta arrabbiare sig. Diego ? I cacciatori assenti, o presenti?

      • alessio bitossi scrive:

        Ciao Massimo,
        mi sa che Diego ce l’ha più con “quelli” davanti a dove eravamo seduti noi.
        Non se la prenda Baccarelli,,quando uno è convinto di avrer fatto tutto ciò che fa stare in pace con la propria cosciernza il resto non conta.
        Saluti

  25. jagher1 scrive:

    …Spedita…..

  26. X FEDELI MASSIMO
    CARO MASSIMO, IL CENTRO CONGRESSI DI UMBRIAFIERE ERA PRESSOCHE’ ESAURITO….QUINDI……
    GRAZIE COMUNQUE DELLA DOMANDA E SE PUOI, DA BUON CACCIATORE E QUINDI DA CARO COLLEGA, CHIAMAMI DIEGO SENZA IL SIG. DAVANTI. GRAZIE.
    UN ABBRACCIO.
    diego

    • fedeli massimo scrive:

      OK , Diego io ero presente insieme ad altri amici in prima fila, ma siamo pochi ad interessarci del presente e del futuro venatorio, ciao da Roma. :wink:

  27. ilio scrive:

    Che delusione apprendere che alcuni colleghi cacciatori erano convinti di andare all’EXP per sentire i relatori presenti alla sala congressi cosa avessero da dire di nuovo. :lol: :lol: :lol: Io non sono venuto, sapevo già che cosa avrebbero detto visto che sta iniziando la campagna “acquisti”. :evil: :evil: :evil: Poi per vedere le “bancarelle” mi basta andare a quelle dei mercati rionali. :cry: :cry: :cry: Tutt’altro discorso incontrare gli amici, ma per questo ci saranno altre occasioni. :wink: :wink: :wink: Sveglia per chi crede ancora alla Befana questa passa il 6 gennaio non il 13 Giugno :( :( :( :(

    • alessio bitossi scrive:

      Ogni lasciato è perso, caro Ilio, quindi per incontrare gli amici ogni occasione va sfruttata…poi chi non c’era a parlare non poteva certo essere ascoltato.
      un saluto

      • fedeli massimo scrive:

        Ben detto ale, noi ci si và anche per incontrarci fra noi e chiacchierare, gli assenti hanno sempre torto caro Ilio :( :roll:

      • francescorm scrive:

        Caro Alessio,dici che parli poco,ma qeul poco che dici è sacrosanta verità.Sempre pronti a sparare sentenze mai un discorso propositivo e costruttivo.Per quanto riguarda Diego,quelli sul tavolo dei relatori hanno fatto il loro mestiere spettava a noi, magari con la sola massiccia presenza,che non c’è stata, silenziosa dimostrare dissenzo e lontananza dalle loro politiche associazionistiche.Speriamo di reincontrarci presto magari con le c……..pe di springer.

        • ilio scrive:

          Caro Francescorm sei immischiato nelle gestione di un atc pertanto non puoi essere ne Confavi ne CPA . Fatta questa considerazione, sei sicuro che tu e quelli al tuo pari hanno fatto discorsi costruttivi e propositivi? A me sembra proprio di no visto come siamo combinati da circa 20 anni. Se mai ne avete fatti di costruttivi e positivi, le vostre aaw hanno fatto orecchie da mercante proseguendo per la loro strada non dando ascolto ai pifferai locali, perciò risultati ZERO E TEMPO PERSO. Forse per il bene della caccia fareste meglio a cominciaste a criticare piuttosto che proporre e costruire, fareste meno danni. Che poi la Confavi ci a messo un po nei casini e il Cpa non ha fatto più di tanto è vero e nella mia onestà lo riconosco, ma che voi avete fatto più danni della grandine questo è inconfutabile, sia a livello localistico che Nazionale. Vedi un po te come sbrogliare la matassa se ti riesce, ma in fretta il tempo stringe e bisogna guardare l’orto di tutti per ricevere la medaglia al merito.

          Ciao ciao Ilio

        • francescorm scrive:

          Caro ilio,non capisco il tuo discorso,forse per colpa mia,ma nell’Atc io non rappresento nessuna AAVV ma gli interessi del mio Comune come prevede la Legge e lo statuto dell’Atc stesso.Pe quanto riguarda le tue deduzioni associazionistiche posso informarti che da mesi sono in contatto con Confavi,insieme ad altri amici,per attivare un’allargamento della stessa nel Lazio.Pertanto in questo momento non debbo difendere le posizioni di nessuna AAVV e dalla Confavi aspetto proposte e garanzie,poi si vedrà.Ma come vedi,però, non disdegno di partecipare a manifestazioni,partendo da Roma 9 marzo,EXA,Game Fair,Coltodino e Bastia Umbra,ho cercato di ascoltare e capire senza dare per scontato niente.Questo è il mio modo di agire e non pretendo che altri mi seguano però questo mi permette di esprimere opinioni e pareri,del tutto personali,senza peccare di pressapochismo e preconcetti.Daqle AAVV non mi aspettavo e non mi aspetto niente che sia lecito aspettarsi da chi ha l’obbligo morale e legale di rappresentare la categoria che gli consente la sopravvivenza stessa.Quindi caro ilio,prima di fare sparate senza senso su persone che conosci solo superficialmente tramite qualche scambio cortese di idee,sarebbe opportuno riflettere e non arrivare a fare considerazioni inesatte e personali.Io non voglio avere rapporti tesi con nessuno anche se qualche volta le idee espresse da ognuno di noi sono divergenti.Credo prima di tutto che gente come noi,che deve difendersi quotidianamente da attacchi scriteriati ed offensivi da parte dei nemici giurati,deve comportarsi da amico e solidarizzare contro chi strumentalizza le nostre divergenze.Un cordiale saluto.

        • ilio scrive:

          Caro Francescorm non ci prendiamo in giro sono tre le condizioni che ho riscontrato al primo punto

          1 Non sei cacciare e nell’organigramma dell’atc rappresenti le istituzioni, o sigle agricole o ambientaliste Se così fosse chiedo umilmente scusa per aver azzardato l’ipotesi che fossi un cacciatore anche se il tuo Avatar è eloquente
          2 Sei cacciatore ma porti in tasca una tessere che non è riconosciuta a livello Nazionale e per questo hai optato come rappresentare delle istituzioni o sigle agricole o ambientaliste
          3 Sei cacciatore e tesserato con associazioni riconosciute e qui sai come la penso
          Fuori da queste tre non vedo a che titolo fai parte dell’organigramma.

          Ora tu mi chiedi a buon diritto il rispetto delle tue idee di partecipante alle varie riunioni, mentre non rispetti quelle di tanti compreso il sottoscritto (altrimenti non ti accaniresti in questo modo sottolineando la scarsa adesione dei cacciatori a questi eventi ) che con lo stesso diritto non vogliono partecipare.

          Vedi non so la tua età, per quel che mi riguarda o passato circa 25 anni a fare battaglie in seno ad un’aw un tempo stimata da tutti , poi altri 20 in una non riconosciuta e credimi ho la p@@e grandi come una Mongolfiere ha forza di sentire le solite st@@@@di questi sig che da 20 anni si stanno prendendo gioco di noi e per questo li/e evito Per inciso io sono fuori da ogni organizzazione per le motivazioni di cui sopra anche se la “mia” non mi ha mai creato disgusto ma, solo al pensiero di trovarmi faccia faccia in una riunione con qualcuno di questi elementi mi viene il voltastomaco. Tu fai quello che ritieni più giusto fare se a te questo ti è da stimolo, però non coinvolgere con il tuo sarcasmo persone che non hanno la tua stessa voglia di partecipazione.

          In quanto alle sparare su persone che si conoscono superficialmente tramite web la cosa potrebbe essere reciproca visto che nemmeno tu conosci molto di me e le motivazioni che mi hanno indotto a fare certe determinate scelte, onde per cui credo che abbiamo usato la stessa “polvere e la stessa dose”

          Concordo al100% l’ultimo paragrafo : io non voglio ecc..

          Senza rancore ma scambio di opinioni—— SEMPRE—

          Un cordiale saluto anche a te:lol: :lol: :lol: :lol:

          Ilio

           .

        • francescorm scrive:

          Caro ilio,mi dispiace di non essere stato abbastanza chiaro e farti comprendere il mio pensiero.Non sono stato affatto sarcastico nei confronti di nessuno e quando parlavo di discorsi propositivi mi riferivo esclusivamente ai cacciatori.Dalle AAVV,se rileggi tutto quello che ho scritto in circa due anni ,non mi aspetto niente,pur avendo contribuito nel mio modesto piccolo a farle crescere.Non avrò le tue 45 licenze ma con le mie 37 credo che qualcosa da dire a quelle che ho ostenuto (Liberacaccia,federcaccia,arcicaccia, scelte periodicamente esclusivamente per fare un gruppo consistente e compatto nel mio piccolo paese) ce l’ho anch’io.Ripeto che nell’Atc rappresento il Comune e per farlo non è necessario avere in tasca tessere o licenza di caccia e non sono invischiato nella gestione ma cerco di collaborare per migliorare la caccia perchè ci credo e perchè questo è quello che la legge oggi ci chiede e che se fosse stata applicata in tutte le Regioni forse,dico forse,qualcosa di meglio si poteva ottenere.Sono comunque cacciatore,prima di entrare in Atc ero anche responsabile di una squadra di caccia al cinghiale,caccia che pratico tra Lazio e Toscana dal 1982.Ti faccio notare che non mi sono accanito con nessuno,tantomeno con te,ho solo rappresentato quello che ho visto durante una bella manifestazione di cacciatori per i cacciatori e me ne sono rammaricato.Tutto quà,poi ognuno è libero di partecipare o non partecipare e spiegarne, se vuole, le proprie ragioni.Per le sparate io mi riferivo a giudizi personali e non che nulla hanno a che vedere con l’aver constatato e divulgato l’assenza di cacciatori ad un convegno dove ognuno era libero di partecipare.Spero di averti chiarito il mio pensiero e per il futuro mi auguro di poter trovare momenti di collaborazione vista anche la vicinanza tra le nostre due province.Un salutone.

  28. angelo galzerano scrive:

    Nel 1994 ne abbiamo inviate migliaia dal Cilento all’allora ministro per l’ambiente Matteoli per una riperimetrazione dell’omonimo parco nazionale. Nessun risultato!
    Poi le oltre 800000 firme. Risultato?????
    Ancora, la (sacrosanta!) manifestazione del Marzo scorso a Roma. Risultato: aver conosciuto tanti appassionati e sinceri cacciatori ed un raffreddore!!!
    Ora la cartolina: inviata!!!
    Sempre pronto a combattere, anche se condivido l’opinione di Marco, Diego… che il male è tra noi .
    cacciatori.
    Saluti

  29. ilio scrive:

    Verissimo, io questa filosofia la adottavo quando la canna puntava dritto, per gli amici, ci sono altre occasioni per conoscersi. È vero anche questo (poi chi non c’era a parlare non poteva certo essere ascoltato) ma chi è intervenuto del pubblico è stato ascoltato dalla “cricca”? e la “cricca è stata ascoltata dal pubblico ? che cosa ne è scaturito di buono e fattibile ? le solite chiacchiere e promesse quelle di sicuro, e dopo 20 anni ancora non vi siete stancati di ascoltarle? Beati voi che avete uno stomaco che digerisce di tutto. :P :P :P :P
    Un saluto anche a te

  30. Giacomo scrive:

    ma chi è intervenuto del pubblico è stato ascoltato dalla “cricca”? e la “cricca è stata ascoltata dal pubblico ? che cosa ne è scaturito di buono e fattibile ?
    ————————————————————————————————————–
    Lo vorrei sapere anche io che per la lontananza non posso partecipare, queste manifestazioni da noi in Campania non si fanno, poi parlano di turismo………… :roll:

    • alessio bitossi scrive:

      Giacomo, la prossima volta non mancare, vieni con calma due o tre giorni, ti ospito io.
      Così andiamo a fare un bel giro in campagna, ti faccio conoscere bei posti per beccacce, ma anche per caprioli, e provo a farti cambiare idea :lol:
      Cari saluti

      • Giacomo scrive:

        Beato te Alessio che tieni questi posti forse vicino casa, io devo fare chilometri per andare a caccia e per questo mi scoccio di viaggiare anche perchè i miei 60 incominciano a farsi sentire. Ma credo che non mancherà l’occasione per incotrarci tutti, lo spero.
        Ti ringrazio comunque dell’invito sei gentilissimo……… :wink: Io una coscia di capriolo me la farei volentieri alla brace :P ma mi devi credere ho provato a tirare al capriolo tramite un videogioco 8O ma provo una sensazione strana a tirare ad un animale che in quel momento è inconsapevole di quello che gli sta accadendo…………. eppure è solo un videogioco. Evidentemente è la mia indole che non accetta questo non posso farci niente. :wink: Un cordiale saluto.

  31. Francesco D'ambrosio scrive:

    La Brambilla dovrebbe capire ke i circa 900.000 cacciatori pagano bei soldini.
    Di cui:tassa governativa,atc,asicurazione,acquisti di armi,cartucce,oggettistiche varie,abbigliamento,
    e xke no,gasolio,colazioni.
    Dimenticavo una cosa molto importante tt le fabbriche e di gente ke lavora x la caccia.
    A Brambilla usa un pò d’inteliggenza.
    UN SALUTO A TT I CACCIATORI

    • jagher1 scrive:

      711.000, lo ha detto ieri il Sen. Orsi…. persona splendida e semplice che si è messa tranquillamente a sedere in mezzo a noi invece che stare nel pulpito….

  32. Agostino scrive:

    Far sentire la nostra voce quando possiamo(perchè avete visto com’è difficile) è molto importante perchè gli animalisti con le loro critiche buggiarde offensive la fanno sentire,eccome,basta avere un pò di memoria per chi come me è cacciatore da molto tempo,e poi è sempre meglio che stare a guardare o nascondere la testa sotto la sabbia. :|

  33. GRAZIE ALESSIO PERCHE’ E’ UNA DELLE POCHE SODDISFAZIONI CHE HO POTUTO TRARRE DA QUESTA INIZIATIVA: essere in pace con la mia coscienza
    SALUTI.
    diego.

  34. fabrizio scrive:

    Il delirio culturale animalista e’ entrata nelle istituzioni…..lasciamo fare alle associazioni venatorie…..che presto arriveremo all’ abolizione della caccia e della pesca, al vegetarianismo imposto per legge pena l’ ergastolo, e alla nomina a senatore non solo di cavalli (come fece Caligola) ma anche di asini …….. e dato il livello culturale medio che c’e’ in politica, la cosa non mi meraviglierebbe affatto!!!
    Fabrizio

  35. fedeli massimo scrive:

    State calmi che le cose non precipiteranno, avete sentito più la Pretigiacomo? SILENZIO assoluto, frà poco toccherà alla Brambilla state tranquilli :wink:

  36. gianbottaccio scrive:

    ” La Brambilla dovrebbe capire ke i circa 900.000 cacciatori pagano bei soldini”. Credo che la ministra abbia capito bene!! infatti se dovessimo diminuire come è successo quando eravamo 1.800.000 e pagavamo se non ricordo male 62.000 lire per la governativa e venne triplicata ,gli irrinunciabili, abbiamo pagato senza ribellarci ed il risultato è stato fare incassare di più ed avere meno cacciatori sul territorio ,con tanti ringraziamenti da parte del ” PECOR@IO “

  37. gianbottaccio scrive:

    Dimenticavo .Comunque spedita tutte le occasioni possono rivelarsi buone

  38. gianbottaccio scrive:

    Spedita anche da mio figlio

  39. X GIACOMO.
    SE TI PUO’ FAR PIACERE, CARO GIACOMO – E LO DICO ANCHE A ILIO – LA “CRICCA” CHE HA PENSATO DI ORGANIZZARE L’INCONTRO DI IERI A UMBRIAFIERE, E’ RAPPRESENTATA SOLTANTO DA QUESTO “FESSO” DI DIEGO CHE, CON LA SUA MICROSCOPICA ASSOCIAZIONE, SI E’ PRESO LA BRIGA E L’ARDIRE DI SOSTITUIRSI AD ALTRI, PER CERCARE DI DARE UNA SPINTA ALLA RISOLUZIONE DI QUALCHE PROBLEMA, DEI TANTI CHE ASSILLANO IL MONDO DELLA CACCIA NEL NOSTRO PAESE.
    LE RISPOSTE CHE SONO SCATURITE DALLE DICHIARAZIONI DEI DUE PRESIDENTI NAZIONALI PRESENTI ALL’INCONTRO, GIAN LUCA DALL’OLIO, FEDERCACCIA E MARCO CASTELLANI, ANUU MIGRATORISTI (PAOLO SPARVOLI,PRESIDENTE LIBERA CACCIA E LAMBERTO CARDIA, PRESIDENTE ENALCACCIA, HANNO PREFERITO DELEGARE, ALL’ULTIMO MOMENTO, I PROPRI RAPPRESENTANTI LOCALI CHE,OVVIAMENTE, SENZA NULLA TOGLIERE AI LORO MERITI E ALLA LORO INDISCUTIBILE COMPETENZA, NON POTEVANO ASSUMERE, IN ALCUN CASO, IMPEGNI DI CARATTERE POLITICO-SINDACALE), LE RISPOSTE, DICEVO, SONO STATE SOSTANZIALMENTE INCORAGGIANTI, ANCHE SE POI, NECESSARIAMENTE, DOVRANNO ESSERE SOTTOPOSTE ALLA PROVA DEL FUOCO INCROCIATO SULLA PEDANA DI TIRO DEL NOSTRO PARLAMENTO.
    QUINDI ONORE A DALL’OLIO, CASTELLANI E AL SEN. ORSI, INTANTO PER AVER RISPOSTO AFFERMATIVAMENTE ALL’INVITO DI UNA ASSOCIAZIONE CHE,NEL MICROCOSMO VENATORIO NAZIONALE, CONTA MENO DI NIENTE ED ANCHE PER L’IMPEGNO CHE HANNO ASSUNTO RELATIVAMENTE ALL’AZIONE CHE INTENDONO PORTARE AVANTI A SOSTEGNO DELLE PROPOSTE DI MODIFICA DELLA 157/92. PURTROPPO, NONOSTANTE LA BUONA VOLONTA’ MANIFESTATA DAI RELATORI – DALL’OLIO E CASTELLLANI IN PARTICOLARE – NON MI E’ STATO POSSIBILE, ANCHE PER LA IMPREVISTA LATITANZA DELLE ALTRE AA.VV. NAZIONALI – RILEVARE PASSI SIGNIFICATIVI IN AVANTI , SUL PIANO DEL TANTO AUSPICATO PROCESSO UNITARIO DEL MONDO VENATORIO.
    PER CONCLUDERE, POSSO AGGIUNGERE CHE, AL DI LA DEI RISULTATI SCATURITI DAL CONVEGNO ( IL CENTRO CONGRESSI, COMUNQUE, ERA PRESSOCHE’ GREMITO E SABATO PROSSIMO ALLE ORE 21 E DOMENICA ALLE 13,15, POTRAI RENDERTENE CONTO GUARDANDO “LE NUOVE STAGIONI” SUL CANALE 943 DI SKY), LA MOSTRA MERCATO DI CAPETAV NON E’ STATA AFFATTO UNA MODESTA FIERA RIONALE DELLE BANCARELLE, MA UN ECCEZIONALE PUNTO DI INCONTRO DI TANTISSIMI APPASSIONATI DELLA CACCIA, DELLA PESCA, DEL TIRO E DELLA VITA ALL’ARIA APERTA CHE, AL CONTRARIO DI COLORO CHE HANNO PREFERITO DISERTARE, HANNO INDUBBIAMENTE CONTRIBUITO A FAR CRESCERE LA VISIBILITA’ E LA SIMPATIA DELLA OPINIONE PUBBLICA, NEI CONFRONTI DEL NOSTRO BISTRATTATO MONDO.
    LA CARTOLINA NON SERVIRA’ A NIENTE? FORSE… MA, INTANTO, SPEDIAMOLA! HAI VISTO MAI!!
    CIAO.
    diego.

    • ilio scrive:

      Caro Diego scusami ma hai male interpretato il mio messaggio, la “cricca” non sei tu, chi ha collaborato alla realizzazione di questa fiera, e gli ideatori, ma per “cricca” intendevo i soliti noti e più specificatamente i vertici e sottovertici da poco passati ai vertici delle solite aa vv riconosciute. Ho parlato di sottovertici, che se non è zuppa e pan bagnato perchè erano comunque all’interno dell’organigramma nazionale e le teorie potate avanti fino ad ora sono le stesse di qualche anno fa , come dire, nulla è cambiato se non nel timbro di voce e magari nella dialettica ma la minestra era scotta prima e ancora lo è di più oggi, poi possiamo anche parlare del sesso degli angeli ma la situazione attuale non è cambiata.
      Che le risposte della “confraternita” fossero state incoraggianti non vi era ombra di dubbio, cosa ti aspettavi che dicessero che la 157/92 è un’ottima legge e che non va cambiata dopo tutto questo casino, che gli attacchi continui portati a danno dei cacciatori da parte della stampa scritta, televisiva e web è cosa buona e giusta, cosa ti aspettavi che dicessero che gli atc funzionano alla grande, che la mobilità per la migratoria è da abolire, che le 30 giornate libere alla migratoria non sono ne legittime ne applicabili che i calendari venatori rispettano i dettami della 157/92, che i proprietari terrieri devono starsene zitti e subire passivamente i danni causati dalla selvaggina e dal passaggio di sconsiderati cacciatori, sono “ NARCISI” per il potere che credono di avere, mica scemi da pendersi qualche seggiola in faccia da qualche cacciatore e agricoltore arrivato all’esasperazione? Se mai è da chiedersi caro Diego, dei presenti quanti ci hanno creduto alla loro BAGGIANATE, come mai nel 1992 riuscirono a far passare la 157 nei tempi supplementare con l’appoggio dell’on rosini e le barricate in piazza da fermariello ed ora con il Sen Orsi, Carrara, Benedetti Velentini, Rossi con l’intergruppo e l’euro Deputato Berlato ed altri non si riesce a schiodare soprattutto grazie al remare contro di questi portatori di interessi propri che lavorano con la caccia e non per la caccia? Poi che ci siano esponenti locali che lavorano con passione e dedizione per il bene dei cacciatori e agricoltori è fuori discussione, ma purtroppo anche loro sono limitati dalle scelte politiche e venatorie che piovono dall’alto.

      Dai Diego buttiamola in risata, cosa c’era di tanto interessante alla mostra mercato della CAPETAV che non era già stato visto dagli appassionati fruitore del verde, poi che sia stata un’occasione d’ incontro è un po come quando le nostre donne vanno al mercato si fanno quattro chiacchiere un po di maldicenze qualche risata e passa la giornata, nel caso del tutto personale l’unica cosa che valeva la pena di venire era quella di incontrare amici ancora non conosciuti di persona frequentatori del IL CACCIATORE:CON ma come o detto ci saranno altre occasioni, poi la mia presenza sarebbe passata inosservata vuoi per la basta statura vuoi per la bassa cultura, perciò non avete perso nulla ne tu ne la festa e nemmeno io perché tengo ancora la patente da caccia in tasca.

      Ultimo punto poi chiudo, non avevo dubbi che la manifestazione fosse stata un successo(per la fiera intendiamoci non per il convegno) poi che sia servita come spinta alla nostra visibilità anche, ma sono ben altre le cose da fare per uscire da questo letamaio.

      Onore e merito a te e a tutto lo staff

      Buona giornata Ilio

    • Stefano Tacconi scrive:

      Che posizione poteva assumere ufficialmente la mia Associazione alla luce dei “capricci” inscenati dalla rappresentanza umbra della FIdC che ha lasciato solo come un bischero il proprio Presidente Nazionale Dall’Olio durante l’intervento, adducendo la scusa che il sottoscritto non poteva e non doveva sedere accanto ai “vertici” invitati al Convegno?
      Ho cambiato e improvisato il mio intervento perché l’UNITA’ che tanti reclamano non può che partire dal rispetto degli uomini, delle idee e della bandiera che rappresentano, caro Diego e chi ha rappresentato la Libera Caccia, su delega del Presidente Nazionale, è pur sempre un “misero” Consigliere Nazionale che ha facoltà di parola e di pensiero.
      Io c’ero, per rispetto del tuo lavoro, d’ora in avanti, visto che non hai speso una parola contro la “commedia” inscenata dai “tuoi”, ci penserò non una, ma dieci volte.
      Tanto dovevo.

      • Stefano Tacconi scrive:

        Ultima considerazione…chi invoca a “parole” l’UNITA’ del mondo venatorio si è permesso di criticare il nostro sondaggio sul calendario venatorio sottoposto al parere dei cacciatori che hanno visitato il nostro Stand e quello fatto dal Corriere dell’Umbria, offendendo coloro che l’ahnno sottoscritto e in nome dei principi della “DEMOCRATURA” che impera in Umbria sui temi di carattere venatorio.

    • Alessandro Cannas scrive:

      Diego sei un Grande..Dai retta allo zio Sandro,che non capisce una sega di politica venatoria..Non perdere piu’ tempo in codeste storie, facciamo tutti l’assicurazione privata, l’e’ meglio……

  40. PER TUTTI GLI AMICI CHE SONO INTERVENUTI AL CONVEGNO E A CA.PE.TAV. E, SOPRATTUTTO, PER TUTTI COLORO CHE SONO RIMASTI A CASA, SONO LIETO DI CONFERMARE LA MESSA IN ONDA PER SABATO PROSSIMO, ALLE ORE 21 E DOMENICA ALLE 13,15 DELLA TRASMISSIONE TELEVISIVA LE NUOVE STAGIONI. CIRCA UN’ORA DI IMMAGINI, COMMENTI ED INTERVISTE INTERAMENTE DEDICATE ALLA MOSTRA MERCATO DI UMBRIAFIERE E AL CONVEGNO SU CACCIA E AGRICOLTURA..
    IL CANALE, COME E’ ORMAI NOTO, E’ IL 943 DI SKY.
    UN’OCCASIONE DA NON PERDERE PER RIVEDERE UN PO’ DI CA.PE.TAV, RIVIVERE LE FASI SALIENTI DEL CONVEGNO CON LE PROPRIE IMMAGINI E QUELLE DEI PROPRI AMICI.
    SALUTI.
    diego.
    .

  41. francusto scrive:

    Inviata!

  42. ilio scrive:

    :lol: :lol: :lol: Se si conosce il vizio della volpe:!: :!: si mettono al riparo le galline :oops: :oops: :oops:

  43. mauro andrea giuseppe scrive:

    Non credo sia il suo tipo di cartolina preferito :mrgreen: :mrgreen:

  44. STEFANO,
    NON TEMERE, NON CI SARA’ UNA PROSSIMA VOLTA !!! DOVESSI CAMPARE ALTRI CENTO ANNI !!! QUELLA DI DOMENICA, 13 GIUGNO 2010, SARA’ DA ME RICORDATA COME L’ULTIMA STUPIDAGGINE DELLA MIA VITA.
    PER LA VERITA’ NON CREDO DI AVERNE COMMESSE TANTE DI CRETINATE NEL CORSO DELLA MIA LUNGA ESPERIENZA TERRENA, MA, ALLA LUCE DEI FATTI DI DOMENICA SCORSA, RITENGO , SENZA OMBRA DI DUBBIO CHE, ALMENO QUELLA, ME LA POTEVO RISPARMIARE.
    NE AVREI SICURAMENTE GUADAGNATO IN TUTTI I SENSI, MA, SOPRATTUTTO, IN SALUTE.
    IL MIO SILENZIO? UNA DELLE POCHE COSE GIUSTE, SE NON L’UNICA, CHE IO RITENGO SIA RIUSCITO A FARE DOMENICA. VUOI SAPERE PERCHE’? PERCHE’ IL SILENZIO , A VOLTE , PUO’ ESSERE ANCHE ASSORDANTE ED ESSERE MOLTO, MA MOLTO PIU’ ELOQUENTE DI CENTO, MILLE, CENTOMILA, UN MILIONE DI PAROLE!!!
    E IL SILENZIO DIVENTA ANCORA PIU’ ASSORDANTE QUANDO RIESCE, SOPRATTUTTO, A FARTI STARE IN PACE CON LA TUA COSCIENZA E, CREDIMI, SU QUESTO PUNTO, SONO CONVINTO DI NON DOVERMI RIMPROVERARE PROPRIO NULLA. TU, INVECE, QUALCOSA DA RIMPROVERARTI DOVRESTI AVERCELA, VISTO CHE NON SEI RIUSCITO A FAR VENIRE AL CONVEGNO IL TUO PRESIDENTE NAZIONALE, PERCHE’ TU E TU SOLTANTO, HAI FATTO DA TRAMITE E GARANTITO ALLA MIA ASSOCIAZIONE, LA PRESENZA DI PAOLO SPARVOLI. TUTTO QUESTO, SE NON ALTRO, PER SACROSANTO DIRITTO/DOVERE DI CRONACA.
    NON MI SOFFERMO E NON VOGLIO NEMMENO SFIORARE L’ARGOMENTO DELLA….. RICONOSCENZA, PERCHE’ QUESTO E’ UN SENTIMENTO CHE NON APPARTIENE PIU’ E FORSE NON HA MAI FATTO PARTE DEL PATRIMONIO DI VALORI DI QUESTO NOSTRO STRANO MONDO.
    diego.

  45. X ILIO
    CARO ILIO,
    INNANZI TUTTO TI RINGRAZIO PER “L’ONORE AL MERITO” CHE HAI VOLUTO TRIBUTARMI E, TI PREGO DI CREDERMI ,DI QUESTI TEMPI NON E’ POCO!!!
    CIRCA LE CONSIDERAZIONI DA TE ESPRESSE NEI CONFRONTI DELLE PERSONE E, PIU’ IN GENERALE, NEI CONFRONTI DI CA.PE.TAV.E DEI SUOI ORGANIZZATORI, MI DISPIACE MA NON TI POSSO SEGUIRE. ANCHE PERCHE’ RITENGO SBAGLIATO E, SOPRATTUTTO IMPRODUTTIVO E CONTROPRODUCENTE, ANTEPORRE APRIORISTICAMENTE LA CRITICA PER LA CRITICA, ALL’AZIONE COSTRUTTIVA CHE OGNUNO DI NOI, NEL SUO PICCOLO, PUO’ E DEVE, SOTTOLINEO DEVE, IN QUALCHE MODO, SEMPRE CERCARE DI GARANTIRE E PORTARE AVANTI..
    CAPISCO LA TUA RABBIA, MA NON MI SENTO DI GIUSTIFICARLA, CARO ILIO, ALMENO PER COME HAI CERCATO DI ESTERNARLA. IN QUESTO CASO LA “CULTURA” NON C’ENTRA. TU TI ESPRIMI BENISSIMO.
    IO, ILIO, NON VENGO DA “LA SORBONA”, ANCHE PERCHE’ I MEZZI PER FREQUENTARE L’UNIVERSITA’, AI MIEI TEMPI, NON CE L’ AVEVO. MI SONO DOVUTO ACCONTENTARE DEL DIPLOMA DI PERITO AGRARIO, MA POSSO ASSICURARTI CHE, A VOLTE, MI BASTA E AVANZA PER COMPORTARMI MOLTO, MA MOLTO MEGLIO DI TANTI PLURILAUREATI CHE SONO SULLA NOSTRA PIAZZA.
    ANCHE PERCHE’, COME EX SINDACALISTA DEL MONDO AGRICOLO, HO SEMPRE FREFERITO ATTACCARE, ANDANDO AVANTI ALLO SCOPERTO, AFFIDANDOMI SEMPRE, DICO SEMPRE, ALLE ARMI DELLA FERMEZZA E DELLA RAGIONE, PER DIFENDERE GLI INTERESSI DELLA CATEGORIA CHE AVEVO L’ONORE DI RAPPRESENTARE E VOGLIO CREDERE CHE ANCHE I RAPPRESENTANTI DEL MONDO VENATORIO, AI VARI LIVELLI DI RESPONSABILITA’, ABBIANO A COMPORTARSI ANALOGAMENTE. SONO UN ILLUSO? FORSE!! ANZI SICURAMENTE!! MA CIO’ NON MI IMPEDIRA’ DI CONTINUARE A CREDERE, CARO ILIO, IN QUELLO IN CUI TU E TUTTI NOI FERMAMENTE CREDIAMO: UN FUTURO MIGLIORE PER LA CACCIA DEL NOSTRO PAESE.
    PERCHE’, COME HO DETTO A CONCLUSIONE DEL MIO INDIRIZZO DI SALUTO AL CONVEGNO DI DOMENICA SCORSA, FORSE…CHISSA’…QUALCOSA POTREBBE ANCHE CAMBIARE…..
    A VOLTE, CARO ILIO, BASTA CREDERCI…
    AUGURO UNA BUONA GIORNATA ANCHE A TE E A TUTTI GLI AMICI DEL SITO.
    diego.

  46. Giulio Usai scrive:

    Caro Diego,
    non entro ella polemica di chi, come al solito, non ha o non torva di meglio da fare che criticare sani propositi altrui.
    Il tuo convegno è stata un’occasione – non meritata da tutti gli intervenuti – di dire la propria opinione sul futuro della caccia e di farla sentire al pubblico (numeroso) presente.
    Tra questi interventi alcuni li ho apprezzati: il Sen. Orsi, per la sua pacatezza e competenza, il Presidente Castellani perchè è stato l’unico rappresentante del mondo venatorio ad avere pronunciato parole di unitarietà e infine, ma non certo ultimo un certo Diego Baccarelli, che ha avuto il coraggio e la perseveranza di cercare di riunire intorno ad un tavolo la rappresentanza venatoria e agricola.
    Peccato, caro Diego, che siamo in Italia e così una parte degli invitati non hanno nemmeno risposto e una parte di quelli che hanno risposto si sono poi tirati indietro, non facendo francamente una bella figura.
    Ma vedi caro Diego, tra i risultati del tuo Convegno ce n’è uno importante che hai ottenuto, anche se so che ne avresti fatto molto volentieri a meno, è di avere messo a nudo la protervia, la supponenza, l’arroganza di molti rappresentanti del mondo venatorio , che hanno dimostrato quanto sia giustificata la mancanza di fiducia della base nei loro confronti.
    Ho letto in qualche tuo post qui sopra un senso di amarezza per come è andata, invece credo che tu debba essere contento, perché hai reso un servizio importante a tutti coloro che sono venuti per ascoltare ai quali speriamo si aprano anche gli occhi su chi sono i loro rappresentanti.
    Un caro saluto.
    Giulio Usai

  47. X ALESSANDRO CANNAS
    COMINCIO A CREDERE, CARO ZIO SANDRO, CHE TU ABBIA PROPRIO RAGIONE!!!
    MI RESTA SOLO UN DUBBIO: MA DOPO, CI SARA’, CI POTRA’ MAI ESSERE UN FUTURO PER LA CACCIA NEL NOSTRO PAESE?
    COMUNQUE, GRAZIE PER IL “GRANDE” E PER IL CONSIGLIO. CI PENSERO’….
    SALUTI.
    diego.

  48. Caro Giulio,
    al di là degli apprezzamenti, peraltro quanto e fino a che punto da me meritati, che hai voluto generosamente esprimere nei miei riguardi e nei confronti dell’iniziativa di domenica scorsa, è mio vivo desiderio ringraziare Te e la Tua gentile Signora per avermi concesso, in primo luogo, l’opportunità di conoscerci e poi per le puntuali, precise considerazioni che hai espresso entrando nel merito dei problemi che hanno caratterizzato la discussione e i diversi atteggiamenti registrati nel corso del Convegno. Atteggiamenti che, ancora una volta, hanno posto in tutta evidenza la distanza che esiste tra i buoni propositi e i fatti concreti. In altri termini, tra quella che dovrebbe essere la ferma volontà di pervenire alla risoluzione dei problemi che assillano il nostro mondo venatorio e la sfrenata ambizione di chi invece interviene, non per risolverli – i problemi – ma al solo scopo di essere comunque presente e, sempre, nell’unico modo e nell’unico ruolo possibile: quello del protagonista : costi quello che costi!! TUTTO IL RESTO NON CONTA!
    E’ un vero peccato, Caro Giulio, perché i cacciatori, per la loro fede, per la loro passione, per il loro spirito di appartenenza, per il ruolo che svolgono, meriterebbero ben altro. Ma tant’è !! Purtroppo così va il mondo!
    L’importante, dici Tu, è non arrendersi. Ci sto…. riflettendo, ma ti confesso che non sarà affatto facile, nemmeno per uno come me (avessi avuto gli anni e l’entusiasmo di Mauro!!!), continuare ad avventurarmi in una jungla popolata non da animali da sacrificare sull’altare di Diana, ma da personaggi nostrani appostati sugli alberi e pronti a colpirti vigliaccamente alle spalle.
    No, Caro Giulio, con il 13 giugno 2010, Diego ha chiuso con questo genere di iniziative. Continuare, significherebbe mettere in pericolo la mia salute e io, a Diego, voglio ancora bene. Non è detto, però, che qualche bel colpo di carabina mediatica io non riesca a metterlo a segno, mirando dritto su qualcuno di quegli alberi!!!
    Chiudo dicendoTi che il rammarico più grande che ho provato Domenica , durante e subito dopo il Convegno, è stato quello di non aver potuto dividere con voi e con l’Amico Daniele, la gioia di festeggiare insieme il nostro incontro, la nostra amicizia. Spero vogliate perdonarmi e darmi l’opportunità di farlo prossimamente, nell’unico modo possibile per noi cacciatori: organizzare una bella rimpatriata a settembre, in un posto stupendo della mia bella Umbria, per sparare, ridere e scherzare sulle reciproche padelle, con i piedi sotto il tavolo e un bel piatto di fettuccine, fatte in casa, davanti. Comincia a farci un pensierino e a darti da fare con gli amici del Cacciatore.com che erano con Te al Convegno. A tutto il resto penso io.
    Un abbraccio fraterno e un affettuoso pensiero per Te e per la Tua Gentile Signora.
    diego.

    • fedeli massimo scrive:

      Diego sannamo a magnà le tagliatelle alla tinca affumicata al trasimeno da Settimio, dove Daniele è già stato insieme a Bitossi a Traica , al sottoscritto e a Tacconi Stefano, vedemo da portà pure Giulio e Francesco, Giulio sarà felice da rivedè i posti dove sparava alle papere, e vedrà foto di cacciate d’epoca e molti anatidi imbalsamati è quasi un museo dell’ars venandi , ciao.

Leave a Reply


+ 8 = 15

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.