Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Porta a porta: Caccia selvaggia?

| 16 febbraio 2010 | 144 Comments

CACCIA SELVAGGIA?
Durata: 01:44:04 Andato in onda Lunedi 15/02/2010
Un emendamento approvato al Senato permetterà di ampliare la stagione della caccia,i commenti dei favorevoli e dei contrari.

Clicca per vedere l'intera punta di Porta a Porta dedicata alla Caccia

Clicca per vedere l’intera punta di Porta a Porta dedicata alla Caccia

Category: .In Evidenza

Comments (144)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Antonio Pinotti scrive:

    Buonasera a tutti.

    Mi congratulo con tutti gli interventi. Mi permetto di scrivere poche righe per non annoiarvi troppo, visto che negli ultimi due giorni ho approfittato non poco. Il Rosario l’ho recitato con il taccuino n.85 “Reportage su Porta a Porta” e non credo che debba aggiungere tante altre cose.

    Ho un riscontro favorevole sulla trasmissione da parte di cittadini non cacciatori. Siamo proprio sicuri che siamo una minoranza? Io ci credo poco. Certo stare sull’aventino in questo momento è contropruducente.
    Occorre lavorare, creare occasioni, uscire dal recinto. I cacciatori devono fare proposte nuove e coraggiose che coinvolgano tutti. Noi lo abbiamo sempre fatto e lo faremo. Non servono i pistolotti o le testimonianze “istituzionali” che finiscono ad un centimetro di distanza.

    La partita però si gioca non all’interno di un Talk Show televisivo, seppure
    di rango. Il sen. Orsi è un capitano coraggioso ma la sua maggioranza politica e fragile. Il Ministro dell’Ambiente lo abbiamo ascoltato. Quello dell’Agricoltura di fatto non c’è in questo momento (e quando mai c’è stato ?) essendo impegnato in Veneto. L’IDV , nonostante l’on.le Cimadoro ( che ha ad un certo punto fatto autogol sulla depenalizzazione) parla a due voci, se si tiene conto dei comportamenti praticati in Veneto e Lombardia. Il PD ? Basta aver ascoltato le dichiarazioni dell’on.le Roberta Pinotti durante la trasmissione.

    Allora ? Occorre la mobilitazione, si la mobilitazione e non la “diplomazia” !

    Avrò modo di approfondire tutti i lati giuridici e tecnici della questione. Il Ministro dell’Ambiente sta aggrovigliando la situazione, affinchè ancora una volta saranno i TAR ad essere arbitri ed a decidere le sorti della caccia Italiana.

    Fraterni saluti.

    • massimo fedeli scrive:

      Berlusconi si accorgerà dello sbaglio commesso avendo consegnato a codesta signora un ministero così importante, Caccia Ambiente o niente 8O :wink:

  2. macc scrive:

    Dai ragazzi lo sapevamo che i verdi non anno un dialogo con noi cacciatori,ci sono molti piu’ incidenti mortali in montagna ,(che è stato citato),per strada in tanti altri sport che non sto ad elencare, contro una piccola inerzia di incidenti mortali sulla caccia.Comunque secondo me basta farci vedere è sentire dalla gente è far sapere che la caccia è tutt’altra cosa di come la fanno apparire l’oro.Un ringraziamento a Vespa per essere stato imparziale, un bravo di cuore va a Ossini, Orsi lo conosciamo,sempre garbato è intelligente (bravo),, per il resto le altre categorie,si devono solo vergognare,di trattarci come distruttori della natura , noi CACCIATORI, siamo i veri amanti della NATURA.Un grosso saluto al popolo dei cacciatori ciao.

  3. francescorm scrive:

    Da IL GIORNALE
    Gli animalisti insorgono contro “Porta a Porta”. A scatenare le proteste sono gli «orrori delle doppiette tra richiami vivi, bracconaggio e tentativi di depenalizzare i reati venatori», in scena nella puntata di ieri.

    Gli orrori della caccia – Ente nazionale protezione animali (Enpa), Lega antivivisezione (Lav), Animalisti Italiani, Oipa, Una, Lida, Associazione Vittime della caccia scrivono in un comunicato congiunto: «Altro che cacciatori in doppiopetto! Nonostante gli sforzi dei rappresentanti venatori, ieri a “Porta a Porta” è stata mostrata, anche se solo in parte, la guerra della caccia alla natura con tanto di fucili in studio». Le sette associazioni chiedono quindi alla Rai «di occuparsi anche degli altri orrori dell’“uccidere per divertimento”, a cominciare dai richiami vivi, uccelli catturati e rinchiusi in minuscole gabbiette, di cui esiste un fiorente mercato nero, impossibilitati a muoversi, e che la lobby venatoria estremista vuole addirittura liberalizzare». Spiegano gli animalisti che «nessuno crede più alla presa in giro con cui si dice che la caccia dovrebbe servire a ristabilire l’equilibrio di alcune popolazioni di animali selvatici, ad esempio gli ungulati, quando sono proprio i cacciatori che reimmettono continuamente questi animali». Inoltre «bisogna precisare che gli animali impallinati curati dai centri recupero fauna, come quelli mostrati da “Porta a Porta”, sono solo una piccola parte, perché molto spesso, per paura di incorrere in sanzioni, il cacciatore/bracconiere li lascia a terra, privandoli delle cure e destinandoli ad una lenta, agonia».

    Appello al Parlamento – In conclusione viene ribadito l’appello al Parlamento affinché ripristini l’arco temporale massimo di caccia dal 1° settembre al 31 gennaio, « cancellato con un blitz al Senato» nella discussione della Legge Comunitaria 2009.

  4. Antonio Pinotti scrive:

    Postilla.
    Un suggerimento strategico per i decisori. Sul piatto non si deve mettere solo l’adeguamento dell’Italia all’Art. 7 della direttiva n. 409/79 cioè la norma della Comunitaria in corso di approvazione. Ma quello che l’Europa ha obbligo di fare per il nostro paese. L’Italia ha presentato una richiesta alla u.e. per la reintroduzione dello storno fra le specie cacciabili. Perchè il Ministro dell’Ambiente non copre “politicamente” l’ottimo lavoro del suo Direttore Generale dott.Cosentino ?

    E la lotta ai predatori? Si versano lacrime (di coccodrillo) da parte degli ambientalisti sul problema del rispetto della fauna migratrice durante il periodo della riproduzione, e non si spende una parola per Piche, cornacchie e gazze.Le specie Killer dei nidi ! Noi il Paternostro lo conosciamo bene, perche ogni hanno abbiamo fatto dei censimenti sui fringillidi (verdone e fringuello) Adesso i Killer sono più spietati, prima predavano le uova, ora aspettano la nascita dei piccoli e l’assassinio, perchè di assassinio si tratta, viene perpretato dopo due o tre giorni dalla nascita.

    Mai che l’Ispra abbia affrontato il problema. Mai che i burocrati Europei tengano conto di un aggiornamento per arginare il fenomeno della predazione con nuove norme della direttiva. Nella Guida si parla del divieto di danneggiamento dei nidi. La norma si riprende e si inserisce nella comunitaria e si tace sul resto.

    Ma perchè il Ministro dell’Ambiente non ci chiama ? Invece della barricate si potrebbe ragionare. Con le parole ma soprattutto con le “carte” .

    • Pietro scrive:

      Sig. Pinotti le promesse da marinaio della signora Ministra le conosciamo tutti, ergo!!!!!!! Non ci chiamerà salvo errori ed omissioni e solo se si trova con le spalle al muro.

  5. GIANNI63 scrive:

    Mi associo con i commenti precedenti considerando la trasmissione di ieri sera equilibrata e positiva per il mondo venatorio. Un BRAVO ad Orsi (pacato ed efficace) e ad Ossini (informato e coerente), sufficente Dall’Olio, mediocre la Prestigiacomo (gli equilibrismi si pagano!), simpatici gli amici toscani e splendido il bracco italiano.Finalmente siamo riusciti a trasmettere qualche grande verita’ sulla caccia e a svelare alcune contraddizioni del mondo ambientalista! Ma la strada é ancora lunga e difficile…
    Saluti a tutti

  6. renzo scrive:

    Una frase storica di SALADINO , quando ha perso una battaglia con i crociati, per poi riprendersi Gerusalemme è stata : DOPO UNA BRUTTA SCONFITTA NON CI SARA’ ALTRO CHE UNA RIDENTE VITTORIA ….
    E se lo ha detto Re Saladino …………..
    Il cambiamento è in atto !

  7. Massimo Paneni scrive:

    Ottimo Pinotti!!

    Aggiungo: come mai gli “ambientalisti” non parlano mai dei cani e, soprattutto, dei gatti inselvatichiti? Dei 10-12.000 Q.li di prodotti chimici che finiscono in quei pochi ettari di campi coltivati in Umbria (non ricordo le cifre a livello nazionale) ?
    Ma soprattutto, qualcuno può dirmi il numero degli associati di queste “sette sorelle”?

  8. Ezio scrive:

    Gianni scrive:
    “La Prestigiacomo punteggio 30!!”

    Innanzi tutto se sei “Gianni/Tarzan” che conosciamo, il mio personale “ben tornato”, perchè era un po’ che non ti leggevo… :D

    Diversamente scusa e un cordiale saluto.

    Per la questio Prestigiacomo o tu hai visto una trasmissione diversa da quella che ho visto io, oppure sei innamorato…

    In quest’ultimo caso, sei pienamente giustificato !!

    Per esperienza di vita infatti anch’io so bene cosa vuol dire vedere le “cose” con gli occhi dell’amore…. :wink: :roll: :lol:

    • Gianni scrive:

      Sì, sì, sono proprio io. Ogni tanto, quando rientro, facci incursioni qui…

      • SPRINGER scrive:

        Che bello …… era ora …… cosi’ posso andare un po’ in ” vacanza ” con la sicurezza di lasciare il blog in buone mani ( Fiore mi raccomando anche a te ) .
        Ciao a tutti …… ci si sente ( forse ) all’ inizio della prossima stagione venatoria .
        P.S. Vi faro’ sapere come e’ andata la mia partita a biliardo del 9 Marzo :mrgreen: .

        • Ezio scrive:

          Noooo!!!

          Dove vai???!!!…. 8O :cry:

        • fiore scrive:

          Springer,, non ce l’ho la tua pazienzaaaaa eppoi non sono competente!!!! mi rigirano come vogliano

        • Ezio scrive:

          Ah certo che Springer “paziente” mi mancava proprio… 8O :lol:

        • Giacomo scrive:

          Troppo bello abbandonare il campo quando si sta per perdere la partita in modo che i vincitori non possono godersi la vittoria con lo sfottò……….. Te la squagli prima che suuccede non è vero, ma ti ricorderemo al momento giusto, tanto lo sappiamo che ci leggi. :mrgreen: Salutiaaaamo

      • Ezio scrive:

        Allora ribadisco il ben tornato!!

        Ma come??!! Veramente ti è piaciuta la ministra???!! 8O

        Pensa che io mi sentivo a disagio per lei…

        Come per Bonelli del resto.

        Mi capita così quando vedo o sento delle “cose” assurde….che fanno fare brutta figura a chi le fa o le dice.

        A volte cambio persino canale, se accadono alla tele…
        Boh…sarò malato… :roll:

        • massimo fedeli scrive:

          Bè ma gianni è ignorante in materia come la ministra e come i suoi colleghi giornalai, aprono bocca e gli danno fiato, io credo che uno si debba prima documentare su argomenti che poi và a trattare, senza offesa Gianni, ma come si fà a dire caccia tutto l’anno?caccia durante la riproduzione?ma va la a volte fate ridere, è per questo che non compro più nessun giornale, la professionalità di una volta…………..Indro si rivolta nella tomba :cry:

  9. fiore scrive:

    fiore
    Posted on 16 febbraio 2010 at 18:52
    Allora visto che l’avete pubblicizzata tanto mi sono visto la puntata.

    La persona che in sala per il mio punto di vista ha dimostrato d’essere una persona attenta alla verità e sulla quale mi devo ricredere è il CONDUTTORE DI LINEA VERDE non sò come si chiama,ma è stato l’unico che in primis c’ha messo passione nel ribadire 3 cose che sono importantissime ma spesso tenute in secondo piano, e sono

    1) ha sostenuto che i caciatori sono di grande utilità per l’ambiente e per il giusto mantenimento di questo bene pubblico, azzardando anche il paragone con le frane in Calabria ha asserito d’aver toccato con mano realtà come le zone umide dove il cacciatore con la sua pratica per poter cacciare gl’acquatici da un contributo importantissimo per la vita della fauna e per il mantenimento ambientale regolamentando le acque pulendo canali e chiari insomma c’ha fatto un bel complimento.

    2) ha ribadito che l’agricoltura ha dei grossi problemi con alcune specie come lo storno e i caprioli e che la caccia è un indispensabile metodo di controllo ( Orsi s’è buttato nel dire delle aree interessate dal fuoco dove non si può cacciare sostenendo a ragione che se non s’impedisce ai caprioli di pascolarci il bosco non ricrescera mai, ma troppo specifica la cosa, e la gente non capisce di sicuro)

    3)ha ribadito una netta distinzione fra cacciatore e bracconiere in modo chiaro e forte, e a messo sullo stesso piatto un fagiano e un pollo cosa molto importante per far capire a casa che non si possono usare due pesi e due misure.

    devo proprio ricredermi sul suo conto.

    ora veniamo agl’altri.

    L’onorevole Prestigiacomo è di una pesantezza inaudita capisco che l’hanno gabbata i suoi stessi colleghi di partito ma gia nel esporre le cose è d’una antipatia estrema per non parlare della strafottenza e della superbia dichiarata anticaccia convinta (sotto lo stimolo dell’Amico PINOTTI ha fatto un gran balzo indietro) un classico degl’elementi di questo governo si dice una cosa per smentirla il giorno dopo si adopera una faccia a secondo dell’occasioni , Molto chiara però nel trovare la differenza tra parera vincolante (dell’ispra) e obbligo di parere (dell’ispra) e daiiii nulla di più viscido e voltafaccia al punto che a preso per il culo anche Orsi facendogli i complimenti per farlo imbuonire all’inizio trasmissione. Molto orgogliosa nel ribadire che le regioni NON possono leggiferare in materia caccia senza andare ad incappare in processi d’infrazioni Europee e che quindi l’UNICA e responsabile è lei con il suo MINISTERO DELL’AMBIENTE GESTITO APPUNTO DA UN’ANTICACCIA, voto 2

    Il signore con il Bracco Italiano (idv) era meglio se stava a casa non è sostenedo che non è andato a caccia una stagione ne al forcello ne un mi ricordo si può meritarsi l’aureola d’amante della natura troppo bugiardo o se non bugiardo volutamente è partito con una strategia sbagliata dove più volte e stato ripreso magari anche a torto da quello dei verdi,( l’unica sua buona uscita quando a detto non inquadrato che I PALLETTONI NON SONO PIU’ CONSENTITI alla valsità volutamente espressa da quello dei verdi che si sente minacciato appunto dai pallettoni.(oddio anche con dodici chicchi non è una cartuccina) di bello c’aveva solo il cane voto 4,5

    Quello dei verdi, cosa dire era apposta lì per dire cazzate e tirarci fango addosso come di consueto non ha la minima cognizione di quello che andava a discutere le solite bugie trite e ritrite senza voto

    Quell’altra, Melba Ruffo può darsi? insomma la signora amante della natura e contraria alla caccia perchè secondo lei pratica antica e violenta che oggi non ha più ragione d’esistere ( forse dal suo punto di vista e dal suo stile di vita può essere anche capibile ) ma LA PASSIONE L’ISTINTO e l’amore per l’ambiente e gl’animali che accomuna tutti i cacciatori penso sia una più che valida “scusa” per continuare tale attività. voto 5 perla manifesta ignoranza in materia.

    Il presidente di fidc ha fatto il suo mestiere anchè lui un pò troppo esagerato quando dice che va afare le passeggiate con i suoi cani ha però chiarito che la proposta di modifica della 157 non era in pratica come l’avevano dipinta con l’affermazione caccia aperta tutto l’anno, e questo non è poco. Voto 6 per il compitino svolto

    Il sen o On Orsi si vede che c’ha la passione ma anche lui cerca troppo di indorare la pillola e nella storia delle date di chiusura ed apertura s’è fatto facilmente mettere nel sacco cercando pure appigli Europei che in cuor suo sa chè non gli conviene nominare perchè se facciamo un pò di conti finchè non verranno cambiati i Kc (non so se ho scritto giusto insomma le tabelle depositate con le varie indicazioni corredate di dati per i flussi migratori che interessano il nostro paese date che non possono essere cambiate se non con un nuovo studio che non si potrebbe concludere in qualche anno ma ce ne vorrebbero assai, in più nemmeno abbiamo le strutture e l’enti adatti allo scopo)
    ognimodo s’è difeso abbastanza bene irridendo pure quello della lipu. voto 6 per l’impegno.

    la lipu, non la commento una volta provai a chiamere uno dei centri via telefono su tre diversi nemmeno uno si degno di rispondere o forse erano chiusi

    vespa è uno sfruttatore ebbasta non ci capisce un cappero e al pari di quello che illustrava i fucile farebbe meglio a stare zitto.

    Per Tutti quelli di Magliano compreso cane e colombaccio un abbraccio (magari era meglio far parlare qualche giovane invece del nonnino che senza dubbio sa il fatto suo ma da persona perbene qual’è sicuramente non sa andare a stuzzicare e dire cose che magari possono impensierire una ministra è stato quasi commovente) Come sempre la parte che ha esperienza diretta e poteva dare un contributo veritiero alla trasmissione non gliè stato dato lo spazio dovuto e necessario (come sempre del resto) Sono molto contento d’aver visto il Sig. PINOTTI un pò acciaccato nel fisico (forse è stata solo una mia impressione se legge non la prenda male) ma pronto e preciso come ormai siamo abituati a sentirlo a mio parere se andava al posto di quello dell’idv faceva fare a noi una gran bella figura.

  10. Ezio scrive:

    Bravo Fiore! Una gran bella analisi…
    E poi dici che hai l’ignoranza sotto le unghie… :D
    Voto 7 e mezzo!!
    Anche perchè al Vespone un pochetto di merito che ci ha dato spazio glielo devi riconoscere…. E’ la prima volta che capita da 20anni a sta parte….ma il fuoco rosso che ti arde dentro la fa sempre da padrone… :lol: :lol: :lol: :lol:

    Un abbraccio.
    Ezio.
    P.S.: Se vuoi vedere una vera perla d’informazione imparziale vai sul video di Repubblica….
    Certo che se è “quello” il meglio che dovrà sostituire “l’attuale”…

  11. pluto scrive:

    Secondo me Orsi e stato molto bravo calmo riflessivo e quando spara tiira dritto ,ottimo anche Ossini e IDV ,la prestigiacomo gran bella gnocca , ma deve rastrellare qualche voto ambientalista ! il verde capisce la meta di uno che non capisce niente ! i migliori il bracco e Vespa !!

  12. Antonio Pinotti scrive:

    Sig.Fiore,

    Se Lei non ci fosse bisognerebbe inventarlo, soprattutto quando legittimamente sostiene cose con le quali non si è d’accordo. Lei ha il dono di essere sempre pronto e flessibile a tutte le circostanze. Ed in tali occasioni interpreta un ruolo francamente simpatico ed allettante. Cioè riesce a sprizzare e suscitare la simpatia in ogni momento. Guardi che questa è una dote rara a trovarsi. Figuriamoci che cosa si può pensare di buono e di positivo, quando uno legge il post di cui sopra, da condivedere in ogni sua parte.

    E’ da tempo che con tutta modestia io vado predicando ed attuando alcune delle cose indicate dal Dott: Ossini (Linea Verde): Difesa della ruralità, coinvolgimento degli studenti nelle scuole, istituzione del servizio di volontariato ambientale dei cacciatori, scuola della caccia, della fauna e della flora, osservatori, Agenzia per la tutela ed il prelievo sostenibile della fauna selvatica).

    Vede secondo il mio modesto giudizio noi abbiamo veramente “sofferto” nella trasmissione sul problema dellle depenalizzazioni. Occorre uno spartiacque che deve essere dettato dal buon senso. Ci sono reati venatori tutto sommato lievi, che rientrano in una fattispecie giuridica di carattere penale, che equiparati ad esempio alle lesioni colpose che si verificano al di fuori dell’attività venatoria, gridano vendetta per la loro disparità di trattamento rispetto alla pena che viene comminata.

    Ci sono altre situazioni di reati venatori ben più gravi che non giustificano affatto una mitigazione della pena, o addirittura la trasformazione da reato penale in infrazione di carattere amministrativo.

    Su questa tema, il dott. Vespa è stato un grande professionista nel prendere la palla al balzo ed infilare il pallone nella nostra rete. Poi però ci ha restituito il maltolto, quando sul tema della proprietà privata, ove Orsi è stato perfetto, ha ammonito il rappresentate della Lipu che non si puo avere allo stesso tempo tutto ed il contrario di tutto.

    La mia salute sta andando bene, e La ringrazio per il riferimento, dal quale s’intuisce, umanamente, il suo augurio ad un pronto ristabilimento, dopo la batosta subita.

    • fiore scrive:

      Sig PINOTTI,

      avevo già scritto una risposta ma al momento dell’invio mi s’è bruciato il marchingegno (diagnostica problemi di connessione) ritento…

      A volte il lavoro o gl’affetti più prossimi conoscono un pò di stanca, e sinceramente mi conforta il fatto che in questo sito ci si possa confrontare sulle varie idee, si possa a volte prenderci in giro oppure discutere per ore ci si possa fare i complimenti le congratulazioni l’inbocca al lupo o si possa anche solamente parlare di cani di caccia di palombe o di lepri, forse mi sbaglio ma come succedeva da ragazzini ci si divideva fra quelli che preferivano andare a giocare a pallone e quelli che preferivano andare a fare un capannino anche se poi a pallone ci s’è giocato tutti e non era quella la linea che poteva dividerci anche perchè fra il campino e il bosco non c’è poi tanta differenza i ginocchi o si conciavano o si sbucciavano in tutte e due i posti. Chi scrive qui è come se avesse scelto il capannino e quindi il feeling che ci lega tutti è quello che ci porta a vivere la natura magari più intensamente di altri, non le nascondo che a volte a leggere qui mi sono anche commosso e che a volte dopo una giornataccia leggere anche solo che qualcuno s’era degnato di rispondere a un commento può essere motivo di orgoglio figuriamoci se ci scappano i complimenti.

      saluti cordiali

      • renzo scrive:

        Ripeto Fiore voto 10 . Un meno però te lo affibbio… metti qualche virgola, il fiato umano ha un limite , cribbio ! :lol: :lol:

      • francescorm scrive:

        Bravo Fiore,al di là delle proprie convinzioni e scelte ideologico-politiche,Questo è il modo di rapportarsi tra persone accumunate dalla stessa grande passione ma che non si conoscono personalmente,con tutti i limiti che questa non conoscenza comporta,quindi rispetto e solidarietà alla base di tutto.Poi i proclami lasciamoli ad altri,che ne sono preposti anche in virtù del ruolo che rappresentano,Visto che qualche amico si è espresso,come a scuola,con un voto ,penso che meriti veramente un bel 10.Un caloroso saluto.

  13. Ezio scrive:

    X Bosco64

    Il bello è che in questo Paese si pretendono miracoli da quelli che pigliano 1500 euro al mese … o meno…
    Da quelli che li incassano al giorno quei piccioli li …gli si perdona tutto…
    E’ proprio vero….
    Abbiamo inventato il “diritto” 2000 anni fa ed ora viviamo nel “rovescio”

  14. massimo fedeli scrive:

    Bonelli cè l’ho ritroveremo con la Bonino nel Lazio x le regionali, Zaratti è peggio del Bonelli e stà con sx e liberta, libertà de chè? l’anima deli m………………..cci vostra sti falsi pietosi magna pane a tradimento, :mrgreen: Speriamo che ci sia Caccia Ambiente anche nel Lazio :wink: OHHHh v’aspetto in tanti a Roma, dopo stà trasmissione me sento più agguerrito :wink: X Francescorm ,preparate che a primavera sè famo nà gita al trasimeno. Le tagliatelle alla tinca affumicata sarà una piacevole sorpresa x te, con consorti e bimbi compresi però.

  15. Ezio scrive:

    Ma l’avete sentita la ministra quando con una risata ironica ha detto che lei li ha persino nella commissione ambiente i cacciatori …
    Come se fosse un’aberrazione.

    Perchè secondo lei la caccia con l’habitat non ha nulla da spartire??!!

    Siamo ben oltre l’incredibile.

  16. robin scrive:

    calama amici cacciatori: il problema non è quante gle ne sono state dette ma cosa succederà in Parlamento!! Bene che andrà, per decisione del governo, come annunciato dalla Prestigiacomo, sarà introdotto il parere vincolante dell’Ispra. Ma l’Ispra si è già pronunciata, ha già inviato il proprio parere motivato in Parlamento ed è di assoluata contrarietà all’allungamento dei tempi di caccia. Allora cosa potrà succedere: le regioni (la maggior parte) non ne faranno nulla oppure alcune forzeranno la norma e ci ritroveremo in tribunale dove ad essere annullati saranno i calendari venatori. Senza contare i procedimenti di infrazione dell’Unione Europea. Nel giro di qualche giorno ne sapremo di più. Alla Camera è iniziata la discussione nelle diverse commissioni. La cosa che potrebbe invece succedere è lo stralcio bipartisan dell’emendamento approvatl Senato. E allora cosa ci rimarrà in mano: un pungo di mosche e “quante gle ne abbiamo dette”. Che soddisfazione!!! Ma anche che vergogna per chi ci ha preso per i fondelli…

  17. pino56rm scrive:

    A Massimo, ma perchè nomini tanto bonino e soci? Ma lasciala andare per la sua strada, che tanto si ferma subito. Sarà che io non voglio neanche pensare all’eventualità di travarmela a capo della regione, sta fatucchiera!!!!

  18. valentino88 scrive:

    Anche in questa trasmissione si sono dette molte falsità dagli anticaccia,gia i titoli facevano schifo come CACCIA SELVAGGIA – CACCIA TUTTO L’ANNO ma come si permettono di mettere questi titoli.La ministra ha detto che questa norma non passerà alla camera ammeno che non si metta il termine vincolante così ci penalizzeranno ancora di più,non si preoccupi signora che i nostri voti contano e come.Il presidente della lipu la detta grossa che a febbraio e primavera,ma dove vivono queste persone e chi ci da il diritto di infangarci e dire bugie a non finire?

  19. henri (radere igor) scrive:

    Buona era a tutti e in particolar modo a Gianni, ben tornato.
    Volevo dire anch’io due parole sulla trasmissione di ieri sera. Ho letto con attenzione tutti i ccomenti pervenuti e devo dire che siete tutti o quasi daccordo nel criticare i rappresentanti di WWF e LIPU e del min. Prestigiacomo (gran bella figliola, la foto dell’articolo dell’altro giorno non le fa giustizia).
    Vorrei dissociarmi dal coro. Io personalmente li ringrazio di cuore, anzi, spero che, con sapienti e preparati contradittori come ieri sera siano chiamati più spesso in trasmissioni magari anche in prima serata. Vederli loro malgrado, in contradittorio fra loro è quanto di più godevole un cacciatore possa sperare. Sentirli parlare così approssimativamente di ambiente e fauna, materie che dovrebbero conoscere come il padre nostro, è stato una cosa senza eguali. Sentire Massimiliano impartire lezioni di gestione a chi la dovrebbe insegnare mi ha provocato una sensazione di gioia. Vedere Dall’Olio nel suo piccolo così deciso nel difendere la normativa eurpea mi ha stupito e non vorreiche alla fine anche federcaccia aderisse alla manifestazione. Orsi, pacato,preparato mai agressivo, ha difeso e spiegato che la caccia fa parte della ruralità della vita delle genti comuni di quelle persone che ancora credono in certi valori oramai dimenticati dai più in cambio di comodità e benessere. IDV passionale forse troppo, più che un parlamentare sembrava uno di noi, pronto a difendere la propria passione anche in modo cruento, senza fronzoli, attaccato dal WWF ha cercato di spiegare le proprie ragioni ma se dall’altra parte c’è chi e sordo puoi anche gridare, non cambia nulla. La ministra ( sempre gnocca) ha le sue idee ma se attaccata coi numeri non credo possa avere difficoltà nell’essere razionale con l’incarico che le compete. Solo di una cosa mi sono dispiaciuto: Zaia, dove era il ministro che più di tutti doveva essere presente per ribadire certi concetti sull’agricoltura, tra la collaborazione tra cacciatori e agricoltori? Se fosse stato presente si poteva parlare di un quadretto perfetto. In ultimo vorrei esprimere i miei complimenti al sig. Vespa. Credevo si sarebbe schierato in modo più netto, invece ha bachettato da una parte e dall’altra.
    Nel complesso direi che abbiamo fatto la nostra buona figura dove una volta tanto non siamo stati noi a dover incassare e mettere in saccoccia.
    Quella di ieri sera va a pareggiare la figuraccia fatta su rai 3 o forse visto che noi abbiamo segnato in trasferta il nostro vale doppio percui questa volta il turno lo passiamo noi.
    Cordiali saluti a tutti.

  20. EMy 74 scrive:

    Per Robin e per chi mi sà rispondere(visto che ancora nessuno mi ha saputo dare una risposta)
    Come fà la Spagna a cacciare i turdidi fino al 28 febbraio avendo i KC simili ai nostri?:?:
    Come mai la Spagna Non ha procedure di infrazioni comunitarie riguardanti questo tipo di caccia(visto che i KC sono del 2001)?:?:
    Pensate la Spagna ha procedure di infrazione ma solo per quanto riguarda la caccia primaverile al colombaccio nella biscaglia..
    In attesa di una risposta un saluto. :D

    • Giusti Giacomo scrive:

      EMy74
      Per i Kc,c’e` il grande Alessandro Cannas!!!!!
      A me gli ha fatti diventare un’incubo!
      Gli rammento anche di notte!! :-) :-)

  21. nero scrive:

    Sono molto perplesso secondo me con il parere vincolante del’ Ispra verrano tolte specie e limitati periodi soprattutto in alcune regioni rosso/verdi dove interessa mandarci a caccia nei recinti ai polli colorati.Credo che l’unica soluzione rimane quella del ns partito,riesci a contare solo se hai voti che pesano ho paura che anche questa volta verremo venduti per un pugno di voti come successe nel 92 per la 157 la morte della caccia.
    Per quello che riguarda la trasmissione di ieri non ho sentito cose nuove ne vecchie,soliti filmati soliti rapaci feriti(purtroppo esistono ancora tanti stupidi) poiane che sembrano una rarità,che noi impalliniamo centinaia di persone a casa propia mentre guardano la tv,che invadiamo propietà private, che non si può passeggiare nei boschi ecc.Lo spunto migliore lo ha dato il conduttore di linea verde dicendo che girando l’italia si è reso conto di cosa significhi essere cacciatori il sacrificio,la passione la conoscenza cose che le ns associazioni anzichè scannarsi per 1 tesserato dovrebbero cercare di portare a conoscenza del comune cittadino fare informazione cercare spazio in tv e giornali iniziative a livello locale, no le garette dei cani su quaglie puzzolenti e le solite chiacchere trite e ritrite tra noi.

  22. Antonio Pinotti scrive:

    Errata corrige nel post di risposta al sig. Fiore : “condividere” e non “condivedere”, mi scuso.

Leave a Reply


+ 4 = 5

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.