Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

(Fg) corso di Primo Soccorso

| 2 luglio 2009 | 1 Comment

Manfredonia (Foggia) Corso Di Primo Soccorso e tecniche di B.L.S.
Presso L’auditorium del Comune di Manfredonia “Palazzo Celestini” si è svolto in cinque lezione il I Corso di Primo Soccorso e Tecniche di B.L.S. ( Supporto delle Funzioni Vitali) quale evento di educazione Sanitaria rivolto a tutta la  cittadinanza, organizzato dal Gruppo Cinofilo “Federico II” affiliato Al C.P.A. Sports  di Manfredonia (Fg) e Patrocinato dal Comune di Manfredonia(Fg), totalmente gratuito.
Qualche tempo fa il mio amico Giulio Vairo (Presidente Gruppo Cinofilo  “Federico II”)  mi parlò di questa bella iniziativa ed io in qualità di Presidente Provinciale del C.P.A. Sports di Foggia , ho dato volentieri il mio assenso e supporto tecnico.
L’organizzazione e lo svolgimento del corso ha riscontrato un forte consenso da parte del Pubblico, che ha partecipato numeroso e ha visto la presenza di vari ceti sociali e forze dell’ordine (Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Guardie Ambientali Provinciali, Insegnanti, Infermieri , Personale Sanitario, Amministrativi, Mamme, comuni cittadini ed Associazioni di volontariato  quali: PASER , OER , OSPEDALIERI,  ecc.) per circa 180 iscritti e tanti altri partecipanti solo come spettatori. Ciò ha gratificato tantissimo l’animo degli organizzatori sempre più convinti dell’importanza della conoscenza degli argomenti trattati come la  chiamata di soccorso , le principali patologie come: Coma ipo ed iper Glicemico la traumatologia , le emorragie , lesioni da freddo , ustioni , trattamento di morsi di animale (Vipera , Medusa , Zecca, Tracina. Ecc), rimozione corpo estraneo dalle vie aeree fino ad arrivare alle tecniche di rianimazione nell’adulto , nel bambino e nel lattante con piccola  simulazione. Pertanto a fine corso il partecipante avrà appreso che mettendo in atto semplici azioni comportamentali volti, essenzialmente, a non peggiorare lo stato clinico del soggetto,  e se necessario, intervenendo per il mantenimento delle funzioni vitali.
Ritengo, infatti, questo compito di grande importanza seppure non facile, perché in un epoca di estesa divulgazione scientifica è tuttora scarsa presso il pubblico tale conoscenza.
La positività dell’esperienza e il felice esito di questa iniziativa vuole essere la risposta a quanti attraverso gli organi d’informazione parlano comunque sempre contro gli appassionati del mondo venatorio.
Ogni volta in Italia che si affronta il tema della caccia la manipolazione dell’opinione pubblica, al cui gioco riprestano molti giornalisti ed addirittura comici apprezzati, è davvero preoccupante. Noi possiamo anche essere d’accordo nel fatto che ci possa essere una parte della società civile che non ami la caccia, ma da qui a rappresentare la caccia come male assoluto, significa condannarci senza alcun appello.
Noi le emozioni forti non le troviamo nell’alta velocità, nella pedofilia, nella droga, nello sballo, nel non rispetto della persona, nella cattiva informazione, nella prostituzione, nell’alcool ecc, ecc.
La nostra  “etica venatoria” può essere ricondotta a due concetti ben saldi: educazione e buon senso.
Noi “scegliamo la vita” e in questo slogan si colga il risultato della mia riflessione nel fare e mettere in atto quei principi sani della società.
Ecco perché voglio considerare il risultato ottenuto da questo corso un ponte ideale, un collante ideologico tra un  mondo interdipendente come quello venatorio e la difesa della vita Umana, affinché siano rimossi quegli schemi mentali e ci sia finalmente l’affermazione della libertà e dello sviluppo dell’uomo.
Colgo l’occasione per ringraziare l’organizzatore del Corso Sig. Giulio Vairo (Infermiere Coordinatore nonché Presidente Gruppo Cinofilo “Federico II” ) e tutti i relatori ed collaboratori in   riconoscimento   della   professionalità   e  dell’impegno   profusi  nel   suddetto  corso , ed infine ringrazio ancora tutti coloro che hanno partecipato ed hanno reso possibile il successo ottenuto.
Relatori del Corso:
Dr.  Matteo Melchionda, Dr.ssa Elena Ricci Barbini, Dr.ssa Concetta Pacifico, Dr.ssa  Sandra  Troiano , Dr.  Michele Renzullo, Dr. Giuseppe Vairo,  Dr. Matteo   Vairo , Dr.     Michele Manzella, Infermiera  Grazia Bambina Fraticelli, Infermiera  Maria  Gambuto. Il Direttore Sanitario del Corso : Dott. Prencipe Lorenzo ,  Organizzatore e Direttore del Corso:      Inf. Coor. Giulio Vairo.
Segreteria Scientifica:  Sig. Trotta Saverio,  Sig.ra Martone Giuseppina, Sig. ra Martone Raffaella.
Vorrei concludere con un frase
L’uomo è sempre cacciatore. Siamo tutti continuamente a caccia di qualcosa (del successo, del posto di lavoro, dell’amore, della felicità).
Grazie a tutti  ed arrivederci alla II Edizione.
In bocca al Lupo………………………
Presidente Provinciale C.P.A. Sport
Matteo Trotta

Category: CPA, Puglia

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. francewscol scrive:

    amico Matteo Trotta ma….. quando ritorneremo ad andare a caccia di anatre nel territorio di Manfredonia? saluti sinceri da francesco dalla provincia di foggia.

Leave a Reply


8 + 6 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.