Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Calendario delle cacciatrici trentine

| 25 novembre 2009 | 10 Comments

Il Gruppo Cacciatrici Trentine, guidato da Eddi Titta, si è costituto formalmente da pochi mesi, ma ha già dato prova di grande spirito di iniziativa.
Nel corso dell’estate, le “signore del bosco” hanno organizzato una mostra intitolata “Fauna, Flora, piante officinali e Arte Venatoria”. In corrispondenza della mostra è stato predisposto un angolo didattico dove i bambini hanno potuto familiarizzare con cani di diverse razze (non solo da caccia), e scoprire la fauna del Trentino ascoltando, toccando, colorando, giocando, in un percorso coinvolgente e divertente. L’allestimento, realizzato mettendo in gioco le varie abilità e competenze delle cacciatrici, ha riscosso un grande successo.
Grande successo anche per l’evento “Informazione, Cultura e Giochi per bambini nel Mondo della Caccia…” organizzato in agosto: una serie di iniziative rivolte a grandi e piccini finalizzate a conoscere gli animali selvatici, con annessa un’esposizione di dipinti a sfondo naturalistico e venatorio della cacciatrice-pittrice Tiziana Colleoni, ma soprattutto una sfilata di moda dedicata all’abbigliamento tecnico e tradizionale tirolese per la caccia, che ha visto le stesse cacciatrici (con l’aiuto di alcuni colleghi cacciatori) protagoniste in passerella.

A coronamento di queste riuscite proposte arriva oggi la presentazione del Calendario 2010 delle cacciatrici trentine.
Un gradevolissimo prodotto editoriale dove diverse cacciatrici sono ritratte in ambiente venatorio, attraverso i suggestivi e delicati scatti di Claudio e Matteo Rensi.
Le fotografie sono state realizzate nella Riserva comunale di Bleggio Inferiore e presso il Centro della Fauna alpina di Casteller (ACT). Il calendario è stato realizzato da Litografia Effe e Erre di Trento.

La presenza femminile nel mondo venatorio trentino, come ovunque, è numericamente minoritaria (le cacciatrici in provincia sono una settantina su settemila praticanti) ma sta fa facendo passi da gigante in termini qualitativi. Diverse cacciatrici hanno ormai conseguito la qualifica di “esperto accompagnatore”, abilitazione che si ottiene dopo anni di licenza e un esame estremamente selettivo. E una componente femminile è presente anche nel novero superspecialistico dei Conduttori di cani da recupero abilitati.
Nel 2009, per la cronaca, alla guida del Gruppo Cinofilo Trentino (Delegazione dell’Ente Nazionale
della Cinofilia Italiana) è stata nominata una donna, la giovane conduttrice di cane da recupero Barbara Pincigher. Due giovani cacciatrici trentine si sono infine guadagnate anche la copertina dell’ultimo numero del periodico “Caccia Alpina” (organo ufficiale dell’Unione Nazionale Cacciatori Zona Alpi).
Insomma, le Cacciatrici Trentine ci sono e crescono, ce lo ricorderanno mese per mese per tutto l’anno a venire, con le piacevoli immagini i del calendario che hanno realizzato.

Eddi Titta, presidente del Gruppo Cacciatrici Trentine:
“Il calendario è nato quasi per scherzo, quasi d’istinto, per poterci conoscere tra di noi e per farci conoscere come gruppo nell’ambiente venatorio. Se parliamo di caccia, ci accorgiamo subito di quanto interesse susciti l’argomento. Con quale fervore se ne discuta, quanto sia spunto per articoli e dibattiti che sviluppano punti di vista diversi, a volte anche contrastanti. Ma se a tutto questo aggiungiamo poi la parola cacciatrici ecco che la discussione si amplia ancora!
Per molte persone è difficile immaginare una donna che esercita l’arte venatoria, una cosa tradizionalmente “da uomini”. Qualcuno insinua persino che a noi manchi un po’ di femminilità…
La nostra risposta è anche, a livello di immagine comunicazione, nel calendario che presentiamo. Ci presentiamo con un pizzico di ironia,con semplicità, con un amore profondo per la natura e per le nostre montagne. Con l’orgoglio e la consapevolezza dell’essere cacciatrici, senza dimenticare il nostro essere, prima di ogni altra, cosa donne.”

Sandro Flaim, presidente dell’Associazione Cacciatori Trentini:
“Credo che questo calendario, per cui faccio tanti complimenti alle nostre cacciatrici, dia voce e sostanza ad uno degli aspetti meno conosciuti del variegato mondo della caccia. Un mondo ben più composito e radicato nella società di quanto comunemente ne pensi l’opinione pubblica e di quanto lo rappresentino i mass-media.
La presenza femminile nel mondo venatorio è minoritaria, ma in anni recenti si sta assistendo ad una sua crescita costante sia in termini numerici che qualitativi. Ce lo dimostrano anche le tante iniziative già messe in campo dal Gruppo Cacciatrici Trentine in pochi mesi di attività.
Una donna cacciatrice è un elemento abbastanza innovativo nel nostro ambiente, scarsamente o per niente presente nel passato; una figura quasi sconosciuta alla gente comune che resta sorpresa nel declinare la caccia al femminile; ma anche una componente preziosa da valorizzare perché portatrice di istanze etiche peculiari.
Una risorsa per presentarci con una veste meno scontata verso i noncacciatori che, nella cultura ormai imperante di tipo metropolitano, pensano al cacciatore, anche nelle nostre vallate alpine cariche di storia e tradizioni venatorie, con il solito cliché dell’uomo rozzo, maschilista, a-culturato ed avulso dalla società. Ciò, lo sappiamo, non fa giustizia della realtà; di una realtà venatoria trentina evoluta, ricca di fermenti innovativi che hanno saputo coniugare in questi anni consuetudini e innovazione scientifica, tradizioni e modernità, memoria e speranze. Le nostre “buone pratiche” hanno però bisogno di messaggi divulgati e anche di testimonial fortemente comunicativi: un ruolo che le nostre cacciatrici stanno dimostrando di saper svolgere benissimo.”

Il Gruppo Cacciatrici Trentine ringrazia l’Associazione Cacciatori Trentini, la Riserva di Bleggio Inferiore, il Centro della Fauna alpina di Casteler il Corpo dei Guardiacaccia ACT, i fotografi Claudio e Matteo Rensi e la Litografia Effe e Erre di Trento

CALENDARIO CACCIATRICI TRENTINE 2010





 

Category: .In Evidenza, ACT

Comments (10)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giovanni Aiello scrive:

    Ho visionato il calendario delle Cacciatrici trentine. Complimenti alle belle figliole che della caccia haqnno fatto la loro passione. :lol:

  2. Pinotti Antonio scrive:

    Ogni tanto una bella sorpresa. Accidenti è una iniziativa di grande valore psicologico per l’immaginario collettivo della gente. Vorrei contattare subito la respondabile del gruppo. QUALCUNO MI AIUTI. Intanto sarebe bello avere come Madrina di Zefiro Eddi Titta. Il prossimo taccuino parlerà dell’iniziativa, che può avere un valore mediatico non indifferente.

    • Ettore Zanon scrive:

      Antonio: mandami per favore una mail attraverso la redazione o sul forum.
      Ti darò tutte le info e i contatti.
      Weidmannsheil!
      Ettore

  3. SPRINGER scrive:

    Bellissime foto , belli i posti e bella iniziativa .
    E poi le due bionde del ” mio mese ” sono niente male8) .
    :wink:

  4. Babila scrive:

    BELLO!!! Che belle foto !!! Brave “colleghe” ottimo lavoro.

  5. Pinotti Antonio scrive:

    Caro Zanon, sono riuscito a parlare telefonicamente con la Presidente Eddi Titta. Una persona determinata che ha le idee chiare in testa. Ci saranno sicuramente degli sviluppi operativi in un prossimo futuro. Succedono così raramente delle cose buone per la caccia Italiana e quindi quando capitano bisogna valorizzare al massimo l’iniziativa, che riguardano si il calendario, ma anche una serie di piccole iniziative prese per coinvolgere i cittadini non cacciatori.

    Carissimi saluti.

    • Ettore Zanon scrive:

      Nel campo della formazione, della didattica, della comunicazione e anche dell’immagine della caccia l’Associazione Cacciatori Trentini è attiva da un bel po’ di anni. nel 2009 abbiamo avuto una prima inversione di tendenza sul numero dei cacciatori… tornato in crescita. Anche le cacciatrici aumentano, per fortuna! Weidmannsheil! :D

  6. Pinotti Antonio scrive:

    “riguarda” e non “riguardano”.

  7. LORENA scrive:

    Buon giorno,
    ho partecipato al Vostro concorso fotografico, ma non ho avuto nessuna Vostra informazione in merito… ne per telefono ne per e-mail. Vorrei sapere cosa è servito mandare tutto per raccomandata e in particolare pagare i cinque euro. resto in attesa di una Vostra risposta. Cordiali saluti.
    Lorena

Leave a Reply


9 + = 16

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.