Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

FIDC Umbria, Buconi consigliere

| 25 maggio 2009 | 17 Comments

Massimo Buconi nuovo Consigliere di Presidenza FIDC
Umbria sempre più rappresentata a livello nazionale
L’Umbria sempre più protagonista in Federcaccia. Con l’elezione di Gian Luca Dall’Olio a Presidente nazionale della Federazione Italiana della Caccia, ieri pomeriggio a Roma, la Federcaccia Umbra ha ottenuto un ruolo di massima importanza all’interno della composizione del nuovo gruppo dirigente, che da oggi affiancherà il presidente neoeletto. Massimo Buconi, assessore provinciale alla Caccia uscente, andrà infatti a ricoprire il ruolo di Consigliere di Presidenza in rappresentanza di tutto il Centro Italia. Si tratta senza dubbio del giusto riconoscimento al lavoro svolto da Federcaccia Umbra, fra le regioni più attive nell’elaborare le proposte di modifica alla legge nazionale 157/92, e protagonista – insieme a Dall’Olio – della lunga e vincente campagna elettorale che ha portato il Presidente a stravincere le elezioni con circa il 62% dei consensi.
Massimo Buconi, ieri pomeriggio a Roma, ha ringraziato la Federcaccia Umbra e tutti i Presidenti provinciali d’Italia – gli unici elettori del direttivo nazionale, come da statuto – per la fiducia riposta in lui e nel nuovo Presidente. Presenti all’evento il Presidente provinciale di Terni Giulio Piccioni, il Vicepresidente provinciale di Perugia Luciano Calabresi, il Presidente dell’Atc Perugia 1 Quartilio Ciofini ed il Presidente di Federcaccia Umbra Franco Di Marco.
Al Consigliere di Presidenza Massimo Buconi, e a tutti i membri del nuovo staff della Federazione Italiana della Caccia, giungano i migliori “In bocca al lupo” di Federcaccia Umbra per l’intenso lavoro che li attende.

Perugia, 24 maggio 2009
Ufficio Stampa Federcaccia Umbra

Category: Federcaccia, Umbria

Comments (17)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Fiore scrive:

    Buconi!!! non lo commento.

  2. massimo fedeli scrive:

    Ne avrete di lavoro da fare.

  3. Giacomo scrive:

    Forza Fidc gli dobbiamo fare un bu…e così.

  4. virginio scrive:

    I migliori auguri aL Sig. Buconi,con la speranza di tenere in considrazione anche le Regioni limitrofe.

  5. Picchio scrive:

    ….Si tratta senza dubbio del giusto riconoscimento al lavoro svolto da Federcaccia Umbra, fra le regioni più attive nell’elaborare le proposte di modifica alla legge nazionale 157/92….

    MA ERA UNA BATTUTA ????

  6. lucas scrive:

    Beh parlano della proposta di non-modifica studiata dai loro scienziati.
    Si, era una battuta.

  7. santi scrive:

    ” forza fidc gli dobbiamo fare un bu…e così”

    non ti accontenti mai, quello che tan fatto fin’ora non ti basta!?

  8. francobarca scrive:

    siamo a cavallo(sopra o sotto???)

  9. Lorenzo Marchesi scrive:

    Sono contento della nomina di Buconi a consigliere di presidenza. Spero che sia capace di rimediare ai disastri fatti dall’avv. Franco Timo, legale a Tortona.
    I federcacciatori hanno già dimenticato la faccia bianca e la testa canuta di questo presidente che pensava solo a se stesso.
    Se fate un bilancio -ed io ci ho provato- vi accorgerete che ha disastrato tutta la caccia italiana.

    Lorenzo Marchesi

  10. giorgio-sa- scrive:

    assicuriamoci con la rc auto e ci faranno la riforma,e cosi semplice

  11. Giusti Giacomo scrive:

    Speriamo che non si adegui alla presidenza!
    Auguri!

  12. Mario Bartoccini scrive:

    La Federcaccia umbra, per intenderci la medesima dirigenza che ha manipolato lo Statuto regionale allo scopo d’eliminare ogni forma di controllo da parte delle opposizioni interne, ha vinto pur avendo giocato “sporco”.

    La Federcaccia umbra, che abbiamo sempre denunciato di essere in mano ad affaristi ed imbonitori, ha vinto pur avendo eliminato ogni forma di democrazia e di coinvolgimento delle minoranze associative interne.

    La Federcaccia umbra, a ns. avviso, non rappresenta più i cacciatori che amano trasparenza, partendo dalla consegna degli animali catturati nelle ZRC, che in alcuni casi sono consegnati presso l’abitazione del plenipotenziario (non più come un tempo, direttamente dopo la cattura e di fronte a tutti).

    La Federcaccia umbra, alla quale in ogni modo auguriamo buon lavoro, a in toto la stessa dirigenza che ha snaturato la funzione tecnico operativa degli ATC, cioè gli stessi dirigenti che hanno “investito” i circa 50 miliardi di vecchie lire in 12 anni in Umbria, riducendo e peggiorando di fatto la presenza della selvaggina stanziale che avevamo prima dell’insediamento degli ATC.

    A nome degli Associati FIDC, che militano nel Club Cacciatori “Le Torri”: buon lavoro!

    Mario Bartoccini – Club Cacciatori “Le Torri”.

  13. Giusti Giacomo scrive:

    Bartoccini
    Allora auguri una sega!!!!!!
    Gli ritiro se le cose stanno come dici!

  14. giovanni b scrive:

    Non è solo il presidente Dall’Olio ha confermare che il baraccone Federcaccia continua, ne è la conferma anche la presenza del prossimo ex Assessore Provinciale Buconi, CHIDERE AI CACCIATORI UMBRI

  15. giovanni b scrive:

    Vorrei fare un augurio di una buona e lunghissima vacanza a tutto il direttivo della Federcaccia, perchè se non ci siete non fate danni.

  16. Claudio De Paoli scrive:

    VOTATE BERLATO E’ L’UNICO CHE NON HA MAI SMESSO PER UN SOLO MINUTO DI DIFENDERE LA NOSTRA MERAVIGLIOSA PASSIONE

  17. Mario Bartoccini scrive:

    Assicuro tutti i signori coinvolti nel dibattito, che l’ombra del dubbio non aleggia dalle parti del Club “Le Torri”.
    Siatene certi!
    Ci preme ricordare, in ogni modo, che noi non mettiamo in discussione i “personaggi” FIDC al potere, sotto il profilo umano ed intellettuale, ma invece per il loro scarso valore tecnico/venatorio e per le conseguenti sconcertanti azioni, miranti a perpetuare nelle stesse mani: un improprio e clientelare governo della caccia.

    E’ certo che alcuni “gerarchi”, con evidente prepotenza, hanno cercato di distruggere la propositività del ns. Club
    RACCONTANDO, LORO SI, MENZOGNE SENZA FONDAMENTO
    allo scopo di trarre in inganno Dirigenti e Soci della stessa Federcaccia.

    La verità testimonia che Dirigenti FIDC di importanza regionale, un tempo ostili al Club, si sono poi ALLEATI con il Club stesso (elezioni Fidc/Perugia 2005 / 2009), nel vano tentativo, purtroppo, di allontanare democraticamente chi per anni ha abusato della fiducia ed ingenuità di tanti federcacciatori.

    Resta doveroso per noi, denunciare che la gestione Buconi/Ciofini/Di Marco/Bottini, ha procurato vero disastro faunistico e venatorio, nonostante le grandi quantità di danaro a disposizione.

    Di fatto la scarsa presenza di selvaggina stanziale in Umbria, dovuta appunto all’errata conduzione tecnica, sta decimando il numero dei cacciatori, che negli anni da loro governati, hanno abbandonato in caduta libera: da circa 45.000 cacciatori, siamo “sopravvissuti” in circa 32.000.

    Vogliamo evidenziare che le elzioni del 2009, che vedevano contrapposte le liste “Ciofini” e “Bartocci”, sono state condizionate dalla modifica del regolamento ATC Umbria, fortemente voluta dai partiti del centrosx, ma soprattutto dal PD, che detengono il governo dell’Umbria (praticamente inesistenti le opposizioni ad eccezione del consigliere Tracchegiani).

    La vergognosa modifica, di conseguenza, ha permesso al signor Ciofini di concretare il terzo mandato alla presidenza all’ATC Perugia n. 1, cosicchè con la forza della padronanza è riuscito ancora una volta a mobilitare a suo uso e consumo i Soci Federcaccia.

    Tesserando FIDC, tra l’altro, circa n. 300 cacciatori provenienti dai comuni vicini ove comunque esistono sezioni comunali FIDC (Gubbio, Bastia, Marsciano, Corciano, Magione, Umbertide).

    Sempre con disponibilità ed affetto.
    Mario Bartoccini – Club “Le Torri”.

Leave a Reply


4 + = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.