Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Arcicaccia, prossima stagione

| 19 settembre 2008 | 19 Comments

Luci e ombre per la stagione venatoria
Arci Caccia: subito la relazione del Governo e poi la discussione per migliorare le norme

L’Apertura generale della caccia è per domenica 21 settembre. Attraverso un sistema articolato di aperture e chiusure alle singole specie, nel rispetto dei cicli biologici e delle prescrizioni normative, si arriverà fino al 31 gennaio 2009, ultimo giorno utile della stagione venatoria in corso.

Per poter svolgere l’attività venatoria i cacciatori dovranno essere in possesso dell’autorizzazione d’ingresso negli ATC (Ambiti Territoriali di Caccia) o nei CA (Comprensori Alpini) rilasciata in base alla disponibilità di capienza massima stabilita dai piani faunistici venatori regionali.

Luci ed ombre si addensano sulla stagione venatoria. Le polemiche di queste ore attestano un quadro di incertezza conseguenza di una instabilità politica e istituzionale per la totale assenza, ormai da anni, di una politica faunistica-venatoria condivisa, per indicazione costituzionale, tra Stato e Regioni e concertata con le forze sociali. In questa situazione tornano ad assumere rilievo la propaganda e la demagogia, utile solo agli ultras  del fronte venatorio e animalista e a qualche “bracconiere di voti”.

La caccia, di contro, fa bene all’ambiente e alla fauna. Lo sanno bene in quelle Regioni ove le norme nazionali ed europee sono state coerentemente applicate per lo straordinario lavoro di tanti agricoltori, cacciatori e ambientalisti con il supporto degli enti locali. Altrove è parodia della caccia e purtroppo i cacciatori se ne accorgeranno a partire da domenica non potendo rivivere le emozioni di un’attività che il maestro Mario Rigoni Stern definiva “libertà, sole, spazi, tempeste”.

Per questo occorre voltare pagina e per farlo occorre avere le conoscenze adeguate. L’Arci Caccia chiede al Governo, come prevede la normativa vigente e come chiedono i Parlamentari dell’Intergruppo parlamentare “Amici del Tiro, della Caccia e della Pesca”, che venga presentata in Parlamento la relazione sullo stato di applicazione della legge 157. In sede di confronto e di valutazione, al quale chiamare tutti i soggetti interessati, sarà possibile avere un oggettivo riscontro sulle positività e sui limiti attuativi dell’attuale legislazione ricercando eventuali integrazioni e miglioramenti, nel segno della sostenibilità, che dovranno essere apportati  al sistema venatorio.

L’Ufficio Stampa

Category: Arcicaccia

Comments (19)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. valerio ercolini scrive:

    Siete rilegati all’opposizione come il vostro partito.Non contate nulla e siete voi che siete a caccia dei voti degli anticaccia.
    Questa volta penso propio che il Presidente Berlusconi e il Presidente Gianfranco Fini,non si faranno “infinocchiare”da voi e tantomeno dal vostro partito.

  2. roberto scrive:

    Fareste meglio……… ma proprio meglio a fare un silenzio stampa (TACETE)………………

  3. marco scrive:

    Ma senti da che pulpito vien la predica……
    Voi del CONFAVI contate davvero ma fino a 100

  4. mirco cittadella scrive:

    Cari dirigenti arcicaccia io ogni tanto mi domando come fate a non capire che noi cacciatori gia da tempo ci siamo stancati di voi e dei vostri discorsetti ,tutto questo ha una spiegazione , assieme alla federcaccia non avete mai fatto nulla per tutelare i nostri diritti i nostri interessi le nostre tradizzioni insomma la nostra caccia,avete sempre messo a rischio la nostra meravigliosa passione x andare a bracetto con i vostri amici anticaccia e cosi sarete giustamente ricompensati ,la gente,i cacciatori soprattutto piano piano se ne stanno accorgrndo e resterete da soli .

  5. massimo fedeli scrive:

    arci come farete senza er pecoraro nartra botta e puro voi sarete fori dai giochi Timo e Veneziano vergogna dei cacciatori

  6. Giusti Giacomo scrive:

    Ma che cosa dicono questi?MA!!!!Hai detto bene Roberto!Farebbero meglio a fare un silenzio stampa!Mi pare quasi un comunicato della lac.

  7. Alessandro Fulcheris scrive:

    Mi ricordo la primavera del 1990, quando Arcicaccia raccoglieva le firme con i banchetti a favore del referendum contro caccia e pesticidi. Qual’è un esempio più lampante di questo? Con quale coraggio, mi chiedo, riuscite ancora a presentarvi…

  8. FIORE scrive:

    @ Alessandro Fulcheris

    ma i pesticidi almeno gl’hanno aboliti, così le nostre amate lodoline sono tornate ad aumentare, come pure tutta la fauna che si svezza con insetti,

    una su due può andare bene, poi il risultato lo conosciamo tutti, non so come andrebbe a finire oggi!!

  9. LUPINOLENGU scrive:

    Per l’On. Berlato.
    Io sarei orgoglioso di essere “bracconiere” se la caccia fosse in mano all’arcicacca.E poi se qualcuno mi definisse “bracconiere di voti” si dovrebbe presentare con nome e cognome e non nascondersi come i sorci.

  10. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    Vorrei sapere quali sarebbero i miglioramenti per voi dell’arcicaccia. Ve lo anticipo io. Apertura il primo di ottobre e chiusura il 31 dicembre e caccia consentita solo alla stanziale. Così vorrebbe anche il vostro caro compagno di merende presidente della federcaccia.
    Bagnolesi Giovanni Roberto

  11. Bagnolesi Giovanni Roberto scrive:

    Alessandro tanti si sono dimenticati il comportamento dell’arcicaccia di quei anni. Io non mi scorderò mai quello che facevano, anche perchè mi ricordo bene che in quell’epoca, lavorando a Milano, mi fermarono chiedendomi di firmare contro la caccia. Risposi che abitavo in un’altra regione per non andare alle mani con certi delinquenti.

  12. stefano scrive:

    METTETE L’ARCIANTICACCIA TRA LE SPECIE IN VIA D’ESTINZIONE

  13. valerio ercolini scrive:

    X Marco,
    voi dell’Arcicaccia non contate propio nulla.
    Avete bisogno dei circoli Arci ed Arcighei per fare qualche tessera associativa venatoria “camuffata”per “falsare” il tesseramento.E avete terrore della Confavi perche’e’una associazione venatoria che vi e’passata avanti come consensi.
    Speriamo che la modifica della legge in discussione faccia chiarezza su i numeri che avete,in modo da tacciarvi per sempre.

  14. seb1959 scrive:

    Dovete solo fare silenzio!

  15. mirco scrive:

    piu’ che nelle speci in estinzione li metterei nelle speci da abbattere

  16. egisto.bersani scrive:

    Un proverbio dice: errare umano è ,perseverare diventa diabolico, quello che non capisco (sarò solo io)con quale faccia tosta Il veneziano si proponga in quasiasi salsa e in tutte le occasioni rimediando sempre e comunque la sua dose di contarietà condita da uno stato d’animo non trasferibile sul sito (daniele lo censurerebbe).
    Il bello e che continua !!!!!! sarà il caso di dirglielo ?

    Ciao a tutti Egi

  17. andrea scrive:

    ciao a tutti

  18. andrea scrive:

    comunque a tutti i diregenti arcicaccia devo dire solo una cosa………VERGOGNA VERGOGNA

  19. lucas scrive:

    Ma avete ancora il coraggio di parlare?
    VERGOGNA!!!

Leave a Reply


8 + = 12

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.