Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Intervista al Min. Zaia

| 20 dicembre 2008 | 68 Comments

Bruno Modugno, intervista il Ministro Zaia sui temi venatori d’attualita’.

L’intervista integrale verra’ trasmessa, dal canale satellitare “Caccia e Pesca”, in onda su Sky (canale 235).

Ecco il calendario dei passaggi nel canale Caccia e Pesca, relativi al mese di Dicembre 2008:

  • Venerdi 19/12 ore 14.00 e ore 18.50
  • Sabato 20/12 ore 10.00 e ore 17.55
  • Domenica 21/12 ore 10.35
  • Lunedi 22/12 ore 14.10 e ore 17.15
  • Martedi 23/12 ore 19.50
  • Mercoledi 24/12 ore 15.25 e ore 18.20
  • Giovedi 25/10 ore 17.05 e ore 19.50

Category: Generale

Comments (68)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Baghy scrive:

    Verso la fine dell’intervista Modugno dice al Ministro Zaia che la 157/92 è stata una buona legge e che non si deve cambiare ma basta un ” tagliando” e tutto può rimanere come prima. Il mio meccanico dice che fare un tagliando ad una vettura vecchia di 16 anni con centinaia di migliaia di KM e fuori produzione sono soldi buttati al vento e con i tempi che corrono ci si deve pensare. Salutoni Baghy

  2. Elio il siciliano scrive:

    Non a volte .. Fiore!!! LA STORIA SI RIPETE SEMPRE. Speriamo solo che non succeda questa volta.

  3. massimo fedeli scrive:

    ma il sig. Modugno è uno ke caccia le beccacce in aavv, x forza gli sta bene la legge,va in giro x il mondo a caccia e poi scrive di paesaggi incantati e di fantastiche battute di caccia, e x forza ke sforzo, mica sta li a guardare quello ke esce di casa alle 5 del mattino x riportare a casa due tordi, magari facendo pure 70 km. tra andata e ritorno, ma ke volete ke gli diceva al ministro?

  4. massimo fedeli scrive:

    Forza Fiore ke a forza di appoggiare questi signori ke difendono la 157/92,sai quanta uguaglianza e tutela acquisteremo noi deboli!!!

  5. roberto scrive:

    questa magggioranza ha i numeri per modificare la 157 e non si puo aspettare che chi dice che la 157 sia una buona legge possa essere daccordo a una seria modifica il centro destra ha gia governato 5 anni
    senza fare niente se sara cosi anche questa volta stiano certi che non prenderanno piu ne il mio voto ne quello dei miei familiari

  6. ilio scrive:

    Che vuoi che dica Modugno, ricercatori, studiosi, “scienziati” fotografi, giornalisti tutti F.I.d.C. foraggiati a piè di lista. Quando non vanno in quei paradisi venatori, cacciano in aziende per ricconi. Lor “sig.” hanno i lecca c@@@ che gli portano il fucile,le munizioni e all’occorrenza anche lo sgabello. Mica bisogna levarsi alle 4 del mattino, fare le corse per potersi accaparrare in posticino discreto per 2/3 tordi come facciamo noi. A loro grazie che va bene la legge, la selvaggina è gratis la fatica nulla oltretutto sono anche stipendiati e che vogliono di più. E NOI PAGHIAMO.

  7. valerio ercolini scrive:

    X TUTTI.
    Il mese di ottobre ho scritto a Bruno Modugno,questa la Sua risposta:Quello che lei dice l’ho fatto e la mia critica alle AAVV e’anche contenuta nella lettera al TG1,io faccio,ho fatto,faro’.Faccia anche lei!
    Due minuti fa’ho inviato a Daniele la lettera e-mail che ho inviato a Modugno,penso che potrete leggerla appena Daniele avra’tempo per pubblicarla.
    Saluti Valerio.

  8. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    Un vero cacciatore dovrebbe difendere tutte le forme di caccia anche se non praticate. Io non pratico la caccia allo storno, di padule e rimango indifferente di fronte ad una apertura a fringuelli e peppole, questo non significa che devo essere contrario a queste forme ma difenderle come mie, perchè così deve essere altrimenti ognuno pensa a casa sua e non si risolverà mai niente. Dobbiamo essere tutti uniti specialmente in momenti particolari come questi. Il Sig. Modugno ha detto quello che voleva dire esprimendo il SUO pensiero e non quello di NOI migratoristi. Cosa vi aspettavate che dicesse uno che pratica quasi esclusivamente la caccia di selezione e che caccia i fagiani all’inglese? Io credo che il sapore dell’alba in attesa che qualche tordo gli “zirli” sulla testa o che qualche branchetto di sasselli passi “strisciando” Lui non sappia neanche cosa sia oppure è soltanto un lontano ed indifferente ricordo. Naturalmente la professionalità della persona non viene messa in discussione, quello che non mi convince è l’ostinatezza di portare avanti certe idee che non mi stupirei fossero anche proprie dettate dall’appartenenza ad una associazione venatoria che non ha mai fatto iul bene della caccia e che ultimamente per difendere gli interessi della sua classe dirigenziale tutto fa che difendere i veri interessi dei cacciatori. Per me l’unica responabile insieme all’arci della situazione disastrosa in cui versa la caccia nel nostro paese.

    Bagnolesi Giovanni Roberto Lucca

  9. alfio borzi scrive:

    Leggo a proposito del parco dei nebrodi che si stanno ( assumendo’ ) ventotto guardia parco e tre ispettori.
    Se fosse vero, non Vi sembra strano che in un momento di recessione come quello attuale si possa assumere un numero così elevato di persone, per un esborso complessivo, possiamo ipotizzare,di almeno unmilione di euro annue?
    Mi chiedo cosa abbiamo fatto di male noi SICILIANI per essere castigati in tale maniera?
    Gradirei avere suggerimenti in merito.
    Saluti.
    P.S.
    Alla salvaguardia dei boschi non provvede, già, il corpo forestale dello Stato?

  10. paolobenci scrive:

    ore 17,35 appena finito di vedere l’intervista cari amici colleghi cacciatori ho i brividi un’ministro cosi non C’è mai stato sincero, umano, comprensivo, e pieno di buoni propositi nei confronti della categoria dice che fin da piccolo nell’lotrepo non esisteva contadino senza cane e doppietta…per la riforma alla 157 dice state tranquilli amici cacciatori ci sarà un cambiamento.. certo da concertare con tutte le categorie..ma ci sarà una revisione (non parla assolutamente di opposizione)dormite sonni tranquilli.

    quale migliore auspicio dovevamo aspettare se non queste parole?
    che cosa doveva dire in anteprima un ministro quando le audizioni sono ancora aperte? conoscete tutti quanto sia difficile sbilanciarsi, districarsi e ottenere anche per un ministro nello sporco gioco della politica…

    credo proprio che tutto quello che chiediamo sia impossibile da ottenere ma molti saranno i cambiamenti importani restiamo uniti e fiduciosi che le cose cambieranno ricordiamoci anche del precedente ministro alfonso..ora si parla di caccia..e non è poco.

  11. paolobenci scrive:

    leggete il commento di cla mi sembra che sia uno dei pochi che ha capito …
    dopo che finiscono le consultazioni con le varie categorie interessate (tutte) il ministro stilera la proposta alla modifica..sucessivamente sarà definita e presentata come modifica alla legge e presentata alla camera e al senato per le votazioni ,vero anche che piu è stata discussa e valutata, di conseguensa accettata da piu parti, (min ambiente as venatorie ass ambient) ecc,ra) e minore sarà la possibilità di una improbabile bocciatura visto anche che c’è una maggioranza di governo..basta solo aspettare e incrociare le dita non possiamo certo pretendere dal ministro Zaia che possa battere i pugni e decidere per tutti (un dittatore nella storia d’italia c’è gia stato) ricordiamoci che siamo una repubblica..

    ps nessuna offesa per chi crede che con un dittatore in italia si stia meglio…ognuno è libero di pensarla come vuole..

  12. ezio scrive:

    Il “bello” è … mi pare …che la Forestale sia ai minimi termini come numero di uomini…

    Non ti lamentare Alfio che almeno da voi non nevica a metà stagione di caccia… ;-)

    Ciao e buone feste!
    Ezio

  13. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    Paolo Benci vorrei ricordarti che le migliori leggi che vigono ancora in questo paese sono quelle fatte dalla buonanima di Benito e del tempo della monarchia. Poi ognuno è libero di decidere se è meglio la dittatura o la repubblica. SE quella di Benito è stata dittatura questa attuale cosa è?

    Bagnolesi Giovanni Roberto Lucca

  14. Beppe scrive:

    Secondo me alla fine la riforma della caccia non verrà fatta….Comunque, sarebbe auspicabile una riduzione dei costi per andare a caccia piuttosto che qualche specie cacciabile in più o di cacciare in febbraio…
    P. S. Quest’anno a Bologna gira voce che il costo per un ATC si aggirerà sui 250 euro invece che i 120 di quest’anno. Qualcuno saprebbe dirmi se è vero? Perchè se è vero è una presa per i fondelli, ed il prossimo anno andrò solo e poche volte in atv.

  15. Giacomo scrive:

    Tutti i governi che non amano guerre e rivoluzioni sono buoni ! La difesa dello Stato e dei cittadini buoni e onesti del mondo dal male estremo, quella è un’altra cosa, quando ci vuole ci vuole.Io così la vedo.

  16. Giusti Giacomo scrive:

    Bruno Modugno mi fa sempre piu`inc***re,con qulle domandine a bischero sulla 157.E va a caccia sembra un damerino!!

  17. Giacomo scrive:

    Non poteva dire di più il nostro caro Ministro.
    Anzi secondo me lo dobbiamo ringraziare per l’essenziale, che ci ha fatto capire come stanno le cose e cerchiamo di accontentarci !
    A volte qualcuno vuole fare il saputello in politica, e non si tiene conto che qualsiasi politico con una frase sbagliata puo giocarsi la carriera. Meno si parla meglio è ! Questo è il motto di tutti i politici.Saluti agli uomini dei boschi che stiamo per riconquistare.

  18. paolobenci scrive:

    per bagnolesi giovanni sono perfettamente d’accordo con te ma se leggi il mio post ho vuluto lasciare spazio a chi magari come noi non la pensa ..

    per giacomo era precisamente quello che ho interpretato tra le righe dell discorso di zaia per me è stato positivo per noi cacciatori come non mai.Mogugno??? che dire…ormai mi sembra anziano e …..ma un giovane non c’è???

    colgo l’occasione per augurare a tutti un buon natale e un felice anno nuovo.

Leave a Reply


4 + 8 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.