Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Avanti senza Enalcaccia

| 29 agosto 2008 | 25 Comments

Come riceviamo e cosi’ pubblichiamo
***

Il presente comunicato stampa e’stato pubblicato dal giornale La Nazione ed il Tirreno di oggi venerdi’29 agosto nella cronaca di Carrara, questi i titoli:

  • Ercolini: Avanti con la nostra battaglia senza Enalcaccia
  • CONFAVI all’attacco:questa legge rischia di far scomparire le doppiette.

Abbiamo appreso ieri che l’ Enalcaccia Nazionale si e’chiamata fuori dalla raccolta firme con la “Petizione Popolare” per modificare e migliorare la legge sulla caccia, la famigerata 157/92, che ha decimato drasticamente i cacciatori italiani.
L’Enalcaccia ribadendo la Sua estraneita’ all’accordo svoltosi in una riunione a Bologna il 18 agosto 2008, smentisce il Suo Vicepresidente Cicognini il quale ha contribuito fattivamente a presentare proposte integrative al testo “Berlato”, adottato come base di partenza sul quale lavorare.  Avevano partecipato alla riunione del 4 agosto e 18 i rappresentanti di ANLC, ANUU, CONFAVI e ENALCACCIA. A rappresentare l’Enalcaccia c’era il vice presidente Roberto Cicognoni che ha affermato, in quella riunione, di essere stato delegato a rappresentare la sua associazione dal Presidente Cardia.
Insieme al Vicepresidente Cicognani vi era  il sig. Saldan, entrambi hanno lavorato con gli altri dirigenti per integrare il testo delle modifiche alla 157/92 elaborato dall’on.Sergio Berlato e dal popolo cacciatore.
Certo  non fa  onore ad una associazione come l’Enalcaccia “rimangiarsi” quanto detto e fatto in quella riunione, tanto piu’che  dalle dichiarazioni della Presidenza Nazionale vengono lanciati moniti per le schede nuove le quali potrebbero essere usate con il logo dell’Enalcaccia, perche’a Suo dire nessun assenso e’stato dato in proposito.
Non fa certo paura alla Confavi e le altre associazioni venatorie che hanno aderito alla “Petizione Popolare” raccogliere firme anche senza la collaborazione dell’Enalcaccia, questa associazione si assumera’ la responsabilita’ di aver fatto marcia indietro nei confronti di tutti i cacciatori, per tentare di avere una legge sulla caccia migliore di quella attule.
Vorra’ dire che continueranno la raccolta firme solo CONFAVI, LIBERACACCIA e ANUU, senza il loco su i moduli per le firme dell’Enalcaccia, onde evitare che le firme vengano annullate.
Valerio Ercolini
Delegato provinciale CONFAVI.

Category: CONFAVI, Enalcaccia

Comments (25)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. SERGIO BERLATO scrive:

    Le firme sono valide indipendentemente dal fatto che sul modulo ci sia un logo in più o in meno.
    Il sottoscrittore aderisce alla Petizione ed al motivo per il quale gli si chiede di sottoscrivere il modulo.

    Procedete tranquilli con la raccolta firme ed spedite i moduli.

    Buon lavoro.

    Sergio Berlato

  2. renzo scrive:

    Allora quelle spedite precedentemente e che riportano il logo Enalcaccia vengono automaticamente annullate ?
    Tipica storia italiana, pare un film del grande Sordi
    Solo che è realtà
    Che schifo . !
    Renzo
    NON CHIEDETEMI MAI PIU IN FUTURO UN VOTO ,PER NESSUNO .

  3. SERGIO BERLATO scrive:

    Noi confidiamo ancora che l’Enalcaccia confermi l’impegno assunto a Bologna e risolva quanto prima i suoi problemi interni.
    Le gelosie tra dirigenti della stessa associazione non devono prevalere sugli interessi e sulla tutela dei diritti dei propri associati.
    Basta suggerire ai giornalisti di limitarsi a fare il loro mestiere ed ai dirigenti il compito di assumersi la responsabilità delle scelte fatte consapevolmente su preciso mandato di chi li ha delegati.

    Io aspetterei a dare per persa l’Enalcaccia.
    Lasciamo che i dirigenti di questa importante associazione si chiariscano tra di loro e vedrete che forse il buon senso, la correttezza e la coerenza alla fine prevarranno.

    Intanto procediamo con la raccolta firme: il traguardo delle 500.000 è quasi raggiunto.

    Buon lavoro.

    Sergio Berlato

  4. Fabrizio69 scrive:

    magari quando hanno finito di chiarirsi, ce lo facciano sapere!

  5. fabrizio scrive:

    un appello ai cacciatori-anticaccia e amici di Pecoraro Scanio:

    smettete di andare a caccia!!

    perche’ se la vostra passione non vi trascina a difendere la caccia, vuol dire che non vale nulla e che per voi la caccia e’ solo un hobby.

    ma allora e’ meglio collezionare francobolli!!!

    non volete la riforma della legge,

    criticate chi si adopera per la causa comune,

    scoraggiate chi ha voglia di fare e disseminate sfiducia con la vostra acredine, spesso politicamente interessata.

    ma come fate a definirvi cacciatori ????

    fabrizio

  6. massimo zaratin scrive:

    Forse devono elaborare anche loro una bozza… :)
    Orsù, lasciamogli il tempo!

  7. Fabrizio69 scrive:

    x fabrizio…
    ma questa non l’avevi già postata??

  8. Fabrizio69 scrive:

    x massimo
    e poi che fanno? raccolgono le firme per farcela leggere? :)

  9. massimo zaratin scrive:

    x Fabrizio…
    No, no… l’importante è dire: Io c’ero! tutto ciò nasce dal pensare: in quale modo però ci sono stato?
    …e siccome vogliamo esserci sempre un pò di più, dobbiamo per forza di cosa sentirci vivi e per sentirci vivi dobbiamo esserci dentro a tutti i costi…costi quel che costi ;)
    …anche a costo di mandare all’aria tutto, così un giorno potremo dire…
    …io c’ero, ed ho rovinato tutto…però ci sono stato alla grande!

    Saluti.

  10. Mauro Di Tosto -CPA Roma- scrive:

    Popolo dei cacciatori praticanti non abbiate timore e proseguite con la raccolta firme…
    anche perchè il Presidente Enalcaccia Dott. Cardia..(nominato,dal Prof. Prodi ex Presidente del Consiglio, a Presidente Consob,quale organo di vigilanza sulle banche)..non credo che abbia tempo da dedicare al mondo venatorio…pertanto credo che il popolo dell’Enalcaccia dovrebbe riflettere molto!!!
    saluti da Mauro Di Tosto Dirigente -CPA Roma-

  11. paolobenci scrive:

    prendiamo tempo e riflettiamo, vorrei suggerire a tuti di seguire il consiglio dell’on Berlato aspettiamo chiarimenti in merito (CHIARIMENTI ALL’INTERNO DI ENALCACCIA)SE SI TIRASSERO FUORI COMPLETAMENTE SAREBBE DELETERIO ANCHE PER I PROPRI SOCI CHE SONO IMPEGNATI A RACCOGLIERE FIRME NOI COMUNQUE CONTINUIAMO IL TRAGUARDO è VICINO…

  12. colombaccio lucano scrive:

    mo sto cr….no del presidente perchè non parla?? comunque mi avete fregato quest’anno con la tessera, e aspetto l’anno prossimo con trepidazione con la voglia di cambiare associazione.
    UN APPELLO ALLA CONFAVI
    perchè non mettete un vostro delegato anche da noi in basilicata come associazione per le prossime tessere, così imparano sti stronzi. grazie

  13. Andrea (pe) scrive:

    CARI AMICI IO CONSIGLIEREI IN QUESTO MOMENTO DI RIMANERE ESTREMAMENTE UNITI E DI RACCOGLIERE PIU FIRME POSSIBILI,ANTEPONIAMO LA NOSTRA PASSIONE AI LORO MARCI INTROITI ECONOMICI…..MA VI PARE POCO IN MENO DI DUE MESI AVER STANATO LE ASSOCIAZIONI ANTICACCIA…CAPITANATE DAL SIG. TIMO E LA SUA ORMAI MORIBONDA FEDERCACCIA!!!

  14. fabrizio scrive:

    per massimo zaratin

    scusa tanto, ma mi pare che se qualcuno deve riflettere -e molto- quello sei proprio tu col tuo atteggiamento da professorino.

    prova a fare una onesta comparazione fra l’ operato delle varie AA.VV. e informati su come si caccia in altri paesi europei e sul loro calendario venatorio.

    e infine prova a valutare se la politica del “capo chino” e del rassegnato silenzio di fronte alle menzogne di quattro fanatici ignoranti (di cui molti cacciatori sono succubi) ha fatto bene o ha fatto male alla caccia e ai cacciatori.

    usa il tuo cervello, e non i luoghi comuni di chi vuole distruggere la caccia dall’ interno.

    buona caccia

    fabrizio

  15. massimo zaratin scrive:

    x Fabrizio…

    …ti perdono (ovviamente in senso buono) solo perchè non hai capito un accidente del tono sarcastico usato nel mio precedente post ed io credo sia sempre brutto ed imbarazzante dover spiegare una barzelletta che non si è capita! ;)

    Prova a rileggermi…

  16. falco scrive:

    Lo avevo già scritto precedentemente le richieste devono essere risolvibili se si continua così va a finire come l’altra volta!!!! il povero Alemanno dovette rimettere nel casstto la modifica della 157.
    Fatela finita di sparare addosso alle AAVV ed in particolare alle 2 più rappresentative, Questo è un segno di debolezza e fatta da integralisti a cui veramente NON STA’ A CUORE LA CACCIA. Se ci uniamo si potrà ottenere qualche cosa così la vedo molto dura.

  17. Mauro Di Tosto -CPA Roma- scrive:

    Caro falco ci dica lei se ha qualche via d’uscita!!!…..
    Io non ne vedo e comunque non tiri in ballo il buon ALEMANNO perchè non per colpa sua dovette fare retromarcia!!? pertanto la invito
    a ponderare e se le conosce dica le cose come stanno altrimenti…???
    Io le posso solo dire che questa è l’unica ed ultima spiaggia altrimenti ci dovremo rassegnare ad andare a caccia come vogliono lorsignori…FIDC-ARCICACCIA-ITALCACCIA-ENALCACCIA e cioè rinchiusi negli ATC. o a caccia con le Agenzie di Viaggi Venatori gestiti da coloro che non vogliono il cambiamento….
    Caro Falco contribuisca a raccogliere le firme il mondo Venatorio….( pressochè totale)…
    gliene sarà grato!!
    Un saluto Mauro Di Tosto Dirigente -CPA Roma-

  18. DAVIDE scrive:

    Caro Mauro, non è certo nello stile di un dirigente, la sua esternazione,credo proprio che Falco abbia ragione.Se si potesse per una vota riunire tutte le associazioni di categoria le farebbe proprio schifo?

  19. Mauro Di Tosto -CPA Roma- scrive:

    No caro DAVIDE NON MI FAREBBE SCHIFO PER NIENTE anzi se Lei sfogliasse attentamente dei miei post o meglio ancora quelli della CONFAVI si accorgerebbe che siamo fortemente per l’unificazione del mondo Venatorio…che però non vuol dire a tutti i costi!!!
    Vi rammento anche che alcune AAVV cosiddette riconosciute(e lei sà benissimo di chi parlo..)
    non aderiscono alla raccolta firme per la modifica delle leggi 157/92 394/91 e del decreto sulle ZPS/SIC…quindi rivolga altrove le accuse di esternazioni se non altro perchè io come il CPA-CONFAVI siamo sicuri e non tentenneremo mai di fronte alle accuse strumentali di voler disgregare il mondo Venatorio…pertanto la invito a leggere meglio i miei post e avanti con la raccolta firme malgrado i disgregatori!!?!
    Un fraterno saluto a tutti coloro che vogliono
    unire il mondo venatorio….me compreso,…
    attenzione però non a tutti i costi!!!
    Mauro Di Tosto Dirigente C

  20. Mauro Di Tosto -CPA Roma- scrive:

    No caro DAVIDE NON MI FAREBBE SCHIFO PER NIENTE anzi se Lei sfogliasse attentamente dei miei post o meglio ancora quelli della CONFAVI si accorgerebbe che siamo fortemente per l’unificazione del mondo Venatorio…che però non vuol dire a tutti i costi!!!
    Vi rammento anche che alcune AAVV cosiddette riconosciute(e lei sà benissimo di chi parlo..)
    non aderiscono alla raccolta firme per la modifica delle leggi 157/92 394/91 e del decreto sulle ZPS/SIC…quindi rivolga altrove le accuse di esternazioni se non altro perchè io come il CPA-CONFAVI siamo sicuri e non tentenneremo mai di fronte alle accuse strumentali di voler disgregare il mondo Venatorio…pertanto la invito a leggere meglio i miei post e avanti con la raccolta firme malgrado i disgregatori!!?!
    Un fraterno saluto a tutti coloro che vogliono
    unire il mondo venatorio….me compreso,…
    attenzione però non a tutti i costi!!!
    Mauro Di Tosto Dirigente -CPA Roma-

  21. falco scrive:

    ritengo che gli intervento del sig.di tosto siano di estrazione radicale.Il Buon Alemanno dovette allora rimetter ela proposta dimodifica della 157 perchè non aveva i numeri per effetuare la modifica . oggi se le cose continuano così sarà ancora peggio.
    Il tar del trentino sulla caccia di selezione alla marmotta ne un evidente segno della situazione in cui stiamo vivendo.
    serve il diritto della certezza e la modifica della legge la ritengo giusta ma le proposte devono essere serie ed al passo con i tempi in considerazione della realtà attuale che non mi sembra come voi la vorreste fare apparire rosea, tuttaltro a mio avviso.
    Il fatto che Enal caccia si sia defilata ne è la prova tangibile che le richieste che vanno avant sono irragiungibili.
    iniziamo a fare un discorso serio : premesso che la programmazione è la chiave di volta iniziamo con serie proposte fuori dai canoni della polica di M…a.Il resto non conta. Ora è il momento del teseramento e l’impegno rpincipale per qlcuni è solo quello poi il resto è…..noia ma nonè così . Sveglia occhio a coloro che intendono proporre cose irraggiungibili. Sarabbe bello riavere la 968 !! aggiornata ai tempi di oggi ma indietro non si torna!!!!!

  22. to scrive:

    X Falco e X davide

    Alla situazione attuale bisogna partire dal fatto se l’attuale legge soddisfi o no le aspettative dei cacciatori.
    Se è soddisfacente allora fanno bene le AA.VV. più rappresentative a snobbare le proposte di modifica della legge, invero se (come si evince dai commenti e dalle firme di innumerevoli cacciatori) non è all’altezza delle prerogative dei praticanti allora queste due AA.VV. si dovrebbero sedere attorno ad un tavolo con coloro che hanno intrapeso la modifica della legge e discutere o quantomeno(se non d’accordo su alcuni punti) contribuire a migliorarla con proprie idee.
    L’invito gli è stato rivolto ma loro non hanno voluto accettarlo e come ben saprete per aver una convergenza di idee o un confronto bisogna essere in due.
    Proprio quello che loro ostinatamente non hanno voluto ma cosa più grave è che non ha fatto seguito nemmeno una loro proposta il che fà pensare che per loro questa legge và bene.
    Per voi và bene?
    Se come penso non lo è allora l’unico modo per cercare di vincere questa battaglia è emarginare quelle AA.VV. che contrastano con la nostra volontà .
    In che modo?
    Con l’unico modo a noi possibile.

    EMIGRIANDO CON LE TESSERE IN AA.VV.che cercano o perlomeno tentano di tutelarci.

    Antonio

  23. DAVIDE scrive:

    Il mio intervento era rivolto alla risposta che il sig Mauro aveva rivolto al sig Falco, da parte mia un pò troppo assolutistica.Non contesto nel modo più assoluto il modo di agire da parte di confavi e le altre associate,ma mi viene spontaneo pensare che il male delle altre associazioni non viene dalla base ma solo dai vertici.

  24. falco scrive:

    x antonio e davide
    Mi accorgo che parlando il buon senso viene avanti serve solo far capire che la mediazione come sempre è la miglior soluzione a ogni cosa.

  25. VINCENZO scrive:

    PECCATO CHE HO INTRAPRESO LA RACCOLTA DI FIRME IN RITARDO, QUESTO GRAZIE ALLA SEGRETERIA PROVINCIALE ENALCACCIA (VERGOGNA), SONO SODDISFATTO COMUNQUE, IN QUANTO IN POCHI GIORNI HO RAGGIUNTO UN OTTIMO RISULTATO DI RACCOLTA FIRME, QUESTO PER LA DIFESA DEI CACCIATORI DEL MIO PICCOLO PAESE IN PROVINCIA DI FROSINONE E PER TUTTI I CACCIATORI ITALIANI. SPERIAMO CHE QUESTA VOLTA I NOSTRI SUPERIORI E ……… DI ALCUNE AA.VV. VEDI SOPRA, NON INTRALCINO IL CAMMINO VERSO UNA FUTURA DIGNITA’ VENATORIA DI CHI LA VIVE VERAMENTE PER PASSIONE E NON PER ALTRI SCOPI.
    GRAZIE AI VERI PROMOTORI DELLA PETIZIONE.

Leave a Reply


+ 5 = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.