Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

CPA Sports su D’Angelis

| 2 gennaio 2009 | 12 Comments

Il Consigliere Regionale D’Angelis e lo stop alla caccia: affermazioni vergognose
Il CPA Sport regionale Toscano condanna duramente le affermazioni del Consigliere Regionale Erasmo D’Angelis che, concorde con il portavoce dei Verdi Mauro Romanelli, specula  sulla tragica disgrazia verificatasi lo scorso 29 dicembre in provincia di Pisa, dove ha perso la vita un cercatore di tartufi.
A nostro avviso un comportamento del genere dovrebbe far meditare i partiti di appartenenza sull’allontanamento di tali personaggi che non sanno o, ancora peggio, non vogliono accettare la caccia come un’attività del tutto lecita e svolta secondo leggi fin troppo restrittive.
Ma soprattutto, non si può usare un tragico incidente per fare della propaganda anticaccia; ciò è mancanza di rispetto non solo per tutti i cacciatori, ma soprattutto verso le famiglie coinvolte in un lutto così grave.
Invitiamo tutti i cacciatori, di ogni associazione o partito di appartenenza,  a prendere le distanze da tali personaggi che, purtroppo, ci rappresentano in una Istituzione così importante nel governo del Territorio come quella Regionale.

Category: CPA, Leggi/Politica, Toscana, Verdi

Comments (12)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. ezio scrive:

    Copio ed incollo:”A nostro avviso un comportamento del genere dovrebbe far meditare i partiti di appartenenza sull’allontanamento di tali personaggi che non sanno o, ancora peggio, non vogliono accettare la caccia come un’attività del tutto lecita e svolta secondo leggi fin troppo restrittive.”

    Magari!!!
    Allora sarebbero finiti i problemi di SCELTA!! Invece TUTTI se ne tengono un po’ di ogni “razza”, così possono dire di essere veramente democratici e di rappresentare un reale spaccato dell’elettorato, come lo chiamano loro…

    Nel frattempo ci dobbiamo sorbire la solita macedonia ed il solito “tutto” ed “il contrario di tutto”

    E’ sufficiente, ad esempio. che un ragazzino tiri con un aria compressa contro i vetri del vicino che ci si strappa i capelli da tutte le parti ed alla fine gli unici a farne le spese saranno??

    Bravi, avete indovinato!!

    Ciao.
    Ezio.

  2. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    Se fosse per me certa gente era già sparita dal ’45; la “democrazia” ha deciso diversamente e questi sono i danni perpetrati da certi personaggi. Il vento dovrebbe cambiare anche se oramai sono troppo infiltrati nelle istituzioni che contano. Se avessi il potere della lanterna magica…………
    Bagnolesi Giovanni Roberto Lucca

  3. adri scrive:

    il pd con degli ..oglioni cosi dovrebbe meditare .. meditate gente

  4. ezio scrive:

    Più che altro si fanno sentire soprattutto quelli…. Ma non ce l’hanno un cacciatore tra le loro fila per fargli dire delle cose normali….

  5. Giacomo scrive:

    Ma come fa ad occupare un posto del genere una persona che socialmente al posto di dare insegnamento, dà dimostrazione invece di non saper distinguere l’errore umano che possono fare tutti anche involontariamente, dalla volontà invece di commettere un omicidio premeditato.Se solo avesse voluto ascoltare il telegiornale ogni sera, per tutte le disgrazie che succedono e tutti gli omicidi volontari che si commettono pure avrebbe imparato a fare una distinzione così semplice.Meglio così, il Pd rimarra sempre all’opposizione.Dispiace molto per l’uomo che è morto,faccio le condoglianze alla famiglia

  6. ezio scrive:

    Mi sa Giacomo che il trend attuale è proprio questo.

    Visto che con i delinquenti veri, i quali fanno della loro esistenza una missione consapevole nel far danni di ogni genere ai loro consimili, non si cava in pratica quasi mai un ragno dal buco, meglio prendersela con la stragrande maggioranza di quelli che sbagliano per tutta una serie di motivi ma non certo per dolo.

    E che comunque sono i primi a dolersi ed a pentirsi di averlo fatto (sbagliare…) quando ciò malauguratamente accade.

    Ciao.
    Ezio.

  7. archimede scrive:

    Concordo pienamente con quanto espresso dal Presidente Montagnani: non si possono assolutamente strumentalizzare le disgrazie; vorrei comunque invitare le Associazioni Venatorie a promuovere, magari coinvolgendo le compagnie assicuratrici, campagne di sensibilizzazione verso le principali norme di sicurezza durante la caccia. Prudenza e buon senso non sono mai troppi da pubblicizzare!!!!
    Per il comportamento di D’Angelis ogni commento è sprecato, mi auguro solo che i cittadini sappiano indirizzarsi su scelte migliori per il prossimo governo della regione

  8. sergio scrive:

    INVITO TUTTI I LETTORI – CACCIATORI E SOPRATTUTTO I DIRIGENTI ED I RESPONSABILI DELLE ASSOCIAZIONI VENATORIE, A LEGGERE CIO’ CHE SCRIVE MARIO TOZZI SUL MENSILE DI INFORMAZIONE DEI SOCI COOP.IN MERITO ALLA CACCIA ED IN PARTICOLARE ALLA MODIFICA DELLA 157/92.
    AFFERMAZIONI SCORRETTE,INESATTE,OFFENSIVE DELLA DIGNITA’ E DEL LAVORO DELLE ISTITUZIONI E DEI SUOI RAPPRESENTANTI.
    RIPORTATE IN UN ORGANO DI STAMPA IN CUI NON VI E’ LA POSSIBILITA’ DI REPLICA O DI CONTRADDITTORIO.

    INVITO TUTTI AD INVIARE E-MAIL DI PROTESTA ALLA REDAZIONE COOP. AL SEGUENTE INDIRIZZO:
    redazione@consumatori.coop.it RIBADENDO LA PROPRIA INDIGNAZIONE,RICORDANDO CHE NON TUTTI I SOCI COOP. SONO IL SIG.MARIO TOZZI, INVITANDOLO A TENERE LE PROPRIE IDEOLOGIE PER SE.CHIEDENDO INOLTRE ALLA DIREZIONE DI IMPEDIRE CHE IL SIG. TOZZI CONTINUI AD UTILIZZARE LA RIVISTA PER DIFFONDERE LE SUE IDEOLOGIE FONDAMENTALISTE.
    CONFIDO NELLA PARTECIPAZIONE DI MOLTI.
    CORDIALI SALUTI E BUON 2009 A TUTTI.

    SERGIO C.

  9. andrea 85 scrive:

    Una semplice azione che contribuirebbe a ridurre gli incidenti di questo tipo, almeno secondo me, sarebbe di obbligare per legge, a tutti i fruitori del bosco e della campagna, indistintamente, l’utilizzo del gilet/giubbotto, rosso fosforescente…

  10. Silvestro scrive:

    ciao ragazzi…
    è da un pò che per motivi personali non mi sono potuto collegare al sito…
    spero che abbiate trascorso delle belle festività…
    io momentaneamente mi trovoin sicilia…
    passo il tempo libero a caccia…anche se purtroppo c’è ben poco…
    comunque adesso vi saluto
    per qualsiasi cosa ricordatevi che sono sempre e comunque a favore della caccia

    un saluto a tutti voi

    Silvestro

  11. danilo scrive:

    oggi tragicamente sono deceduti 3 escursionisti….condoglianze alle rispettive famiglie.

  12. Giusti Giacomo scrive:

    Mi associo alle tue condoglianze Danilo.

Leave a Reply


8 + 8 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.