Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

TAR Annulla Decr. Prestigiacomo

| 29 maggio 2009 | 47 Comments

NO DEL TAR LAZIO A DECRETO TAGLIA-TUTELA
tar.gif(ANSA) – ROMA, 29 MAG – Il tar del Lazio ”ha annullato il decreto Prestigiacomo che riduceva le tutele per la rete natura 2000”. Lo rendono noto in un comunicato congiunto Ente nazionale protezione animali (Enpa), Lega antivivisezione (Lav), Lega italiana protezione uccelli (Lipu) e Wwf, le associazioni che avevano presentato ricorso contro il decreto. ”Vincono le ragioni del diritto comunitario e della natura italiana. Il ministro Prestigiacomo – affermano le associazioni – non dia piu’ ascolto ai cattivi consiglieri e si impegni per la piena applicazione delle norme”. ”L’Italia ha dovuto attendere anni – affermano le associazioni – per poter disporre, con il decreto 184/2007, di un sistema di misure di tutela conservati nella Rete Natura 2000. Ebbene, con una decisione incomprensibile, nel gennaio scorso – ricordano le associazioni – il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo aveva emanato un decreto che andava a modificare quel sistema di regole, cancellandone alcune relative all’attivita’ venatoria (divieto di uso di pallini di piombo nelle zone umide, restrizioni della caccia nel mese di gennaio, posticipo dell’apertura della stagione venatoria nelle zone piu’ delicate per la migrazione degli uccelli)”. ”Ora il Tar Lazio – spiegano Enpa, Lav, Lipu e Wwf – ha accolto in pieno le nostre argomentazioni non mancando di evidenziarne le contraddizioni e persino l’eccesso di potere per sviamento di interesse pubblico”. Il Tar, sottolineano ancora le associazioni, ”ha anche confermato in modo netto alcuni principi fondamentali per la tutela della natura nel nostro Paese”. ”Il ministro Prestigiacomo – concludono le associazioni – ne tenga conto prestando piu’ attenzione alla conservazione della natura e impegnandosi perche’ l’Italia faccia applicare pienamente le norme”. (ANSA). COM-GU
29/05/2009 13:34
http://www.ansa.it

Category: ENPA, LAV, Leggi/Politica, Lipu, WWF

Comments (47)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. BEN scrive:

    Come al solito la spuntano sempre loro… nella mia zona, una volta, si cacciava sino sul mare ed addirittura le anatre a marzo, ora il divieto di caccia lo hanno messo ad almeno 1 km da lì. Praticamente è proprio dove c’è la rotta degli uccelli, il “passo” come diciamo noi, quindi per riempirsi gli occhi e basta, ci tocca andare lungo quelle strade per vedere fiumi di colombacci ed anatre passare indisturbati ed andare verso sud. Ma dov’è che non mi tornano i conti??? che quella rotta di passo lì non è in “divieto” per tutti e cioè non arriva in fondo all’Italia, quei branchi prima o poi si troveranno a transitare in zone aperte alla caccia e così mentre noi siamo “costretti” a guardarli, qualche amico cacciatore avrà la fortuna di imbattersi in tanta preda. Per questo non capisco il voler continuare a fare Parchi su Parchi da parte dei Verdi, dove andremo poi a caccia noi??? Un saluto.

  2. Caro Ben questa è una generazione molto particolare!

  3. francescorm scrive:

    Noi continuiamo a discutere sul sesso degli angeli e loro fanno i fatti.
    Quando ci rendiamo conto che stiamo facendo più politica di quanta ne faccia la politica vera,e con quali risultati. Facciamo una pausa e concentriamoci su quello che sta vivendo il paese e andiamo al voto sereni ed esprimiamoci secondo coscienza. Aspettiamo quanto ci saprà dire Caccia Ambiente e ripartiamo,chi lo vorrà, da un nuovo percorso,condiviso, da fare insieme. Per un pò su questi siti parliamo di caccia vera, di cani, di pesca di funghi e se è permesso ….
    come spesso ci insegna Fiore.
    Saluti

  4. valentino88 scrive:

    Allora mi dite chi di voi domani va al gaim feir per conoscerci di persona,ditemi quale stend preferite per incontrarci.

  5. roberto scrive:

    Gli va riconoscituo che sono bravi, sanno fare il loro mestiere, sono furbi e maliziosi e anche strumentali ma i risultati li ottengono sempre. Questo decreto lo avevamo detto, ci faceva solo fare una figura barbina e infatti così è stato. Il fatto grave è che però come dice francesco roma vincono sempre questi Lipu ecc., sempre gli ambientalisti. Che si deve fare?? E’ un pochino avvilente

  6. Alessandro scrive:

    Devo dare ragione al Presidente del Consiglio……

    In Italia i giudici fanno politica…..

    Dovrebbero solo vergognarsi….

    Saluti

  7. francescorm scrive:

    X Valentino
    ci sarò al 70%. Vediamoci allo stend benelli,porto gli occhiali sono calvo e qualche anno più di te.
    Ciao

  8. Giacomo scrive:

    Ce ne facessero una e la facessero buona !

    Siamo sempre punto e d’accapo, ma vi sembra il modo di trattare le persone ?

    Ma allora volete proprio vedere la pazienza delle brave persone dove arriva ?

    O ci state studiando come i topolini nelle gabbie.

  9. francescorm scrive:

    Che ne pensate se qualche legge fosse fatta a posta affinchè poi i soliti ben informati possano fare ricorso al TAR del Lazio,si intende,dove si sa che magistrati vengono dirottati? La coscienza di Ministro stà a posto nei confronti di chi si aspettava quella Legge,e il cittadino l’ha preso sempre dove vuole l’ortolano. Mi piacerebbe sapere in quale altro paese civilmente avanzato una magistratura sgangherata come quella dei TAR annulla una legge dello Stato. Quanto ci costa la burocrazia Parlamentare, e non è in grado di fare neanche una legge che non contrasti con tutte le altre norme vigenti.

  10. umberto scrive:

    Altra legnata fra capo e collo.Mi sto rendendo conto che nonostante le nostre lagnanze, non abbiamo più voce in capitolo. Ma io mi arrangerò. Fuorilegge ti fanno diventare.

  11. Fiore scrive:

    Umberto

    tutti alla macchia come Tiburzi

    altro che leggi e leggettine confini o non confini recizionioni o proprietà private

    quand’è guerra è guerra!!

    se lo legge un’ambientalista, specifico che questo è un commento a battutta (un si sa mai)

  12. Frankye scrive:

    Lo so. Sono “palloso”. Ma mi viene da dire e da pensare: ma le ns Associazioni Venatorie hanno intenzione di starsene ancora con le mani in mano?? Cosa caz… ci fanno con i ns soldi? AAAHH!!! Ora ricordo! Ci comprano i cappellini che hanno iniziato a distribuire da oggi al Game fair… E tutti felici e contenti.

  13. pietro scrive:

    Ma i Tribunali Amministrativi non dovrebbero occuparsi di roba amministrativa? Il provvedimento del Ministro è un decreto amministrativo? Se così non è che valore ha la sentenza di questo Tribunale?. Saluti

  14. umberto scrive:

    Fiore, in questi 17 anni di 157 molte volte alcune ASS VEN hanno detto che questa era una legge che aveva messo pace tra animalisti e cacciatori.Bugia.Puntualmente tutti gli anni sono arrivati ricorsi ai TAR,dimostrazioni all’ apertura ecc. ecc.Caro fiore ti sbagli, la guerra l’hanno voluta sempre loro, e continueranno a farcela a prescindere dall’esito della riforma. Ero sicuro che mi avresti risposto, ti prudevano le dita eh.

  15. Fiore scrive:

    Umberto, mi garba rispondere un pò a tutti a volte anche a battuta, non mi piace prendere le cose solo per un verso, se si butta un pò sul ridere per me è anche meglio.

  16. Fiore scrive:

    Giacomo

    l’Ultima che hai detto

  17. zulino scrive:

    Nel Lazio la giunta regionale di che colore è?
    R…a o sbaglio?

  18. Fabrizio scrive:

    per prevenire queste sentenze di diritto pretorio dei TAR, contro i cacciatori e gli agricoltori, BASTEREBBE UNA LEGGINA DI UN SOLO ARTICOLO CHE RENDE INSINDACABILI I PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI IN MATERIA DI CACCIA E AMBIENTE.

    OPPURE BASTEREBBE UNA LEGGE CHE CONTENESSE GLI STESSI PROVVEDIMENTI.

    fabrizio

  19. pietro scrive:

    E quando la si approva un provvedimento legislativo del genere, Fabrizio. Campa cavallo, Saluti.

  20. lucas scrive:

    Purtroppo, caro Fabrizio, nessuno ci approverà mai una legge simile…

  21. Giusti Giacomo scrive:

    Che tristezza!!!!!
    I nostri dirigenti venatori dormono sonni tranquilli,questi pestano i calli,in continuazione,noi ci si becchetta su tutto,e intanto la caccia in Italia va a finire!

  22. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    Fiore a me se mi legge un ambientalista non me nè frega un c@@@o. Cosa c’è di male a diventare fuorilegge? Il prossimo anno aspetto serale alla beccaccia tutti i giorni compreso il martedì e il venerdì, fringuelli, peppole e tordere. Mi sono rotto una volta per tutte.
    Ciao Fiore e Forza Viola

    Mi raccomando di trovà du funghi.

    Ti voglio raccontà du ‘osine e poi ti lascio. Il mio consocero e la su figliola du anni fa votavono Fausto il tu amio. Ieri sera han telefonato a casa del mi figliolo e si son messi a parlà di politia. Io se un sentivo un c’avrei mai creduto. Lo sai che ha detto? Che lui, la su figliola e la su moglie quest’anno gni danno il voto alla Santanchè. O Fiore roba da briai. Han votato Rifondazione maremma maiala per tutta la vita e ora son doventi, come si dice a Lucca, peggio de fascisti. Io un li ‘apisco. Da rossi a neri, il passo è bono,un c’è che dire. Ciao Fiore e W la fia. Mi raccomando un ti strapazzà per il ponte. Lunedì vo alla Bua delle Fate a fa ‘na pescatella di notte.

  23. Fiore scrive:

    Bagnolesi,

    domattina ci provo ma non vò da solo, il che non è tanto buono per i mi gusti, comunque ti so dire, domenica forse si va a sgombri, a Rimini voglio vedè se vomito anche il core.

    Comunque il tu consocero e la su figliola devano aver battuto il capo!! oppure sono stati teleipnotiozzati!! lo dico sempre che la television la d’indormenta come un coglion (Enzo Iannacci)

  24. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    O Fiore
    Io un son stato di siuro. Per me la Santanchè è di centro. Un esiste più nulla caro Fiore, in questo paese ci manca da mangià il fumo delle tagliatelle e siamo a posto. Se tu vai a Rimini a pescà ciortoni ti diverti di siuro. Piglia una pasticchina se ti da noia lo sciambrottio di mare, altrimenti ti porti una bella matrioska in barca e gni dai il cario, da ventuno non da undici. Ciao Fiore e buon divertimento. Ma a vedè la Viola un ci vai? Ni si da du pere al nano e allo zio fester così van via con la coda tra le gambe. Ci si sente, stammi bene. Vado a prende la donna che vole andà a mangià un po’ di pescino bono sennò ha detto che un me la da.

    Ciao a tutti

    Gionni

  25. umberto scrive:

    Fiore perchè un ambientalista che legge il mio post dovrebbe scandalizzarsi? Vai afare un giretto nei loro siti (LAC LAV WWF) e vedrai come ci trattano.Nei loro confronti mi sento un’agnellino in mezzo a un branco di lupi.Riguardo a Tiburzi sappi che fu seppellito nel cimitero di Capalbio, mezzo fuori e mezzo dentro all’entrata del camposanto, così come lo siamo noi cacciatori in questo momento.Tussei troppo bono con questa gentaccia un tu poi immaginare quanto odio abbiano in corpo nei nostri confronti. Un saluto dal pronipote di Gnicche,collega di Tiburzi.

  26. Attilio Ariano scrive:

    Le Associazioni ambientaliste, essendo delle Onlus, non pagano i diritti(tasse) sui ricorsi che presentano. E non pagano nemmeno gli Avvocati, in quanto questi li paghiamo noi poichè tutte le associazioni ricevono finanziamneti dallo Stato ogni anno, di svariati centinaia di milioni di euro.
    Dovrbbe essere fatta una leggina molto semplice.
    I Ricorsi li devono pagare tutti, indistintamente.
    saluti.

  27. Giusti Giacomo scrive:

    X attilio Ariano

    Gli ci vorrebbe una bella purga!!!!
    Avrebbero bisognodi una strigliata….. que bui di ulo!!!

  28. fiore scrive:

    Umberto, era riferito al mio commento, lo so che certi animalisti sono peggio delle iene s’attaccano atutto, così cerco di non dargli appigli.

    saluti e facciamoci valere non con la prepotenza ma con l’intelligenza.

  29. Sololasipe scrive:

    Sono sempre più convinto che il famoso motto di Umberto Bossi “Roma ladrona” sia frutto di una nutrita serie di considerazioni! Che ne pensate?….

  30. Traica Roberto scrive:

    X Sololasipe

    Potrebbe essere vero. Però ci va di mezzo sempre Roma perchè i ministeri sono li locati. Se erano a Milano? Se erano a Firenze? Se erano a Torino? Se erano a Genova? Ecc Ecc.
    MI prude un pò il culo, associare i ladroni a Roma. Tirate voi le conclusioni. Roberto Traica

  31. Traica Roberto scrive:

    Dimenticavo .
    A me Bossi piace,non mi piace l’accostamento.
    Roberto Traica

  32. massimo fedeli scrive:

    ha ragione il senatur, la dimostrazione è giornaliera,io sarei proprio felice e contento se portassero i ministeri a Milano,io andrò è voterò lega nord, l’unico partito che metterà il pepe al culo a tutti,anche ai suoi alleati, non potendo votare a sx per ovvi motivi, a trica te questanno te la svigni e non voti nessuno .

  33. lucas scrive:

    La lega non mette paura proprio a nessuno.
    Quelli che mettono paura davvero vengono spazzati via, non vengono invitati a tavola.

  34. massimo fedeli scrive:

    Lucas, tu non sei obbligato a votarla, ma stai tranquillo che fà paura a molti , e anche a te credo di aver capito, ma un cittadino onesto e lavoratore non può aver paura di nulla, specialmente se vuol continuare a cacciare, vedi al nord est come sono organizzati, vedi come piovono le deroghe, è tutto frutto di un popolo unito, che lotta x le tradizioni e la cultura italiana, io siccome mi sento italiano lotterò con loro x le nostre radici italiche e per l’attività venatoria, tanto peggio di così x la caccia non può andare, ciao.

  35. Sololasipe scrive:

    X Traica,anch’io sono di Roma ma l’accostamento di Bossi va’interpretato come simbolo della politica romana sin qui succeduta e non come città che,peraltro è fra le più belle al mondo (periferie escluse)!

  36. massimo fedeli scrive:

    qui finchè non nasce un partito tutto nostro non vedo alternative, o rafforziamo un partito che al momento non si è dimostrato negativo nei nostri confronti, o la vedo dura x noi, al senato passerà pure la riforma, ma alla camera sono sicuro che si impantanerà, questi hanno fiutato l’aria, noi siamo 4 gatti, loro prendono in considerazione i sondaggi ed è tutto dire, è tutto contro di noi, chi volete che rischi la sua immaggine x favorire 4 gatti pure litigiosi, vedi ARCI e FIDC che se avesseo sin dall’inizio appoggiata in toto la riforma una speranziella ci poteva essere ma così……

  37. Pasquale scrive:

    Questo dimostra ancora una volta quello che abbiamo sempre da tempo sostenuto ossia il modo di agire di talune associazioni che si spacciano per ambientaliste e poi operano solamente in maniera insensatamente ideologica e trasversale e semplicistica verso un unica direzione, in qualsiasi caso per ragioni dettate dal fatto di non condividere la passione per la caccia e per nessun altra ragione anche che sia scientificamente provata o reale, tuttativia con determinazione passano ai fatti senza tanti problemi. Alla fine poi forse è meglio così, dato che Il decreto della Prestigiacomo non cambiava gran che rispetto al precedente. Ma sono bastati queste piccole modifiche per dar vita ad un ricorso. E qualcuno diceva che bisogna confrontarsi con queste associazioni ma come è possibile.
    Senza la caccia non c’è natura !

  38. Sololasipe scrive:

    Amici miei, ho fatto qualche conto APPROSSIMATIVO sull’enorme giro di denaro che circola nel mondo della caccia , IN PARTICOLAR MODO NEGLI ATC , per cui non meravigliamoci se i primi predatori siano gli stessi politici che fiutano l’affare da lontano come sciacalli affamati !
    Il numero di cacciatori praticanti in Italia è di circa 600.000 (seicentomila) unità . In Italia ci sono 370 ATC per cui considerando che , mediamente , un cacciatore abbia 2 ATC e che ogni ATC faccia pagare € 50 , viene fuori un totale di € 60.000.000 (sessanta MILIONI) pari a 120 miliardi delle vecchie lire ! Considerando anche che un cacciatore vada 2 volte l’anno in un altro ambito pagherà € 15 il giorno. Così salta fuori che 600.000 X 30 = 18 milioni di euro! Aggiungiamo inoltre una tessera-polizza al costo di € 60 che fanno altri 36 milioni di euro. Così viene fuori il seguente risultato: € 60.000.000 + € 18.000.000 + € 36.000.000 per un totale di € 114.000.000 MILIONI DI EURO pari a 228 miliardi delle vecchie lire ! ! ! Per abbattere questi costi assolutamente gravosi e vergognosi esiste un solo sistema: NON BISOGNA PIU’ TESSERARSI CON LE VECCHIE ASSOCIAZIONI CHE GESTISCONO OLTRE 370 AMBITI IN TUTTO IL PAESE ! ..Altro che bloccare la caccia per un anno ! E ricordiamoci che…. la Sipe è una polvere forte e..sincera !
    P.S. Naturalmente i dati del numero dei cacciatori varia da anno in anno.

  39. renzo_c scrive:

    Chiedo aiuto a qualcuno nel leggere quanto e di competenza di un TAR.
    La sfera di competenza di ciascun TAR comprende i ricorsi volti contro atti di enti o di organi la cui sfera di azione si svolga esclusivamente nell’ambito regionale (per esempio di comuni, province, e regione; o di prefetti o altri organi periferici dello stato), nonché i ricorsi che attengano ad atti di organi centrali dello Stato e di enti pubblici ultraregionali, purché gli effetti dell’atto siano territorialmente limitati alla circoscrizione del TAR. Per gli atti i cui effetti non siano circoscritti in questo modo, è competente, ove si tratti di atti emanati da enti ultraregionali, il TAR della regione in cui ha sede l’ente stesso; per gli atti degli organi centrali dello stato, il TAR di Roma.

    Penso che sai la solita compagna contro gli onesti cittadini e il TAR del Lazio non ci è amico.
    Cari amici pensate un po’, hanno ricorso su una modifica inesistente pensate se avessimo il recepimento delle direttive Europee questi si impiccano.

    I.B.A.L.
    Renzo Cavasin

  40. dardo scrive:

    Facciamo un assicurazione privata senza passare dalle associazioni venatorie, visto che queste non vogliono il partito dei cacciatori ma in politica ci sono fino al collo!!! Vedrete che smuoveranno anche i loro amici politici, spero solo che lo facciano per migliorare la situazione venatoria anzichè mettere i bastoni tra le ruote al partito nascente. Maledetto l’ interesse che ci rende merce di commercio sopprimendo quello che è la vera passione del vivere i boschi.

  41. massimo fedeli scrive:

    si ma le cartucce con la sipe te le devi caricare tu ,come facevo io fino a 10 anni fà,bossolo di cartone vecchio innesco 6,45 trifocale(fuori commercio)borra grassata in feltro alta 14 16 mm.dischetto in sughero agglomerato di 4,6 mm.piombatura che non superi i 33g, orlo tondo ben stretto, e poi bum,società italiana prodotti esplodenti (sipe), io è il Traica ne caricammo una cinquantina x le tortore col p°8 32,5 g, ogni tiro èra uno straccio per aria, venivano giù senza una goccia di sangue.

  42. Sololasipe scrive:

    Caro Massimo,il cacciatore d.o.c. che è in te è venuto subito fuori! Personalmente mi diverto a ricaricare anche i piccoli bossoli metallici del cal.8 con la Sipe: la dose è 0,05 x 6 gr.di piombo n°13. Fino ad una ventina di metri è micidiale anche per le cornacchie!
    Specialmente per quelle che vivono “alle falde del Kilimangiaro”!

  43. massimo fedeli scrive:

    sololasipe, ma non è troppo lungo un tiro a 20 mt.col 13 x le cornacchie? sempre parlando di cal.8, io le ho pure a 4 palle con bossoli di plastica,ciao.

  44. Sololasipe scrive:

    ..Assolutamente no, Massimo! Perchè in fondo 20 metri non sono poi tanti..provaci! Le 4 palle sono ottime ma ….a chi le spari?!

  45. massimo fedeli scrive:

    ai silvilago sulla capoccia, domandalo al Traica? ancora cè l’ho surgelati, Intorno al trasimeno è pieno, è disturbano non poco le lepri.ciao.

  46. lucio scrive:

    PERCHE’ NON COMINCIAMO ANCHE NOI A FARE RICORSI AL TAR SU TUTTO QUELLO CHE NON CI VA BENE SULLA CACCIA?

  47. nino scrive:

    Il problema è che ci sono molti dilettanti allo sbaraglio.
    Non si può emanare un decreto di modifica di un altro decreto lasciando evidenti contraddizioni.
    Era logico emanare un nuovo decreto di sana pinata e scrivendo in ultimo o nelle premesse che il decreto pecorario scanio era sostituito o annullato. ma questo consiglieri e consigliori della ministra non lo sanno!
    pazienza. Spero che sapranno porre rimedio adesso.

Leave a Reply


5 + = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.