Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Spoleto, circolo buongoverno

| 16 aprile 2009 | 5 Comments

SPOLETO: IL CIRCOLO DEL BUONGOVERNO ‘CACCIA ED AMBIENTE’ INIZIA LE SUE ATTIVITÀSUL TERRITORIO
Finalmente siamo riusciti a dar voce al cacciatore
Così nasce un centro di riferimento nel quale e dal quale dar vita a iniziative utili a migliorare l’attività sportiva della caccia e conservare la naturale dignità dell’ambiente. Così nasce l’idea di n circolo del buon governo e precisamente il “Circolo del Buon Governo Caccia e Ambiente” così come da noi proposto e così come dalle autorità politiche accettato.Il presidente Alessandro Costanzi parla a tutti i soci e simpatizzanti dell’iniziativa socio-culturale ed ambientale:
“Finalmente possiamo far capire alla gente che il cacciatore non è un assassino, ma è addirittura un cultore dell’ambiente in cui viviamo e della fauna con cui conviviamo.
I laghi, i monti, gli animali , questo, incontra il cacciatore e a tutto questo il cacciatore tiene immensamente. Tutto questo contribuisce a tener viva la passione per la natura: quella natura in cui da milioni di anni esiste la passione per la caccia . Passione che dalle più antiche civiltà ha alimentato sempre più l’agonismo, linfa vitale dello sport. Chi allora più responsabilmente e più amorevolmente del cacciatore riesce a difendere e custodire tante meraviglie ? . Ed ecco come qui si incrociano l’ambiente e la caccia. Ed ecco come in questo incrocio il Circolo del Buon Governo Caccia e Ambiente intende lavorare mantenendo nel dovuto rispetto ciò che la natura ci presenta con tutti i suoi pregi e contraddizioni.
L’amore per l’ambiente spinge il cacciatore ad apprezzare il fascino del bosco e cercare di scoprire i suoi segreti,interpretando ogni segno di vita della natura. Questa è la passione venatoria la cattura della preda è soltanto l’atto terminale di un processo in cui vengono valutate le singole opportunità.
No caccia alla rinfusa, bensì caccia come sport nel rispetto di norme che rispettino il concetto di libertà e conferiscano al cacciatore la dignità di persona responsabile .
S.Uberto ci racconta la storia era un grande cacciatore eppure non è mai stato definito un assassino!
Per quanto riguarda l’ ambiente, il nostro concetto non è soltanto quello dell’ambiente fisico inteso come abitabilità ma anche e soprattutto quell’ambiente che si forma nello spirito dall’animo degli uomini .Spirito del loro comportamento, dei loro ideali, del rapporto tra di loro, la gioia di vivere è la materia prima con cui si crea questo ambiente, sano, capace di gestire la natura in modo armonioso. Senza la gioia di vivere non vi è identità, non vi è ambiente ma solo territorio. E noi cerchiamo di realizzare con onestà l’incrocio tra caccia e ambiente.
Ad esempio per quanto riguarda l’ambiente, è allo studio un incontro sociale con lo scopo di far conoscere a tutti i cittadini quelle aziende grandi e piccole che operano nel comprensorio spoletino e nel contempo far conoscere alle aziende le capacità dei nostri giovani..
Ecco come si costituisce un’affinità tra caccia e ambiente. Tutti e due custodi della materia prima che è la gioia di vivere. dove il cacciatore nei suoi movimenti tra la natura è capace di sdoppiarsi per diventare simultaneamente tutore dell’ambiente e osservatore della fauna.
E’ chiaro prima di essere cacciatori siamo cittadini italiani e per questo il nostro circolo si prefigge lo scopo di promuovere una viva corrente di opinioni capace di indirizzare le istituzioni alla specifica attività sportiva e ambientale intese queste come attività culturali, economiche e morali del nostro Paese.
Aiuteremo qualsiasi associazione venatoria a sostenere quelle iniziative capaci di rimuovere certi pregiudizi e contraddizioni . Faremo questo con la passione necessaria a difendere la personalità del cacciatore e della natura a lui connessa e di cui ci siamo fatti araldi con il nostro Circolo del Buon Governo Caccia e Ambiente. Aiuteremo tutte la associazioni venatorie a difesa di questa passione
antica quanto il mondo, passione praticata nel rispetto di leggi che devono comunque essere compatibili con quelle della natura e del buon senso del cacciatore . ”
Il buon senso del cacciatore ecco che cosa viene talvolta trascurato dal legislatore, il buon senso su cui pesano vecchi pregiudizi e dove forse si intrecciano conflitti di interessi . Ma questo sarà argomento prioritario del nostro Circolo pronto a denunciare condizioni talvolta anomale e ambigue ed è bene che si sappia che il cacciatore è da sempre attento, per quanto possibile, a difendere in prima persona l’ambiente e la fauna.
Oggi non più in prima persona bensì tutti insieme a far intendere finalmente a certi……..sordi l’affinità della caccia con l’ambiente.nei prossimi giorni il Circolo incontrerà esponenti politici e menbri di organizzazioni di settore.

http://www.spoletonline.com

Category: Umbria

Comments (5)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. giovanni b scrive:

    Cari amici del sito,

    pur preoccupandoci a ragione degli ultimi eventi che riguardano la caccia, cerchiamo però di non perdere di vista un altro evento che di sicuro ci mette tutti daccordo, senza orticelli per nessuno, LA RACCOLTA DI FONDI PER L’ABRUZZO,
    perchè se è vero che abbiamo il diritto di andare a caccia, abbiamo anche il dovere di aiutare chi ha bisogno di noi, rinunciare a qualcosa magari anche di caccia pur se ci costa un piccolo sacrificio, ci renderà però l’animo più tranquillo.

  2. lucas scrive:

    Ma insomma questo partito dei cacciatori si fà o no?

  3. Giacomo scrive:

    Sono felicissimo di avere comprensione e solidarietà da parte vostra.
    Però incominciate ad imparare che la caccia non è uno sport ma è una passione.
    E’ importante ! Un saluto ed un benvenuti dagli uomini di bosco.

  4. valentino88 scrive:

    La caccia non e uno sport, neanche un hobby ma e una cosa che ci appartiene.

  5. Mario Bartoccini scrive:

    Complimenti ad Alessandro Costanzi ed ai componenti del Circolo.

    Vi prego di caratterizzare gli intenti in funzione decisamente sindacale e tecnica.

    X tutti:
    senza ombra di dubbio
    LA CACCIA E’ SPORT
    (Vi prego di consultare il vocabolario).

    Cacciare, aiutare gli agricoltori a contenere i predatori, recuperare i fondi chiusi alla funzione venatoria, fare ripopolamenti, gestire ZRC e ZAC, raccogliere i prodotti spontanei, produrre ricchezza allo stato naturale (selvaggina), mandare gli animalisti settari a quel paese, sostenere il Club “Le Torri”:
    E’ SPORT
    di alto valore etico e morale.

    Abbraccio fraternamente.
    Mario Bartoccini – Club “Le Torri”.

Leave a Reply


+ 6 = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.