Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Pd, sondaggio su modif.157

| 11 marzo 2009 | 67 Comments

Gentile redazione,
inviamo i comunicato stampa con il commento della deputata del Partit democratico, Susanna Cenni sui risultati del sondaggio sulla proposta di legge presentata dal deputato del Pdl, Franco Orsi, relatore di maggioranza nella Commissione Ambiente del Senato e approdata ieri, martedì 10 marzo all’esame di Palazzo Madama. Il sondaggio è stato commissionato all’Ipsos da Legambiente, Lipu e Wwf e pubblicato oggi, mercoledì 11 marzo su diversi quotidiani nazionali.

********** Testo del comunicato  **********

La deputata del Pd commenta i risultati del sondaggio pubblicati oggi, mercoledì 11 marzo su diversi quotidiani nazionali
Cenni (Pd): “Rilanciare la caccia selvaggia è il primo attacco all’attività venatoria responsabile
“Quanto pubblicato oggi sui giornali nazionali non mi stupisce. Il Partito democratico lo aveva previsto e detto in più occasioni: la proposta di legge Orsi sulla caccia, avanzata dal centrodestra, mette a repentaglio l’equilibrio raggiunto con la legge 157 e alimenta la crescita nel Paese di un forte sentimento contrario alla caccia e trasversale agli schieramenti politici. Adesso chi è sempre andato a caccia con atteggiamento responsabile saprà chi ringraziare”. Con queste parole la deputata del Partito democratico, Susanna Cenni commenta i risultati del sondaggio sulla proposta di legge presentata dal deputato del Pdl, Franco Orsi, relatore di maggioranza nella Commissione Ambiente del Senato e approdata ieri, martedì 10 marzo all’esame di Palazzo Madama. Il sondaggio è stato commissionato all’Ipsos da Legambiente, Lipu e Wwf e pubblicato oggi, mercoledì 11 marzo su diversi quotidiani nazionali.

“Nel sondaggio Ipsos – continua la deputata democratica – il 69 per cento degli intervistati si dice contrario alle doppiette, mentre l’86 per cento non è d’accordo con la proposta di prolungare il periodo di caccia e di aumentare i luoghi in cui praticare l’attività venatoria. La quota dei contrari sale ancora, arrivando al 94 per cento, sul tema del rilascio delle licenze ai sedicenni. Questi dati non sorprendono e sono, purtroppo, il sintomo di un sentimento avverso alla caccia che sta crescendo e che leggi forzate e antieuropee non fanno che rafforzare. Queste, infatti, parlano al fondamentalismo venatorio, ma non tengono in alcun modo conto delle esigenze della caccia responsabile praticata da milioni di cacciatori in tutta Italia. In un recente seminario dedicato alla caccia, il Pd aveva affermato che una liberalizzazione selvaggia della caccia non sarebbe stato in sintonia con il pensiero del Paese in materia. Il sondaggio conferma puntualmente tutto ciò”.

“In una fase in cui la crisi economica morde sempre più pesantemente – conclude Cenni – è impressionante che il centrodestra consideri una priorità le modifiche alla legge 157 e la riproposizione di un modello medievale di caccia esclusiva, che ignora le regole e i principi di tutela. Se vogliamo migliorare le normative in materia di attività venatoria, potremmo cominciare garantendo la piena applicazione della legge 157 e affrontando la sofferenza del mondo agricolo per i danni causati dagli ungulati, la necessità di un rapporto più trasparente tra Stato e Regioni e una relazione più stretta tra scienza e programmazione venatoria. Ci impegneremo su questi fronti, cercando di garantire, innanzitutto, l’applicazione della legge 157, che può dare vita a una caccia responsabile, sostenibile e legata al territorio”.

*********************

Per correttezza d’informazione vi segnalo il sondaggio pubblicato  sul sito di Repubblica:

http://download.repubblica.it/pdf/2009/SondaggioCacciafebbraio2009_def21.pdf

(ndr)

Category: Leggi/Politica

Comments (67)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giacomo scrive:

    x franc :

    C’è anche un’altro conto da fare : noi abbiamo preso 850000 mila firme che sono potenzialmente 850.000 voti;in effetti se dal PDL togliamo questi voti alla fine non sono 850000 mila ma sono il doppio.

    Esempio :

    Se il Pdl avesse per esempio 1.000.000 di voti in tutto dai cittadini durante le elezioni, a questi voti sommando i nostri delle firme sono

    1.000.000 + 850.000= a 1.850.000
    se ivece al milione di voti del Pdl ne sottraiamo Quelli delle firme avremmo

    1.000.000 – 850.000 = 150.000

    per cui

    1.850.000 – 150.000 = 1.700.000 che sono i voti dei cacciatori se il Pdl perde se non ci fa passare la modifica cioè il doppio di 850.000

    VI TROVATE ? Questa è matematica e speriamo che qualcuno lo capisca.Meditate al parlamento meditate !!

    Un saluto agli uomini di bosco.

  2. Indignato scrive:

    Ho letto tutti i commenti e sono rimasto veramente senza parole. Il problema secondo me non è caccia si caccia no ma se è da persone responsabili mettere in mano un arma ad un sedicenne. Inizio col rispondere a quanti dicono che i loro figli s’impasticcano e si alcolizzano: MA DOVE CAZZO SIETE VOI GENITORI? Siete voi a permettergli queste libertà, a non insegnare i valori, l’educazione e il rispetto per il prossimo. Quello che è successo ieri in Germania è solo un esempio di ciò che potrebbe accadere. Questo non vuol dire che penso che tutti i sedicenni inizino a sparare all’impazzata a destra e a manca, mo solo che non è da persone responsabili mettere in mano un arma mortale in mano a chi non sa neanche cos’è la vita. Se voi bravi genitori cacciatori siete in grado di spiegare ai vostri figli cos’è la caccia, come funziona, quant’è bella, ecc, come mai i vostri figli s’impasticcano? Come mai l’unica salvezza è mettergli un fucile in mano? E’ l’unico modo che avete per passare del tempo con loro? Vi siete mai domandati se forse invece di cacciare potreste condividere qualcosaltro con loro? A chi dice che il cacciatore ama la natura, ci tiene, ecc su via non diciamo stronzate. Abbiate la decenza di ammettere che per voi è un divertimento (anche se discutibile). Passare per martiri poi mi pare davvero ridicolo. Andando OT, leggendo questi commenti si capisce come mai il nostro paese va a rotoli. Se questa è la cultura media non mi sorprendo che Berlusconi sia primo ministro (è forse futuro prsedidente d’Italia). Uno che promette ma che alla fine si fa sempre i fatti suoi ma facendoli passare per grandi favori fatti al popolo italiano. Siamo lo zimbello d’Europa ditemi in quale altra nazione succedono le cose che succedono in Italia. Vi faccio un esempio. Uno dei temi della campagna elettorale è stato l’attacco a Veltroni per lo stupro e la morte della povera Reggiani a Tor di Quinto a Roma. Bene allora ci spieghi come mai ora che lui governa, che a Roma c’è Alemanno, ecc non passa giorno senza che una notizia di stupro. Come mai il problema non l’ha risolto? Ah scusate dimenticavo le ronde… quelle che, notizia di ieri, hanno massacrato di botte uno solo perchè era rumeno e non perchè sorpreso nel tentativo di stupro. Lo stupratore non ha nazionalità e mettere per strada esaltati organizzati che pensano di poter sofgare impunemente le loro frustrazioni non mi sembra una soluzione al problema. Vi svelo una cosa che potrebbe sorprendervi: anche gli italiani stuprano, spacciano, rubano, uccidono, ecc. Quest’Italia fa schifo e nessuno si ribella, anzi tutti pro Berlusconi. Si vede che ce lo meritiamo. Possibile che non sia rimasto qulcuno con un po di sale in zucca? Possibile che a nessuno freghi niente del nostro paese? Siamo davvero così tirchi? Ognuno pensa ai propri interessi e nessuno al bene comune. Un pò di gentilezza e apertura verso il prossimo non guasterebbe. Svegliati Italia, una volta eri il centro del mondo, abbiamo dato i natali a personaggi che hanno fatto la storia e ora? La storia la facciamo scrivere a personaggi di dubbia moralità. Altro OT avete presenta l’Avv. Mills quello condannato nel processo in cui Berlusconi e co-imputato? Sapete che vuol dire co-imputato? Come mai uno è condannato e l’altro no? Solo perchè uno è un poveraccio preso da scrupoli di coscienza e l’altro presidente del consiglio quindi capace di votare una legge che lo rende immune ai processi sia futuri che pregressi. Beh ricordo che la legge è uguale per tutti… tranne che per Berlusconi e i suoi amici. Ricordo che in uno dei tanti processi è stato assolto perché il fatto NON COSTITUISCE PIU’ REATO. Ma capite che vuol dire? Fino a ieri era reato ma, dato che una nuova legge dice che questo reato non è più da considerare tale con validità retroattiva, automaticamente lui ne esce pulito. Ma il Cavaliere è uno generoso mica ha pensato a se mentre faceva questa legge, nooo lui ha pensato a milioni di italiani, che subiscono ingiustamente i torti della magistratura e dei comunisti. Beh vista la massa di idioti che circola e che crede ancora a babbo natale, ovvio che tutti lo applaudite. Chiudo tornando a voi cacciatori. Osannate il governo per questa fantastica legge (perchè tale diverrà) ma ricordatevene quando al TG leggerente di liceali che fanno stragi tra i passanti o che ammazzano i genitori a fucilate. Passate più tempo con i vostri figli insegnando loro il rispetto per gli altri e le buone maniere, poi se volete insegnate pure a cacciare ma aspettate almeno la maggiore età. Non che due anni cambino molto visto i tempi che corrono e visto la massa di bambocci esaltati che gira dalle nostre parti, però è già un inizio. Ah scusate, ma non potendo rispondere ad uno a ad uno a tutti i commenti che ho letto, ogni tanto mi riviene in mente qualcosa che mi ha fatto ridere. C’è uno che diceva che a 16 anni possono guidare moto che vanno a 150-200 Km/h… ma la moto chi l’ha comprata il sedicenne? Le chiavi in mano chi gliele ha messe? In sintesi siete voi responsabili per ciò che fanno i vostri figli o non sapete neanche questo? Qui non c’entra un azz la caccia, il discorso è moooolto più complesso, quindi piantatela di piangervi addosso e pensate di più prima di aprire bocca. Capisco che sparare è nel vostro DNA e non potete farne a meno, ma almeno con le cazzate potreste evitare?
    Grazie

  3. Giacomo scrive:

    E anche tu

  4. fabio scrive:

    Indignato :
    Se l’italia ti fa schifo vattene …… d’anantra parte !

  5. lucas scrive:

    Prima che entrassero in vigore queste norme assurde sulla caccia che noi subiamo da anni per lo scambio di favori tra politici e dirigenti sindacali pro tempore, la licenza di caccia si poteva prender a 16 anni con il consenso del padre.
    E’ successo per tanti anni, senza alcun problema.
    In base alla nuova legge che sarà approvata, come dice lei e come mi auguro, al 16enne si potrà prestare il fucile durante la caccia da parte del padre o di altro adulto.
    Sono convinto che un ragazzo che voglia imparare ad andare a caccia sia molto più maturo dei suoi coetanei e saprà farne buon uso.

  6. il bamba scrive:

    x indignato ROSICA ROSICA ROSICA

  7. fabio scrive:

    @Daniele

    Ho visto il mio post modificato .

    Sei grande e credo di capire perchè è integro quello dell’indignato !

    ottimo lavoro !

  8. Federighi Alessandro scrive:

    @Indignato :hai letto quello che ti ha scritto Lucas ? Bravo ! Sei uno che pensa di avere la verità in tasca? Noi tutti siamo cresciuti con la passione della caccia e quindi di conseguenza il maneggio delle armi(strumento necessario per tale pratica), ma sopratutto siamo cresciuti con buoni principi e con una FOGLINA PENALE LIMPIDA come dovrà fare qualsiasi 16enne che vorrà andare a caccia accompagnato da una persona competente che per un lungo periodo gli farà da tutore, insegnandogli a conoscere e vivere la natura come un buon cacciatore sa fare, avendo anche lui percorso tale sentiero insieme al padre, nonno, amico ecc, lontano dai locali dove ci si impasticca, e si fà tardi, perche lui il mattino seguente si dovrà alzare presto per andare a CACCIA !Adieusu

  9. giovannib scrive:

    Dalle mie parti si dice che “era meglio che tu fossi nato freddo”,anche perchè con la testa (rossa) che ti ritrovi sarai freddo per tutta la vita.

  10. domenico scrive:

    è meglio che fate i sondaggi…quelli veri…. quelli che vedranno la vostra disfatta alle prossime europeee!!! lasciate stare la caccia ai cacciatori!!

  11. ilio scrive:

    Più che indignato sei un invasato, pensa ai tuoi figli, i nostri sono puliti perché gli abbiamo insegnato le buone maniere, l’educazione e il rispetto per il prossimo, cosa che tu non hai. Prima di guardare in casa degli altri guarda in casa tua e in casa del tuo partito

  12. giovannib scrive:

    Caro indignato,
    c’è un punto determinante della tua vita che non sei riuscito a capire,che tu con la tua testa ai dei grossi problemi a dividerci le orecchie, come puoi pensare di dare suggerimenti agli altri.

  13. Giacomo scrive:

    Bentornato Ilio ! lo sapevo che non ce l’avresti fatta senza stare con noi. Un saluto
    da Giacomo.

  14. francewscol scrive:

    chi sta’ distruggendo la caccia in Italia? la risposta e’semplice, la vecchia legge 157/92.Se questa legge non viene modificata, in tempi urgenti, sara’ la fine per i cacciatori Italiani,NON SI PUO’ DENUNCIARE UN CITTADINO ITALIANO CACCIATORE SOLO PERCHE’HA COMMESSO UN INFRAZIONE VENATORIA, I REATI VANNO DEPENALIZZATI. Non parliamo poi dei cittadini che hanno perso il lavoro per causa della legge 157/92, molto restrittiva e causa della riduzione del numero dei cacciatori in italia, prima della legge157/92 eravamo 2000000 ( duemilioni )di cacciatori ,oggi circa 8oomila,quindi immaginate voi come si e’ ridotta l’economia che girava intorno all’attivita’ venatoria. saluto tutti i cacciatori Francesco dalla provincia di foggia.

  15. ilio scrive:

    Vero Giacomo anche se vi ho seguito sempre.

    Un saluto a te

    Ilio

  16. Luigi scrive:

    E’ possibile che ci sia ancora gente cosi cretina da credere a questi pseudo amici dei cacciatori ?.
    Ma come si fà a raccontare tante palle ,milioni di caciatori??? ma dove ? quando la finite di raccontare bugie .

  17. sergio scrive:

    NON VOGLIO INSEGNARE IL MESTIERE A NESSUNO, MA UN SONDAGGIO SIMILE VA EFFETTUATO CON CRITERI PARTICOLARI PEWR ESSERE ATTENDIBILE, TIPO:

    GLI INTERVISTATI CONOSCONO L’ATTUALE LEGGE 157/92??
    SE NON LA CONOSCONO COME POSSONO MODIFICARLA

    IL SONDAGGIO E’ STATO FATTO IN PERIFERIA CAMPAGNA O SOLO ALCENTRO DI UNA METROPOLI??

    DI CHE SESSO ERANO GLI INTERVISTATI?

    E’ COME CHIEDERE A ME SE SONO FAVOREVOLE ALLA MODIFICA DELTRATTATO SULLA PROLIFERAZIONE NUCLEARE……

Leave a Reply


3 + = 4

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.