Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Beccaccia: ricerca e monitoraggio

| 27 maggio 2009 | 1 Comment

Provincia di Como e Beccacciai d’Italia
PROTOCOLLO DI COLLABORAZIONE PER LA RICERCA SCIENTIFICA E IL MONITORAGGIO DELLA SPECIE BECCACCIA-Scolopax rusticola
Areale del Lago di Como

In seguito ai lavori del 2° Convegno Internazionale BECCACCIA e RICERCA SCIENTIFICA tenutosi a Como, il 24 maggio 2009,

-in nome del principio di Sostenibilità per una visione moderna dell’esercizio venatorio
-nella necessità di rafforzare gli strumenti di studio e di monitoraggio della specie cacciabile Beccaccia Scolopax rusticola
-per conservare e migliorare gli habitat naturali frequentati dalla migrazione

tra i soggetti in calce si stipula il seguente Protocollo finalizzato alla collaborazione per la ricerca scientifica della specie Beccaccia-Scolopax rusticola da attuarsi nell’areale del Lago di Como, versante italiano e ticinese

Il Protocollo prevede i seguenti impegni:

1)    Realizzazione di buste uniche valide per  i beccacciai italiani e ticinesi, per la raccolta dell’ala destra della beccaccia per lo studio della muta alare, finalizzata alla determinazione dell’età (metodo Boidot)
2)    Interscambio permanente dei dati riguardanti i prelievi
3)    Individuazione di aree di monitoraggio vocate al transito e allo svernamento della specie
4)    Monitoraggio invernale e primaverile sulle aree individuate, prevedendo anche  l’ausilio dei cani da ferma
5)    Realizzazione di schede tecniche per la raccolta dei dati ambientali, meterologici, idrogeologici e botanici delle aree sottoposte a monitoraggio
6)    Resoconto annuale del lavoro svolto

  • Provincia di Como- Ufficio Caccia – MARCO TESTA
  • Delegazione Lombardia BdI – ROBERTO PINI
  • ASB Canton Ticino – ORLANDO ROSA
  • BDI – PAOLO PENNACCHINI
  • ASB – PHILIPPE LERESCHE*
  • FANBPO – JEAN PAUL BOIDOT

* Per un periodo di sperimentazione di un anno a partire dal 24.05.09

Como 24 Maggio 2009

Category: Lombardia

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giacomo scrive:

    Mi piacerebbe sapere oltre al fatto di continuare a chiudere sempre in Italia per proteggere questo selvatico cosa avete intenzione di fare dove nidifica la beccaccia per la sua salvaguardia.
    E’ inutile che mettete la raccolta delle ali in Italia e tutto il resto !! Credete proprio di poter fare uno studio approfondito sulla beccaccia ? Dovete andare dove nidifica, solo lì ci si può rendere conto di come stanno le cose anno per anno. E’ un selvatico la beccaccia che si sposta secondo le condizioni climatiche che possono variare ogni anno nei vari paesi che attraversa durante la nidificazione. Come si può pensare di avere una certa precisione nel censirla facendo riferimento all’anno in corso, se poi l’anno dopo le condizioni del tempo cambiano e la migrazione può aversi in modo molto diverso dal precedente ? Solo proteggendola negli areali di nidificazione innanzitutto dai predatori naturali e poi dalle varie cacce distruttive che si praticano all’estero durante gli amori che si può ottenere un risultato eccellente. Ma avete idea della vastità degli areali di nidificazione ?

    Dovete ripristinare gli ambienti e i siti di sosta della beccaccia nelle vaste aree di montagna dei parchi abbandonati che avete fatto se volete fare qualcosa di veramente utile. Ma qua si parla al vento ! Cercate sempre di fare le cose per far correre moneta e pensate sempre che noi si dorme con la tetta in bocca.
    Quello che volete fare voi sarà solo un indizio inaffidabile e lavoro inutile.
    O lo volete fare per chiudere sempre di più la caccia in Italia a questo meraviglioso uccello, che vi porta via i cacciatori dai polli colorati di allevamento

    I censimenti delle starne quelli si che si possono fare sul suolo Italiano, perche non andate a vedere la starna Italica perche è in via di estinzione e non si fa niente per ricreare il suo Habitat, le monoculture intensive chilometriche quelle si che distruggono, i canali di irrigazione sono scomparsi le zone paludose sono scomparse. Solo i parassiti non scompaiono mai. Un saluto agli uomini di bosco.

Leave a Reply


+ 4 = 13

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.