Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Assemble generale FACE

| 22 settembre 2009 | 6 Comments

face_ItaliaA BRTIXELLES L’ASSEMBLEA GENERALE DELLA FACE
Si è svolta nei giomi scorsi a Bruxelles I’Assemblea generale autunnale della FACE, con ampia partecipazione delle Delegazioni dei paesi aderenti: per I’Italia, erÉmo presenti I’aw. Giovanni Bana (Vice Presidente uscente) e il dr. Michele Sorrenti delegato dal Presidente della Federcaccia Gianluca Dall’Olio; per I’AECT, membro associato alla FACE, nonché per FACE Med (Paesi mediterranei), era presente il dr. Massimo Marracci. Molto ricco, come di consueto, I’ordine del giomo dei lavori, visti i numerosi dossier sui quali la Federazione elnopea sta lavorando con la sua équipe tecnico-amministativa in stretto colleganento con le Delegazioni nazionali.
Tra questi, è opportuno ricordare la raccolta dei dati sugli abbattimenti denominata ARTEMIS, alla quale verrà dato nuovo slancio poiché l’analisi dei camieri è oggi uno degli strumenti gestionali della fauna selvatica di riconosciuta rilevanza anche da parte delle istituzioni comunitarie; la gestione dei grandi carnivori (lupo, orso bruno, lince, ghiottone e sciacallo) e dei potenziali conflitti con le attività umane, su cui è stato istituito un gruppo di lavoro ad hoc cui partecipano i paesi maggiormente coinvolti; il tema del benessere animale, seguito con particolare attenzione poiché il Parlamento Europeo ne sta discutendo sin dal 2008; la ricostituzione dell’Intergruppo Biodiversità, Caccia Sostenibile & Attività Rurali presso il Parlamento Europeo a Strasburgo, fondamentale punto d’incontro e confronto con i Parlamentari per la definizione delle strategie politiche concementi i temi d’interesse per la caccia” il territorio e la fauna nell’UE; il problema dei danni alle attivita agricole e forestali nonché degli incidenti stradali con gli ungulati, che sono in incremento in quasi tuttra Europa e per la cui miglior tattazione (metodi di prevenzione, politiche e risorse per il risarcimento/tndewizzo, scambio di informazioni, ecc.) si è stabilito di condurre una dettagliata indagine tra i paesi aderenti alla FACE; rapporti futuri con determinate assocíazioni, quali Birdlife International, alla luce di quanto stabilito o fatto negli ultimi anni; incentivazione ed evoluzione del settore della comunicazione, d’importanza vitale anche e soprattutto per i cacciatori, sia verso I’opinione pubblica che ta praticanti dei diversi Stati; esame della recentissima sentenza della Corte di Giustizia europea nei confronti di Malta (la FACE aveva fornito supporto giuridico all’awocatura dello Stato maltese), in merito alla caccia durante particolari decadi, tra il l0 aprile e il 10 maggio, a quaglie e tortore, che presenta per la prima volta elementi di principio favorevoli a tale deroga nel rispetto delle prescrizioni dell’art. 9 della Direttiva “IJccelli”, sulla base di precise obbiettive situazioni locali. Sono state infine rinnovate le cariche per il prossimo triennio: il francese Gilbert De Turckheim è stato riconfermato alla Presidenz4 mentre I’aw. Giovanni Bana è stato riconfermato tra i Vice Presidenti. La prossima Assemblea generale avra luogo nel mese di mrirzo 2010.
Settembre 2009 FACE Italia Stampa
Fédération des Associations de Chasse et Conservation de la Faune Sauvage de I’U.E.
l-20t22 Milano – Via S. Antonio I – Tel. 0039i02/58303974 – Fax 0039/02158305005 – E.mail: faceit@libero.it

DSCN4785

.

Category: FACE

Comments (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. massimo fedeli scrive:

    Bravi, bravi pure l’avvocato gli avete procurato a Malta!!!!!!!!! è noi in italia? non sappiamo neanche recepire le direttive europee, adesso qualcuno mi dovrebbe spiegare se noi continueremo a pagare le multe. :? Tanto le pagano i cittadini !!!! :|

  2. Giusti Giacomo scrive:

    Senza offesa per nessuno,anzi!Rispetto tutti i partecipanti.
    Ma a me sembrano le solite tavolate dove si chiacchiera tra amici,poi si va a mangiare,insomma si discute e basta.
    Io di cose costruttive dalla federazione, davvero non ne ho mai viste,almeno per l’Italia

  3. vincenzo scrive:

    E a noi da ischia che ci hanno tolto la primaverile da 40 anni??Siamo allora meno di 1000 cacciatori, rispetto a malta che se non sbaglio ne sono 17.000??Siamo nelle stesse ed identiche condizioni!!Niente acquatici,niente ungulati,solo passaggio di tortore e quaglie a primavera e qualche tordo e beccaccia in autunno!!!!!!!!!!!Sono contrario personalmente alla caccia primaverile,anche se i maltesi ti rispondo che la tortora e la quaglia non sono inserite nella red list…..non la ritengo giusta anche se fa parte delle tradizioni delle piccole isole tirreniche e pontine e sappiamo benissimo che i migratori in quel periodo vanno a nidificare..pero’ la deroga a malta……ma noi italiani siamo sempre figli di un Dio minore?????Non abbiamo agosto,non abbiamo febbraio,non abbiamo aprile e non abbiamo maggio……niente niente niente praticamente siamo :( l’ultima ruota del carro!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • massimo fedeli scrive:

      con questi morti di sonno che abbiamo al governo e all’opposizione saremo sempre gli ultimi, già è tanto che ci aprano la caccia (dicono arci e il pd ) ai polli colorati, di tecnica faunistica non nè capiscono una mazza, prima viene il territorio e poi la fauna, prima la limitazione ai nocivi, dopo lanci di selvatici veri di cattura, o allevati in grandi voliere con flora e seminativi, lì nascono le starne ,i fagiani ,le pernici che poi possono essere liberate. :wink:

    • Giacomo scrive:

      E anche bucata !! :mrgreen:

  4. Michele Sorrenti scrive:

    Sig. Giusti, in un post precedente ho scritto che grazie ai dati forniti dall’ACMA per l’Italia, insieme ai contributi di Francia e Grecia, la FACE ha avuto la possibilità con dati tecnici di fare TOGLIERE dal Piano d’Azione Internazionale della Pavoncella, la proposta di chiusura della caccia alla specie per 5 anni, che era presente nella bozza iniziale. Questo significa che gli anticaccia hanno un appiglio in meno per chiedere la chiusura della caccia alla specie. Le dico che oggi la FACE è dotata di uno staff tecnico che si confronta con i politici ed i funzionari dell’Unione Europea per la difesa della caccia in tutta Europa. Il risultato sulla pavoncella è eccellente. Da parte dell’ACMA è stata assicurata la collaborazione per l’invio di tutti i dati tecnici disponibili a supporto delle iniziative FACE.

    Forse ci davamo il tu

    Ciao Michele Sorrenti

Leave a Reply


+ 4 = 7

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.