Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Cenni (pd) su verifica 157

| 18 settembre 2008 | 41 Comments

Come riceviamo e cosi’ pubblichiamo
***

La deputata del Pd ha presentato un’interrogazione al ministro Zaia per attualizzare le norme sulla caccia
Cenni, Pd : “Verifica sulla 157 e trasferimenti alle regioni. Da qui si riparte per attualizzare le norme sulla caccia
Un’interrogazione al Ministro per le Politiche agricole e forestali, Luca Zaia per chiedere al governo di presentare al Parlamento la relazione di attuazione della legge 157 del 1992 sul prelievo venatorio e di provvedere, al più presto, al trasferimento alle regioni delle risorse derivate dalla tassa di concessione governativa per la licenza di porto d’armi per la caccia, così come sancito dalla legge 23 del 2000. E’ quella presentata nei  giorni scorsi da Susanna Cenni, deputata del Partito democratico, alla vigilia dell’apertura dell’anno venatorio e in seguito alle ipotesi di modifica della legge quadro sulla caccia, ventilate da alcuni esponenti del Pdl.
“E’ tempo di apertura della stagione venatoria – si legge nell’interrogazione – , e come sempre, anche di ‘caccia’ al consenso dei cacciatori da parte di numerosi esponenti del Pdl, magari promettendo un ritorno indietro nella corretta cultura del prelievo venatorio, e riproponendo in molti casi un’idea di caccia elitaria, privatizzata e per censo”.
“La legge 157 del 1992 – prosegue la deputata del Pd -  ha rappresentato un punto di equilibrio avanzato e condiviso dalle associazioni venatorie, agricole ed ambientaliste. Tra i principi ispiratori della norma ci sono la tutela del patrimonio faunistico venatorio nazionale, la disciplina dell’attività attraverso parametri e dati scientificamente indiscutibili e la programmazione attenta del prelievo. Una legge avanzata che molte regioni hanno ben applicato con buoni risultati e che, certamente, nel quadro nazionale presenta luci ed ombre. E’ però impensabile che si proceda tout court ad un suo stravolgimento senza produrre un quadro esatto sulla sua applicazione. Quindi vediamone l’applicazione senza ‘fughe in avanti’ e, se ci sono punti da aggiornare, si apra un tavolo con le regioni, il mondo venatorio, agricolo e ambientalista per un suo aggiornamento”.

“In una fase – sottolinea Cenni – in cui il Paese si concentrerà sul federalismo, occorre procedere al trasferimento dovuto per le annualità che vanno dal 2004 al 2008 compresi, considerato che in questa materia le competenze sono di regioni e province. Mi attendo risposte certe e sollecite, utili per un lavoro serio, condiviso e non strumentale, che consenta l’apertura di un confronto capace di far evolvere ulteriormente le politiche venatorie, rispettando il principio della certezza delle norme e della sostenibilità”.

Category: Leggi/Politica

Comments (41)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. lucas scrive:

    Ah Susa’, invece di limitarti al foglietto passato dall’Arcicaccia, informati di più magari parlando con i cacciatori.
    Vedrai che la realtà di questa pessima legge che davvero andrebbe “stravolta”, e di corsa, è fatta di convenienze che non hanno niente a che vedere con “la tutela del patrimonio faunistico venatorio nazionale, la disciplina dell’attività attraverso parametri e dati scientificamente indiscutibili e la programmazione attenta del prelievo”…

  2. zirlo scrive:

    Ma chi è questa? Ci manca solo Paolini che si occupa di caccia così siamo al completo!!!!!!!!!!!
    Si mettesse dietro ai giornalisti di Montecitorio con i cartelli in mano così la pubblicità è assicurata.

  3. paolobenci scrive:

    quante belle parole…il pd

    Cacciatore come tanti di destra, ass.te tecnico ,stipendio base….mi sveglio alle 4 di notte per raggiungere in motorino una posta di ripiego (popolare) ai colombacci non pratico la caccia agli ungulati troppo costosa mi limito al popolarissimo cinghiale..in battuta ..non vado in riserva su fagiani perche mia moglie si inc.vola..costa troppo..Ora la sig Cenni mi spiega dove ostento elit, o dove esiste nella destra la caccia privatizzata o per Censo..(credo che alcuni estremi siano comuni in ogni ramo politico)
    La legge 157 ormai obsoleta a portato solo discordia nel mondo venatorio, a tal punto che ormai quelle ass.ni venatorie stanche di essere tirate per i capelli dal mondo politco, innamorato per interesse di governo a quello ambientalista , si sono dissociate preoccupandosi escusivamente della caccia e dei cacciatori. I dati e i parametri sono scientificamente discutibili e le spiego perchè..un tempo L’infs era direttamente sotto il controllo dell CONSIGLIO DEI MINISTRI durante il vs governo per espressa volonta dell min Pecoraro L’INFS è passato sotto le direttive del ministro dell’ambiente..ora ad intenditor poche parole, mi voglio spiegare meglio, se da studi di settore l’INFS certifica che é necessario o potrebbe essere riaperta la caccia allo storno (ESEMPIO) visto l’alto numero di esemplari secondo lei l’ex ministro verde lo poteva permettere?? ecco quindi finita l’iparzialità del dato infs.. .Concludo comunque che con quelle 600 mila firme nussuno vuole stravolgere stralciare o (tout court) effettuare fughe in avanti non è una gara e non siamo Talebani i nostri rappresentanti saranno lieti ti sedersi al tavolo delle trattative mantenendo quei principi della norma che tutelano il patrimonio faunistico venatorio.grazie

  4. Baghy scrive:

    Non si capisce come mai arrivano proposte a iosa da politici di tutti gli schieramenti, fino a qualche mese fa e quindi anche nel governo prodi parlare di caccia era tabù se non da parte del pecoraro che lo faceva come tutti sappiamo.Ora come ho già detto si sentono tutti paladini dei cacciatori, dove sta l’inganno? Guardi on Cenni che come si usa dire dalle nostre parti, per quei campi ci siamo già passati e abbiamo abbondantemente già dato, nulla di nuovo all’orizzonte quindi. Se mi permette le dò un consiglio, prima di mandare in Parlamento le sue proposte ce le faccia vedere, visto che poi a caccia ci dovremo andare noi, chieda al popolo cacciatore se sono d’accordo e non lo chieda solo al suo amico Veneziano, che non rappresenta tutti i cacciatori italiani, ma solo una frangia di “nonsocomechiamarli” ma non di certo cacciatori. Baghy

  5. secco64 scrive:

    Invito tutti voi a lasciare un commento all’illuminante iniziativa della Sig.ra Cenni in “veneziano” sul sito della medesima http://www.susannacenni.it

  6. valerio ercolini scrive:

    La legge 157/92 non e’stata voluta dalla stragrande maggioranza dei cacciatori,pertanto quello che Lei sostiene non corrisponde alla realta’delle cose.
    Le associazioni venatorie a cui Lei fa rifferimento hanno “svenduto”la vecchia legge 968 per la 157/92 ,per incamerare 5,16 euro a cacciatore, costringendoli a cacciare in recinti a pagamento targati ATC,e pagare di nuovo per accedere a questi carrozoni politici.
    Che questa legge i cacciatori non la volevano e risaputo ,ma il Suo partito insieme ad alcune associazioni venatorie a voi vicine hanno messo in croce la categoria penalizzandola con leggi e balzelli per farli smettere di andare a caccia,perche’volevate fare un favore alla componente anticaccia che milita al vostro interno.
    Trasferire i denari che i cacciatori pagano dallo stato alle regioni a mio parere e un “cappella”che con il tempo ci andra’ a penalizzare come e’successo con la legge 157/92.

  7. MICHELE scrive:

    ARRIVANO GLI EURPEI E LA S.RA SI FA SENTIRE,MA I CACCIATORI SONO ATTENTI! LE ASSOCIAZIONI CHE STIANO ATTENTI A NON FARSI ACCONTENTARE…… SICURAMENTE BASTA FAR RIFLETTERE IL MONDO VENATORIO DISTRATTO. IO MI IMPEGNERO’CON TUTTE LE MIE FORZE.

  8. pierpaolo scrive:

    On. Cenni
    é bene tacere se non si conosce l’argomento o perlomeno si limiti a fare dei cenni.

  9. massimo fedeli scrive:

    adesso si accorgono di noi, non sarà mica x il fatto ke la raccolta firme mette un po di pepe al c.. di qualcuno ? ci siamo anche noi cari politici, e non solo , anche le nostre famiglie, i parenti e gli affini quindi non siamo i soliti 800 mila ma molti di più.

  10. ilio scrive:

    On Cenni innanzi tutto complimenti almeno dalla foto sembra un bella figliola. Detto questo di caccia sarebbe opportuno che ne parlassero i cacciatori e la cacciatrici. Mi perdoni, ma nelle mie scorribande per monti e valli da più di 40 anni, in tutta Italia, isole comprese qualche volta mi è capitato di vedere cacciatrici in compagnia dei loro compagni cacciatori. Non ho mai avuto il piacere di incontrare Lei (forse perché non cacciatrice) o perché Lei On caccia in aziende faunistiche riservate agli alti ranghi della politica, ed ai paperoni della finanza , io povero operaio( prima) più povero pensionato ora, caccio in campo libero,da qui probabilmente il mancato incontro. Mi sia consentito un suggerimento, provi a leggere le leggi che regolamentano la caccia ma solo quelle Nazionali (se dovesse leggere, e disbrigarsi fra quelle Regionali, Provinciali, Comunali,dovrei ritirare quanto ho detto all’inizio,tanto il tempo che ci vorrebbe, che il suo bel visino sarebbe solcato da linee di espressione come un campo arato) e le confronti con quelle dell’On Berlato, concordate con la quasi totalità del popolo dei cacciatori,e ne tragga le conclusioni. Si alzi dal letto alle 3 del mattino, per trovare uno spazio libero(visto l’ampiezza del territorio liberi che ci avete lasciato) per esercitare la Sua passione e stia li tutto il giorno. Il giorno seguente prenda il suo fedele amico cane e si faccia una bella girata per boschi e valli magari nella bella (VERDE/ROSSA UMBRIA)e veda se riesce ad imbattersi con qualche bel faggiano promessoci dai gestori di A.T.C sin dal 1992, poi ci faccia sapere il risultato, sempre senza faziosità. Questo sarà un banco di prova e un bel biglietto da visita che certamente Le tornerà utile al momento di stilare e presentare la Sua riforma di legge. Con ossequi La Saluto

  11. danilo scrive:

    giuste considerazioni ilio! concordo

  12. Enzo scrive:

    …………………trasferimento alle regioni delle risorse derivate dalla tassa di concessione governativa per la licenza di porto d’armi per la caccia………..

    I soldi dei cacciatori, però, non sono sporchi di sangue, eh!!!

  13. Luigi Pescara scrive:

    carissima Susanna…. permettimi il confidenziale….
    vedo dalla tua foto che sei una ragazza abbastanza carina…..
    Posso permettermi di invitarti una serata a cena???
    Magari la sera prima dell’apertura alla caccia stanziale…. così non correrai rischi di tipo ormonale (relativi ai miei ormoni…) perchè la mia passione è in quella serata rivolta alle domande ed alle ansie per il giorno successivo….
    Quest’anno il giorno dell’apertura andrò a caccia nell’ambito di Sulmona…. oggi sono riuscito ad ottenere il tesserino, dopo la riunione per l’ammissione fatta dai signori tuo compagni di partito solo ieri sera, ho perso la mattinata per il ritiro del tesserino, vivo vicino Pescara e quindi tre quarti d’ora d’auto da SUlmona, segretaria neoassunta e subito piena di problemi…
    fila alle poste per pagare l’obolo di 60 euro (ed è il sesto ambito che pago…. Abruzzo terra di Parchi, terra verde, terra di centrosinistra finalmente sulla via delle patrie galere… vedi del turco…)
    fila alla provincia per il timbro sul tesserino regionale…..
    mattinata sprecata…. lavoro perso… già.. ma io sono un libero professionista… posso permettermelo….
    giusto per veder correre i miei cani domenica mattina dietro un fagiano morto pronta caccia… liberato domani mattina… si proprio così DUE GIORNI PRIMA DELL’APERTURA…..
    E tu … dolcissima Susanna????
    Hai preso molti voti…. (per fortuna non quelli monastici….) guadagni uno stipendio da favola…. non hai problemi di pensione…
    e ti limiti a trasmettere comunicati di associazioni che di venatorio hanno solo la rapina ai danni dei poveri iscritti????
    Rinnovo il mio invito….
    così magari dopo una serata a cena…
    dopo la notte insonne in attesa della sveglia (e a far niente altro.. per carità… già trioppo stress).. e magari una giornata di caccia PROGRAMMATA, benedetta dalla “legge 157 del 1992 – come prosegue la tua nota – ha rappresentato un punto di equilibrio avanzato e condiviso dalle associazioni venatorie, agricole ed ambientaliste. Tra i principi ispiratori della norma ci sono la tutela del patrimonio faunistico venatorio nazionale, la disciplina dell’attività attraverso parametri e dati scientificamente indiscutibili e la programmazione attenta del prelievo….”
    magari prima di fare un intervento in tale materia e la relativa figuraccia, magari la materia la studiavi un pochino…..
    Un saluto…. Luigi

  14. FIORE scrive:

    @ ilio

    ma la pPrestigiacomo e la Caretta non le ho incontrate!!

    dai non mi fare certi assist!!

  15. lucas scrive:

    Grande Luigi Pescara! Unisci l’utile al dilettevole…
    Hai visto mai ci casca…

  16. FIORE scrive:

    cos’ha detto di strano, a già ma mica leggete appenavedete le gigle parte l’offensiva!!!

    non ci siamo, proprio.

    commentare l’articolo grazie!!

    cos’è che non vi torna

    bla bla bla specificare quello che volete contestare!!!

  17. Fabrizio69 scrive:

    arrivano gli europei? ma non li abbiamo già giocati un tre mesi fa????? :)

  18. Luigi Pescara scrive:

    Dilettevole???? mi spieghi in che parte del mio intervento lo vedi???
    Salutoni ed in bocca al lupo per domenica…

  19. FIORE scrive:

    lasciamo stare la patrie galere che qualcuno le evita e qualcuno le fa

    poi potevi partire prima per la grande passione che nutri fai domanda un pò anticipatamente almeno il bollettino lo paghi con calma!

    i fagiani immessi il giorno prima forse li trovi dalle tue parti qui ci sono covate di coppie immesse a gennaio!!

    specificare bene non andiamo a vanvera senno si rischia di fare la figura che imputate alla Susanna

    se nonsi era capito era per Luigi Pescara

  20. massimo fedeli scrive:

    sig. fiore ma lei pensa sempre a se stesso, se da lei ci sono covate qui nel lazio non abbiamo neanche quelli lanciati pronta caccia e allora? non pensate sempre al vostro orticello la penisola è lunga e larga, vede io lo so come la pensa politicamente , e quindi proprio le sue idee ci dovrebbero trovare daccordo, pari opportunità x tutti o sbaglio?

  21. Luigi Pescara scrive:

    caro Daniele… ma che fai censuri di nuovo???

  22. Luigi Pescara scrive:

    ho mandato per quattro volte un commento….
    una risposta al FIORE di campo….
    ma a qualcuno non piace… e mi viene censurato!!! complimenti Daniele….

  23. Luigi Pescara scrive:

    nemmeno a pezzi…
    alla faccia della libertà di espressione!!!

  24. Fabrizio69 scrive:

    x luigi pescara

    non per difendere, ma non mi risulta Daniele censuri nessuno…sei sicuro non sia scattato il “blocco automatico” che riguarda “parolacce, riferimenti politici ecc.ecc.”?

  25. Mario scrive:

    e da mezzogiorno che non mangio per la sconparsa di un pecoraro,scusate vi saluto e ora di cena.-

  26. Luigi Pescara scrive:

    parolacce?? riferimenti politici???
    c’erano i riferimenti politici… ma li ho tolti ed è stato censurato lo stesso…
    Inoltre… non è la prima volta…
    preferisco non insistere e non frequentare più questo forum….

  27. LUPINOLENGU scrive:

    Per Luigi Pescara:
    se vuoi un consiglio non perdere tempo con Fiore,lo fa apposta.Io lo chiamo “il disturbatore”come quel Paolini che appare in tv dietro i giornalisti.Ci vorrebbe un Frajese o un Mattioli…

  28. danilo scrive:

    fiore,ma ti rendi conto che da parte della sinistra italiana non si e’ mai sentito parlare di miglioramenti della caccia e comunque ma sentito parlare a favore della caccia;solo contro o al massimo cercando di mantenerla com’e’….che bello essere da quella parte per gli ambientalisti
    ma tu come fai ad esserlo essendo cacciatore,comunque so che sei in buona fedee comunque gli operai loro non li hanno mai difesi,solo a parole…ma tu che frutti hai raccolto dal loro operato?

  29. valerio ercolini scrive:

    X Luigi Pescara.
    Chiedi a Daniele le Mail di Fiore,cosi potrai dirgli tutto quello che vuoi e che si merita.

  30. FIORE scrive:

    @ Massimo Fedeli

    giusto, pari opportunità per tutti,
    ma non vorrei sembrare scortese, bisogna che ci siano persone responsabili e corrette che si fanno un mazzo tanto, per far si che nel territorio si possano trovare lepri e fagiani ( non polli). non voglio offendere quindi mi limito a dire che in alcune zone della penisola ci sono per sone come quelle sopracitate in altre no!

    posso anche aggiungere che il tanto sbandierato federalismo!!! viene usato solo per fini fiscali, mentre per quel che riguarda il territorio (ATC) allora piace di più lo statalismo. mi viene da pensare che chi ha sfruttato il territorio per fare soldi, con industrie cementificazione senza regole agricoltura intensiva ect ect non ha più terreni per la caccia ma aimè ha ancora questa passione.

  31. massimo fedeli scrive:

    x fiore è così non ci sono più terreni x selvatici veri, iverdi tanto difensori del territorio qui nel lazio sono diventati palazzinari,sia con la sx ke con dx, qui veltroni prima di lasciare ha approvato il piano regolatore in due ore, riempiendo di cemento le uniche aree fuori roma, le altre sono parchi e tanti saluti alla caccia, saremo costretti a tirare a due tordi, tre allodole, e se cè lo permetteranno a quattro stornacci, saluti da massimo, 38 anni di caccia .

  32. FIORE scrive:

    Massimo allora non mi sono spiegato bene!!! servono le PERSONE ONESTE non le bandiere!!

    saluti fiore 42 anni di osservazioni

  33. FIORE scrive:

    @ Danilo

    sto da quella parte perchè rispecchiano più il mio modo di vedere le problematiche e quindi le soluzioni del quotidiano, per quel che riguarda la caccia non mi posso certo vantare e elogiare l’arcicaccia ( anche se qualcosa di buono l’ha pure fatto come l’articolo che ho postato, sull’insegnamento delle scolaresche)posso certo fare anche una balla di critiche, a partire dall’ormai cronico modo di porsi e cioè sempre con un certo timore o di cercare di agire senza farsi notare oppure troppo accondiscendenti con associazioni “troppo ” ambientaliste fino a sacrificare l’interesse stesso degl’associati, mi dirai e ti sembra poco? no non è poco ma preferisco cercare di migliorare queste persone che andare dietro al canto delle sirene che serve solo a perdere tempo e creare confusione che no giova a nessuno

    saluti

  34. Giusti Giacomo scrive:

    Ho avuto il pc guasto per quasi un mese,speravo che al mio ritorno in….. campo,Fiore fosse cambiato,ma niente da fare!!!GRANDE FIORE!!!!!!!

  35. ilio scrive:

    X Fiore non è la prima volta che mi tiri dentro, e già ti ho detto che se voglio dialogare con qualcuno, indirizzo il post. I miei post indirizzati a te, sono solo quelli di risposta alla tua invadenza. Vedi Fiore come puoi pretende di vedere la Sig.Carretta (Seguace di Diana), e dell’On Prestigiacomo (non so se seguace di Diana, ma certamente non promotrice di riforme venatorie) se la tua caccia si svolge dalla finestra di casa, con i polli colorati nel tuo giardino che ti ha regalato la tua associazione per farti parlare bene di loro. Io sono Umbro, la Regione, le Province gli A.T.C, sono da sempre gestiti dai tuoi degni compagni e la selvaggina cosiddetta nobile e quasi inesistente. Che le persone preposte alla guida della caccia siano degli sfaticati, degli incompetenti,dei menefreghisti,degli approfittatori degli imbroglioni o delle persone correttissime non lo so e non lo voglio sapere, quello che è certo che giri giornate intere senza incontrare nulla che assomigli vagamente a selvaggina nobile. Ora caro Fiore non costringermi ad essere offensivo ulteriormente non interpellarmi più fra me e te non ci può essere dialogo. Saluti e in bocca al lupo per domenica.

  36. FIORE scrive:

    Grazie Ilio ricambio l’in bocca al lupo,

    ma a volte mi sento in dovere di dire la mia su certe questioni che se citate solo da una campana non sono ne reali ne credibili

    saluti

  37. FIORE scrive:

    @ Giusti

    non ce le dare le martellate sul pc sennò si guasta, oggi, sono stato veramente tremendo domani vieni a cena?

  38. ilio scrive:

    Non so se provare indignazione o compassione verso alcuni cacciatore di sinistra: partendo dal presupposto che sono pochi coloro che usufruiscono di clientelismi vari, la quasi totalità sono cacciatori comuni come tutti noi, come possono accettare di pagare balzelli per poter allontanarsi di qualche km da casa per cacciare la migratori in un sito magari più redditizio, pagare tasse esorbitanti per la licenza,essere braccati dalla vigilanza come de ladri, accettare sanzioni amministrative e penali, che in proporzione non vengono applicare ne ad evasori fiscali e beceri delinquenti, come si può accettare un cacciatore migratorista ,che la propria Ass. ven. vuole toglierla per dare spazio allo stanzialista, come può accettare che la stessa vada a braccetto con gli ambientalisti, che cercano in tutti i modi possibili di farla chiudere, ricattando chi non vuole rispettare le loro direttive,come si può accettare che ci sono stati tolti i migliori mesi di caccia, a tante altre cose che ci ha regalato questa legge. Capisco che la fede politica si può paragonare alle fedi calcistiche, ma qui non stiamo parlando di calcio, che in un modo o nell’altro si può recuperare, qui si parla di caccia, e se perdiamo questo treno penso, e ne sono convinto, che un altro non ne passerà, almeno a stretto giro di tempo, riservando la fede politica per altre occasioni che certamente non mancano. La caccia unico sfogo, dopo giornate travagliate e colme di frustrazioni che ognuno di noi deve subire per in motivo o l’altro, dovrebbe essere un attimo di pace e di rilassamento anziché una giornata peggiore delle altre. Non mi capacito di questo astio di questo sbeffeggiamento nei confronti di chi sta tentando di darci qualche giorno di serenità non chiedendo in cambio nulla nè soldi nè poltrone. Forse perchè il promotore è di una parte politicamente avversa allora ci si comporta in questo modo ma cosi facendo e come quel tale, che per fare dispetto alla moglie si tagliò i gioielli di famiglia.

  39. Giusti Giacomo scrive:

    Si fiore!Sei stato micidiale!Ti ringrazio,ho letto della cena,ma anche se l’avessi saputo prima non sarei potuto venire perchè la mi sorella non c’è,e io devo stare con la mi mamma che è un pò acciaccata.Mi raccomando,mangiate e divertitevi.

  40. FIORE scrive:

    @ Giusti Giacomo

    capisco, so cosa vuol dire

    saluti e in bocca al lupo!!!

Leave a Reply


4 + = 12

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.