Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Umbria, battute di contenimento

| 10 settembre 2008 | 3 Comments

FEDERCACCIA UMBRA
Sezione provinciale di Perugia

C O M U N I C A T O    S T A M P A
Battute di contenimento al cinghiale: nessuna responsabilità di Federcaccia
In merito alle battute di contenimento al cinghiale, programmate dalla Provincia di Perugia per i giorni 14 e 18 settembre, Federcaccia tiene a precisare quanto segue:

  • In data 3 settembre scorso la Provincia di Perugia ha indetto una riunione, convocando le associazioni venatorie per parlare di prelievi di contenimento sulla specie cinghiale. Nella riunione è stata prospettata dalla Provincia la necessità di effettuare le battute al suide nelle date del 7, 21 e 28 settembre, in quanto la presenza di questo selvatico ha già comportato danni alle colture per circa 700mila euro sul territorio provinciale
  • La Federcaccia sia regionale che provinciale di Perugia, intervenendo sull’argomento, pur avendo espresso le proprie forti perplessità in merito a tutta l’iniziativa, ha fatto mettere a verbale che, prendendo atto della necessità di limitare i danni, sarebbe stata favorevole a battute mirate laddove questi erano stati effettivamente registrati, con il coinvolgimento delle squadre cui erano stati assegnati i corrispondenti settori
  • In ogni caso, Federcaccia si è dichiarata favorevole allo svolgimento delle battute di contenimento nei giorni 7 e 14, mentre perplessità è stata espressa sul giorno 21, data dell’apertura generale della stagione venatoria. Eventualmente, Federcaccia si è detta disponibile a valutare la necessità di effettuare ulteriori battute il giorno 28.
  • Nella riunione del 3 settembre scorso non si è parlato mai di battute infrasettimanali, tanto meno per il giorno 18. Solo successivamente abbiamo appreso le modalità con cui la Provincia intendeva svolgere le battute medesime, coinvolgendo tutte le squadre su tutto il territorio.

Pertanto, alla Federcaccia non si può ascrivere alcun coinvolgimento riguardo la scelta della Provincia e degli Atc.
Tranquillizziamo comunque tutti quei cacciatori che, per motivi di lavoro o perché non hanno ancora rinnovato la licenza, non potranno partecipare alle battute di contenimento infrasettimanali: nessuno sarà penalizzato in occasione di futuri analoghi provvedimenti, che comunque ci auguriamo non renderanno più necessari.

Perugia, 10 settembre 2008
Ufficio Stampa Federcaccia Umbra – Sezione provinciale di Perugia

Category: Federcaccia, Umbria

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Antonio Pinotti scrive:

    Al gentile sig.DI Marco Segretario Regionale Federcaccia.
    Condivido il comunicato.Far coincidere la preapertura della caccia al cinghiale, con l’apertura generale sarebbe stata una cosa oltremodo negativa.
    Bisogna ragionare poi, se con le battute di contenimento,nel momento in cui si opera giustamente per lenire i danni per l’agricoltura, si arreca nel contempo delle alterazioni alla fauna stanziale. Quali danni?.” A pensar male alle volte ci s’indovina” recita un vecchio proverbio!In ogni caso un fatto è certo,i siti della territorialità della selvaggina stanziale vengono modificati in modo “CRUENTO”,proprio alla vigilia dell’apertura generale.
    Cordiali saluti.

  2. ilio scrive:

    Noi cacciatori Umbri e più precisamente Ternani viviamo in un ‘oasi felice. Non un dirigente delle famigerate aa.vv riconosciute e tantomeno quelle non riconosciute si degnano di commentare alcun che, immobilismo totale e assordante silenzio. Non facciamo parte dei cacciatori di serie A e nemmeno di serie Z, nessuno si degna di divulgare notizie in rete, visto che questo mezzo è in grato di raggiungere centinaia e centinaia di cacciatori. Non esistiamo proprio ,ci cercano solo al momento del voto e del rinnovo tessere. Il nostro A.T.C è in regola su tutto o è come FI4? Il balzello pagato all’A.T.C è servito per coprire le spese di gestione o c’è uscito qualche € per immettere qualche pollo colorato e sono di ottima,buona,o di
    Scadente qualità come sovente accade?E giusto o no l’apertura alla caccia di selezione come previsto dalla regione? E centinaia di altri problemi che regolamentano la caccia a livello nazionale e in Umbria?
    Grazie a tutti coloro che in un modo o nell’atro sono coinvolti a vario titolo nel settore caccia. Grazie di nuovo , ci rivedremo alle prossime elezioni amministrative e
    al rinnovo dei quadri dirigenti di qualche aa.vv.

  3. ilio scrive:

    Chi vul capire capisca. Riferito a Umbri che operano in Toscana e Umbri che operano in Umbria

Leave a Reply


7 + = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.