Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Emilia R.: Stop a Tortora e Storno

| 22 ottobre 2009 | 35 Comments

stornoEMILIA ROMAGNA,TORTORA E STORNO SALVATI ‘DALLA DEROGA’
(ANSA) – ROMA, 22 OTT – Stop in Emilia Romagna della ‘caccia in deroga’ alla tortora dal collare e allo storno. Il decreto cautelare preso dal Consiglio di Stato era stato richiesto dalla Lega abolizione caccia (Lac) e dalla Lega anti vivisezione (Lav) ai fini di salvaguardare le due specie di volatili oggetto di ‘abbattimenti indiscriminati ad opera della caccia in deroga’. Inoltre le due associazioni animaliste, lanciando l’allarme soprattutto sul reinserimento nel provvedimentoo di deroga di alcune specie protette e del recente declino nelle popolazioni europee di Storno, ”si augurano – come si legge in una nota – che la Regione Emilia Romagna rinunci ad emanare provveddimenti che comporteranno a breve pesanti sanzioni da parte della Comunita’ europea”’. (ANSA). I13-GU
22/10/2009 18:20

Trato da http://www.ansa.it

Category: Ambientalisti, Emilia Romagna, LAC, LAV

Comments (35)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. rudi4x4 scrive:

    eCCO…IL tar VALE SOLO PER IL BLOCCO DELLA CACCIA……SE IL TAR DICHE CHE SI PUO’ CACCIARE…..ALLORA SI RICORRE ALL’EUROPA…..E LI BOCCA….

    DECLINO DELLO STORNO?????????????????????????????????????

    RAGAZZI LASCIATE CHE STI ANIMALI ASSIEME AI CONGLIALI FACCIANO MANBASSA DEI VIGNETI E CHE I CONTROLLI PER SELEZIONI SI ARRANGINO I VERDI…CHIUDIAMO LA CACCIA E BASTA!!!!!!

    • max scrive:

      il problema è che la mambassa dei vigneti la patiscono gli agricoltori, sempre più nostri alleati, non gli animalisti che vivono in città….

      • rudi4x4 scrive:

        E ALLORA CHE ALZINO LA VOCE UNA VOLTA PER TUTTE E SI ALLEINO A NOI …NON CHIAMARCI QUANDO FA COMODO E VOMITARE ERESIE QUANDO NON SERVIAMO PIU’……
        SAREI CONTENTISSIMO CHE FACESSERO DANNI …MA TANTI DANNI E POI CHE VADANO DA QUELLI DELLA LIPU O LA LAC A BATTER CASSA!!!!

    • cele scrive:

      Rudi,sai meglio di me,che con le delibere va semre a finire così,x questo dobbiamo fare di tutto xche le Regioni facciano leggi…

  2. lucas scrive:

    “Declino dello storno”..? :mrgreen:
    Ma dove vivono questi?
    Di certo non in campagna.

    • Giannirm2 scrive:

      Eppure Lucas è così, gli storni scompaiono nell’Europa del Centro nord e sono invasivi in Italia, è così da almeno 10 anni, noi ci dobbiamo sorbire tutti questi milioni di storni per proteggere quei contingenti in declino, siamo in un Paese delle banane, paghiamo milioni di euro di danni per gli storni che gli altri Stati vogliono proteggere e quando in primavera si spara ai riproduttori con l’art.37 nessuno di questi soggetti che ci denuncia al Tar fiata. Sono dei veri infami.

  3. Traica Roberto scrive:

    Finchè avranno un alito di fiato romperanno sempre i co@@@@i .Ora non ci rimane che votare alle prossime elezioni Partito Caccia Ambiente . :mrgreen:

    • max scrive:

      non sono male, mi sembra che si diano da fare…. solo, cosa vuoi? il voto è spesso frutto anche di ideologie o valutazioni su altri temi che nulla hanno a che vedere sulla caccia…. diciamo che forse potrebbe essere più utile un impegno unitario di tutte le aavv a boicottare le liste che contengano nomi animalisti…

      • rudi4x4 scrive:

        IDEOLOGIE??
        OGNI GOVERNO SIA DI DX CHE SX PROMETTO TUTTO E DANNO NULLA…..ALMENO A NOI POVERI MORTALI…..
        LE AAVV COME DICI TU DOVREBBERO FORNIRE NOMI E COGNOMI DI CHI è CONTRO LA CACCIA E IL PROGRAMMA SEMPRE DELLA CACCIA DEVE ESSERE FIRMATO E SOTTOSCRITTO DA TUTTI QUELLI DEL PARTITO SCELTO!!!

  4. Renzo scrive:

    Guarda caro rudi4x4, che non serve chiudere la caccia ,come giustamente dici in forma provocatoria /arrabbiata, servirebbe piuttosto lasciar stare e lasciar fare agli animali che loro tanto difendono. Salvo poi fregarsene totalmente dei danni provocati .
    E’ necessario che si rinunci alla foga fuciliera di qualcuno, che ci si rifiuti di sparare a cinghiali in soprannumero quando viene richiesto e soprattutto quando viene richiesto FUORI STAGIONE. Ammazzare una scrofa gravida è un crimine!
    Per quanto riguarda gli storni, tanto per non andare fuori tema , lasciate che distruggano vigne e oliveti e la bella vernice nera del SUV dell’assessore di turno. E quando ci diranno: ora si puo far partire i pallini contro gli storni… si risponderà picche .
    Ma a nessuno deve venire la fregola fuciliera. E soprattutto bisogna fare in modo che milioni di euro di danni li paghino ” loro ” e non i soliti poveretti, che poi saremmo noi .
    Vediamo cosa diranno se ci fermiamo. Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino……. :roll: :wink:
    Un saluto
    Renzo

    • rudi4x4 scrive:

      RENZO,QUOTO AL 100% .DISCORSO PERFETTO!!!!

      E’ ARRIVATA L’ORA DI FARE DAVVERO QUESTA COSA MA CI SERVE L’APPOGGIO DELLE ASSOCIAZIONI CHE OVVIAMENTE NON CI SONO E DI FAR CAPIRE A TUTTI MA TUTTI I CACCIATORI ANCHE ANDANDO CONTRO DI LORO ….. !!!!!!
      IO NEL MIO PICCOLO COMINCERO’ DAL 31/01/2010 , VIVO IN UNA ZIONA PIENA DI LAGUNE E VALLI E A PRIMAVERA OGNI ANNO INIZIA LA MATTANZA DI PICCIONI E GABBIANI …SE QUEST’ANNO SI RIPETERà CHIAMERO I BECERI DEI 100% ANIMALISTI …CI PENSERANNO LORO A ROMPERGLI LE SCATOLE!!!:evil: :evil:

      • Renzo scrive:

        :P Ora si che mi piaci ! MA FACCIAMOLO TUTTI !

        • rudi4x4 scrive:

          SAREBBE DA FARE UN BEL PASSAPAROLA IN TUTTI I FORUM DELLA CACCIA ,ASSOCIAZIONI…INSOMMA…UNITI PER LA NOSTRA PASSIONE!!!!
          BLOCCHIAMO TUTTO PER 2 ANNI POI VEDIAMO !!!!

  5. sergio scrive:

    perche costoro si affannano tanto per nulla???

    è ovvio che dietro ci sono solo fini economici e politici altro che caccia, la caccia è solo lo zimbello per attiraare gli allocchi a votare per loro.

    insomma: l’eta’ media dei cacciatori e’ di 60 anni, cio’ vuole dire che fra dieci anni il numero dei cacciatori si sara’ nridotto di almeno 1/3 e fra 15/20 di 2/3 cio’ vuol dire che fra 15/ 20 anni saremo circa 200.000 .

    perche’ affannarsi tanto allora, lasciamo che il tempo faccia il suo corso se odiamo tanto veramente i cacciatori, oppure l’obbiettivo e’ un’altro????

  6. Federighi Alessandro scrive:

    NON SPARATE AGLI STORNI ; SPERIAMO CHE AUMENTINO ANCORA E CHE SI MANGINO TUTTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!adieusu !!!!

  7. cla scrive:

    si comincia a mettere le mani avanti visto che si parla di reinserire lo storno nelle specie cacciabili (chissà quando poi) allora dicono che questa specie è in declino e sicuramente qualcuno gli crederà come sempre

  8. ALESSANDRO CANNAS scrive:

    Si lo storno e’ veramente una specie in declino….Ma attenzione e’ in declino nei suoi naturali siti di nidificazione che riguardavano il nord europa,dove in fase di nidificazione era comunque una specie
    non nociva si nutre di insetti quindi utile all’agricoltura,da li in anni non sospetti venne protetta proprio per questo..Nel ultimo decennio anche ventennio lo storno ha spostato il suo areale di nidifcazione stanziandosi principalmente nel bacino mediterraneo,e come specie intermedia e opportunistica ha saputo sfruttare l’opera dell’uomo nelle produzioni di frutta a maturazione di conseguenza nel nord europa e’ diventato in calo ma nel bacino mediterraneo e’ diventato infestante,nutrendosi sia di frutta a maturazione sia di insetti..Loro stanno usando dati vecchi che ne danno un calo sostanziale,vero, omettendo invece l’aumento infestante nel bacino mediterraneo,ne consegue la tesi odierna del reinserimento nei paesi del bacino come la Spagna Il Portogallo la Francia la Grecia,e in l’Italia dove tuttto sta dormendo nei cassetti…Mi stupisce sta cosa del Consiglio di Stato..ePPURE ESISTONO TESI TECNICO-SCIENTIFICHE IN MERITO…..Ma tant,e’…

  9. Giusti Giacomo scrive:

    O andate a dialogare con quella gente.
    Auguri,e avanti il primo illuso,e non sono pochi.
    Andate a fargli il piacere di cacciarli di maggio con l’art.37,andate pure.

  10. Mario Bartoccini scrive:

    Animalisti cionchi ed inafidabili, soppraffatti dall’odio e dal rancore, per gesti ed azioni naturali che l’animo infimo non può capire.

    MA LE NS. ASSOCIAZIONI DOVE SONO ??????????????

    Faciano sforzi sovrumani come facciamo noi per dialogare con il grande pubblico.
    Informiamo i cittadini che una fetta consistente dell’animalismo nostrano è puro odio e sfruttamento della credulità popolare.

    NON ARRENDIAMOCI PERCHE’ STANNO DISTRUGGENDO LA BIODIVERISTA’!
    Senza ombra di dubbio. Saluti e .. grinta!

  11. cele scrive:

    Chissà perche nelle Provincie e nelle Regioni,dove i Presidenti,gli Assessori o consiglieri,che sono “politici” di passaggio fanno leggi o delibere,ma poi le avvocature e i tecnici,che sono dei professionisti in queste strutture riescono sempre a rigirare la frittata…questi dovrebbero difendere come in questo caso,contro i vari ricorsi lo sborso di soldi per i danni,sborso reale dei contribuenti e non come le famose sanzioni contro la caccia europee.Comincerei da loro e poi dal TAR per arrivare alle varie associazioni ambientaliste a far pagare di tasca propria i danni causati…che siano sempre queste persone addette a liquidare i danni?? boh..

  12. FRANCESCO scrive:

    AMICI CACCIATORI LASCIATE STARE GLI STORNI LASCIATELI VOLARE RISPARMIATE LE VOSTRE CARTUCCE OPPURE FATE IL TIRO AL BARATTOLO E ATTENZIONE A NON BUCARLO POTREBBE MORIRE ED HA UN PESSIMO SAPORE :mrgreen:

  13. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    Italia Repubblica delle Banane. Il Consiglio di Stato ha bloccato…………………..Ma tutti i buoni propositi del centro destra al momento elle elezioni europee con telefonate in diretta che fine hanno fatto? E le associazioni venatoie propense ad una nuova legge perchè si ostinano con un ripetuto e prolungato silenzio? Votateli ancora, se lo meritano, tanto sanno che la massa delle pecore, consentitemelo ironicamente, non intendo naturalmente ofeendere nessuno , continuerà a votarli negli anni avenire. Fanno ma schifo. Classe politica da terzo mondo, pensano a fare leggi per i loro luridi interessi a basta. Tanti ricliclati da una parte e dall’altra cambiano poltrone in continuazione per ottenere sempre di più.

    • francescorm scrive:

      Ciao Jonni,come stai è un po’ che non ti si leggeva.
      Hai una sacrosanta ragione, qui ci vorrebbe un altro 1993 per azzerare tutto,ma li abbiamo uomini capaci e dignitosi da ridare dignità a sto c…..zo di Paese.Non credo oggi tutti vogliono solo accaparrarsi una poltrona, duri finchè duri,per i suoi e solo suoi sporchi interessi.

  14. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    Scusate per qualche errore ma l’ora è tarda e la stanchezza sempre più forte.

  15. massimo fedeli scrive:

    qui intorno Roma cè nè a iosa s ono come i moscerini, pensate che qui si devono sbrigare a raccogliere le olive altrimenti……………… :cry:

  16. ritz scrive:

    Qui siamo perdenti. LA, LAV e tutte le altre sigle si danno da fare contro di noi e sfruttano tutte le occasioni per romperci i c……..mentre noi si va a caccia a niente. Sarebbe l’ora che che le A.V. più importanti si dessero una mossa a riunirsi con tutte le altre più piccole e si presentassero alle forze politiche con un pacchetto di proposte unitarie a modifica della 157/92 e di quelle Regionali. Nel 2010 ci saranno le elezioni regionali e solo in quell’occasione si potrà contare.
    Il problema è che anche nelle A.V. non c’è accordo su nulla, vogliono tutte restare autonome, con ognuna il proprio Presidente, capini e capetti e solo in secondo piano mettono la CACCIA.
    Così si perde tempo e ci si sfoga tra di noi.
    Roberto Vannuccini

    • lucas scrive:

      Infatti in Francia (dove si caccia meglio che da noi) c’è una sola associazione venatoria per 1.400.000 iscritti.
      Da noi siamo alla divisione dell’atomo. Comunque sono pessimista sulle nostre sorti. Credo siamo quasi al capolinea.

      • Alessandro Cannas scrive:

        Non stiamo al capolinea fidate…Non c’e’ nessun interesse a fermarci anzi…Senza la caccia niente soldi per wwf lipu e compagnia danzante,nessuna visibilita’ politica in merito…..E come il gioco del gatto cor sorcio,solo che er sorcio ad un certo punto potrebbe diventa na nutria e magnasse er gatto..Se solo le associazioni venatorie lo capissero,ma lo sanno fa comodo anche a loro…

        • lucas scrive:

          Quelli i soldi li prendono lo stesso, con o senza di noi.
          La caccia, così com’è messa e salvo rivoluzioni normative che non vedo all’orizzonte, ha gli anni (pochi) contati.

        • Alessandro Cannas scrive:

          Vuoi mettere una bel clamore sullo stop al piccione recchia ,con tanto di giornalata,mentre lo squallore,lo ro compagno,di una ricerca sulle alghe..

  17. Mario Bartoccini scrive:

    Sono certo che i ns. dirigenti di Associazioni venatorie, preferiscono il “rimborso spese” alla parcella di chi dovrebbe difenderci con cognizione di causa.

    Su fatti di grande rilevanza, qual è lo stop in Emilia, in proporzione al numero dei cacciatori associati ovvero dichiarati, ognuna Associazione dovrebbe mettere la sua parte per il procedimento legale ovvero per una seria campagna informativa sulla stampa (anche se locale).

    Senza odio ne rancore “sgrulliamo” i ns. Dirigenti per inficiare le sguaiataggini di qualche magistrato animalista (è chiaro che i ricorsi anticaccia hanno punti di riferimento di volta in volta).
    Saluti.

  18. adri scrive:

    ma smettetela di dire che la destra non fa nulla, in lombardia e veneto chi comanda la destra e ci sono le deroghe vuol dire che la dx lavora bene e gli altri….. boicottano vedi la liguria e adesso emilia ma vi sta ………….. non so ancora come è andata a franceschini spero male è ambientalista e poi è appoggiato da ciarafoni altro piu verde dei verdi spero bersani è piu calmo adriano

  19. andrea scrive:

    Il problema sono le deroghe ,inoltre appare impossibile far rientrare una specie cacciabile una volta che è stata dichiarata protetta,quindi lo storno ce lo scorderemo,caccia che vanta tanti appassionati qua in Emilia ,ma che ha creato più PROBLEMI CHE GLI STORNI STESSI ….i motivi non li stò ad elencare perchè mi “secca” sentirmi dire verde…comunista…arcicaccia….Ho un’azienda agricola da 4 generazioni ,sono un proffessionista del biologico,AMO lavorare e vivere DI NATURA ,non ho partito,non ho padroni,ho un’appostamento fisso agli acquatici e caccio con successo la lepre….ma vi posso assicurare che alla mia vigna ,ai mie frutteti ,fanno più DANNO I MALEDUCATI ,i cacciatori della domenica ,che non gli storni…..SE VOGLIAMO PARLARE DI DANNI E DI CONTADINI !!!!! Se invece vogliamo parlare di caccia ,disapprovo i ricorsi GRATUITI che se vinti PORTANO SOLDI IN CASSA….se non lo sapete INFORMATEVI …..DISAPPROVO le tante aavv esistenti che creano soltanto problemi e SCARSA attrazzione verso le nuove generazioni….disapprovo gli estremismi siano animalisti siano venatori ( c’è chi salva le zanzare e c’è chi sparerebbe anche ai canarini del vicino !!!) ma ritengo che la fine del ns mondo ,la fine delle radici CONTADINE impregnate di valori e tradizioni ( caccia in PRIMIS ) NON LA DOBBIAMO RICERCARE LONTANO ,MA NEI NS MODI DI VIVERE E DI VEDERE LE COSE ( mangiare schifezze,vacanze ,calcio ,movida ,casa al mare ,macchinone etc etc ). Si risparmia sul cibo di qualità ma si comprano cellulari….in ferie si privilegiano le comodità e la movida piuttosto che la qualità delle acque …a caccia chiusa chi se ne frega di valli ,boschi e campagne ….fragole a Natale e catagne a ferragosto…..La caccia viaggia IN MACCHINA CON IL MONDO RURALE ,e se pensate che dei vs soldi agli agricoltori arrivi qualcosa avete pisciato fuori …scusate la maleducazione .Poi ( ecco cosa mi scordo di dire ogni volta ) chi veramente vuole “essere utile al mondo agricolo ” ,spari ( ogni tanto…..) ai corvidi….mannaggia nessuno impronta un capannino ai corvidi come mai ??? Come mai non esistono ( da noi si contano su un unghia ) coaudiatori ai corvidi ( tutti storni,piccioni,cinghiali ) .Per il bene della caccia che io amo tantissimo date retta ad UN VECCHIO SOMARO : togliamoci il vestito di salvatori della natura CHE CI STA STRETTISSIMO ,ed indossiamo gli abiti da lavoro a caccia chiusa e IL SAIO dell’educazione e delL’AMORE per la natura e il RISPETTO per chi non la pensa come noi !

Leave a Reply


+ 2 = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.