Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Scheggi (Pd) risponde ad Antichi

| 25 maggio 2009 | 35 Comments

cacciatore-acquatici.jpgGROSSETO: Marzio Scheggi risponde ad Antichi e Guidoni sulla caccia
Intervento del segretario provinciale del PD Marzio Scheggi sulla proposta sollevata dai candidati della destra, Antichi e Guidoni, sulla delegificazione della caccia.
Grosseto: “A pochi giorni dalle elezioni i proclami elettorali del centro destra in materia di caccia e non solo, hanno brillato sulla stampa invitanti come specchietti per le allodole. Sono però certo che i cacciatori di questa provincia – esordisce Marzio Scheggi – non si scorderanno altri proclami caduti nel più misero fallimento.
“Fra molti di questi la promessa elettorale di abrogare la legge nazionale sulla caccia la 157/92, che avrebbe fatto decadere la legge regionale e conseguentemente la gestione del territorio attraverso gli ATC. Questa promessa sbandierata a tutti i venti è morta nel nulla, in quanto gli stessi governi, del centro destra, non solo non hanno abrogato la 157/92 ma non l’hanno nemmeno modificata.
Anche all’epoca frange minoritarie e marginali di cacciatori si aggregarono per non “gestire più nulla” rivendicando che occorreva meno burocrazia, meno sprechi, meno pregiudizi, meno divieti.
Il mondo civile vuol sempre migliorare, non vuole tornare indietro!
“Agricoltori, imprenditori, cittadini, cacciatori disserono, alla libertà di cacciare senza limiti e SI ad una gestione armonica del territorio che ha consentito di continuare a cacciare liberamente salvaguardando gli interessi di tutti.
Oggi la legge nazionale in vigore dal 1992, non viene nemmeno ricordata, sembra evidentemente aver convinto della sua bontà anche i contrari.”
“A Grosseto però la destra si presenta ancora oggi così – afferma – “siamo noi il vero cambiamento” ed insieme ad una neonata lista civica “caccia pesca e natura” questa volta invece della legge nazionale e della legge regionale sulla caccia, intende abolire gli ATC per premiare i cacciatori più esperti, più appassionati e più preparati (chissà chi deciderà, chi avrà o meno queste doti, e quale fine faranno gli uni o gli altri). “Far fare le “ronde ambientali”, ai cacciatori quale necessario completamento delle forze di polizia ambientale (forse Antichi pensa che siano in pochi a controllare i cacciatori).
Insieme a queste idee, ed altre, quali far gestire la caccia e i cacciatori dalle Province, che la destra vuole abolire, e dai comuni, buttando al mare tutte le conquiste in materia di programmazione e gestione del territorio, oggi affidate agli ATC e gestite direttamente dai cacciatori attraverso le loro associazioni venatorie.”
“Se queste sono le vostre idee, Antichi e Guidoni, – conclude infine – questa volta i cacciatori non crederanno ad una sola parola da voi detta.”
http://www.maremmanews.tv

Category: Leggi/Politica, Toscana

Comments (35)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. fabrizio braglia scrive:

    Il fatto è che ormai non crediamo più a nessuno…vogliamo fatti e non pu@@@tte!!!!!!!!

  2. ross scrive:

    votate la sinistra, tessere federarci, e poi lamentatevi se i pochi parlamentari favorevoli alla caccia non riescono a ottenere risultati! il vostro nuovo pres feder ha una poltrona ma deve risponderne ai talebani anticaccia…. questo sopra è il proclama del pd, quello di dipietro è ancora peggio, i verdi e soci ci vogliono morti, direi che un partito dei cacciatori pescatori e tutti i frequentatori dei boschi diventa oltre che necessario ineludibile, con la estensione a nuova organizzazione anche per la gestione delle tessere, uniti con un partito e una assicurazione.

  3. lucas scrive:

    Alla larga da sinistre varie e da federarcicontrolacaccia.
    Qualsiasi cacciatore sa che quello che dite sono solo bugie. Gli ATC sono solo carrozzoni inutili e dispendiosi dove sistemare qualche politico locale trombato o da usare come trampolino di lancio per fare altro.
    Sono l’istituto più fallimentare mai creato, addirittura peggiori delle comunità montane sul mare.

  4. Giovanni A. scrive:

    E si caro Lucas. Un vecchio cacciatore del torinese mi diceva anni fa: Ricorda ragazzo, che gli atc, sono la fine della caccia vedrai. Non sono d’accordo in toto, ma in parecchi troppi casi, è così purtroppo, pensare che doveva essere il contrario, ma siamo in Italia.

  5. Peppe scrive:

    Ma il termine VERGOGNA lo conosce questo tipo!
    LA 157 che ha convinto come bontà?
    Ma sa di cosa parla? la conosce?
    Meno male che non ho mai votato per queste persone! Mi si sarebbe carbonizzata la mano all’istante!

  6. Giusti Giacomo scrive:

    Mi ha dato il volta stomco!!!!!
    Ma perche`li leggo?

  7. adri scrive:

    io come migratorista dico che gli atc sono uno schifo io abito sul confine di un atc e andavo al passo su tutti e due pagando( aspetto ancora le giornate della vecchia eschifosa legge del 92/157) dove dicevano delle giornate dei migratoristi senza pagare due atc xil passo alla migratoria devo ancora vederle quelle giornate speriamo su orsi hai capito …….

  8. ANTONIO PINOTTI scrive:

    Piano,piano SE IL TEMPOED IL BUON DIO CI DARA’ SALUTE PRENDEREMO DI PETTO GLI ATC, NELL’AMBITO DI UNA PROPOSTA GENERALE DI RIASSETTO DELLA CACCIA ITALIANA. NON disturbare il manovratore ci dicevano. ARIA FRITTA PER NOI CHE NON ABBIAMO DA DIFENDERE NULLA, SE NON LA FORZA DEI NOSTRI CONVINCIMENTI. Gli aTC SONO INUTILI,DANNOSI PER LA CACCIA, DILIGENZE DELLA BUROCRAZIA SU CUI SALGONO SOVENTE I NOMINATI PER GRAZIA RICEVUTA. Guarderemo bene QUANTI SONO IN ITALIA,LE POLTRONE OCCUPATE, E COME VENGONO SPESI I SOLDI DEI CACCIATORI. POI LA PROPOSTA DARA UN NUOVO RUOLO ALLE ASSOCIAZIONI VENATORIE (UNA SOLA) CON ADESIONE SPONTANEA SENZA IL PRECETTO DELL’ASSICURAZIONE. I cOMUNI DISTRIBUIRANNO I TESSERINI,ECC,ECC.

  9. roberto scrive:

    Caro Scheggi, è inutile che voi del PD cercate di mischiare le carte! Se la proposta di modifica della 157 è ancora, purtroppo, in alto mare, la maggior parte delle responsabilità è dell’Arcicaccia e di tutta la sinistra. L’on.Berlato e il sen.Orsi come ben sai ce la stanno mettendo tutta, ma ambientalisti, Verdi, ecologisti,wwf e voi tutti di sinistra avete fin dall’inizio minato il campo di ogni possibile riforma e state cercando con ogni mezzo che va dalla carta stampata, alla radio/tv e ai pubblici dibattiti di ostacolarne l’iter parlamentare. Oggi state cercando di addossare agli altri la colpa di un suo eventuale insuccesso ma non crediate che i cacciatori siano distratti tanto da non accorgersi di questa ennesima meschina manovra!!

  10. Fiore scrive:

    Grande risposta.

    ma qui fanno tutti gli gnorri!!!!

    Volevo chiedere a Antichi perchè non va a manifestare il suo dissenso per l’autostrada che verrà fatta e che farà scempio di vaste zone costiere della meremma, zone assai valide per la caccia!!!

    Questo non gli da noia!!! visto che è la sua banda a volerlo fare a tutti i costi!!!!

  11. umberto scrive:

    Ci vuole proprio del coraggio extraterrestre per fare certe affermazioni, basti pensare a come avete gestito le teleprenotazioni qui in toscana quest’anno. Cucitevi la bocca che è meglio.

  12. Giacomo scrive:

    La verità purtroppo fa male ! E Scheggi del PD ha detto la verità.
    Dopo che ci hanno pugnalati alle spalle questi del PDL ancora chiedono il voto ai cacciatori, e voi ancora denigrate la sinistra che almeno sono sinceri.
    Adesso con Dall’Olio alla presidenza le cose si aggiusteranno e la Fidc diventerà un’unica associazione, solo così si potrà fare qualcosa
    e dico qualcosa per la caccia non di più.
    Inutile illudersi.

  13. Fiore scrive:

    Giacomo,

    ho letto i post, sugli sparatori!!!

    forse ti hanno frainteso, anch’io però la vedo come te, anche se mio nonno è andato al capanno per tutta la vita, trovo che oggi sia un sacrilegio ammazzare dai 200 ai 900 1000
    turdidi a stagione, una sola persona, mi sembra un’offesa a chi va solo a volo. Poi per carità rispetto tutti ma magari ci vorrebbero dei limiti sui capi abbattuti.

  14. Fiore scrive:

    Umberto,

    se vai ancora a caccia è perchè qualcuno ha fatto una legge la 157 che in un periodo di animalambientalisti crescenti s’è preso la briga di fare accordi e trovare soluzioni, forse ti sfugge ma è così in pieno.

    la teleprenotazione verrà a abolita quasi sicuramente per il prossimo anno, e la colpa dei casini di quest’anno sono esclusivamente della ditta che a preso l’appalto delle teleprenotazioni visto che l’ha preso ad un costo di gestione assai minore di quello che l’ARSIA faceva gl’anni prima si sono visti i risultati. CHIEDILO A SILVIO CHE LEVA L’ICI A CHI C’HA 100 CASE EPPOI LA REGIONE DEVA RISPARMIARE ANCHE SULLE STRADE PIENE DI BUCHE E ANCHE SULLA TELEPRENOTAZIONE!!!!

    prima di parla re fatti un bel riepilogo, capisco che la memoria non è il pezzo forte degl’Italiani ma insomma tutto c’ha un limite.

    ps. Nono prendere il mio commento come una questione personale, io cerco solo di dire la mia.

  15. Giacomo scrive:

    Fiore io per i limiti sui capi abbattuti sono d’accordo, ma non sono d’accordo di limitare la caccia a fine Gennaio è un sacrilegio anche quello, cerca di essere più obbiettivo.

  16. Fiore scrive:

    Giacomo mi sembra d’essere coerente, meno pezzi ammazzati sia durante la stagione sia meno morti con febbraio chiuso, oppure al limite si chiude gennaio e si riapre febbraio. ma questo non si può fare

  17. Giacomo scrive:

    Fiore non rompere le p…e con i tuoi bilanciamenti !! Ci sono cose più importanti adesso. Lasciami lavorare !!! Che poi ne riparliamo.

  18. Fiore scrive:

    Che fai Giacomo, ti candidi!!!

  19. umberto scrive:

    Fiore sei forte ma un cacciatore non può essere necessariamente un’esprto in politica,ma tutto il casino che è stato creato poteva essere evitato.Hai venti uscite in regione? bastava scrivere il giorno su ogni spazio del tesserino e dopo venti uscite stavi nel tuo ATC.Ma non venirmi a dire che serviva per controllare il numero dei cacciatori, perchè in 17 anni non mi è mai successo di essere stato rifiutato da un’altro ATC perchè era pieno.P.S. niente di personale,tranquillo.

  20. Fiore scrive:

    Umberto, con codesta affermazione sfondi una porta aperta, l’ho sempre detto e lo ripeto la densità venatoria oggi come oggi non esiste più!! anch’io sostengo come te che basta segnare il tesserino mobilità e basta. Vedrai che quest’anno si farà così

    non ci far caso ma oggi sono un pò inrrequito.

  21. Giusti Giacomo scrive:

    Fiore scherzi vero?
    Ma codesti numeri li fanno all’estero non qui in Italia.
    Lascia perdere vai,tanto chi ha il quattrino va all’estero e fara`codesti numeri,noi invece sparando a qualche tordo,aspetteremo che all’estero li finiscano per noi.

    Giacomo

    noi in Italia non siamo sparatori,quando mai spariamo piu`d 30/40 cartucce ai tordi?

  22. Fiore scrive:

    Giusti,

    una capanno alla Castellina in chianti fa tutti gl’anni questi numeri!! e penso che non sia l’unico

  23. Giacomo scrive:

    Giusti non è il numero delle cartucce sparate a classificare uno sparatore, è il modo di cacciare.
    Chi caccia con il cane è cacciatore chi caccia da appostamento è uno sparatore con tutto il rispetto per questa categoria , anche se spari solo due cartucce.Chiaro adesso ? Ciao.

  24. lucas scrive:

    Giacomo, allora secondo te cos’ è un selecontrollore?

  25. Giusti Giacomo scrive:

    Fiore ma su che cosa li fa codesti numeri?sui bottacci e basta (e sono tanti)perche`i
    sasselli non passano con regolarita`.
    Ma!!!!
    Vivo proprio nel mondo della luna io!

    Giacomo
    ma iltuo e`un modo per chiamare ci fa la migratoria?
    Non capisco perche`in Toscana lo sparatore(brucia siepi)e`quello che spara a ogni cosa,di consentito.
    Ciao.

    Mi piacevi di piu`quando attaccavi Fiore almeno mi facevo 4 risate!!

    Ti saluto cordialmente caro Giacomo,e capisco la tua amarezza,quasi quanto la mia.

  26. El Tega scrive:

    Mi risulta, almeno nel veneto, che il limite giornaliero di migratoria sia sempre esistito (25 al giorno) e anche quello totale annuale, di cui non ricordo il numero visto che mai mi ci sono nemmeno avvicinato (mi pare intorno a 400-450 unità, tutto incluso, compresi i prelievi in deroga). Se poi si considera che i giorni buoni per il bottaccio sono un paio di settimane ad ottobre…
    C’è chi considera uno sparatore il capannista a tordi; come si possono classificare chi fa la selezione o chi va a fagiani lanciati il giorno prima, o peggio a pagamento nelle AFV?
    Ogni caccia ha la sua dignità, di detrattori ce ne sono abbastanza, non aggiungiamoci anche lotte intestine.
    Saluti da un Cacciatore, modesto sparatore…

  27. Giusti Giacomo scrive:

    Fiore
    Infatti,hai ragione!
    Da quando in Italia hanno tolto Febbraio e Marzo…..Tordi e altri uccelli a gogo!!!

  28. claudio lorenzini scrive:

    LO SAPETE QUALE SAREBBE IL RIMEDIO IN ITALIA PER LA CACCIA? NON RINNOVARE NESSUNO IL PORTO D’ARMI PER UN ANNO O DUE. VORREI VEDERE COME FANNO A FARE COSE CI FANNO FARE QUASI PER FORZA, QUELLE COSE CHE SOLO GLI INTERESSA, LOGICAMENTE AI POLITICI. NESSUNO MAI DICE NIENTE DI QUELLE DITTE CHE TAGLIANO I BOSCHI, ANDATE A VEDERE COMNE LASCIANO E NOI SE SI ROMPE UN RAMO DI SCOPO CI FANNO LA MULTA, VEDETE COME LASCIANO LE SPIAGGE I TURISTI TANTO DIFESI DALLA BRAMBILLA, (trombata prima, riammessa poi), VEDETE COME SONO LE STRADE SOTTO I CAVALCAVIA, I FIUMI NEI PRESSI DELLE CITTA’ E MI SONO ROTTO DI ELENCARE COSE BRUTTE CHE NON FANNO I CACCIATORI, ANZI DELLE VOLTE LE ELIMINANO, MA NESSUNO DICE NIENTE. BISOGNA ANDA’ A ROMA ORGANIZZIAMOCI.

  29. Fiore scrive:

    Parlo di TURDIDI dai merli alle cesene sasselli e bottacci 900 pezzi!! l’anno

    e non è poi cosi raro visto che chi c’ha i capanni ci va 5 volte la settimana da ottobre a novenbre e 3 dicembre e gennaio

    quando ci sono giorni di passo o di rifrullo cosa ci vuole a fare 20 pezzi per mattina, ma si sa che mica si fermano a 20 tirano dritti finchè si buttano!!

    se poi sono in due a sparare t’accorgi che numeri!

    i sasselli quando arrivano in 2 settimane li finiscano e le cesene idem, si salvano solo a gennaio quando i versaioli non cantano più.

  30. Giusti Giacomo scrive:

    Fiore.

    MA!!!!!!!!

  31. DINO scrive:

    Bla Bla Bla siamo proprio alla frutta ma di che state parlando. Di caccia? NO non penso proprio.

  32. El Tega scrive:

    Fiore, non fare come certi ambientalisti che moltiplicano i giorni di caccia teoricamente disponibili dalla terza di settembre fino a fine gennaio x due persone in un appostamento x il numero degli appostamenti x tre usando un semiautomatico x 1,5 perchè magari ogni tanto ne tiri giù due con un colpo x 25 numero massimo giornaliero…
    La realtà è ben diversa, lo sappiamo tutti, lo sai anche tu, non voler fare a tutti i costi il bastian contrario.

  33. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    Purtroppo ha ragione Fiore. Ci sono diversi capanni nella zona di Sassetta che fanno oltre mille pezzi solo nel mese di ottobre. Finchè potrò sparerò al volo poi smetterò perchè tirare sulla frasca per me non è caccia.

    Gionni

  34. Giusti Giacomo scrive:

    Dino

    Si spieghi meglio.
    Grazie.

  35. El Tega scrive:

    Scusate, ma non ci si lamentava che quest’anno il passo dei tordi in toscana è stato scarso? ma 1000 pz nel solo mese di ottobre per voi è scarso? e pensare che io con i miei 200 (scarsi) turdidi ho fatto una delle migliori stagioni…
    I limiti ci sono, e devono essere fatti rispettare: che se ne fa uno di 1000 tordi?
    forse 25/30 arrosti???

Leave a Reply


8 + 7 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.