Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

L’intelligenza dei corvidi

| 27 maggio 2009 | 5 Comments

news34.jpgI TEST ESEGUITI DAI RICERCATORI DI DUE UNIVERSITÀ INGLESI
I corvi sono furbi come gli scimpanzé
Negli esperimenti si sono dimostrati capaci di usare strumenti per procacciarsi cibo
(Reuters)MILANO – La necessità è la madre di tutte le invenzioni. Fondando il loro esperimento su questa premessa, i ricercatori delle Università di Cambridge e Queen Mary di Londra, hanno scoperto che i corvi sono furbi tanto quanto gli scimpanzé. Soprattutto davanti al cibo. Pur di catturare una mollica di pane l’uccello le escogita tutte, compreso creare un uncino con il becco e lanciare sassolini nel punto giusto, in modo da liberare l’oggetto del suo desiderio. Tutte queste abilità finora erano attribuite solo ai nostri cugini primati.

LE PROVE – L’esperimento è stato condotto su quattro rappresentanti della specie dei Corvus frugilegus, o corvi comuni, allevati in cattività. In una serie di esperimenti (guarda i video) i corvi hanno appreso velocemente a lanciare un sassolino dentro un piccolo tubo, per far crollare una piattaforma e liberare il cibo dal tunnel. Gli uccellini hanno dimostrato, in questo caso, di saper scegliere a primo colpo, la giusta dimensione della pietra da lanciare. In un secondo esperimento hanno piegato un bastoncino di ferro per creare un uncino e ottenere lo stesso risultato: raggiungere un appetitoso verme. Ma quando non funzionava più, in una terza fase, erano pronti a cambiare strumento.

IL CONFRONTO CON GLI SCIMPANZE’ – «Lo studio è importante – sottolinea il primo autore Chris Bird – perché non era mai stato dimostrato che questa specie fosse capace di usare particolari strumenti a parte il becco per procacciarsi cibo. Queste abilità erano proprie degli scimpanzé e solo in un corvo della Nuova Caledonia chiamato Betty». Questa è la prima evidenza scientifica della capacità intuitiva dell’animale. Non si tratterebbe quindi di adattamento come si pensava per i loro parenti della Nuova Caledonia, che usano naturalmente bastoncini per estrarre le larve dai buchi. «È il primo esempio non ambiguo di intuito animale, perché i corvi hanno creato subito un uncino senza avere nessuna esperienza al riguardo, essendo cresciuti in cattività», ha concluso Bird. I risultati dello studio etologico sono stati pubblicati nel prestigioso Proceedings of the National Academy of Science (PNAS).

Ketty Areddia
27 maggio 2009

http://www.corriere.it

Category: Curiosità

Comments (5)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. umberto scrive:

    I corvi sono furbi, ma mai quanto i nostri politicanti

  2. BEN scrive:

    Il caso vuole che ho una cugina che abita in Nuova Caledonia… le dirò se mi manda Betty, a volte si sbagliasse e nel pacco invece del corvo ci trovassi… . Un saluto.

  3. massimo fedeli scrive:

    i corvi sono al parlamento, quindi devono diminuire di quantità essendo specie in esubero.

  4. lucas scrive:

    Indovina indovinello, quali sono le uniche categorie di persone che riescono a vivere senza lavorare..?

  5. renzo scrive:

    Anche il polpo è intelligente: mettete dentro una brocca una aragosta e chiudetela con un tappo di sughero. Ci mettera pochissimo a capire che deve togliere il tappo.
    Esperimento fatto da Cousteau nel 1970 circa .

    Solo che il polpo è tanto avido che si attrae con poco e con poco si pesca. Il corvo no.
    Proprio come i politici
    Loro sono i corvi. Noi i poveri polpi. Invertebrati intelligenti, ma poco furbi .
    Io per primo .
    Renzo

Leave a Reply


+ 5 = 12

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.